RAI Fiction



8
novembre

LA RAGAZZA AMERICANA: FICTION VECCHIA E BANALE

Vanessa Hessler in La ragazza americana

Un passo in avanti e due indietro, sembra essere questo il balletto della fiction Rai, pronta a stupirci con produzioni di qualità, ma allo stesso tempo a lasciarci allibiti di fronte a prodotti decisamente meno validi ma che, per assurdo, sbancano l’Auditel. Non si fa in tempo a elogiare Tutti pazzi per amore, la cui terza stagione è partita domenica scorsa su Rai1, che ci s’imbatte in una miniserie imbarazzante come La ragazza americana.

La tanto bella quanto inespressiva Vanessa Hessler, reduce dal successo di Cenerentola, è tornata ieri sulla prima rete Rai con un nuovo film tv, la cui seconda parte andrà in onda questa sera alle 21. Una favola moderna che puzza di vecchio sin dai primi minuti, con la protagonista che corre su un chroma key nel quale vengono riprodotte malamente le immagini del Kentucky. Idea un po’ retrò, degna di una telenovela messicana, ma evidentemente valida per il regista Vittorio Sindoni, che già in passato aveva abusato dell’ingegnoso sistema nella fiction La mia casa è piena di specchi. In quel caso l’espediente passò inosservato o quasi, di fronte ad un’ultrasettantenne Sophia Loren, intenta a recitare come se nulla fosse, la parte di una ventenne.

Ne La ragazza americana, fiction prodotta dalla Immagine e Cinema di Edwige Fenech, nessuna idea o guizzo particolare sfiorano neppure lontanamente soggetto e sceneggiatura. Tutto si muove su una struttura ampiamente prevedibile, fatta di dialoghi scontati e situazioni improbabili. Che dire del bel maniscalco Giulio Berruti, accaldato e affaticato al punto giusto, pronto a perdere la testa per la bionda Hessler, arrivata dall’America per ereditare nientemeno che un castello ed un intero borgo?

FOTOGALLERY DE LA RAGAZZA AMERICANA QUI




7
novembre

LA RAGAZZA AMERICANA: SU RAI1 ARRIVA L’AMORE INCESTUOSO TRA VANESSA HESSLER E GIULIO BERRUTI

Giulio Berruti e Vanessa Hessler in La ragazza Americana

Sarà la crisi finanziaria a spingere i telespettatori a rifugiarsi nel dorato mondo delle fiabe, o magari la crisi d’idee degli sceneggiatori a portare gli stessi alla realizzazione di prodotti dai meccanismi più che collaudati e di facile appeal. Fatto sta che in una tv in difficoltà nell’intercettare i gusti del pubblico, ad avere la meglio sono sempre le favole. Da Dove la trovi una come me? a Cenerentola, le fiabe, classiche, moderne o rivisitate, garantiscono sempre ottimi risultati in termini di ascolti.

Un successo pronto a replicarsi (?) con La ragazza americana, miniserie in due puntate ambientata tra i meravigliosi borghi medievali della Toscana, in onda oggi e domani in prima serata su Rai1. La fiction con protagonista la sempre più lanciata Vanessa Hessler e Giulio Berruti, porta la firma di Vittorio Sindoni, già regista di Per una notte d’amore e Una sera d’ottobre, fiction con protagonista in entrambi casi la Hessler.

Prodotta dalla Immagine e Cinema di Edwige Fenech, la fiction si basa su un soggetto dello stesso Vittorio Sindoni e di Patrizia Carrano, che insieme firmano anche la sceneggiatura con Valerio D’Annunzio. Le musiche sono di Fabio Frizzi. Nel cast a compensare la claudicante recitazione dei bellissimi protagonisti, anche due attori di rango come Ilaria Occhini e Orso Maria Guerrini.


6
novembre

TUTTI PAZZI PER AMORE 3: TRAMA FOTO E ANTICIPAZIONI SULLA FICTION DI RAI 1

Antonia Liskova ed Emilio Solfrizzi in Tutti pazzi per amore 3

L’appuntamento è arrivato ed è per questa sera alle 21.30 su Rai1 quando debutterà la terza stagione di Tutti pazzi per amore. A distanza di un anno e mezzo tornano in tv le attesissime avventure della famiglia Giorgi – Del Fiore e di tutto il ‘cucuzzaro’. La fiction prodotta da Publispei si presenta al pubblico in una versione ancor più rivoluzionaria rispetto al passato. Le gioie e le difficoltà dell’amore uniti agli immancabili imprevisti della quotidianità, verranno, infatti, narrati nell’inedita formula day by day (qui maggiori info).

Ognuno dei 26 episodi sarà ambientato in un giorno del calendario, compreso dal 7 dicembre al 1° gennaio dell’anno nuovo. Una scelta non casuale, giacché il mese di dicembre, caratterizzato dalle festività natalizie, rappresenta l’occasione migliore per raccontare le attese, i ricordi, le speranze e i buoni propositi di ogni famiglia. Tra personaggi vecchi e nuovi, sorprese e tanta musica, sarà sempre l’amore il vero e unico motore della serie.

Laura (Antonia Liskova) e Paolo (Emilio Solfrizzi), finalmente sposi, sono messi a dura prova dai continui imprevisti, a partire dalla convivenza dei due figli maggiori, Emanuele (Marco Brenno) e Cristina (Nicole Murgia), che ormai cresciuti sono andati a vivere insieme ai loro rispettivi fidanzati Viola (Claudia Alfonso) e Raoul (Gabriele Rossi). Cristina alle prese con le difficoltà dell’inserimento nel mondo del lavoro, scopre di aspettare un figlio da Raoul, e teme che il bambino possa essere sieropositivo come il padre. Emanuele, invece, complice l’arrivo di Jean Claude, artista concettuale francese, amico di Viola, deve fare i conti con la gelosia.





5
novembre

UN AMORE E UNA VENDETTA: PREZIOSI STUFO DELLE FICTION MEDIASET CONTATTA DEL NOCE

Alessandro Preziosi

Chissà che la vittoria dell’utima puntata – in un prime time quantomai competitivo – non possa contribuire a gettare un po’d'acqua sul fuoco. Alessandro Preziosi, protagonista della fiction Un amore e una vendetta, non sembra entusiasta del trattamento che Mediaset riserva alle serie televisive in cui figura come protagonista.

Dopo il boom di Elisa di Rivombrosa, che gli fruttò un Telegatto nella categoria ‘Personaggio maschile dell’anno’, la sua carriera sulle emittenti del biscione ha conosciuto più bassi che alti. Abbandonata dopo due sole puntate la seconda stagione della fiction in costume (che comunque non ottenne gli strabilianti ascolti della prima) anche il tv movie Il furto della Gioconda in onda nell’ottobre 2006 non poté definirsi un successo, fermandosi a un magro 13.81% (e superato anche dalla finale de La Pupa e il Secchione su Italia1 al 17.48%).

Così il bell’Alessandro, nonostante gli ascolti di Un amore e una vendetta non possano di certo imputarsi ad errori di programmazione essendosi stabilizzato al mercoledì sera il giorno di messa in onda, avrebbe deciso di correre ai ripari. Secondo il settimanale Oggi, infatti, l’attore avrebbe contattato Fabrizio Del Noce per chiedere di ritornare a lavorare per i più sicuri (e seguiti) lidi di Rai Fiction. Sulla tv pubblica, infatti, le cose per l’attore sono andate decisamente meglio grazie ai successi conseguiti da Il Capitano (su Rai2) e alla miniserie Sant’Agostino che ottenne circa 7mln di spettatori e il film tv Edda Ciano e il comunista a quota 6,5mln.


5
novembre

TUTTI PAZZI PER AMORE 3: RICKY MEMPHIS SFIDA GLI AMICI DEL DISTRETTO

Ricky Memphis e Martina Stella in tutti Pazzi per amore 3

Nella nuova serie di Tutti pazzi per amore in partenza domani sera alle 21,30 su Rai1, saranno ancora una volta tante le canzoni pop italiane e straniere che sottolineeranno i momenti cult della fiction. Anche in questa stagione, la musica non si limiterà a fare da semplice colonna sonora, ma rappresenterà una parte viva del racconto. Un nuovo strumento per raccontare le emozioni, che il pubblico televisivo ha dimostrato di apprezzare (molto nella prima, molto meno nella seconda edizione).

In questa terza stagione le 26 canzoni, una per ogni episodio, saranno interpretate per la prima volta dagli stessi protagonisti. Da Paolo a Laura, passando per Nina, Cristina ed Emanuele, sino ad arrivare alle zie Sofia e Filomena, tutta l’allegra famiglia si cimenterà col canto, ma anche con il ballo, dando vita a numerose coreografie. Tra i tanti momenti musicali, Paolo, disperato per sua figlia che diventa grande davanti ai suoi occhi, canterà E intanto il tempo se ne va di Adriano Celentano, Laura, invece, si commuoverà con E dimmi che non vuoi morire di Patty Pravo. Cristina sulle note di Confusa e felice di Carmen Consoli, improvviserà un balletto nella strada illuminata dalle luci natalizie, mentre Emanuele, devastato dalla gelosia, intonerà con rabbia Perdere l’amore di Massimo Ranieri.

Tanta musica e divertimento in compagnia dell’allegra famiglia Giorgi – Del Fiore, pronta a rallegrare la domenica sera degli spettatori. Grande attesa da parte del pubblico, ma anche della stessa Rai, che dalla fiction scritta da Ivan Cotroneo, Stefano Bises e Monica Rametta si attende importanti risultati sul fronte dell’auditel. Un’impresa piuttosto semplice sulla carta, vista la concorrenza su Canale5 di Distretto di Polizia 11, serie di Taodue che in questa stagione conferma il trend negativo degli ultimi anni, portando a casa ascolti pessimi. 





4
novembre

TUTTI PAZZI PER AMORE 3: IN ARRIVO UNA STORIA D’AMORE LESBO

Anita Caprioli in Tutti pazzi per amore 3

L’amore omosessuale tra due donne torna in prima serata su Rai1. Tra le tante novità della terza stagione di Tutti pazzi per amore,  ci sarà infatti una storia d’amore tra le due new entry, Anita Caprioli e Lucrezia Lante Della Rovere. Ad anticiparlo sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni è il protagonista Emilio Solfrizzi:

Come sempre, questa serie lungimirante e innovativa affronterà temi difficili e respingenti. E’ successo con l’omosessualità, con la morte di un amico, con il tradimento, con la sieropositività. Ed accadrà ancora.”

La fiction Publispei, in onda da domenica alle 21.30, vedrà la bella Caprioli vestire i panni di Eva, una nuova socia di Paolo (Emilio Solfrizzi) che, fidanzata con Roberta (Alessia Barela, già protagonista di un amore lesbo nella serie Terapia d’urgenza), s’innamorerà di Laura, il personaggio cui dà il volto la Lante Della Rovere.

Un triangolo tutto al femminile, che riporta l’amore saffico su Rai1 a distanza di 5 anni dalla contestatissima fiction Il Padre delle spose: nel 2006 fu la stessa Publispei, con Lino Banfi e sua figlia Rosanna, a infrangere per la prima volta il tabù dell’amore lesbo, attirandosi le puntuali critiche delle associazioni più bacchettone. Critiche e polemiche che, però, giovarono agli ascolti, portando la fiction ad ottenere una media di ben 7.026.000 spettatori e share del 26,07%.


4
novembre

RICKY TOGNAZZI VESTIRÀ I PANNI DI ENZO TORTORA PER RAI FICTION

Ricky Tognazzi

A vestire i panni di Enzo Tortora in una fiction che ne ripercorrerà la tormentata vita non ci sarà, come annunciato in precedenza, Alessio Boni  ma Ricky Tognazzi, che firmerà anche la regia. La miniserie tratta dal libro Applausi e sputi, le due vite di Enzo Tortora, di Vittorio Pezzuto,  racconterà l’ascesa e la caduta di colui che insieme a Mike Bongiorno, Pippo Baudo e Corrado potremo definire uno dei padri indiscussi della tv italiana.

A scrivere la sceneggiatura della fiction prodotta da Fulvio Lucisano per Rai1, ci sarà Giancarlo De Cataldo, già firma della serie cult Romanzo Criminale, e Monica Zapelli. Nel cast, ancora in fase di definizione, si fa sempre più insistente il nome di Bianca Guaccero, cui spetterebbe il compito di indossare i panni di Miranda Fantacci, seconda moglie del presentatore.

Non è la prima volta che la vita di Tortora diventa spunto per la realizzazione di un film. Nel 1999, il regista Maurizio Zaccaro, con il soggetto di Silvia Tortora, figlia di Enzo, diresse il film Un uomo perbene, con Michele Placido nel ruolo del popolare conduttore.


30
ottobre

CENERENTOLA: CON VANESSA HESSLER E FLAVIO PARENTI RIVIVE SU RAI1 LA CELEBRE FIABA

Vanessa Hessler in Cenerentola

Creare un momento di riaggregazione per tutta la famiglia, farla sentire coinvolta e in grado di riconoscersi e rispecchiarsi in un racconto capace di parlare da sempre sia ai bambini che agli adulti. E’ questo l’obiettivo di Cenerentola, la coproduzione Rai Fiction –Lux Vide – Beta Film, in onda oggi e domani in prima serata su Rai1. La fiction diretta da Christian Duguay, già regista di miniserie di successo come Coco Chanel e Sotto il cielo di Roma, farà rivivere in tv una favola senza tempo, ambientata per l’occasione tra le magiche atmosfere di una Roma anni ’50.

Una commedia sentimentale in cui le atmosfere tipiche della fiaba si fondono con il mito del cinema in stile Vacanze Romane. La miniserie in due puntate, con soggetto e sceneggiatura di Agatha Dominik e Lea Tafuri, vede la bella Vanessa Hessler rivestire il ruolo di Aurora, una moderna Cenerentola, e Flavio Parenti quelli del suo “principe” Sebastian. Nel cast anche l’attrice Ruth-Maria Kubitschek (Mrs. Cooper/Fata), Natalia Worner (la matrigna), Giulia Andò e Elisa di Eusanio nel ruolo delle sorellastre.

Aurora è una giovane e bella ragazza con la passione della musica. Suo padre è un famoso e apprezzato direttore d’orchestra che, alla prematura morte della moglie, decide di convolare a seconde nozze con Irene, la governante. Ma il matrimonio non si rivela una soluzione felice per Aurora che si ritrova ben presto a fare i conti con una matrigna cattiva e due sorellastre “degne” della madre. Le cose peggiorano drasticamente con la morte del padre. Irene si appropria, infatti, di tutti i beni di famiglia. Una volta in possesso del cospicuo patrimonio dei Montefoschi, la matrigna decide di apportare significativi cambiamenti nella gestione delle finanze e, neanche a dirlo,  di usare la mano pesante con Aurora.