Recensione



7
gennaio

Fratelli Caputo: si poteva fare di più

Fratelli Caputo - Cesare Bocci e Nino Frassica

Fratelli Caputo - Cesare Bocci e Nino Frassica

Gli attori ci sono, la storia anche e la scenografia naturale parla da sé: Fratelli Caputo aveva le carte in regola per fare bene e probabilmente lo avrebbe fatto, con un po’ di cura in più. Invece, la fiction con Cesare Bocci e Nino Frassica sembra un po’ buttata lì: autori e regia hanno deciso di puntare tutto sui toni della commedia pura e semplice, mettendo in scena tante gag e situazioni anche un tantino macchiettistiche, che rendono le trame piacevoli ma superficiali, non scavando in legami e sentimenti che, invece, avrebbero avuto molto da dire.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




7
gennaio

Più luci che ombre per SanPa

Vincenzo Muccioli, SanPa

Luci e ombre si alternano in continuazione. Quasi si ricorrono e si sovrappongono, diventando un tutt’uno. Indistinguibili. E’ un continuo gioco di chiaroscuri SanPa, la nuova docu-serie di Netflix incentrata sulla figura di Vincenzo Muccioli, il fondatore della comunità terapeutica per tossicodipendenti di San Patrignano. Le sfumature, con la loro assenza di tonalità nette, sono la chiave di lettura più adatta per accostarsi a questo documento di forte impatto, nel quale i concetti assoluti di bene e di male vengono messi in discussione e a volte si fondono.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


29
dicembre

Bridgerton: quando Shonda incontra Harmony

bridgerton

Bridgerton

Avete presente quei romanzi d’appendice pieni di amori, passioni, tradimenti e segreti stile romanzi Harmony? Ecco, Shonda Rhimes, che aveva già a suo modo declinato il genere in una nuova veste medical con Grey’s Anatomy, o politica con Scandal, questa volta punta proprio all’originale, mettendo in scena con Bridgerton un racconto in costume che fa il pieno di intrighi e, benchè ambientato nel lontano 1800, si rivela molto più audace di tutti gli altri.





23
dicembre

Natale in casa Castellitto

Natale in Casa Cupiello - Sergio Castellitto

Natale in Casa Cupiello - Sergio Castellitto

Quest’anno del Natale ci hanno tolto proprio le basi: radici, famiglia, abbracci, tavolate. A consolarci restano al momento i ricordi e le tradizioni e quelle, almeno quelle, vorremmo conservarle inviolate, perchè ci servono da appiglio. Invece ieri sera su Rai 1 è andato in onda un adattamento di Natale in Casa Cupiello che, al netto di qualunque inappropriato e inutile paragone, si è portato via anche quel po’ di magia che rimaneva nell’aria.


23
dicembre

Mental: Rai Play va ‘oltre la soglia’

Mental - Cosimo Longo, Greta Esposito, Romano Reggiani e Federica Pagliaroli

Mental - Cosimo Longo, Greta Esposito, Romano Reggiani e Federica Pagliaroli

Poco più di un anno fa Canale 5 propose ai telespettatori Oltre la Soglia, una fiction difficile che non ebbe successo, nonostante fosse valida e ben interpretata: il tema trattato, ovvero i problemi psichiatrici durante l’adolescenza, era ostico e respingente, per nulla adatto a quel contesto televisivo e forse eccessivamente romanzato. A riaprire quel capitolo e toccare nuovamente un argomento così delicato ci prova adesso Rai Play, con la co-produzione Rai Fiction e Stand by me Mental, interamente disponibile in streaming sulla piattaforma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





18
dicembre

Masterchef 10: Barbieri è Cattivix

Bruno Barbieri

Bruno Barbieri

Un tempo a Masterchef c’erano i piatti volanti di Joe Bastianich e la faccia granitica di Carlo Cracco a spaventare i concorrenti, mentre Bruno Barbieri era considerato il simpatico della compagnia. A distanza di dieci anni lo chef è cambiato e, da veterano della giuria, sta diventando l’incubo di colleghi e aspiranti cuochi.


15
dicembre

Miss Italia, che fine!

Miss Italia

Miss Italia

Della finale di Miss Italia 2020, trasmessa ieri in streaming e culminata con l’incoronazione di Martina Sambucini, salviamo una sola cosa: la perseveranza di Patrizia Mirigliani, che non si è arresa dinanzi al Covid e allo snobismo delle reti tv, che (sbagliando) l’hanno definitivamente boicottata. Purtroppo, però, la diretta alla quale abbiamo assistito ha comunque sancito la fine di ciò che Miss Italia ha rappresentato nell’immaginario collettivo, e ne ha anche umiliato il senso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


3
dicembre

Il buco nell’acqua

Il Silenzio dell'Acqua 2 - Ambra Angiolini

Il Silenzio dell'Acqua 2 - Ambra Angiolini

Ogni essere umano deve sperare di essere fortunato e nascere dalla “parte giusta del mondo”, ma anche le fiction non scherzano. Perchè un prodotto seriale può essere ben fatto, ben scritto, articolato ed appassionante ma non avere alcuna chance di farcela, se viene trasmesso dalla parte sbagliata della barricata televisiva, ovvero su Mediaset. E questo è il triste destino della seconda stagione de Il Silenzio dell’Acqua.