Scherzo



13
novembre

Le Iene, scherzo a Marco Travaglio sul figlio al GF Vip. Lui sclera: «Trasmissione di sfigati morti di fama che mettono in piazza le loro mutande» – Video

Le Iene, scherzo a Marco Travaglio

Non ho parole, sono sconcertato. Allibito“. Lo sguardo attonito, perso nel vuoto: Marco Travaglio non ci poteva credere. Suo figlio Alessandro concorrente del Grande Fratello Vip, tra Cristiano Malgioglio e Carmen Di Pietro? Uno smacco troppo grande, una follia totale. Stavolta Le Iene hanno messo a segno un bello scherzone, facendo credere al direttore del Fatto Quotidiano che suo figlio avrebbe preso parte al reality show di Canale5. La reazione del giornalista, che non ha risparmiato parole pesanti al programma Mediaset, è stata trasmessa ieri sera su Italia1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




29
aprile

Il Telefono Rosa contro Amici per lo scherzo ad Emma: «Non si può fare della cultura della violenza un soggetto per una gag»

emma amici scherzo

Lo scherzo ad Emma

Il Telefono Rosa attacca Amici. L’Associazione Nazionale che combatte contro la violenza sulle donne non è riuscita a restare indifferente di fronte allo scherzo a sfondo erotico che, durante lo scorso Serale, è stato orchestrato ai danni di Emma Marrone. Attraverso un post pubblicato via Facebook, la Onlus ha voluto prendere le distanze dalle immagini mostrate sabato sera, definendo l’episodio in questione una “inaccettabile leggerezza” e invitando la produzione stessa a tornare sui suoi passi e a chiedere ufficialmente scusa.


31
gennaio

ALBERTO MACCARI (TG1) AL FINTO BOSSI: PUO’ CONTARE SU UN AMICO, SPERIAMO NEL CDA (AUDIO)

Alberto Maccari

Sarà un’autentica prova di forza, uno spareggione all’ultimo voto. Con la seduta di oggi pomeriggio, il Cda di Viale Mazzini dovrà decidere se approvare o meno le nomine proposte da Lorenza Lei per le ambite poltrone del Tg1 e della Tgr. Alla guida del notiziario di Rai1 dovrebbe essere confermato Alberto Maccari, mentre ai Tg Regionali andrebbe Alessandro Casarin.

Le opposizioni si sono già dette contrarie ed il Presidente Garimberti ha espresso le proprie perplessità. Ma Donna Lorenza intende proseguire sino al voto finale. Il DG ha difeso le sue proposte, spiegando di aver raggiunto la decisione su Maccari in totale autonomia e aggiungendo che l’azienda avrà diritto di recesso sul suo incarico senza penali.

Secondo il centrosinistra, però, la nomina sarebbe arrivata a seguito di un patto Pdl-Lega. Sui retroscena del presunto accordo, ieri la trasmissione radiofonica La Zanzara ha teso un tranello allo stesso Maccari. Il programma di Radio24 ha fatto chiamare il direttore del Tg1 da un “finto Bossi” imitato dal giornalista David Parenzo. Tra i due, scambi di cortesie.





11
novembre

FABRIZIO CORONA ANNUNCIA: “MI VEDRETE IN 007″. PECCATO CHE DIETRO LA MACCHINA DA PRESA CI FOSSERO LE IENE!

FABRIZIO CORONA LE IENE 007 SCHERZO

L’importante è crederci, così dicono. Bisognerebbe però spiegare a Fabrizio Corona che riporre fiducia nella propria fama e nelle proprie capacità (ancora mai dimostrate) di attore, significa forse crederci troppo.

La vicenda ha dell’incredibile, eppure quando ci sono di mezzo Le Iene di Italia1, l’elemento surreale diventa possibile, e uno scherzo ben architettato si trasforma in una figuraccia che fa apparire il re dei paparazzi come il più ingenuo dei prezzemolini tv. Era arrivato veramente a crederci, il bel Corona, al fatto di aver (quasi) ottenuto un ruolo nel nuovo 007, e così non ha esitato a raccontare al settimanale Oggi il suo ingresso nel dorato mondo del cinema Hollywoodiano. “Interpreterò uno dei cattivi” – ha dichiarato il neo-attore – “E’ una parte vera, con tante pose, mica le comparsate che hanno fatto la Cucinotta e la Murino“. Peccato però che le “comparsate” delle attrici italiane giunte sui set della saga investigativa più celebre del grande schermo fossero reali. A differenza della sua “parte vera“.

Quel che è successo, e che vedremo nella puntata delle Iene del 17 novembre, è tutt’altra cosa. A fingersi regista è stato la iena Paolo Calabresi, prodigo nel provinare Fabrizio Corona per la parte di Santo Belfiore, un criminale furbo e sprezzante del pericolo, di origini sicule, chiamato ad uccidere l’agente più conosciuto del mondo, riuscendo quasi a compiere la sua impresa. Sul set del casting, per il quale l’aspirante divo del cinema si è preparato due giorni, il finto regista ha sottoposto la vittima a diverse prove di capacità attoriali; in primis Corona ha dovuto imitare una tigre, poi si è dovuto improvvisare spogliarellista in un sensuale strip-tease. Ma l’aspirante criminale in celluloide ha dovuto anche baciare un attore nero, dimostrando così di saper dimenticare la sensuale Belen pur di dimostrare le sue doti interpretative.