Rudy Zerbi



16
agosto

ITALIA’S GOT TALENT 3: GEPPI CUCCIARI LASCIA. CHI VORRESTE AL SUO POSTO?

Geppi Cucciari

Arrivano puntuali, dopo il sorprendente guizzo dell’ultima edizione, i particolari su quella che sarà la terza serie di Italia’s Got Talent. Nonostante la giuria non abbia scovato ancora un equivalente italico di Susan Boyle e la competizione sia rimasta abbastanza circoscritta alle tappe dello spettacolo televisivo la rete ha deciso di puntare ancora sulla corrida del postmoderno confermando la triade Zerbi- Scotti- De Filippi per una messa in onda già il prossimo inverno del programma.

Se anche per Simone Annichiarico è arrivato il sigillo della riconferma c’è una defezione illustre nel team finora consolidato. Non farà parte del cast Geppi Cucciari: non ci sono motivi artistici a monte né aria di rotta tra la comica sarda e Mediaset. Solo un concomitante impegno con quello che si profila sempre più (finalmente c’è da dire) come il vero terzo polo televisivo, alla corte di La 7.  Questo il comunicato stampa diramato in cui si annuncia la defezione di Geppi:

“La casa di produzione Fascino P. g.t. e’  già a lavoro per selezionare i partecipanti della nuova e attesa edizione (la terza) di Italia’s Got Talent, format che ha sbancato l’ auditel e che ha visto la partecipazione di Gerry Scotti, Maria De Filippi e Rudy Zerbi in qualità di giudici e Simone Annicchiarico e Geppy Cucciari alla conduzione. Quest’ ultima a causa degli impegni  presi con il canale La7  e data l’ anticipazione della messa in onda non potra’  rinnovare la sua presenza sul palco del Talent. La Fascino P.g.t che co-produce il programma ringrazia Geppy per l’impegno, la professionalita’ e  la simpatia con cui ha affrontato le due edizioni trasmesse.”

Maria De Filippi non ha mai nascosto la propria simpatia per Geppi e sostituirla potrebbe risultare un’operazione molto delicata. E’ così indispensabile una spalla frizzantina accanto al garbato Simone per pepare gli intramezzi tra i vari numeri e i commenti alle esibizioni? Da che mazzo pescare però una carta vincente? Qualche idea noi ce l’avremmo e ci piacerebbe che anche voi vi esprimeste o proponeste una brillante sorpresa.




12
giugno

FABRIZIO VENDRAMIN VINCE ITALIA’S GOT TALENT 2

Fabrizio Vendramin

Fabrizio Vendramin ha vinto la seconda edizione di Italia’s Got Talent. Non un cantante ma un pittore, e nemmeno un pittore qualsiasi ma uno di quelli che ti dipinge Jimi Hendrix al contrario. Se la tuta gialla e la fascia da tennista potevano trarre in inganno e far pensare all’ennesima macchietta, sono bastati un paio di minuti a Rudy Zerbi per accorgersi di avere di fronte un piccolo genio.

I sommi giudici del programma sono rimasti folgorati dalla sua speciale tecnica della musica a colori. Si perché se i suoi dipinti sono sempre dedicati ai grandi artisti del mondo della musica, è anche vero che la base musicale delle sue esibizioni non è mai casuale. Durante la sua perfomance della semifinale, diversi brani di musica reggae hanno accompagnato il ritratto di Bob Marley. Da ex pubblicitario (questo era il suo lavoro precedente), la fantasia non si può certo dire che gli manchi anche se è lui stesso ad ammettere di essersi ispirato ad un artista americano.

Incoronato dal televoto, Fabrizio Vendramin si porta a casa il premio in palio di 100.000 Euro. Una vittoria meritata per un artista mai banale e che allarga finalmente lo spettro dei talenti oltre le discipline del canto e del ballo. Con i soldi incassati dice di voler aprire un laboratorio per giovani pittori.


