Satellite



23
ottobre

OH, CIELO! SKY POTREBBE APPRODARE SUL DIGITALE TERRESTRE

Cielo - Sky sul digitale terrestre

Il nome – forse – non vi dirà molto ma traducendolo in inglese tutto vi sarà più chiaro. Dovrebbe chiamarsi, infatti, Cielo la versione terrestre della pay tv satellitare dello squalo Murdoch. Come anticipato da Dagospia, infatti, Sky (non è noto sapere se “Cielo” sia un unico canale o un bouquet di canali) potrebbe sbarcare sul digitale terrestre a fine 2009-inizio 2010, ospitato dal multiplex digitale del Gruppo L’Espresso.

Il lancio dell’offerta rappresenterebbe per Sky un’ulteriore passo nello scacco al digitale terrestre dopo la questione “chiavetta” che le dovrebbe permettere, quando i paletti antitrust saranno definitivamente caduti, di operare attivamente accanto a Mediaset Premium e Dahlia sulla “tv del futuro” che raggiungerà presto tutto il territorio italiano.

Proprio in questi giorni, intanto,  il canale principe del gruppo L’Espresso, All Music, ha dismesso lo storico marchio per lasciar spazio a Deejay Tv che partirà, come recitano il countdown e gli spot sul sito web della radio, il prossimo 9 novembre.

E voi cosa vorreste vedere su “Cielo”?




16
ottobre

NESSMA TV DAL MAGHREB IN ITALIA. A GENNAIO SU SATELLITE E FORSE SUL DTT

Nessma Tv a gennaio in Italia (Ruba Jebreal - Afef Jnifen)

Arriverà in Italia, a gennaio 2010, il progetto voluto da Mediaset e Tarak Ben Ammar insieme a Karoui&Karoui World che ha portato la tv italiana ed europea nell’area nord africana del Maghreb. Nessma Tv si è da subito occupata, come ha precisato Fedele Confalonieri più di un anno fa alla presentazione del canale, di ”esportare nel mondo arabo-mediterraneo il modello tunisino, fatto di tolleranza, libertà di parola e di espressione, di orgoglio delle proprie radici.”

Come spiegato da Ben Ammar in un suo intervento a un convegno sullo switch off italiano, il canale sarà in onda dal prossimo gennaio sul satellite Hotbird e probabilmente, visto che lo stesso è proprietario in Italia del multiplex Dfree, anche sul digitale terrestre. Come ha spiegato “Nessma parlerà agli immigrati che sono in Europa“ e contribuirà a ridurre il gap tra mondo arabo ed europeo perchè, ha aggiunto, “l’ignoranza si combatte attraverso la scuola e con la televisione“.

Con un palinsesto adattato al pubblico europeo, il canale porterà in video anche la ex giornalista di La7 Rula Jebreal e  la tunisina Afef Jnifen e nel futuro non è escluso un lancio anche in Spagna, Francia e Germania.


22
luglio

TIVU’ SAT: DAL 31 LUGLIO LA PRIMA PIATTAFORMA SATELLITARE GRATUITA ITALIANA

Tivù Sat

Si accenderà tra meno di due settimane, il 31 luglio, la prima piattaforma satellitare gratuita e completamente italiana. Il suo nome è TivùSat.

La piattaforma, ideata e progettata da Tivù, società partecipata in ugual misura da Rai e Mediaset e solo parzialmente da Telecom Italia Media, avrà il compito di coprire tutto il territorio italiano replicando e ampliando l’offerta del digitale terrestre. TivùSat offrirà integralmente, senza alcun oscuramento, sia i canali generalisti (RaiUno, RaiDue, RaiTre, Canale5, Italia1, Rete4, La7), sia i nuovi canali pensati esclusivamente per il digitale terrestre (fra cui Rai4, Boing, Iris, RaiGulp, Rai News24, RaiSport più, RaiStoria, Mediashopping, Class News, Sat2000, K2); trasmetterà anche importanti emittenti internazionali (come Euronews, France24, BBC World, TVE International, Canal 24 Horas, Arte, Deutsche Welle, ZDF, ARD) già disponibili gratuitamente sul satellite. Gli unici costi, per gli italiani, saranno l’acquisto del decoder (99 euro, in commercio da fine luglio) nel quale verrà inserita la smart-card TivùSat, inclusa nella confezione, che decripterà i canali e, nel caso in cui l’utente ne fosse sprovvisto, l’acquisto di una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13° Est. La navigazione nei canali avverrà in modo simile a quanto avviene già oggi sul digitale terrestre. Sarà disponibile una guida elettronica ai programmi (EPG) che permetterà di guardare la programmazione giornaliera e settimanale dei canali della piattaforma.

Molti noteranno che la data di lancio della piattaforma coincide con la data di scadenza del contratto che lega RaiSat a Sky ma Giancarlo Leone, vice direttore generale Rai, ha subito messo a tacere le voci di un imminente trasferimento sulla piattaforma dicendo che “non vi e’ alcuna relazione con la strategia industriale che la Rai sta portando avanti con Sky Italia” e sottolineando che “la trattativa in corso con Sky Italia non riguarda i canali Rai, ma solo quelli di RaiSat e se si vedranno o meno sulla piattaforma Sky dipenderà esclusivamente dall’esito della trattativa ancora in corso.”





12
luglio

SKY E FASTWEB TV, NUOVI CANALI IN ARRIVO: FOX RETRO’, BABY TV E DISNEYXD SUL SATELLITE. TOON TOON E JUGO SUL CAVO

Sky - Fastweb, nuovi canale estate 2009

Nuova ondata estiva di canali per l’offerta satellitare di Sky e per quella via cavo di Fastweb. E ad avere la meglio sono, ancora una volta, i bambini.

La pay tv di Murdoch, a partire dal primo agosto, lancerà due nuovi canali: Fox Retrò e Baby tv. Fox Retrò sarà dedicato alle migliori serie tv degli anni 60-70-80′: grandi classici come “Mork & Mindy”, “A-Team”, “Starsky & Hutch”, “Love Boat”, “Baywatch”, “Arnold” allieteranno le giornate estive dei telespettatori e, allo stesso tempo,  aiuteranno le casse di Fox con nuove entrate pubblicitarie a fronte di basse o quasi inesistenti spese per l’acquisto dei prodotti. In poche parole: una tv low-cost della quale potevamo anche fare a meno. Baby Tv sarà, invece, l’ennesimo canale dedicato ai bambini in età prescolare e ai loro genitori e sarà parte integrante del pacchetto kids con la posizione 620 sui decoder Sky. Si tratta di un prodotto israeliano che viene portato in Italia dall’ormai onnipresente Fox.

Verrà, invece, lanciato in autunno Disney Xd, il canale che nascerà dal re-branding di Jetix. Già trasmesso in molte parti del mondo, Disney Xd sarà rivolto al pubblico maschile tra i 6 e 14 anni con un palinsesto a base di animazione, sport, avventura, musica e umorismo.

Ma le novità non mancano nemmeno sulla tv via cavo: è Fastweb TV ad offrirci altre due novità dedicate, manco a dirlo, ai più piccoli. Scoprile dopo il salto:


1
luglio

K2 DA OGGI IN ONDA (UFFICIALMENTE) SU SATELLITE, DTT E ANALOGICO

K2 @ Davide Maggio .it

A partire da oggi, K2, il canale dedicato ai bambini e ragazzi tra i 4 e 14 anni, ed edito da Digital Tv Channels, è presente ufficialmente su satellite, digitale terrestre e analogico, coprendo la quasi totalità del pubblico televisivo italiano.

K2 viene trasmesso gratuitamente, come avveniva già ufficiosamente ieri, sul canale 810 dei decoder Sky, sul canale LCN 20 del digitale terrestre  (multiplex TIMB2) e su molte tv locali in analogico per due ore al giorno. Per il lancio ufficiale del canale, tra i vincitori della graduatoria Agcom per l’assegnazione del 40% della banda trasmissiva dei mux nazionali,  verranno trasmessi alcuni tra i titoli più noti fra i ragazzi, come Uomo Ragno”, “Power Rangers” e “Pokémon e dall’autunno saranno resi disponibili i dati Auditel, unificati per tutte le piattaforme.

In un intervento il Managing Director del gruppo editore del canale, Francesco Nespega, ha spiegato le motivazioni del lancio: «Abbiamo deciso di avviare le trasmissioni di K2 in digitale terrestre in corrispondenza con lo switchover di Roma e del Lazio, ovvero nel momento che di fatto segna l’irreversibilità di un processo che porterà entro tre anni alla sostituzione totale delle trasmissioni analogiche con il digitale». Il canale, che oggi si trova ad affrontare il suo importante D-Day, il 30 maggio scorso aveva esteso all’intera giornata le trasmissioni su satellite ed è apparso lo scorso 3 giugno nel mux TIMB2 (che contiene, tra gli altri, La7 e i canali Dahlia), iniziando le trasmissioni 12 giorni dopo anche se limitate alla fascia 7-22.





