RAI Fiction



4
ottobre

E’ GIGI PROIETTI IL SIGNORE DELLA FICTION!

Il Signore della Truffa

Nell’immaginario collettivo rimarrà sempre Il Maresciallo Rocca, ma nel corso di oltre cinquant’anni di carriera, divisi con successo tra cinema, teatro e tv, tanti sono stati i ruoli in cui abbiamo potuto ammirare la simpatia e il carisma di Gigi Proietti. Che vesta i panni di un avvocato o quelli di un veterinario, che reciti la parte di un frate o di un ristoratore, l’attore romano dimostra puntualmente di essere uno tra i più validi e poliedrici artisti italiani. L’ennesima conferma arriva dalla miniserie in due puntate Il signore della truffa, il cui primo episodio è andato in onda ieri sera su Rai1 con un ottimo riscontro di pubblico (qui i dati).

La fiction si affida con successo alle indiscusse doti di mattatore di Proietti, perfetto nelle vesti di Federico Sinacori, un abile e incallito truffatore dalla battuta sempre pronta ma, allo stesso tempo, uomo accorto e riflessivo. Un “criminale malinconico”, tormentato dalla sua indole d’imbroglione e i sensi di colpa per un passato che inizia inevitabilmente a tornare a galla. Un personaggio il cui carattere presenta diverse sfaccettature, lontano dunque dai soliti protagonisti della fiction italiana, spesso privi di qualsivoglia spessore e caratterizzazione.

Proietti, da interprete consumato qual è, riesce a reggere l’intera miniserie, la cui trama pur muovendosi sui binari collaudati della serialità made in Italy, prova a dare qualcosa in più al telespettatore. Tra le righe della commedia per tutta la famiglia, traspare, infatti, un accenno all’attuale realtà del nostro Paese, sempre più caratterizzata da un clima d’incertezza. Un’incertezza che spinge i vicini di casa, truffati e sopratutto spaventati dall’idea di finire su una strada, a trasformarsi in un’agguerrita banda di truffatori. Venuta meno la tutela delle forze dell’ordine, sempre più lontane dai cittadini, sembra non resti altro che farsi giustizia da sè, e infrangere a propria volta la legge. 




3
ottobre

GIGI PROIETTI E’ IL SIGNORE DELLA TRUFFA. DA QUESTA SERA SU RAI1

Gigi Proietti ne Il Signore della Truffa

Da santo a truffatore. E’ questo il curioso destino televisivo di Gigi Proietti che smessi gli abiti di San Filippo Neri in Preferisco il Paradiso, è pronto ad interpretare il ruolo di un truffatore di lungo corso ne Il Signore della truffa. La nuova miniserie in due puntate in onda questa sera e domani alle 21,10 su Rai1, racconterà le avventure di Federico Sinacori, un uomo affascinante e dal piglio deciso, che nel corso della propria esistenza ha assunto le più svariate identità.

Attualmente, a Verbania, città dove si è ritirato a vivere in un condominio, i vicini di casa lo conoscono come Nicola Persico, un Generale della Finanza in pensione. La sua vita è fatta di lezioni di ballo, qualche conquista tra le vicine di casa e l’immancabile branzino freschissimo che consuma rigorosamente da solo, accompagnato da immortali arie d’opera.

Il caso vuole che tutti gli inquilini del palazzo in cui abita siano stati vittime di una complicata truffa, che di fatto li espropria dei loro appartamenti, a meno che non saldino entro un mese l’esorbitante debito contratto con una finanziaria. Sinacori, chiamato in causa dai condomini, per il suo passato da ex finanziere, dopo alcuni tentennamenti, accetta di aiutare i vicini di casa e di rispolverare le sue abilità di ladro, colpendo i truffatori con trappole ad hoc architettate con la complicità dei condomini. Dopo l’iniziale stupore, infatti, la paura di perdere casa e la voglia di farla pagare ai malfattori, fa sì che tutti gli abitanti del palazzo si trasformino in un’agguerrita banda di truffatori.


26
settembre

TIBERIO MITRI, IL CAMPIONE E LA MISS: MARTINA STELLA E LUCA ARGENTERO NELLA NUOVA FICTION DI RAI1

Tiberio Mitri, il Campione e la Miss

Arriva questa sera su Rai1, Tiberio Mitri: Il Campione e la Miss, l’attesa fiction incentrata sulla vita del noto pugile triestino degli anni Cinquanta. Annunciata per lo scorso mese di marzo, la miniserie  fu sospesa a poche ore dalla messa in onda per via del ricorso al tribunale fatto dal nipote di Mitri, che ne aveva chiesto la sospensione, accusando i produttori di violazione di diritti d’immagine e d’autore. Dopo aver vinto in una prima fase, lo scorso 29 maggio, il Tribunale ha però ribaltato la situazione, dando ragione alla Cristaldi Pictures, casa produttrice della fiction che vede protagonisti Luca Argentero nei panni del pugile e Martina Stella, in quelli di Fulvia Franco, Miss Italia 1948.

La miniserie in due puntate diretta da Angelo Longoni, narra l’ascesa e la disfatta del grande pugile, più volte campione italiano ed europeo dei pesi medi. Un vero e proprio idolo, che oltre ad affascinare sul ring, grazie al suo “viso d’angelo” fece innamorare l’Italia intera. La sua vita s’incrociò con quella della bella Fulvia Franco, dando origine a una delle prime coppie di “divi” del Belpaese. Sono gli anni in cui si va ad affermare la cultura di massa, che grazie al diffondersi della stampa, della radio e della televisione ingigantisce ancor più la ‘portata’ dei due personaggi.

Entrambi di origine triestina, sono animati dagli stessi sogni di gloria che li porteranno a infrangere le convenzioni e i ruoli sociali del tempo e, con gli anni, a rimanere travolti da un’inevitabile parabola discendente. Dopo un primo trasferimento da Trieste a Roma, per assecondare le aspirazioni cinematografiche della giovane moglie, i due cercano maggiori fortune in America.





25
settembre

GABRIEL GARKO SBARCA SU RAI1 CON ‘LE MEMORIE DI ADRIANO’

Gabriel Garko

Chissà se dietro questo “storico” passaggio ci sia lo zampino di Antonella Clerici. La boccoluta conduttrice di Rai1, da anni “televisivamente perseguitata” da Gabriel Garko e dalle sue fiction campioni d’ascolto, potrebbe presto trovarsi l’aitante attore non più in diretta concorrenza ma magari ospite proprio di uno dei suoi programmi a promuovere una nuova serie tv.

Garko è, infatti, prossimo al debutto sugli schermi Rai come protagonista de Le Memorie di Adriano, miniserie nella quale vestirà i panni del celebre imperatore. L’attesa fiction in costume sarà prodotta dalla Notorius, società legata al produttore Alberto Tarallo che, con la più nota casa di produzione Ares Film, ha consacrato l’attore, re Mida della fiction italiana.

Per il prolifico Tarallo, che per la Rai questa estate ha girato la miniserie Né con te né senza di te con protagonista Sabrina Ferilli, si sono dunque aperte le porte della tv di Stato e chissà che in futuro lo stesso Gabriel Garko non possa diventare un volto familiare della fiction Rai. Al momento, però, l’esperienza de Le Memorie di Adriano sembrerebbe un caso isolato. Nei prossimi mesi, infatti, il bell’attore continuerà a essere uno dei principali protagonisti del fortunato sodalizio tra la Ares e Canale5.


24
agosto

DON MATTEO DIVENTA PAPA’! TANTE CONFERME E QUALCHE SORPRESA NELL’OTTAVA SERIE IN ONDA DAL 15 SETTEMBRE SU RAI1

Don Matteo 8

Smessa la divisa da Guardia Forestale e abbandonate le montagne trentine ad Un passo dal cielo, per Terence Hill è arrivato il momento di tornare in quel di Gubbio e indossare ancora una volta la tonaca di Don Matteo. L’infaticabile parroco-detective è, infatti, pronto a risalire in sella alla sua bici, alla ricerca di truffatori, ladri, assassini e malviventi d’ogni sorta, che puntualmente turbano la serenità della cittadina umbra (tutto a Gubbio succede!). Un totale di 24 nuovi episodi, suddivisi in 12  appuntamenti in prima serata, in onda a partire dal prossimo 15 settembre su Rai1.

In quest’ottava serie come di consueto le atmosfere da romanzo giallo si mescoleranno sapientemente con i toni  tipici della commedia, in una formula vincente, alla quale si aggiungerà quel pizzico in più di novità, necessaria a non annoiare i telespettatori più fedeli e a catturarne di nuovi. Generoso e semplice, ma allo stesso tempo astuto e intuitivo, Don Matteo avrà il suo bel da fare con Laura (Laura Gavlan), una ragazza di 16 anni, arrivata al sesto mese di gravidanza. Orfana di madre e figlia di un pregiudicato rinchiuso in carcere, Laura verrà ospitata in canonica, movimentando non poco la vita del parroco. Tra i due sarà subito scontro, ma Don Matteo non si lascerà certo intimorire dall’arroganza della ragazza, e nella nuova veste di “papà”, tra corsi pre-parto, visite mediche ed ecografie, accompagnerà Laura durante tutta la gravidanza.

Nino Frassica nei panni del maresciallo Cecchini, sarà invece alle prese con il fidanzamento della figlia Patrizia (Pamela Saino) col suo capitano, Giulio Tommasi (Simone Montedoro). Il simpatico maresciallo, gelosissimo della propria “bambina”, non farà altro che invadere per i più svariati motivi la privacy della giovane coppia. Quelle di Cecchini non saranno però le uniche interferenze: a mettere a dura prova i due fidanzati ci penseranno anche le gelosie della futura suocera (Simona Marchini), i ritorni degli “ex”, e una brusca separazione per uno stage di Patrizia in Spagna.





6
giugno

RAI, PALINSESTI AUTUNNO 2011: MAZZA, LIOFREDI (E RUFFINI?) A COLLOQUIO CON LEI. VERRO RIVELA: LEI SOSTITUIRA’ I DIRETTORI DI RETE

Lorenza Lei, Direttore Generale RAI

Sa, sa. Prova. (Rai)uno, due, tre… Prova. Ancora qualche ora e sapremo che ne sarà dei palinsesti della TV pubblica per il prossimo autunno. Santoro e Gabanelli compreso. Oggi la Direzione Generale troverà un punto di equilibrio con i Direttori di rete (che incontra nelle ore in cui vi scriviamo) con i quali affrontare le questioni che DM vi ha già dettagliatamente anticipato. Toccheremo con mano l’efficacia della linea decisionista annunciata dal DG Lorenza Lei a inizio mandato. Pare che la Lady di ferro abbia in mente grandi operazioni, non ultima quella di “sostituire i direttori di Rai1, Rai2 e Rai3“, come annunciato da Antonio Verro al Fatto Quotidiano.Cambia l’organizzazione e cambiano gli uomini”, ha commentato il consigliere di maggioranza.

Tombola: come vi avevamo spifferato, l’obiettivo della Direzione Generale ci sembrava proprio quello di ‘far buttare dalla finestra’ i direttori delle principali reti Rai, mettendoli alle strette. La Lei inizia a fare sul serio, sfidando i venti contrari e gli ostacoli che impelagarono il vituperato nocchiero Mauro Masi. Sulla sua scrivania, accanto ad un sostanzioso pacchetto di 35 nomine tutte da assegnare, c’è anche un progetto che prevederebbe il depotenziamento di Rai Fiction. Una scelta anomala, visto che la struttura attualmente in mano a Fabrizio Del Noce funziona bene.

Ma a far discutere in queste ore è soprattutto la possibilità che la Rai possa cedere a La7 almeno uno dei suoi conduttori più discussi: i più accreditati sembrano essere Michele Santoro o Milena Gabanelli. Nelle ultime settimane l’AD della tv di Telecom, Giovanni Stella, ha riservato loro un esplicito corteggiamento (info qui) senza che nessuno da Viale Mazzini proferisse una parola di disappunto. Secondo indiscrezioni riportate da Dagospia, i contratti di Fazio (con Saviano e Littizzetto) e Dandini sarebbero già stati rinnovati e Floris avrebbe addirittura ottenuto un 10% di aumento sullo stipendio annuale.


23
maggio

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI 82: ENNESIMO TUFFO NEGLI ANNI 80, QUESTA SERA E DOMANI SU RAI 1

Notte Prima degli Esami 82

Mentre a Canale 5, tra sospensioni annunciate e smentite, i Liceali si apprestano ad iniziare l’anno scolastico, su Rai1 i protagonisti della miniserie Notte prima degli esami 82, come facilmente intuibile dal titolo, si accingono a preparare il tanto temuto esame di maturità. La nuova fiction, in onda questa sera e domani alle 21.10, si ispira all’omonimo (o quasi) film di successo di Fausto Brizzi, che nel 2006, da regista esordiente, riuscì a sbancare i botteghini. Lo stesso Brizzi ha preso parte nelle vesti di sceneggiatore alla serie che, come nel film, è ambientata negli anni 80.

Un vero e proprio tuffo nelle atmosfere del 1982 tra dischi in vinile, jeans a vita alta, criniere cotonate e la febbre per i mondiali di calcio di Spagna, con il quale la fiction racconta la storia di 4 ragazzi: Luca (Francesco Mistichelli), Alice (Giulia Lippi), Riccardo (Alan Cappelli) e Massi (Matteo Ripaldi), legati da un’amicizia vera e profonda, alle prese con l’esame di maturità e con il complicato passaggio dall’adolescenza all’età adulta. I 4 amici vivono gli inevitabili problemi sentimentali, le difficoltà di concentrazione e  la paura di non farcela a prendere il diploma, ma soprattutto sognano di partire insieme per un viaggio in Europa, con immancabile tappa in Spagna.

[Sono in corso le votazioni per eleggere il Peggio della Tv

Clicca qui per votare i TeleRatti 2011]

La coproduzione Rai Fiction e Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano, per la regia di Elisabetta Marchetti, vanta un nutrito cast d’attori e volti noti del piccolo schermo. Dalla ex miss Italia Francesca Chillemi nei panni della bella Claudia, a Marina Massironi che interpreta la professoressa Bianchi. Ricky Memphis, di recente alle prese con la maturità al cinema nel film Immaturi, rivestirà il ruolo di Achille, un padre giovane e apprensivo. Enzo De Caro sarà invece l’arrogante e perfido professor Martinelli. Nel cast anche Andrea MontovoliGabriele Cirilli, Paolo Ferrari, Maurizio Battista, Monica Scattini, Riccardo Rossi e Enzo Salvi.


14
aprile

RAI RAGAZZI: ANCHE VIALE MAZZINI PUNTA SUI CARTONI ANIMATI SUL DTT

La nuova programmazione di Rai Ragazzi

La nuova programmazione di Rai Ragazzi

Bisogna minimizzare i costi e massimizzare le risorse a disposizione. Italia 1 non è l’unica che si sta muovendo per rinnovare il proprio palinsesto con la frammentazione degli ascolti, rinunciando definitivamente (o quasi) agli anime. Anche l’azienda pubblica si sta muovendo su questa strada appaltando l’intera programmazione per ragazzi al Centro di Produzione TV di Torino (come richiesto dal nuovo Contratto di servizio), donandogli nuovi spazi sui canali tematici della propria offerta digitale.

Per dare nuova linfa a Rai YoYo, canale capostipite nel suo genere (dagli ascolti da capogiro), arrivano tutte le produzioni “storiche” della terze rete pubblica - La Melevisione, E’ Domenica Papà, Il videogiornale del Fantabosco – e marchi indelebili del mondo animato tra cui i Cuccioli, con la quinta stagione in 3D,l’Ape Maia, presto in una nuova serie tutta in tre dimensioni, La Pimpa, che torna dopo 14 anni con una terza serie inedita, la particolare Mofy, coprodotta con Sony Creative Products, e un film tv sui Saurini. La visione di Rai YoYo sarà inoltre accompagnata da due personaggi d’eccezione: i gemelli Yoyo.

Per i più grandi, in diretta competizione con Boing, K2 e Frisbee, la Rai punterà su Rai Gulp che, oltre agli anime e alle varie serie talent per teenager, proporrà una serie di programmi sugli hobby che stanno più a cuore ai giovani: allo storico Pausa Posta si affiancheranno quindi Music Planet, “una finestra sul mondo della musica”, Gulp Game, dedicato ai videogiochi, e Social King Replay, lo spin-off del game show social di Rai2, che sta riscuotendo un discreto successo in rete.