Mezz’ora in più



29
luglio

Caos in Rai per il direttore del TG2 Sangiuliano. Per La Russa «era pronto a sottoscrivere il programma di FdI»

Sangiuliano

Sangiuliano

Un nuovo polverone sta sollevando in Rai la posizione del direttore del TG2 Gennaro Sangiuliano. Tutto è partito quando l’onorevole Ignazio La Russa domenica scorsa a Mezz’Ora in Più, parlando del futuro del Paese e dei progetti della collega Giorgia Meloni, ha detto che nei mesi scorsi c’era stato un incontro con diverse personalità pronte a preparare un nuovo Governo con Fratelli d’Italia e tra queste ha citato “Genny Sangiuliano“.




25
luglio

Brunetta dalla Annunziata: «E’ una vita che vengo violentato per la mia altezza. Mi dicono tappo o nano e soffro». L’accorata risposta alla fidanzata di Berlusconi – Video

Renato Brunetta - Mezz'Ora in Più

Renato Brunetta - Mezz'Ora in Più

Nelle domeniche pomeriggio di Rai 3 è ripartita prima del previsto, vista la situazione della politica italiana, Mezz’Ora in Più, la trasmissione di approfondimento condotta da Lucia Annunziata. Un esordio della nuova stagione che registra un inedito e inaspettato Renato Brunetta, protagonista di un racconto e monito personale rivolto a tutti, in particolare a chi l’ha sbeffeggiato per la sua altezza all’interno di Forza Italia, partito che ha abbandonato per aver voltato le spalle al Governo Draghi.


22
luglio

Rientri anticipati per la campagna elettorale: Rai 3 richiama subito Lucia Annunziata, la striscia di Damilano parte ad agosto

Mezz'Ora in Più (Foto US Rai)

Mezz'Ora in Più (Foto US Rai)

La caduta del Governo Draghi e le conseguenti elezioni anticipate (si voterà il 25 settembre 2022) comportano un’estate in piena campagna elettorale. La tv, terreno sul quale si giocano proposte e propagande, non può certo restare in ferie ed ecco che inizia un primo “controesodo” con i rientri di alcuni dei protagonisti che erano invece attesi a settembre.





24
gennaio

Mezz’ora in più, Di Maio scivola sul congiuntivo. Il suo staff: «Nessun errore, forma ammessa» – Video

Luigi Di Maio, Mezz'ora in più

è scivolato sul congiuntivo in diretta su Rai3, costringendo il suo staff ad intervenire. Durante la sua intervista a , oggi il Ministro degli Esteri è incappato in un utilizzo formalmente non corretto di una forma verbale: la svista sulla consecutio temporum non è sfuggita ai telespettatori più attenti.


30
novembre

Mezz’ora in più, la Rai fa dietrofront e si scusa con Morra. Lui minaccia di andarsene – Video

Mezz'ora in più, Nicola Morra e Lucia Annunziata

Scuse e mezze scuse. Scuse a scoppio ritardato e forse nemmeno accettate. Polemiche mai sopite e anzi riaccese. Ieri a è stata scritta una surreale pagina per il servizio pubblico: la trasmissione domenicale di Rai3 ha ospitato il senatore Nicola Morra, al quale la conduttrice Lucia Annunziata ha letto un messaggio di scuse da parte dei vertici aziendali per l’improvvisa esclusione da Titolo V dello scorso 20 novembre. “Cinque righe” riconciliatorie, che – in tutta risposta – l’esponente grillino ha praticamente snobbato, minacciando anzi di lasciare gli studi.





5
novembre

Elezioni Usa: su Rai3 Lucia Annunziata e Di Bella commentano in prime time la volata di Biden

Antonio Di Bella, Lucia Annunziata

Dopo la notte elettorale vissuta in diretta su Rai3 (non senza momenti di tensione), Lucia Annunziata torna ad approfondire l’esito delle Presidenziali americane. Stasera in prime time, sempre sulla terza rete del servizio pubblico, la giornalista assieme ad Antonio Di Bella condurrà uno speciale di “/Il mondo che verrà” dedicato proprio alla sfida tra Donald Trump e Joe Biden.


28
settembre

Mezz’ora in più: una lungaggine Annunziata

Mezzo'ora in più - Antonio Di Bella, Romano Prodi, Lucia Annunziata

Lucia Annunziata vuò fa’ l’americana (e ci riesce), ma senza dimenticare le più modeste vicende italiche. Per dare respiro al proprio programma domenicale, la giornalista si è attaccata al Trump e all’accesa sfida elettorale di quest’ultimo con Joe Biden. Ma si sa: la cronaca internazionale, da sola, non basta ad accontentare il pubblico nostrano e infatti la nuova edizione di Mezz’ora in più si è aperta con un’intervista a Matteo Salvini, politico visibilmente indigesto alla conduttrice ma in grado di catalizzare l’attenzione.