Max Giusti



12
febbraio

ATTENTI A QUEI DUE VS LA CORRIDA: ULTIMA SFIDA TRA I VARIETA’ DI GIUSTI-FRIZZI E INSINNA-ELIA

La Corrida - Flavio Insinna e Antonella Elia (Luigi Zomparelli per DM)

Sesto e ultimo sabato sera di sfida tra Attenti a quei due e La Corrida. La battaglia tra i due varietà di Rai e Mediaset è giunta al termine e, dati nudi e crudi alla mano, non si può certo dire che la Rai abbia fatto di nuovo centro. Lo storico show di Corrado, affidato quest’anno al mattatore Insinna, è riuscito infatti a ‘portare a casa’ il prime time del sabato superando le improbabili sfide del duo Giusti-Frizzi. Al varietà della Toro Produzioni va dato atto di essere sempre riuscito a “tenere botta”, mantenendosi stabile su un discreto 17-18% di share, che di questi tempi è quasi “oro colato”.

Situazione non affatto analoga per la Corrida: i dilettanti allo sbaraglio dell’inedita coppia Insinna-Elia lo scorso 8 gennaio hanno letteralmente fatto “il botto” raggiungendo il 25% di share, per poi calare gradualmente fino al 21%, collezionato il 5 febbraio. Un andamento che potrebbe permettere a Milly Carlucci e alla settima edizione di Ballando con le stelle, ormai alle porte, di strappare a Canale5 lo scettro di show più visto del sabato sera.

Intanto godiamoci l’ultima sfida “fuori garanzia”. Visto il buon riscontro della scorsa settimana, la “magnifica preda” della sesta puntata di Attenti a quei due sarà ancora Manuela Arcuri, data per certa come rappresentante femminile dei festeggiamenti Rai per i 150 anni dell’Unità d’Italia, mentre la giuria sarà composta da Gloria Guida, Gigliola Cinquetti, Elisa Isoardi e Nino Frassica. Ad aiutare Max e Fabrizio ci penseranno invece i Matia Bazar, Nino Frassica, Cristiano Malgioglio, Orietta Berti, Laura Freddi, Matilde Brandi, Pamela Camassa e Hoara Borselli.




10
gennaio

MAX GIUSTI A ‘ATTENTI A QUEI DUE’: “SIAMO A NAPOLI MICA A BELLUNO”. ED E’ INCIDENTE DIPLOMATICO CON IL SINDACO DELLA CITTADINA VENETA

Max Giusti

Max Giusti

Capita che le battute non vengano recepite nel giusto modo. E’ successo al comico Max Giusti: durante la prima puntata di Attenti a quei Due su Rai1 in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli, il co-conduttore del nuovo programma targato Toro Produzioni si è lasciato andare ad un innocuo – siamo certi – confronto tra i napoletani e i bellunesi, ironicamente ritenuti poco calorosi rispetto alla focosa e passionale gente del sud.

“Dai applaudite, siamo a Napoli mica a Belluno”

Tipica battuta sugli stereotipi nord-sud in molti penseranno, evitabile ma sicuramente innocente. Anche perché non esiste particolare motivo per cui il comico romano debba abbassarsi a queste sottili frecciatine. Ma il Sindaco di Belluno Antonio Prade non l’ha presa affatto bene e, affidandosi ad un comunicato stampa, è partito all’attacco dei napoletani, colpevoli della condizione attuale della città (chiaro il riferimento ai rifiuti) e troppo attenti ai “lustrini”:

“Napoli ci ripensi, non ha nulla da applaudire. I bellunesi a Napoli non avrebbero affatto applaudito perché si sarebbero rimboccati le maniche e avrebbero cercato di risolvere i problemi. Noi i ricompattatori che raccolgono le immondizie li presentiamo nuovi con orgoglio in Piazza dei Martiri, non li bruciamo a decine come fanno a Napoli. Ci vorrebbe meno televisione e lustrini e più voglia di lavorare”.

E non le manda a dire sul conduttore di Rai1:


9
gennaio

ATTENTI A QUEI DUE, MA ANCHE A FLAVIO INSINNA: FINALMENTE UNA BELLA SFIDA PER IL SABATO SERA DI RAI1 E CANALE5.

Flavio Insinna

Scrivo volutamente prima che vengano resi noti i dati Auditel relativi alla giornata di ieri. Dati che, come tradizione, andranno ad influenzare le valutazioni di ciascuno, cambieranno le opinioni dei telespettatori e faranno scervellare gli autori dei nuovi due show del sabato sera per trovare le modifiche da apportare per poter vincere sul competitor. E, invece, da cambiare c’è ben poco. Finalmente il sabato sera delle ammiraglie riconquista una propria dignità con un’offerta apprezzabile per i casalinghi del fine settimana.

Due programmi ben fatti, confezionati con cura ed affidati a professionisti non improvvisati che avranno costretto, in più di un’occasione, a fare zapping tra una rete e l’altra per non perdere i momenti di spettacolo dati in pasto al telespettatore. Programmi che finalmente si sottraggono alla nuova imperante e incomprensibile logica della tv nostrana: l’ideazione e la realizzazione di un prodotto a tempi di record. Ma soprattutto, programmi che potevano contare su se stessi senza dover ricorrere a toni urlati, avanzi di reality, amanti, scoop e accanimenti terapeutici vari per poter portare a casa la puntata.

Se sul primo, “Attenti a quei due” della coppia Fabrizio Frizzi-Max Giusti, un’idea ce l’eravamo già fatta in tempi non sospetti, sul secondo c’è da spendere qualche parola in più. La ‘nuova’ Corrida, infatti, era attesa dai supremi giudici dell’etere chiamati a sentenziare sulla new entry Flavio Insinna, il cui arrivo -sulla carta- era stato accolto in maniera più che favorevole. E le speranze erano evidentemente ben riposte. D’altronde la familiarità e la popolarità del conduttore si sposano perfettamente con i dilettanti allo sbaraglio portati alla ribalta dal programma. Ottima la scelta di preferire al ruolo di conduttore quello di ‘accompagnatore dei concorrenti sul palco‘, ruolo che -l’esperienza mi insegna- sposta in toto i riflettori su chi “conduce per sottrazione”. 





8
gennaio

ATTENTI A QUEI DUE: FABRIZIO FRIZZI E MAX GIUSTI DIVISI PER CONQUISTARE L’AUTIERI, UNITI PER BATTERE INSINNA

Max Giusti e Fabrizio Frizzi in Attenti a quei due

Si accende questa sera la prima sfida del nuovo anno: da una parte (Canale5) La Corrida di Flavio Insinna con Antonella Elia, dall’altra (Rai1) Attenti a quei due con Fabrizio Frizzi e Max Giusti. Dopo il buon risultato (4.738.000 spettatori; 23.03% di share) della puntata pilota andata in onda lo scorso giugno, si è deciso di riproporre lo show che vede contrapporsi i due conduttori attraverso sfide di ballo e canto, ricalcando i vari generi televisivi. Così Fabrizio e Max si cimenteranno in coreografie stile Ballando con le stelle, duetteranno con baby talenti come a Ti lascio una canzone o riproporranno sketch degli anni d’oro del varietà.

Tutte le esibizioni saranno giudicate dal pubblico in studio e da una giuria tutta al femminile, formata da Gigliola Cinquetti, e per la prima puntata, Mara Venier e Paola Perego. Come ogni sfida che si rispetti è previsto un premio in palio, rappresentato da una guest star che, con grande autoironia, si presterà ad essere l’oggetto del contendere ed a trascorrere una serata in compagnia del vincitore. La “preda” della prima puntata sarà Serena Autieri. Prevista anche una penitenza per colui che invece perde.