27
giugno

CRESCE L’OFFERTA IN ALTA DEFINIZIONE DI SKY: ENTRO FERRAGOSTO SARANNO 15 I CANALI SKY HD

Sky HD

“Siamo stati i primi a trasmettere regolarmente in HD e ora, entro il 15 agosto, i nostri canali in Alta definizione diventeranno 15“. Sono queste le dichiarazioni rilasciate da Andrea Scrosati, vice presidente di Sky Italia, sul futuro in alta qualità della pay tv di Murdoch.

A partire dal primo luglio e fino al prossimo 15 agosto, la piattaforma satellitare di Murdoch lancerà ben 15 canali che andranno ad affiancarsi a quelli già attivi Next: HD, Eurosport HD, Primafila HD e National Geographic Channel HD. Ma vediamo, nel dettaglio, le novità.

Dal primo luglio sul canale 110 nascerà Fox HD e sul 114, sempre prodotto da Fox, Fox Crime HD. Il 20 luglio sarà la volta dell’offerta cinema targata Sky che sostituirà gli odierni Sky Cinema HD e Sky Cinema HD +24 con  Sky Cinema 1 HD (301), Cinema Hits HD (306) e Cinema Max HD (309). Per quanto riguarda invece i documentari sarà disponibile in alta definizione Discovery Channel HD (401). Dal 14 agosto approderanno i nuovi canali HD sportivi: Sport 1 HD, Sport 2 HD, Sport 3 HD, Calcio 1 HD, Calcio 2 HD e SuperCalcio HD, che andranno a sostituire gli odierni Sky Sport HD 1 e 2.


10
giugno

DOVE TV: IL MENSILE DI RCS DIVENTA UN CANALE TV. NEW ENTRY DEL BOUQUET SKY ENTRO FINE ANNO

Dove TV

Debutterà entro fine anno su Sky il nuovo progetto targato RCS Multimedia. Si tratta di Dove Tv, che porterà in tv i contenuti dell’omonimo mensile, leader del settore del tempo libero in Italia, puntando più che al turismo di massa ai viaggi “nel vero senso della parola” come spiega Gianluca Paladini in un’intervista al mensile Tivù.

L’ad di Digicast, che già produce sulla piattaforma satellitare i canali Jimmy, Yacht & Sail, Caccia e Pesca, Moto TV e Lei, ha aggiunto che il canale seguirà la linea editoriale della rivista raccontando però viaggi, destinazioni e località in modo più accurato. Il canale, anche grazie al ricorso a testimonial ad hoc, porterà alla creazione di un nuovo linguaggio televisivo con l’obiettivo di incrementare la percentuale delle produzioni, utile a creare una library specializzata in viaggi e turismo sfruttabile su più canali inglobati nello stesso progetto.

La promozione di Dove Tv partirà il prossimo settembre in Italia, e l’obiettivo è quello di varcare i confini nazionali in breve tempo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


6
maggio

SONS OF ANARCHY: PRIMA REGOLA NESSUNA REGOLA. DA DOMANI SU FX

Sons of AnarchyDenaro e potere, sangue e violenza a intorbidire la vita di una cittadina di provincia della California il cui destino è indissolubilmente legato a quello di una famiglia mistificatrice di segreti e peccati. Questi in breve i contenuti a tinte forti di Sons of Anarchy a partire dal 7 maggio, ogni giovedì alle 23:00, in prima visione assoluta su Fx (canale 119 di SKY).

La serie, scritta e ideata da Kurt Sutter, già creatore di “The Shield”, narra di un gruppo di motocliclisti denominato Motocycle Club Redwood Original che ogni giorno si trova a combattere, con il tacito assenso dello sceriffo, spacciatori, microcriminalità e mafie locali che ”infestano”  la cittadina di Charming in California. Tale attività, fatta di spedizioni punitive e truculenti vendette, è una vera e propria fonte di guadagno per i membri del club che però ufficialmente prestano lavoro nelle aziende locali. Sons of Anarchy oltreoceano ha incontrato il favore del pubblico, sul canale FX, raggiungendo circa 6 milioni di telespettatori, e della critica.

Il telefilm è anche la storia di una famiglia, quella del protagonista, Jackson ‘Jax’ Teller (Charlie Hunnam), figlio del fondatore del club, John, che pur essendo totalmente dedito al ”lavoro” è spaventato dalla crescente piega malavitosa che la gang sta prendendo. Sua madre Gemma Teller Morrow (Katey Sagal) in seguito alla morte del primo marito ha sposato Clarence “Clay” Morrow (Ron Perlman) da poco divorziato dalla moglie Wendy (Drea De Matteo), tossicodipendente e che ha da poco dato alla luce un loro bambino. Ma un oscuro legame destinato inevitabilmente col passare del tempo a venire a galla, intercorre tra madre, figlio e patrigno.

Di seguito la trama dell’episodio pilota in onda stasera: