RAI Sport



27
maggio

SPORT IN TV: LA F1 POTREBBE PASSARE SU SKY (CIELO?), DOMANI GIORNATA DECISIVA PER I DIRITTI IN CHIARO DI SERIE A

Formula 1 - Fernando Alonso

Carlo Vanzini, esperto di motori di Sky Sport, si starà fregando le mani. Dopo anni di totale disinteresse della pay tv satellitare per tutto ciò che avesse a che fare con il mondo delle due e quattro ruote sembra arrivato il momento della ‘redenzione’ per il colosso di Murdoch. Dopo i diritti della MotoGP a partire dal 2014 infatti, in quel di Milano Santa Giulia starebbero puntando sulla Formula1 approfittando dei tentennamenti del CdA Rai che non ha ancora presentato alcuna offerta per i prossimi tre Mondiali.

L’aumento del costo dei diritti – che arrivano a 43,9mln di euro annui – ha portato la tv pubblica a non aver ancora rinnovato l’accordo con Bernie Ecclestone e, stando a quanto riportato da La Stampa di ieri, nella trattativa si sarebbe inserita Sky disposta a offrire la cifra richiesta dal patron della Formula1.

Ancora incerte le modalità di trasmissione dei vari GP con due soluzioni al vaglio: la pay tv che potrebbe acquistare l’intero pacchetto per poi cedere alla Rai una metà dei GP in diretta (e l’altra metà in differita di 12 ore). Un’altra ipotesi – chiaramente finalizzata a far sì che la F1 non diventi uno sport d’elite ma resti nazionalpopolare – prevederebbe la messa in onda delle gare in chiaro su Cielo. In ogni caso, sempre secondo il quotidiano torinese, la Rai sembra intenzionata a non presentare alcuna offerta.




26
maggio

ROLAND GARROS 2012 AL VIA: AZZURRI BEFFATI DAL SORTEGGIO. DIRETTA TV SU EUROSPORT E RAI SPORT

Roland Garros - Rafael Nadal è il campione in carica

Dopo la “tappa” romana degli Internazionali BNL d’Italia, il tennis che conta torna a riassaporare il clima e il fascino del Grand Slam. In attesa di Sua Maestà Wimbledon, i riflettori puntano ora sulla terra rossa di Parigi per l’edizione 2012 del Roland Garros. A difendere il titolo i campioni in carica Rafael Nadal nel circuito maschile e Na Li nel femminile.

Due settimane (27 maggio – 10 giugno) da vivere in diretta tv sui canali Eurosport HD (211 e 212 di Sky) –  a cominciare dal primo match in programma domani alle 11.00 - che garantiranno oltre 200 ore di incontri live. Le telecronache sono affidate a Jacopo Lo Monaco, Federico Ferrero, Guido Monaco e Dario Puppo, affiancati dai commentatori Lorenzo Cazzaniga, Gianni Ocleppo, Barbara Rossi, Silvia Farina e Stefano Semeraro. Immancabile l’appuntamento quotidiano con Game, Set and Mats di Mats Wilander, che al termine degli incontri analizzerà con ospiti e protagonisti quanto successo in giornata. Oggi, alle 19.45, puntata speciale su Eurosport HD a poche ore dal via del Roland Garros 2012.

Il secondo slam dell’anno, l’unico dei quattro sulla terra battutta, vede la luce anche sui canali Rai Sport (57 e 58 del DTT, 227 e 228 di Sky). Le telecronache di Rai Sport 1 sono di Alessandro Fabretti, con il commento tecnico di Rita Grande e Stefano Pescosolido. La prima diretta, però, è garantita domani da Rai Sport 2 a partire dalle 15.10.


5
maggio

GIRO D’ITALIA 2012: AL VIA OGGI DA HERNING. ECCO TUTTA LA PROGRAMMAZIONE DI RAI SPORT

Giro d'Italia 2012, prima tappa

Scatta oggi la 95° edizione del Giro d’Italia, con la cronometro individuale d’apertura a Herning (in Danimarca), che segna la partenza più a Nord di sempre per una corsa a tappe. Una lunga maratona in bicicletta che culminerà domenica 27 maggio, nel tradizionale arrivo di Milano. E per il quindicesimo anno consecutivo, tocca ancora alla squadra di Rai Sport la “responsabilità” principale della produzione televisiva del Giro.

La corsa verrà ripresa in diretta (oggi dalle 16.55 su Rai 3 e dalle 15.30 su Rai Sport 2) da cinque telecamere sulle moto e due montate sugli elicotteri; in caso di maltempo, invece, la ripresa sarà garantita dall’aereo ponte. Un impegno televisivo firmato da Enrico Motta, mentre a capo della spedizione giornalistica c’è il vicedirettore di Rai Sport Auro Bulbarelli. Ecco gli altri protagonisti: Francesco Pancani e Davide Cassani (rispettivamente telecronista ufficiale e commentatore tecnico del Giro); Andrea De Luca e Paolo Savoldelli (cronisti sulle moto); Antonello Orlando, Enrico Cattaneo e Fabrizio Piacente (per la realizzazione di interviste e servizi).

La giornata dedicata al Giro d’Italia inizierà con Si Gira, in onda per un’ora su Rai Sport 2 (mentre su Rai 3 la durata è di venti minuti); l’orario varierà di tappa in tappa per consentire la diretta delle partenze. Il programma è affidato a Marino Bartoletti, “supportato” da Paolo Belli e l’ex corridore Luigi Sgarbozza. Ogni mattina alle 9.00, all’interno di Mattina Sport su Rai Sport 1, Antonello Orlando effettuerà i primi collegamenti col villaggio di partenza; ogni sera alle 20.00, su Rai Sport 2, De Luca e Cassani condurranno TGiro. Il racconto di quanto successo in giornata è affidato a Giro Notte, in onda all’1.00 su Rai 3 con Piergiorgio Severini.





27
aprile

EURO 2012: NESSUNA NOVITA’ TRA I VOLTI DI RAI SPORT

Jacopo Volpi

Chi si aspettava volti nuovi, magari giovani giornalisti provenienti da quella fucina di talenti che è Sky Sport24, rimarrà deluso. Anche per Euro 2012 Rai Sport affiderà le rubriche di approfondimento di contorno alla diretta dei match ai soliti istituzionali conduttori che siamo abituati a conoscere e che accompagnano ogni manifestazione calcistica cui partecipa la Nazionale da ormai un quindicennio.

Quella della bella Giorgia Rossi, transitata dalla pay tv di Murdoch al nuovo Rai Sport News, rimane insomma la classica eccezione che conferma la regola e chi ha auspicato un rinnovamento della redazione sportiva di Viale Mazzini (quantomeno per ciò che attiene le posizioni di vertice) si ritroverà anche quest’anno a seguire i vari Varriale, Franco Lauro, Jacopo Volpi. Stando a quanto riportato qualche giorno fa da Marco Castoro su Italia Oggi non sarà della spedizione in Polonia e Ucraina Francesca Sanipoli, animalista convinta in protesta contro la strage di cani in atto nell’ex regione Urss.

Così mentre Lauro e Volpi (in coppia con Simona Rolandi) sono i favoriti per le rubriche pomeridiane e serali che introdurranno e chiuderanno le partite in diretta, per il napoletano mattatore di Stadio Sprint sembra profilarsi la conduzione di Dribbling Europei anche se – da uomo di campo – Varriale preferirebbe fare il bordocampista a seguito degli uomini di Cesare Prandelli. Comunque collocate, le tessere del mosaico sono sempre quelle mentre desta la curiosità su come verrà impiegato l’ex telecronista degli azzurri, quel Marco Civoli che rappresenta allo stato attuale anche il giornalista sportivo più autorevole sotto contratto in Rai.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


26
marzo

EURO 2012 IN ESCLUSIVA SU RAI1. QUALI COMMENTATORI ‘CONVOCHERESTE’ NELLA SQUADRA DI RAI SPORT?

