Recensione



15
settembre

Nero a Metà 2 ha il sapore della promessa e della consacrazione

Nero a Metà 2 - Alessia Barela e Claudio Amendola

Nero a Metà 2 - Alessia Barela e Claudio Amendola

Che il secondo capitolo di un successo sia all’altezza del primo, è cosa rara. Che sia meglio, è praticamente un miracolo, e Rai 1 lo ha compiuto: Nero a Metà 2 (ogni giovedì in prima serata su Rai 1) ha proposto ai telespettatori una storia che sembra più corposa ed emozionante di quella al centro della prima stagione, un intreccio che ha il sapore della promessa e della consacrazione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




15
settembre

Petra è da scalfire, ma il diamante è Andrea Pennacchi

Petra - Paola Cortellesi e Andrea Pennacchi

Petra - Paola Cortellesi e Andrea Pennacchi

Rocco Schiavone s’è fatto donna: Petra, la protagonista dell’omonima serie partita ieri sera su Sky, si è presentata come una versione al femminile del poliziotto romano, tutta introversione e metodi discutibili, che celano qualcosa di irrisolto. Assonanze che non si limitano, però, solo alla natura del personaggio, ma che vivono anche nella fotografia fredda, che lì raccontava la Valle d’Aosta, qui Genova.


14
settembre

Senti chi Mangia: il cibo in tv perde la sua sacralità

Senti chi Mangia - Benedetta Parodi e Andrea Grignaffini

Senti chi Mangia - Benedetta Parodi e Andrea Grignaffini

Se dovessimo descrivere con una sola parola il nuovo show di Benedetta Parodi, quella parola sarebbe “caciara“: Senti chi Mangia, che segna il suo ritorno su La7, non è un vero e proprio programma di cucina, ma una gara disastrata e tragicomica che sembra un Giochi senza frontiere ai fornelli. Tutto molto caotico ed esasperato, ma originale.





12
settembre

Verissimo: così lontani, così vicini

Giorgia Palmas e Silvia Toffanin

Giorgia Palmas e Silvia Toffanin

Verissimo è tornato, più ‘cauto’ che mai. Se negli studi televisivi è d’obbligo rispettare la regola della distanziamento imposta dal protocollo anti-Covid-19, la trasmissione di Canale5 sembra aver un tantino esagerato nel prendere le misure. Lo studio – senza pubblico – è stato chiaramente rivisto, a tal punto che la distanza tra Silvia Toffanin e l’ospite di turno è siderale. Una voluminosa pedana circolare rende i protagonisti decisamente lontani, ai poli opposti di uno stesso studio. Una scelta singolare, forse frutto di eccessiva prudenza, che avrebbe potuto stonare con il clima intimo che ha sempre contraddistinto la trasmissione.


12
settembre

Bake Off 2020, giù la maschera!

Bake Off 2020 - Elisabetta

Bake Off 2020 - Elisabetta

La nuova edizione di Bake Off Italia si sta rivelando diversa da tutte le altre. Non soltanto per l’inedita giuria a quattro – ma con Clelia D’Onofrio sempre meno presente – quanto per il meccanismo della gara, diverso ogni volta e non sempre rispettoso della liturgia: i concorrenti sono divisi in gruppi, a volte fanno tutti la stessa prova e altre ci sono più prove tecniche, così ogni appuntamento spiazza, e dopo tanti anni non è un male. Ma l’ottava edizione è particolare anche perchè è quella registrata subito dopo il lockdown, e il Coronavirus crea un vero e proprio giallo.





11
settembre

Dritto e Rovescio: Paolo Del Debbio non cambia pelle, ma faccia!

Paolo Del Debbio

Paolo Del Debbio

Paolo Del Debbio torna a raccontare il Dritto e Rovescio della politica e dell’attualità. Il programma di Rete4 è tornato in onda, dopo la pausa estiva, senza grandi cambiamenti nella struttura. Il talk politico ha per lo più percorso il suo tradizionale schema: documentare in maniera semplice la società che cambia, le difficoltà del Paese alle prese con il Coronavirus; un racconto popolare e senza fronzoli che ancora una volta ha posto la gente comune al centro della scena. Formula che vince non si cambia, potrebbe essere la sintesi perfetta delle parole del conduttore:


8
settembre

Lundini mette una surreale ma piacevole pezza su Rai 2

Valerio Lundini

Valerio Lundini

Direttamente dal tavolo di Battute, Valerio Lundini torna su Rai2 più impreparato che mai. Ha debuttato ieri – in seconda serata – Una Pezza di Lundini, una sorta di varietà dai toni sarcastici con cui il comico ha infarcito venticinque minuti di trasmissione. Una parentesi breve ma intensa in cui il fumettista ha giocato sull’incipit del programma: dover rimpiazzare -mettendo, appunto, una toppa- un’immaginaria trasmissione condotta da Alfonso Cuaron (che è un regista!) e Alessandro Greco, che misteriosamente salta. E’ sull’elemento surreale che Lundini gioca e basa la formula del suo varietà.


7
settembre

La Vita in Diretta vola con Alberto Matano

Alberto Matano

Alberto Matano

“Eccoci qui, come state? Io sto bene e sono contento di ritrovarmi qui in questa vita in diretta, questa nuova vita in diretta. Con queste parole Alberto Matano torna nelle case degli italiani senza la “nemica amatissima” Lorella Cuccarini. Solo al comando, il giornalista parte coinvolgendo tutti i colleghi in collegamento, definendoli il “cuore del programma“. Un modo per chiarire la propria posizione e, forse, per mettere le mani avanti.