11
giugno

ITALIA’S GOT TALENT 2, QUESTA SERA LA FINALE: CHI SALIRA’ SUL GRADINO PIU’ ALTO DEL PODIO?

The Mnai's

L’Italia ha dimostrato di avere talento, ma ora è arrivato il momento di proclamare l’artista vincitore della seconda edizione di Italia’s Got Talent, il fortunato show del sabato sera targato Mediaset. Dopo la lunga fase dei casting e la semifinale della scorsa settimana (che ha toccato il record di quasi 6 milioni, pari al 33.69% di share), questa sera, in diretta su Canale5 a partire dalle 21.10, conosceremo il nome del successore di Carmen Masola, la cantante vincitrice della prima edizione.

Sono 12 i finalisti chiamati a contendersi il titolo: Gruppo ABC (composto da sei ragazzi sordomuti che, guidati dal trio Elena-Fiammetta-Marcella, cantano nella lingua italiana dei segni); The Mnai’s (altro gruppo, questa volta di sette ballerini hip pop, con alcuni componenti provenienti da Academy); Ofelia (il vero nome è Annamaria Bianchi, cantante “in erba”); Simone Baba (all’anagrafe Simone Calati, fachiro); Piccola Orchestra Malarazza (band musicale siciliana di sei elementi); Lala McCallan (cantante travestita, conosciuta a parenti ed amici come Daniele Pacini); Nicola Bruni (artista circense); Famiglia Gibboni (il capofamiglia Daniele Gibboni, col piccolo Giuseppe e le gemelline Annastella e Donatella, suonano il violino, mentre la moglie il pianoforte); Fabrizio Vendramin (pittore in un lampo di “musica a colori”, che realizza ritratti inconfondibili dei più grandi artisti); Elena Disarò (giovane ventunenne con la passione del canto); Fratelli Pellegrini (gruppo di quattro acrobati); Angel’s Prut (boy band formata da quattro comici).

6 gruppi e 6 solisti chiamati a sfidarsi per ambire al traguardo, che vale il montepremi in palio di 100.000 euro. A decretare il vincitore sarà il giudizio del solo pubblico da casa, tramite televoto. Dunque si può definire terminato il lavoro dei tre giurati Rudy Zerbi, Maria De Filippi e Gerry Scotti, veri artefici del successo italiano di un format ben consolidato all’estero (firmato Simon Cowell, ideatore anche di X Factor). A condurre la puntata la coppia Geppi Cucciari-Simone Annicchiarico, che tanto hanno divertito nel corso delle puntate con le loro incursioni sul palco e le “interviste” a caldo nel dietro le quinte agli artisti in gara.





7
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (30/05-5/06). PROMOSSI ZERBI E LA SCHIAVONE, BOCCIATI TIRABOSCHI E LA MISSERI MANIA

Eva Henger

10 a Francesca Schiavone. La tennista avrà perso la finale del Roland Garros ma ha esaltato una numerosa platea. Non solo su Rai 2, Francesca ha sbancato gli ascolti anche su Eurosport. PS.: perchè i commentatori della tv pubblica si ostinavano a chiamare Li Na semplicemente “la cinese” ?

9 a Rita dalla Chiesa che, archiviate le dirette di Forum, dovrà rimanere rintanata agli Elios fino a metà luglio per registrare le telepromozioni. Per fortuna che c’è l’8% di Verdetto Finale a consolarla…

8Rudy Zerbi, giurato di Italia’s got talent. Tra lo zio Gerry e la mamma Maria, all’ex discografico spetta il ruolo del cattivo che peraltro gli calza a pennello. Come le giacche di Dolce e Gabbana che indossa.

7 al ritorno in replica delle finali del Festivalbar su Mediaset Extra. Bei tempi… Quando ritroveremo una coppia come Alessia Marcuzzi e Fiorello?

6 d’incoraggiamento a Roberta Capua che fa sapere di essere pronta per un ritorno in tv. L’ex primadonna di Buona Domenica, in effetti, meriterebbe un rispolvero ma purtroppo le prospettive non sembrano delle più rosee.


4
giugno

ITALIA’S GOT TALENT E IL SUCCESSO CLAMOROSO DEL BIS: UN NUOVO SABATO SERA D’ORO PER CANALE 5?

Maria de Filippi, Rudy Zerbi, Gerry Scotti

Quando, sul finire dell’inverno, si rincorrevano le voci circa un possibile ritorno di Italia’s Got Talent, sembrava non crederci nessuno. Su tutti Maria De Filippi, in un primo momento intimorita dalla sovraesposizione di generi (si veda la “staffetta” con La Corrida) e personaggi (citofonare al compagno di buzz Gerry Scotti). Eppure dopo quattro puntate della seconda edizione (stasera la semifinale – qui info sui concorrenti), il bilancio è positivo: il programma è assolutamente un successo. Senza se e senza ma. Totalizzare 5.385.000 di spettatori mentre su Rai1 c’è una finale di Champions League non è un buon risultato, ma un trionfo. Chi si aspettava un ridimensionamento degli ottimi numeri della prima serie del talent è stato smentito dai dati: Italia’s Got Talent piace al pubblico, e parecchio.

Qual è il segreto di questa ricetta perfetta? Il merito più rilevante è nella scelta dei tre giudici, la cui alchimia è fondamentale per un format del genere. Gerry Scotti è sulla frequenza d’onda di emozioni ed empatia, Rudy Zerbi è la cattiveria personificata, la tagliente lingua biforcuta che getta un’ombra anche sulle esibizioni impeccabili. Maria De Filippi incarna con sapienza stupore, allegria e all’occorrenza disgusto del telespettatore medio. Abbandonati gelati e cartelline, l’arrivo con lo zainetto alla pulsantiera del trio l’ha resa una di noi. Una mossa azzeccatissima.

I due conduttori, poi, sono la ciliegina sulla torta. Geppi Cucciari e Simone Annichiarico non sono pallide comparse, come una prima analisi potrebbe portare a pensare. In realtà sono artefici di questo risultato, soprattutto per l’abbinamento vincente. Rappresentano due opposti meravigliosamente amalgamati, ironia pungente e garbo sempreverde. La loro conferma al timone rappresenta un altro lasciapassare per la corsa inarrestabile del prodotto. C’è posta per te è un programma collaudatissimo, una pietra miliare della tv commerciale. Ma se Mediaset avesse trovato un’altra miniera d’oro per il sabato sera? Italia’s Got Talent potrebbe riservare sorprese enormi, se i vertici di Cologno Monzese optassero per una collocazione invernale.





29
maggio

ITALIA’S GOT TALENT: ECCO I 24 SEMIFINALISTI (FOTO)

Italia's Got Talent

Dopo quattro puntate di casting e un centinaio di concorrenti che hanno convinto i giudici a non premere il buzz, la seconda edizione di Italia’s Got Talent ha trovato i suoi 24 semifinalisti. Non è stato facile conciliare i pareri di Rudy Zerbi, Maria De Filippi e Gerry Scotti: i giurati si sono confrontati a lungo in una riunione-bunker prima di decidere chi portare avanti e chi invece mandare a casa.

Il meccanismo è stato come al solito secco e ‘crudele’: i concorrenti divisi in gruppi sono stati tenuti col fiato sospeso fino all’ultimo, spesso ingannati da un’iperbole dei giudici che preannunciava il peggio, per poi risolversi in un’ottima notizia per i malcapitati di turno. A chi invece non è andata bene, non è restato che consolarsi con l’abbraccio di Simone Annichiarico e Geppi Cucciari.

Come annunciato a fine puntata dai due conduttori, dalla prossima settimana Italia’s Got Talent si trasferisce negli studi romani per trasmettere in diretta la prima delle due semifinali. In ciascuna delle due puntate, ogni gruppo da dodici semifinalisti verrà ridotto a soli sei finalisti. Ecco i nomi dei 24 talenti che parteciperanno alle semifinali.