Nella puntata pilota fu Frizzi a spuntarla su Giusti, che tra qualche settimana erediterà la fascia dell’access prime time con il ritorno di Affari tuoi. A dar man forte ai conduttori-concorrenti, ci saranno alcuni personaggi famosi che duetteranno nelle varie sfide. Sono sei le puntate previste (fino al Festival di Sanremo) di Attenti a quei due, la prima trasmissione prodotta da Rai in collaborazione con Toro Produzioni, in onda dall’Auditorium Rai di Napoli.


8
dicembre

IL PUBBLICO DA CASA: DA DA DA DIVENTA INTERATTIVO E SBARCA IN PRIMA SERATA. SI RIPETERA’ IL SUCCESSO?

Marylin Monroe

Si definisce il nipotino di Da Da Da, il programma-fenomeno della scorsa estate, ma rispetto all’access prime time di Rai1 ha un aspetto più dinamico ed evoluto che punta molto sull’interattività. E’ Il Pubblico Da Casa, programma, anticipato nei dettagli da DM, che aprirà il “valzer dei pilot” di Rai1 e e che andrà in onda stasera in prima serata.

Come avveniva con suo “nonno”, in Il Pubblico da Casa il fulcro della trasmissione è costituito dalla riproposizione di memorabili esibizioni televisive, cinematografiche e musicali dei Grandi dello spettacolo (e per spettacolo si intende tutto, anche lo sport). In più è in diretta, ha un noto conduttore che però non si mostrerà mai e il cui nome comparirà soltanto nei titoli di fine trasmissione (ma chi legge DM sa che si tratta di Max Giusti) e – la vera innovazione – affida ai telespettatori la sorte della puntata: sarà infatti Il Pubblico Da Casa (così nasce il titolo) a scegliere attraverso il televoto – completamente gratuito, altra considerevole novità – le esibizioni filmate preferite. Il filo conduttore è quello del confronto tra temperamenti, autentici o artistici, di personaggi popolari.

Stasera vedremo in competizione 2 squadre: quella dei Ruvidi (ovvero i duri, gli esuberanti) e quella dei Teneri (i dolci, i rassicuranti). Da una parte Mike Tyson, Anna Magnani, Adriano Celentano, Tomas Milian, Roberto Benigni, Renato Zero; dall’altra Nino Benvenuti, Marilyn Monroe, Lucio Battisti, Terence Hill, Carlo Verdone, Claudio Baglioni. Due squadre rappresentate da rispettive icone: Humphrey Bogart e Marcello Mastroianni.





16
settembre

RADIO2 STRIZZA L’OCCHIO ALLA TV: TANTI VOLTI TELEVISIVI NEL NUOVO PALINSESTO

Radio2, novità autunnali

Seguendo le orme di Fiorello e del suo indimenticabile “Via Radio2″, proposto anche in televisione con la formula “Viva Radio2… minuti”, diversi volti noti del piccolo schermo decidono di approdare in radio per la felicità del direttore Flavio Mucciante, che contava sul contributo di questi artisti per avviare il processo di rinnovamento della rete. La presenza di cotanti personaggi non deve stupire: si sa che la radio è un’ isola felice nella quale, senza l’assillo dell’obiettivo di share da centrare a tutti i costi, gli artisti si sentono meno condizionati e più liberi di sperimentare le proprie qualità.

Ne sa qualcosa, ad esempio, Max Giusti che, in un periodo di “riposo” per Affari Tuoi, ha deciso di lanciarsi nella quotidiana avventura radiofonica con il programma “Radio2 Supermax”. Accompagnato da Francesca Zanni e dall’ex amica di Maria Sarah Jane Olog, ogni mattina tra le 11 e le 12.30 in rigorosa diretta, il popolare comico proporrà surreali personaggi, divertenti imitazioni (il suo pezzo forte) e duetterà con ospiti importanti (nella prima settimana di programmazione sono già intervenuti, tra gli altri, Frizzi, Alemanno e Lotito). Da non perdere i collegamenti con un finto Luciano Gaucci, direttamente da Santo Domingo.

Trova una collocazione radiofonica anche l’epurato Massimo De Luca che, affiancato da Joe Violanti e Massimo Cervelli, approfondirà con leggerezza i temi calcistici del campionato di Serie A con il pungente commento di Aldo Agroppi.


27
giugno

MAX GIUSTI: “CON I PACCHI HO QUASI CHIUSO”. MA “ATTENTI A QUEI DUE” DA GENNAIO

“Con i pacchi ho quasi chiuso”. Parola di Max Giusti, che, in un’intervista rilasciata oggi a Libero, rivela che il prossimo impegno con Affari Tuoi, il programma che l’ha reso celebre al grande pubblico, sarà anche l’ultimo:

“Tornerà a febbraio, ma per me sarà l’ultima volta: mi dispiace lasciarlo, ma bisogna guardare avanti. E poi abbiamo fatto 385 puntate, la gente deve avere il desiderio di guardare il gioco…”.

Un passo indietro che, però, permetterà a Giusti di sperimentare nuovi programmi in tv, tra cui l’ultimo pilot realizzato con Fabrizio Frizzi, Attenti a Quei Due, perfettamente riuscito con un ottimo 23% di share. Tornerà a gennaio?

Molto probabilmente sì, visto il gradimento dimostrato dal pubblico. E’ un programma nel quale si può far sorridere con garbo ed eleganza, facendo un buon varietà. Credo che sia nata una nuova coppia televisiva”.

Ed il meccanismo muterà?

“La giuria cambierà in ogni puntata, spero che siano sempre donne perchè sono più spietate. Si possono sfruttare le grandi donne dello spettacolo: le carrambate, ad esempio, potrebbero farle Milly ed Antonella (Carlucci e Clerici, ndr), ci pensate? E poi, visto che chi vince una puntata porta a cena una donna, c’è venuto in mente che chi perde potrebbe andare a fare lavori socialmente utili: che so, ripitturare l’aula magna di una scuola a Buccinasco…”


11
giugno

ATTENTI A QUEI DUE, LA SFIDA A COLPI DI FORMAT DELLA COPPIA FRIZZI-GIUSTI STASERA SU RAIUNO

I nostri due protagonisti, nel corso della stagione, se le sono davvero suonate di santa ragione in una sfida a distanza siglata a colpi di auditel: il primo, Max Giusti, con il più rodato Affari tuoi, ne è uscito alquanto malconcio visto che il suo gioco dei pacchi, da sempre leader negli ascolti, è stato meno seguito del quiz sulle identità nascoste ottimamente condotto dall’altro personaggio tv in questione, quel Fabrizio Frizzi sul cui ritrovato smalto molto si è detto e ancora tanto, si presume, si dirà nei prossimi mesi.

Eccoli allora i due conduttori scontrarsi realmente a colpi di format televisivi, questa volta per una causa comune: quella di portare al successo un nuovo programma, di cui stasera andrà in onda il pilota e che, se dovesse incontrare i favori del pubblico, potrebbe essere riproposto nella prossima stagione tv. Se il titolo “Attenti a quei due” sembra non essere dei più originali, la formula dello show, registrato nelle scorse settimane dagli studi Rai di Napoli, sembra promettere bene, almeno sulla carta.

Quella che potrebbe essere la nuova coppia vincente della tv italiana, stasera si metterà in gioco per offrire uno spettacolo incentrato su delle sfide di ballo e canto che li vedranno direttamente coinvolti. Ed ecco Frizzi cimentarsi, tra le altre cose, nella prova sorpresa sullo stile di Carramba, mentre Max Giusti si proporrà nell’inedita veste di cantante strizzando l’occhio alla tradizione di Sanremo. Un po’ conduttori e un po’ concorrenti, dunque, pronti ad aggiudicarsi l’ambitissimo premio finale.