Cesare Prandelli, CT Italia

Mentre si combatte senza esclusione di colpi la partita per i diritti in chiaro del prossimo campionato di Serie A (proprio in queste ore l’assemblea di Lega sta discutendo la questione), i calciofili possono tirare un sospiro di sollievo pensando al prossimo Campionato Europeo previsto in Polonia e Ucraina che, come saprete, sarà trasmesso in esclusiva dalla Rai.

Rai1 farà la parte del leone con la messa in onda di ben 30 partite su 31. La rete ammiraglia lascerà infatti a Rai2 la sola Irlanda-Croazia, peraltro una gara dello stesso girone dell’Italia, prevista per le 20.45 di domenica 10 giugno. Per quanto riguarda la terza giornata della fase a gironi (dal 16 al 19 giugno) invece – nella quale deve essere garantita la contemporaneità tra i due match in programma – la scelta di Rai Sport è quella di trasmettere in diretta la gara principale e in differita (alle 23.00) quella meno importante. La conseguenza è che per Grecia-Russia, Danimarca-Germania, Croazia-Spagna e Svezia-Francia gli appassionati dovranno aspettare l’arrivo della seconda serata. E’ ovvio che la scelta dei match da mandare in differita può essere cambiata in relazione della situazione di classifica.

Venendo alla squadra di Rai Sport, il telecronista della Nazionale sarà Bruno Gentili, al debutto in una competizione importante mentre resta da capire quali saranno le seconde voci e i talent che si dovranno occupare dei commenti tecnici della manifestazione. La sensazione è che in questo campo Rai Sport debba provare a mettere a segno “un grande acquisto” dal momento che nessuno dei tecnici alternatisi in questi mesi ha dato un contributo incisivo: uno tra Marcello Lippi o Fabio Capello, se non dovessero ancora esser messi sotto contratto da qualche squadra, potrebbero essere la scelta migliore.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





4
febbraio

SERIE A IN CHIARO: LA RAI FA UN’OFFERTA “RIDICOLA”, C’E’ L’INTERESSAMENTO DI CIELO.

Infront, Advisor dei diritti televisivi per la Serie A

Ridicola!“. E’ l’aggettivo con il quale – secondo La Gazzetta dello Sport – sarebbe stata definita l’offerta presentata dalla Rai per l’acquisizione dei diritti televisivi in chiaro relativi al campionato di calcio di Serie A per il triennio 2012-2015. Viale Mazzini avrebbe messo in busta meno della metà dei 25mln di € annui richiesti dalla Lega Calcio per l’acquisizione del pacchetto che permetterebbe di continuare a trasmettere trasmissioni come 90°Minuto, Quelli che il calcio e Stadio Sprint. Si tratta di una cifra improponibile per Infront, la società che ricopre il ruolo di Advisor della Lega Calcio per la commercializzazione dei diritti tv e media dei campionati di calcio di serie A e B, Coppa Italia e Supercoppa Italiana, che ha attaccato duramente la tv di Stato avvertendo che per meno di 22mln i diritti resteranno invenduti. Le distanze tra domanda e offerta, dunque, sembrano quasi incolmabili.

Cosa succederebbe se la Rai non dovesse riuscire ad avvicinarsi alla cifra richiesta? Apriti Cielo! E non è un modo di dire ma la reale exit strategy alla quale la Lega starebbe pensando. Tra le buste arrivate per l’acquisizione dei diritti free infatti c’è anche quella presentata dal canale 26 del digitale terrestre che sarebbe pronto ad offrire una vetrina in chiaro agli highligts prodotti da Sky per i suoi abbonati in un’ottica di sinergia con la tv a pagamento.

Sul fronte Mediaset invece si registra l’assenza di interesse per il pacchetto relativo ai diritti in chiaro mentre al Biscione fa gola la Coppa Italia che – come abbiamo visto con le gare dei quarti di finale e come si presume che accada in occasione delle semifinali di andata e ritorno tra Milan e Juventus – garantirebbero ascolti altissimi, molto superiori a quelli ottenuti finora dalle reti di Cologno in prime time.


28
dicembre

SERIE A: LA RAI RINUNCIA AI DIRITTI IN CHIARO, SOPRAVVIVERA’ SOLTANTO UNA (MOZZATA) DOMENICA SPORTIVA

Enrico Varriale: sarà chiuso anche il suo Stadio Sprint

Ormai è fatta. Evidentemente il campionato di calcio di Serie A non sarà, a giudizio del direttore generale Lorenza Lei, tra le priorità della programmazione Rai delle prossime stagioni televisive. I rumors di cui vi abbiamo dato conto qualche settimana fa sembrano essere ormai molto più che semplici voci di corridoio. Stando, infatti, a quel che ha scritto Aldo Fontanarosa su La Repubblica il Piano di Emergenza al vaglio delle tv pubblica prevede tagli e restrizioni per un totale di 94.8mln e il settore che più risentirà dell’austerity imposta sarà proprio quello dello sport in tv. In soldoni, niente diritti in chiaro di Serie A per il triennio 2012-2015.

Le conseguenze sono di immediata comprensione: Rai Sport rinuncerà a tutte quelle rubriche che accompagnano il calciofilo tra il sabato sera e la domenica pomeriggio, da Sabato Sprint a 90°Minuto passando per Stadio Sprint. A salvarsi dalla scure della crisi e della riduzione dei costi la sola Domenica Sportiva ma anche il contenitore sportivo più antico del Belpaese andrà in onda in una versione differente rispetto a quella che siamo abituati a vedere.

Se da un lato, infatti, la trasmissione attualmente condotta da Paola Ferrari sarà l’unica targata Rai a far vedere gli highlights delle partite di calcio, dall’altro sarà costretta a posticipare l’orario di inizio alle 23.30 per non “disturbare” l’eventuale altro network che, acquistando i diritti free, avrà l’esclusiva di mostrare immagini e interviste relative al posticipo serale del campionato. Salvi anche i diritti radiofonici di Serie A e B, quelli tv del campionato cadetto (che, come è facile intendere, hanno un costo irrisorio rispetto a quelli della massima serie) e i diritti tv per l’estero.


26
dicembre

SCI ALPINO: LE DIRETTE TV DELLE FESTE

Sci

Non saranno più i tempi dei leggendari weekend all’insegna dei trionfi di Alberto Tomba, Deborah Compagnoni o di Kristian Ghedina e Isolde Kostner ma la grande e nobile tradizione della neve continua ad appassionare centinaia di tifosi sparsi per il Belpaese. Ecco allora per gli affezionati delle discipline veloci, così come delle discese un piccolo promemoria per le vacanze natalizie con tutte le gare e le dirette.

Lo Sci alpino si affida al circuito di Raisport, a braccetto con Eurosport, per le gare che tra dicembre e gennaio intratterranno i telespettatori nostalgici dei gran bei vecchi tempi e per i fan dei nuovi talenti italiani. Dal 27 dicembre al 5 gennaio quattro date da segnare per cinque appuntamenti da non perdere:

  • Mercoledì 28 dicembre

Si disputa a Lienz la gara valida per la Coppa del Mondo Femminile di Slalom Gigante. Dirette su Raisport 1 ed Eurosport: prima manche alle ore 10,15, seconda alle 13,30.

  • Giovedì 29 dicembre

Doppio appuntamento.

A Bormio la Discesa maschile. Diretta Raisport 1 ed Eurosport ore 11,45.

Sempre a Lienz lo Slalom Speciale femminile. Diretta Raisport 1 ed Eurosport alle 10,15 per la prima manche e alle 13,30 per la seconda

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,