Piero Marrazzo



25
luglio

Piero Marrazzo sospeso dalla Rai

Piero Marrazzo

Piero Marrazzo

Nuovi guai per Piero Marrazzo. L’ex conduttore del Tg2 e di Mi Manda Raitre non è più il corrispondente della Rai da Gerusalemme, ruolo che ricopriva da quattro anni. I vertici di Viale Mazzini lo hanno infatti sospeso per presunte irregolarità nella gestione dell’ufficio di corrispondenza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




9
dicembre

RaiNews24, Piero Marrazzo colpito da una sassaiola in diretta – Video

Piero Marrazzo, RaiNews24

La guerra di Piero (Marrazzo) in diretta su RaiNews24. E’ successo tutto davanti alle telecamere: ieri, durante un collegamento da Betlemme, il giornalista si è trovato al centro di una sassaiola. Il corrispondente Rai stava documentando le crescenti tensioni in Palestina dopo la decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele. E nello scontro, suo malgrado, ci è finito lui stesso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


26
marzo

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (17-23/03/2014). PROMOSSI SUOR CRISTINA E LA STRADA PER LA VERITA’, BOCCIATI I POTENTATI TV E BAUDO

Raffaella Carrà sorpresa da Suor Cristina

10 al fenomeno Suor Cristina. Chi l’avrebbe mai detto che uno spezzone (bello) tratto da un programma tv del Belpaese potesse superare le 30 milioni di visualizzazioni in meno di una settimana?! Ci è riuscito The Voice che ha ribadito, qualora ce ne fosse bisogno, la forza delle blind auditions facendo parlare tutto il mondo dell’edizione italiana.

8 a La Strada per la Verità. Lodevole iniziativa, quella di Andrea Vianello, che con un’originale serata omaggio ha voluto ricordare Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Gli ascolti non sono arrivati, com’è facilmente ipotizzabile viste le tematiche affrontate, ma almeno stavolta servizio pubblico è stato fatto.

7 a The Apprentice. E’ originale, fa pensare, è ben fatto. Il programma con Flavio Briatore è un buon esempio di televisione. Non mancano i margini di miglioramento soprattutto alla luce degli ascolti registrati inferiori alle attese, tuttavia lo show ben si presta alla nicchia satellitare.

6 al siparietto Antonella Clerici e Simona Ventura, andato in scena a Ti Lascio Una Canzone. Un incontro tra due primedonne della tv desta sempre interesse, e anche in questo caso l’inedito duo, che si esibisce cantando e ballando, incuriosisce. E’ risultata, però, forzata la chiacchierata veloce, mentre il balletto in solitaria della Ventura è roba da Nuovi Mostri.





20
marzo

RAZZA UMANA: RAI2 CHIUDE IL PROGRAMMA FLOP DI PIERO MARRAZZO

Piero Marrazzo, La razza umana

Aggiornamento delle 14:20 – Con un comunicato Rai2 ha ufficializzato la soppressione di Razza Umana:

“Si concluderà lunedì prossimo la sperimentazione del programma Razza Umana. Lo comunica la Direzione di Rai2 che ringrazia Piero Marrazzo  per l’impegno e la passione  con i quali ha accettato di condurre un esperimento della Rete volto a raccontare l’uomo di ieri, di oggi e di domani.”

Razza Umana chiuso

Articolo del 20 marzo ore 11:22 – La Razza Umana si è estinta in tv. Il programma di Rai2 che ha segnato il ritorno in video di Piero Marrazzo è stato infatti chiuso, al netto degli ascolti ritenuti poco soddisfacenti. Come riporta Il Messaggero, la trasmissione di seconda serata non è stata confermata in palinsesto dal direttore di rete Angelo Teodoli.

Si è arenato così il progetto televisivo che lo scorso novembre aveva riportato in onda l’ex Presidente della Regione Lazio. La partenza della trasmissione, in realtà, non era stata del tutto negativa ma, dopo l’esordio al 4,82% di share (complice anche l’effetto curiosità), Razza Umana aveva subito registrato bassi ascolti.

Con l’obiettivo di raccontare il genere umano nelle sue diversità, Marrazzo aveva presentato un programma fatto di mini documentari e di brevi interviste in studio. Idea interessante, ma non particolarmente innovativa. Partito nella seconda serata del mercoledì, il format è stato poi fatto traslocare dal direttore di rete nella tarda serata del lunedì, con un ulteriore calo di ascolti. E proprio Teodoli, dati dalla mano, ha deciso di non confermare il programma. Lo scorso lunedì, ad esempio, il programma si è fermato al 2.41%.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


19
ottobre

PIERO MARRAZZO SU RAI2: DA NOVEMBRE CONDURRA’ LA RAZZA UMANA

Piero Marrazzo

Ancora in tv, come dieci anni fa. Come ai tempi di Mi manda Rai3. Dopo lo scandalo sessuale che lo travolse nel 2009, costringendolo a lasciare la Presidenza della Regione Lazio, Piero Marrazzo si prepara a tornare sulla scena pubblica come conduttore televisivo. Il giornalista lo ha annunciato ieri sera, durante l’intervista esclusiva rilasciata al talk show Virus. Ospite di Nicola Porro, Marrazzo ha svelato che a novembre debutterà in seconda serata su Rai2 con il programma ‘La razza umana‘.

Piero Marrazzo su Rai2 con La razza umana

Torno a fare il mio lavoro. Lo faccio con la voglia di rimettermi dall’altra parte, da quella di chi racconta” ha dichiarato il giornalista all’Ansa. Il nuovo format – ha spiegato il redivivo conduttore – “sarà la proposizione di documentari che guarderanno il mondo ma saranno raccontati dall’Italia“. Dunque, un approfondimento sui temi attuali e di pubblico interesse. Era da tempo che si ipotizzava un possibile ritorno in video di Marrazzo (già operativo su Rai Cinema), ed ora è arrivata l’occasione giusta. Piero ritornerà alle origini, in seconda serata su Rai2.

Piero Marrazzo a Virus – le dichiarazioni

Ieri sera, nel programma di Porro, l’ex governatore della Regione Lazio ha ripercorso la delicata vicenda che lo vide protagonista nell’ottobre 2009, quando si diffuse la notizia che Marrazzo era stato ricattato da quattro carabinieri, in possesso di un video che lo ritraeva in compagnia di una transessuale. In seguito allo scandalo, il giornalista si dimise dal suo incarico politico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





28
dicembre

ISOLA DEI FAMOSI: DIECI EX CONCORRENTI E CINQUE NUOVI, SI PARTE IL 24 GENNAIO

Nicola Savino- conduttore Isola dei Famosi 9

Mancano pochi giorni allo scioglimento totale della riserva, ma finalmente abbiamo la prima conferma di molte anticipazioni direttamente dai due volti di questa nuova Isola dei Famosi: il conduttore Nicola Savino e l’inviata Vladimir Luxuria. La sfida dell’eredità di SuperSimo, il cambiamento del trend di gusto, la spinosissima lotta per il reality in Rai: tutte questioni che attendono al varco la coppia a cui è stata passata la patata bollente.

Innanzitutto qualche dettaglio in più sul programma e sul meccanismo: inizio previsto per ora per il 24 gennaio, quindi nella collocazione del martedì sera, per un totale di dodici prime serate e le consuete strisce quotidiane affidate all’ex parlamentare di Rifondazione. Nel cast i vincitori morali, coloro che hanno lasciato il segno pur non avendo alzato mai la coppa.

Dieci concorrenti amarcord dunque, e dalle indiscrezioni sembra che le prime edizioni siano le più saccheggiate per questa operazione di riciclaggio da reality. Dalla coppia Russo-Turchi a Pappalardo, da Valeria Marini ad Alessandro Cecchi Paone i nomi in lizza sono quelli che il blog vi ha già anticipato in queste settimane.  Nessuna possibilità di vedere Piero Marrazzo, mentre rimangono buone le quotazioni di Mariano Apicella che potrebbe davvero diventare uno dei cinque concorrenti nuovi.


15
agosto

PIERO MARRAZZO SI SCUSA PER LO SCANDALO TRANS. POTREBBE TORNARE IN TV?

Piero Marrazzo

“Ho fatto un errore. Di questo errore voglio chiedere scusa. Ho sbagliato, scusatemi. Ecco. Solo questo”.

E’ un Piero Marazzo diverso, quello che, a due anni dallo scandalo che lo ha coinvolto, si confessa a Concita de Gregorio sulle pagine de La Repubblica. Piero, fortificato da un soggiorno in un convento a Montecassino, parla di se e della sua vita passata e futura alternando fermezza, nel chiedere scusa e dichiarare di aver imparato dai suoi errori, e pudore, nel raccontare i perchè delle sue relazioni (occasionali precisa) con trans prostitute. Sulle discusse frequentazioni di Via Gradoli spiega infatti:

“So che non è bello da sentire e non è facile da dirsi, ma una prostituta è molto rassicurante. È una presenza accogliente che non giudica. I transessuali sono donne all’ennesima potenza, esercitano una capacità di accudimento straordinaria. Mi sono avvicinato per questo a loro. È, tra i rapporti mercenari, la relazione più riposante. Mi scuso per quel che sto dicendo, ne avverto gli aspetti moralmente condannabili, ma è così. Un riposo. Avevo bisogno di suonare a quella porta, ogni tanto, e che quella porta si aprisse - e poi continua ribadendo - (…) Io non sono omosessuale. Non ne faccio un vanto, ma non lo sono. È così. Ho amato solo donne. Moltissimo, e con frequente reciprocità. Dai transessuali cercavo un sollievo legato alla loro femminilità. Il fatto che abbiano attributi maschili è irrilevante nel rapporto, almeno nel mio caso. Non importa, non c’è scambio su quel piano. È il loro comportamento, non la loro fisicità, quello che le rende desiderabili.”

Della triste vicenda Marazzo ci tiene a sottolineare di essere una vittima e non un colpevole, avendo addirittura denunciato i fatti, un aspetto fondamentale che però non gli ha impedito di dimettersi:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


21
aprile

PIERO MARRAZZO PRONTO A TORNARE IN RAI

Piero Marrazzo

A tornare torna, solo non se ne conosce ancora la collocazione. Trans-itano le indiscrezioni e si susseguono le voci sul rientro di Piero Marrazzo in Rai. L’interesse sul futuro lavorativo dell’ex governatore della Regione Lazio si acuisce a seguito di una sentenza della Cassazione che lo ha riabilitato sulla vicenda del sexgate ciociaro in cui era stato coinvolto, definendolo “vittima predestinata” di un complotto contro di lui. Insomma, tutta colpa di una “imboscata organizzata ai suoi danni” da alcuni carabinieri della Trionfale di Roma che conoscevano le sue debolezze al punto da tirargli il trappolone, per renderlo ricattabile. Ricordate gli scandali sessuali, con trans brasileri e coca, così come l’auto blu usata per le notti brave? Ecco, appartengono al passato. Ora Marrazzo, dopo aver passato qualche mese in convento, si dichiara pentito e  pronto a tornare in tv.

Il 30 aprile, infatti, scadrà l’aspettativa che l’ ex presidente della Regione Lazio aveva preso con l’azienda pubblica al momento del suo ingresso in politica. A partire da quel giorno sarà dunque disponibile a ritornare sulla terza rete di mamma Rai. In queste ore si sono sprecate  indiscrezioni a riguardo, a partire da quelle rese note da Diva e donna. Secondo il noto settimanale, per Marrazzo sarebbe già pronto il progetto di una prima serata su RaiTre. Si tratterebbe di un programma simile a quello condotto da Gianluigi Paragone su RaiDue, L’Ultima parola. Il titolo – sempre secondo Diva e donna – potrebbe essere Vox Populi.

Conferme e smentite. In realtà dalla Rai fanno solo sapere che Marrazzo potrebbe tornare presto in tv, mentre vengono disattese tutte le altre indiscrezioni avanzate dal settimanale. La direzione generale di Viale Mazzini comunica che al momento non c’è ancora alcuna trasmissione pronta per l’ex conduttore di Mi manda Raitre. Marrazzo sarebbe stato ricevuto dalla direzione del personale, ma non ancora dal Direttore Generale Mauro Masi. Il rientro, quindi, è ancora tutto da definire.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »