RAI Fiction



18
gennaio

ALTRI TEMPI: VITTORIA PUCCINI DICHIARA GUERRA ALLA PROSTITUZIONE

Vittoria Puccini

Novità lavorative in arrivo per Vittoria Puccini. L’attrice, protagonista lo scorso autunno al fianco di Rodrigo Guirao Diaz della fiction Violetta,  tornerà la prossima stagione su Rai1 con una nuova miniserie dal titolo Altri Tempi. La fiction, ambientata tra gli anni 40 e 50, racconterà la lotta per abolire la prostituzione legalizzata in Italia e la conseguente chiusura delle case di tolleranza a seguito delle legge Merlin, legge che prese il nome della senatrice socialista prima firmataria dello storico provvedimento.

A dirigere la miniserie prodotta dalla 11 Marzo Film, è  Marco Turco, già regista di Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu e di C’era una volta la città dei matti, la fiction sulla vita dello psichiatra Franco Basaglia, con protagonista la stessa Puccini. L’attrice, durante la scorsa Mostra del Cinema di Venezia, si dichiarava entusiasta all’idea di poter lavorare nuovamente al fianco di Turco.

“Non posso dirvi molto….è un progetto cui tengo molto e che tratta l’argomento delle case chiuse in maniera realistica, ma con risvolti emozionanti e poetici, come nello stile di Turco.”

Le riprese della miniserie, ambientata a Bologna, sono previste nei prossimi mesi di aprile e maggio.




8
gennaio

IL RESTAURATORE: LA FICTION CON LANDO BUZZANCA E MARTINA COLOMBARI AL VIA QUESTA SERA SU RAI1

Lando Buzzanca e Martina Colombari in Il Restauratore

Lando Buzzanca è il protagonista de Il restauratore, miniserie di Rai1 che questa sera alle 21,30 inaugura il nuovo anno della fiction targata Rai. Dopo i successi de Lo scandalo della Banca Romana e Io e mio figlio, l’attore siciliano veste gli inediti panni del restauratore Basilio Corsi, in una produzione Albatross Entertainment, diretta da Giorgio Capitani e Salvatore Basile. Dodici episodi divisi in sei prime serate, nelle quali Buzzanca verrà affiancato da Martina Colombari, Paolo Calabresi, Beatrice Fazi, Marco Falaguasta e Caterina Guzzanti.

In un inedito (almeno per Rai1) contesto fantasy, immerso nel più che collaudato genere investigativo, Basilio, appena uscito di prigione dopo aver scontato una lunga pena e seguito un corso di restauro, viene indirizzato dal direttore dell’istituto in una bottega di proprietà di Maddalena Fabbri  (Martina Colombari), donna avvenente e molto legata al suo lavoro.

Basilio non è però un semplice restauratore. Ciò che lo rende speciale è un dono che lui soltanto possiede: la “luccicanza”. Quando tocca un oggetto, sente un profumo o un semplice rumore, l’uomo percepisce cosa accadrà al proprietario di quell’oggetto e, se si tratta di fatti negativi, si sente in obbligo di fare qualcosa per proteggerlo.


19
dicembre

MIELE: ARRIVA IN TV LA FICTION CHE DENUNCIA L’ABBANDONO DEI CANI

Un cucciolo di labrador

Da Rin Tin Tin a Lassie, passando per Beethoven e Il commissario Rex, in tv e al cinema le avventure degli amici a quattro zampe non sono mai mancate. Alla lunga schiera di cani attori, da non confondere con i ben più numerosi attori cani, si andrà ad aggiungere dalla prossima stagione un nuovo amico. Dania Film sta infatti lavorando alla realizzazione di una miniserie in 2 puntate dal titolo Miele.

La fiction, destinata alla Rai, racconterà la storia di un labrador (Miele) abbandonato in autostrada il giorno di ferragosto. Lo sfortunato cane, oggetto di numerosi maltrattamenti, riuscirà a salvarsi e a collaborare a suo modo con la giustizia, riuscendo a scovare i suoi proprietari e aguzzini. Una fiction di denuncia sociale, creata con l’obbiettivo di sensibilizzare il pubblico su tematiche come l’abbandono e la violenza sui nostri migliori amici.

Miele non è però l’unica miniserie in preparazione della Dania film. La casa di produzione di Luciano Martino sta infatti girando in queste settimane in Kenia, Il Paese delle piccole piogge, miniserie in due puntate diretta dal fratello Sergio. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





15
dicembre

CHE DIO CI AIUTI: TUTTI I PROTAGONISTI

Che Dio ci aiuti

Prende il via questa sera alle 21.10 su Rai1 Che Dio ci aiuti, la nuova miniserie in 16 episodi (8 prime serate) con protagonista Elena Sofia Ricci nei panni di suor Angela, una monaca dal passato burrascoso, impegnata a dividere le sue giornate tra la gestione in un piccolo convitto allestito all’interno del convento, e le indagini su misteriosi delitti che turbano l’apparentemente tranquilla provincia modenese. Nel cast della fiction prodotta da Lux Vide, al fianco della Ricci, che presto rivedremo nel ruolo di Lucia nella quinta stagione de I Cesaroni, trovano posto diversi volti popolari al pubblico televisivo.

E‘ il caso di Massimo Poggio, visto di recente nei panni del professor Enea Pannone nella serie I Liceali e in quelli di Valerio nella miniserie record d’ascolti, Cenerentola. Ma anche di Serena Rossi, storico volto di Un posto al sole, reduce dal successo di Dove la trovi una come me?, e presto in tv ne Il Clan dei camorristi.

Nel cast anche l’ex Miss Italia Francesca Chillemi, attualmente sul set della fiction Sposami, diretta da Pupi Avati, e Miriam Dalmazio, già vista in Agrodolce e Come un delfino. Ma conosciamo meglio i personaggi di questa nuova serie, destinata – almeno nelle intenzioni di Rai1 – a bissare il successo dell’ormai celebre Don Matteo.


15
dicembre

CHE DIO CI AIUTI: LE AVVENTURE DI SUOR ANGELA DA QUESTA SERA SU RAI1

Che Dio ci aiuti

Annunciata da un’incalzante campagna promozionale con tanto di crossover all’interno dell’ultimo episodio di Don Matteo 8, arriva questa sera alle 21,10 su Rai1 Che Dio ci aiuti, nuova fiction targata Lux Vide, con protagonista Elena Sofia Ricci nei panni di suor Angela, una suora alle prese, neanche a dirlo, con misteriosi delitti ed enigmi da risolvere. Dal prete investigatore alla monaca detective, lo slancio creativo della società fondata da Ettore Bernabei lascia un tantino a desiderare, ma del resto, in mancanza di idee originali, meglio sfruttare con qualche piccola variante una formula di successo come quella che da otto stagioni permette a Terence Hill e Nino Frassica di incollare al video una media di oltre 7 milioni di spettatori.

Nel nuovo appuntamento del giovedì sera, la bellissima Gubbio lascia il posto a Modena. E’ qui che si trova, infatti, il Convento degli Angeli Custodi, un’isola di pace e serenità, costretta a fare i conti con la crisi delle vocazioni. La Curia non può più permettersi di mantenere una struttura così grande con dentro solo cinque suore. Così, di fronte alla prospettiva di chiudere i battenti, suor Angela decide di usare le tante stanze vuote per aprire un convitto universitario e trasformare la foresteria in un bar, intitolato – dietro suggerimento di Don Matteo – Angolo Divino.

La vita di suor Angela, della madre superiora suor Costanza (Valeria Fabrizi) e delle altre religiose viene presto sconvolta da tre ragazze bisognose d’aiuto: Margherita (Miriam Dalmazio), che viene dalla provincia e non ha mai vissuto da sola; Azzurra (Francesca Chillemi), bella e viziata, in conflitto con il padre, che per punizione ha deciso di mandarla in convitto. E infine Giulia (Serena Rossi), una ragazza madre alle prese con Cecilia (Laura Gaia Piacentile), la sua bambina di nove anni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





1
dicembre

CHE DIO CI AIUTI: ELENA SOFIA RICCI SUORA DETECTIVE DAL 15 DICEMBRE SU RAI1

Che Dio ci aiuti

La regia è di Francesco Vicario (I Cesaroni), il soggetto di serie è di Elena Bucaccio (già sceneggiatrice di Tutti pazzi per amore), e a realizzare il tutto c’è la Lux Vide, casa di produzione di fiction come Cenerentola, Un passo dal cielo e Don Matteo. Su queste basi poggia Che Dio ci aiuti, la nuova serie tv di Rai1 in partenza giovedì 15 dicembre, con ogni probabilità destinata a proseguire il successo dell’immarcescibile Don Matteo.

Proprio da Don Matteo, infatti, eredita furbamente la collocazione del giovedì sera, sperando di ereditarne il nutrito e fedele (in tutti i sensi) pubblico. Protagonista sarà Elena Sofia Ricci, che vestirà i panni di Suor Angela, una monaca con un passato da giocatrice d’azzardo e di abile truffatrice che, finita in carcere, ha trovato la fede. La sua vita s’incrocerà spesso con quella del giovane Commissario di polizia Marco Ferrari, interpretato da Massimo Poggio. Incompatibili ma allo stesso tempo inseparabili, i due protagonisti indagheranno su delitti e omicidi ambientati tra Modena e provincia.

Nel cast della serie, composta di 16 episodi da 50 minuti, in onda per 8 prime serate, ritroveremo volti noti della tv come Serena Rossi, Francesca Chillemi e Valeria Fabrizi.


29
novembre

SARO’ SEMPRE TUO PADRE: BEPPE FIORELLO PORTA SU RAI1 LA TEMATICA DEI PADRI SEPARATI

Beppe Fiorello e Dario Fiorica

Un palinsesto nel segno dei Fiorello. Dopo lo show record d’ascolti di Rosario, arriva questa sera e domani su Rai1, una miniserie con protagonista il fratello Beppe. Se al noto showman è toccato l’arduo compito di far sorridere gli italiani dopo il week end, all’attore di casa spetterà farli riflettere con la fiction Sarò sempre tuo padre.

La miniserie, diretta da Lodovico Gasparini, tratterà il drammatico tema della separazione attraverso gli occhi di un padre che, proprio a causa della fine del suo matrimonio perde tutto: casa, lavoro, moglie e soprattutto l’affetto del proprio figlio. In Italia sono tantissimi i casi di padri separati ridotti sul lastrico, a causa degli alimenti da pagare alle loro famiglie. Non solo, il più delle volte, i separati sono costretti a lasciare l’abitazione in cui prima abitavano con moglie e figli, continuando a pagarne il mutuo e accollandosi le spese per un nuovo alloggio. A tutto questo si aggiunge la lontananza dai figli ed il poco tempo che molti padri hanno a disposizione per poterli frequentare e sentirsi papà.

Un vero e proprio dramma, che colpisce anche Antonio (Beppe Fiorello), un quarantenne venditore d’auto, sposato con Diana (Ana Caterina Morariu), e padre di Andrea, un bambino di sei anni che adora. La sua vita, apparentemente felice, cambia decisamente quando, apprestandosi a festeggiare il suo anniversario di matrimonio, scopre una verità sconvolgente: Diana non lo ama più. In breve tempo i due si separano e Antonio inizia il difficile viaggio del separato, precipitando lentamente in un vortice oscuro.


19
novembre

ALLEGRIA! ALESSIO BONI IN LIZZA PER IL RUOLO DI MIKE BONGIORNO IN UNA FICTION RAI

Alessio Boni e Mike Bongiorno

Una biografia televisiva non si nega a nessuno, e così dopo aver abbondantemente saccheggiato il calendario, ripercorrendo la vita dei più svariati Santi, ed aver ripercorso le discutibili gesta di mafiosi, camorristi e criminali d’ogni sorta, per la fiction tv è arrivato il momento di  omaggiare anche i volti noti del più recente passato.

Tra questi, rientrano a pieno titolo Enzo Tortora e Mike Bongiorno, volti più che popolari della storia della tv italiana, pronti a tornare sul piccolo schermo in due miniserie Rai, che ne ripercorreranno le rispettive vite. Due esistenze particolarmente intense, ricche di successi sotto i riflettori, ma anche di esperienze dure e drammatiche come quella del carcere, che in tempi e modi diversi li ha visti coinvolti.

Se per la fiction dedicata a Enzo Tortora è ormai certo il nome di Ricky Tognazzi, che ne curerà anche la regia, per la miniserie in due puntate dedicata al grande Mike, si fa sempre più insistente il nome di Alessio Boni. L’attore, che in Rai ha già vestito con successo i panni di Caravaggio e di Puccini, per ironia della sorte era stato dato inizialmente come favorito anche per il ruolo di Tortora.