14
maggio

ME LO DICONO TUTTI VS ITALIA’S GOT TALENT: SECONDA SFIDA DOPO IL (QUASI) PAREGGIO DI SETTE GIORNI FA

Pino Insegno in Me lo dicono tutti

Nessuno avrebbe scommesso un euro. Eppure Me lo dicono tutti, il nuovo programma di Rai1, ha superato le attese, riuscendo a tallonare la premiere della seconda edizione di Italia’s got talent. Certo, i risultati non sono stati eccellenti per entrambi (meno del 20% di share), complice l’incontro calcistico decisivo per il campionato, ma quel 18.57% siglato da Pino Insegno vale di più contro un programma che nella prima stagione ha raggiunto ascolti ben più alti (oltre il 26% di share). Motivo del “successo”? La semplicità della trasmissione, secondo il comico romano, come potete leggere qui.

Ma, come la tv ci insegna, i conti si fanno alla fine. E con la seconda sfida di stasera già potremmo trarre conclusioni meno affrettate. Per la seconda puntata dela candid show si metteranno in gioco su Rai1 Nancy Brilly, Al Bano Carrisi, Cristina Chiabotto, Emanuele Filiberto, Gianmarco Tognazzi, Paolo Conticini e Anna Tatangelo. In quali panni si cimenteranno i vip in questione?

La concorrenza, invece, proporrà le esibizioni di cantanti, ballerini, illusionisti e quant’altri, giudicati dalla triade Maria De Filippi-Gerry Scotti-Rudy Zerbi. La scia della Corrida, terminata solo un mese fa, potrebbe giocare un brutto scherzo a Italia’s got talent. Risuciranno i due programmi a raccimolare qualche punto percentuale?


8
maggio

ITALIA’S GOT TALENT 2: IL VERO TALENTO E’ QUELLO DEI GIUDICI. TROPPE MACCHIETTE E POCHE SORPRESE TRA I CONCORRENTI: MARIA LUISA GRIMALDI E GLI ANGEL’S PRUT I MIGLIORI.

Maria De Filippi nella prima puntata di Italia's Got Talent 2

Primo buzz al ritorno di Italia’s Got Talent (clicca qui per la fotogallery della serata): la prima puntata di questa nuova edizione non è riuscita ad eguagliare l’esordio spumeggiante dello scorso anno. Fatta salva la miscela dei tre giudici che da sola vale comunque il prezzo del biglietto, a non convincere è l’eccesiva dose di concorrenti macchiette che hanno calcato il palco senza aver nulla di straordinario da mostrare. Risulta chiaro già dal primo appuntamento quanto sia stata difficile per uno show che punta ad essere sbalorditivo, la ricerca di qualcosa di inedito e spettacolare tra una miriade di dilettanti allo sbaraglio.

Personaggi sopra le righe, talmente convinti del loro incomprensibile talento che chi non li capisce “è solo un ignorante“. Lo dichiara il primo della categoria, Massimo Mercurio, ballerino “start e stop”, multietnico perché è stato con donne di tutto il mondo e fissato col televoto. Maria Luisa Grimaldi, 34 anni, cantante delle cerimonie, aveva tutte le potenzialità per diventare la nuova Troina, compresi i 4.000 fans di Facebook. Il suo talento non è certo la voce, ma spicca come personaggio principe della prima puntata. Riccardo Monte, detto Ricky, si definisce il “(Ricky) Martin italiano“, balla una “missilitudine riarrangiata” della Febbre del Sabato sera.

Giuseppe Serafini riesce in maniera orticante a tenere la scena per quasi cinque minuti recitando una serie di pensieri senza alcun filo logico. Pochi i talenti in grado di sorprendere: ci sono Nancy e Carlo, maestri del pattinaggio a rotelle; c’è Anna, la ballerina che vorticando tra le braccia del marito riesce a cambiarsi sette volte d’abito ad una velocità stupefacente; ci sono i piccoli Yury e Francesca, ballerini con classe; e c’è Catherine, la ragazza del burlesque.