Maurizio Costanzo Show



10
aprile

MAURIZIO COSTANZO A DM: MI PIACEREBBE AVERE IL PAPA AL COSTANZO SHOW MA NON HO LE CONOSCENZE DI BRUNO VESPA! COLLABOREREI SUBITO CON SKY TG24

Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo

Adesso è davvero tutto pronto. Maurizio Costanzo torna ad alzare il sipario del suo show più celebre, a distanza di quasi sei anni dall’ultima edizione sulla tv generalista (da domenica alle 21.20, Rete4). Si registra questo pomeriggio alle 17 agli Studi De Paolis, nuova cornice del più longevo talk della televisione italiana, e siamo certi che il padrone di casa -nonostante gli innumerevoli anni di esperienza e la rodata formula- sia ancora emozionato come la prima volta. Sondiamo gli umori della vigilia con una chiacchierata con Maurizio che, per l’occasione, dovrà anche rispondere ad una domanda di Maria De Filippi, ‘rivelatrice’ di un aneddoto che li lega al Costanzo Show.

Allora Maurizio, come sta?

Teso quanto basta, come è giusto che sia quando si fanno questi lavori.

Non la sento particolarmente entusiasta stamattina…

(sorride, ndDM) Mancano poche ore e sono immerso nei preparativi.

E’ consapevole di aver già fatto il Costanzo Show per un bel po’ di anni?!

27, questa è la fregatura. Sono un po’ emozionato anche perchè ci sono stati dei bei risultati di attenzione in questi giorni. E continuo a dirmi “chi me l’ha fatto fa’? Ma ormai lo faccio”.

E’ la classica scaramanzia pre-debutto…

Può essere, però io lo penso. Oggi oltre a quest’intervista e un altro piccolo impegno, ho annullato tutto il resto.

Non mi dica che ha ripreso a fumare come fece per il ritorno di Bontà Loro!

Assolutamente no. Non lo ripiglierei. Non c’è trasmissione al mondo che valga i polmoni.

Sulla nuova edizione del Costanzo Show si è detto di tutto, di più. Cosa, invece, non si è detto?

Si sono dette cose positive e cose negative, ma il bilancio è più positivo. Forse perchè come tipo di talk show è rimasto un numero unico. Solo Vespa, intelligentemente, ogni tanto va anche sullo spettacolo. Io rimango l’unico esempio di fritto misto, ovvero di tutte le cose della vita.

Probabilmente perchè in tv vince il mix alto/basso…

E’ quello. In assoluto si. La formula vincente è l’alto e il basso. Il resto è noia.

Cosa la annoia di più di quello che vede sugli 11 televisori che ha in ufficio?

Mi annoiano di più i dibattiti politici sempre uguali, con le stesse persone. Riusciamo a far diventare delle persone normali o tranquille, vedi Salvini, dei divi. Non ho nulla contro Salvini, però saltando da un talk all’altro diventa un personaggio da gossip.

Se ci aggiungiamo la fidanzata famosa…

E apposta lo dico!

Guardi che una moglie famosa ce l’ha anche lei.

Ma lo è diventata però!

A proposito, c’è una domanda di Maria per questa intervista. Le chiede “Ti ricordi cosa ti disegnavo 25 anni fa sulla cartelletta del Maurizio Costanzo Show?”

Un topo!

Si ricorda il perchè?

Perchè lei mi chiamava così.

Non voglio scavare nell’intimità ma sarebbe da approfondire…

(ridiamo, ndDM) Ma no, è perchè sono uno che sta sempre in mezzo.

Nel 2009, dopo la fine del Costanzo Show, era categorico: “Si deve chiudere un ciclo”, come se il programma fosse naturalmente giunto al capolinea…

Si, è vero. Lo pensavo in maniera assoluta e l’ho pensato sino a 5/6 mesi fa. Quando la gente mi diceva “mi manca il Costanzo Show”, io dicevo “A voi vi manca, a me no”. Poi ho cominciato a sentire voglia qualche mese fa perchè, pur avendomi interessato quello che ho fatto in Rai e quello che sto facendo per Rai Storia, mi mancava sostanzialmente il rapporto con la platea.

Ai De Paolis si riprodurrà una platea teatrale abbastanza ampia…

Si, 400 persone. E’ uno studio tutto nuovo che richiama il teatro. Molto bello.

Maurizio Costanzo Show 2015 - studio

Maurizio Costanzo Show 2015 - studio

Il teatro le manca?




31
marzo

MAURIZIO COSTANZO SHOW: MARIA DE FILIPPI, SABRINA FERILLI E MARA VENIER ALLA PRIMA DEL 12 APRILE

Mara Venier e Maria De Filippi

Si (ri)alzi il sipario: torna il Maurizio Costanzo Show. Ed è già nostalgia. Nostalgia per quelle seconde serate che hanno incollato in tv più di una generazione di spettatori. Quasi trent’anni di messa in onda (dal 1982 al 2009) che hanno fatto la storia della televisione italiana. Una storia che sembrava essere archiviata e che invece, a sorpresa, si riaffaccia sul piccolo schermo, dove tutto – in poco più di un lustro – sembra essere cambiato, mutato.

Il Maurizio Costanzo Show si ripresenta con quattro inedite prime serate a partire da domenica 12 aprile 2015, alle 21.10 su Rete 4. Il talk, inevitabilmente, si inserisce in un contesto ben diverso da quello di trentatré anni fa, e la messa in onda – per ammissione dello stesso Maurizio Costanzo – è il tentativo di capire se la formula del talk più longevo della tv italiana funzioni ancora anche se, di fatto – come ha dichiarato il conduttore – “a suo modo, per la tv di oggi, sarà un inedito”.

Maurizio Costanzo Show: De Filippi, Venier e Ferilli alla prima

Gli ospiti si confermano elemento centrale del Maurizio Costanzo Show. Tra loro, nella prima puntata, ci sarà un trio speciale: Maria De Filippi, Sabrina Ferilli (che il conduttore annunciò già qualche settimana fa in coppia con il padre) e Mara Venier, che si aggiungono ad un già nutrito parterre. Nel corso delle puntate, infatti, Costanzo ospiterà anche il figlio di Virna Lisi, le vedove di Mike Bongiorno, Gianfranco Funari e Nino Manfredi, comici storici del programma come Enzo Iacchetti e Giobbe Covatta, ma anche volti nuovi da poter lanciare nel panorama della comicità italiana. Si cercheranno, inoltre, anche quei personaggi che all’epoca diventarono famosi proprio grazie al Maurizio Costanzo Show.


19
marzo

RETE 4 ALLA RISCOSSA

Maurizio Costanzo

Primavera di novità per Rete 4. A poco meno di sei mesi dal suo insediamento, il direttore Sebastiano Lombardi - dopo aver lanciato Dalla Vostra Parte con Paolo Del Debbio – sta per arricchire il palinsesto della Cenerentola delle generaliste Mediaset con appuntamenti nuovi di zecca ed eccellenti ritorni.

Il più atteso è il Maurizio Costanzo Show, di ritorno sulla rete che l’aveva lanciato nel lontano 1982 – prima del passaggio su Canale 5 – con quattro appuntamenti speciali in prima serata, in onda da domenica 12 aprile (“ipotesi minoritaria” quella di una messa in onda al giovedì per amissione dello stesso Maurizio). Felice della “nuova” avventura, Costanzo ha svelato qualcosa in più sui temi del talk show:

Darò spazio al tema della famiglia, il legame più antico. Mi sembra che da un po’ di tempo la famiglia sia stata messa da parte nel panorama mediatico eppure è sempre stata lo sfondo prediletto della grande stagione della commedia all’italiana”.

In onda dagli studi De Paolis a Roma, lo show ospiterà, tra gli altri, il figlio di Virna Lisa, Sabrina Ferilli con suo padre, le vedove di Bongiorno e Funari e, più in generale, i personaggi che hanno fatto grande il Costanzo Show.

Ad arricchire il palinsesto di Rete4, ci sarà anche La Strada dei Miracoli, programma promette di trattare in un modo nuovo tutto quello che gravita attorno al mondo della fede e del credere. Saranno raccontate storie straordinarie di esperienze spirituali e religiose attraverso la testimonianza di chi le ha vissute in prima persona.





26
febbraio

MAURIZIO COSTANZO RIPARTE DALLA VEDOVANZA PER IL RITORNO DEL SUO SHOW. E PUNGE LA CARLUCCI: IL GHIACCIO RISCHIA DI ARRIVARE AL TELESPETTATORE.

Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo

Torna il Maurizio Costanzo Show, il programma che ha più vite dei gatti. Chiuso svariate volte, ha sempre trovato la formula per risorgere. Con quasi 4.400 puntate all’attivo ed oltre 32 mila ospiti, lo storico talk riapparirà ad aprile, a cinque anni dall’ultima puntata del 9 dicembre 2009.

“L’operazione era un po’ nell’aria”, dichiara Costanzo al Corriere della Sera. “Ne abbiamo parlato con il nuovo direttore della rete, Sebastiano Lombardi, uomo molto dinamico che viene dal marketing. Abbiamo trovato insieme la formula e la continuità per quattro puntate, una a settimana. Poi si vedrà, si deciderà…”.

Si ricomincerà da Rete4, dove tutto era partito nel lontano 1982, prima del fortunato e duraturo matrimonio con Canale 5, che a partire dalla scorsa estate ha rispolverato una sorta di ‘meglio di’ introdotto dallo stesso giornalista.

Stavolta però ci si concentrerà sull’attualità: “Parlerò della famiglia, del legame più antico della nostra società, della nostra cultura. Da un po’ di tempo la famiglia è messa da parte, nel panorama mediatico. Eppure è sempre stata lo sfondo prediletto della grande stagione della Commedia all’italiana: tutto aveva come perno quella cellula fondamentale dell’italianità. E lo stesso avveniva nei film comici di minor spessore. Oggi no. Quindi gioco quasi controtendenza”.

L’obiettivo di Costanzo è quello di ospitare all’esordio le vedove di Mike Bongiorno, Nino Manfredi e Gianfranco Funari:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes


16
febbraio

IL MAURIZIO COSTANZO SHOW TORNA AD APRILE SU RETE4

Maurizio Costanzo Show

Sorpresa: il Maurizio Costanzo Show torna in televisione. Con la formula di sempre e con qualche novità. Il talk show più longevo della tv italiana riaprirà i battenti su Rete4 a partire dal prossimo mese di aprile, con quattro appuntamenti. Ad annunciare l’eminente ritorno è stato lo stesso conduttore.

Maurizio Costanzo Show torna su Rete4

Stavolta non ci saranno repliche o amarcord: il Maurizio Costanzo Show tornerà con la sua atmosfera e con la collaudata formula della miscellanea che lo ha sempre caratterizzato. Alla corte di Costanzo passeranno – tutti accomodati nello stesso salotto – artisti, politici, conduttori, intellettuali, soubrette e scrittori. L’alto e il basso, il serio e il faceto. Il 76enne conduttore, che dirigerà le danze, sta al contempo testando giovani comici che probabilmente avranno la loro occasione d’oro proprio sul palco di Rete4.

“Resto convinto che questa formula non la stia comunque usando nessuno. A suo modo, per la tv di oggi, sarà un inedito, quasi (…) Vediamo come va. Ma se va bene in autunno si ricomincia davvero

ha dichiarato il conduttore a Repubblica, lasciando intendere che quello della prossima primavera sarà solo un test. Un assaggio in vista di un possibile e auspicabile ritorno fisso in palinsesto del Maurizio Costanzo Show nella prossima stagione tv.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





9
maggio

MAURIZIO COSTANZO SHOW – LA STORIA: DA STASERA MEDIASET EXTRA PROPONE LE PUNTATE PIU’ BELLE DELL’INDIMENTICATO TALK

Maurizio Costanzo Show

Da stasera – venerdì 9 maggio – le inconfondibili note di Se penso a te, composta dall’indimenticato Maestro Franco Bracardi, torneranno ad animare le seconde serate degli italiani davanti alla tv. Su Mediaset Extra prenderà il via, infatti, una raccolta delle puntate più belle ed interessanti del Maurizio Costanzo Show. Il doppio appuntamento (il venerdì alle 23,45 e la domenica alle 23,30) con Maurizio Costanzo Show – La Storia non sarà però una semplice riproposizione, in quanto ognuna delle puntate sarà introdotta da Maurizio Costanzo in persona.

Per il giornalista, in questa stagione impegnato in radio su Rtl 102.5 con il Radio Costanzo Show, su Rai1 con il programma S’è fatta notte, e sulla tv di San Marino con Scusi, mi racconta San Marino?, si tratta di un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo, in un’avventura durata ben 27 anni. Il Maurizio Costanzo Show, andato in onda dal 1982 al 2009, prima su Rete4 e in seguito su Canale5, è stato in assoluto il più fortunato e longevo talk show della tv italiana. E ancora oggi, a distanza di anni dalla chiusura, Canale 5 non è riuscita a trovare un degno erede.

Nelle circa 4.400 puntate si sono alternati sul palco del Teatro Parioli in Roma qualcosa come 32.000 ospiti. La trasmissione, che negli anni ha rappresentato un importante trampolino di lancio per personaggi come Vittorio Sgarbi, Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta, David Riondino e Ricky Memphis, ha affrontato numerose tematiche e combattuto una lunga battaglia contro la mafia.


26
agosto

LIBERO NEL NOME: RAI2 RICORDA L’IMPRENDITORE CHE SFIDO’ LA MAFIA IN TV

Libero (Grassi) nel nome

Con una denuncia squarciò il velo dell’omertà mafiosa e sfidò il racket. Con una denuncia firmò la sua condanna a morte. Sono trascorsi vent’anni dall’assassinio di Libero Grassi, l’imprenditore palermitano che pagò con la vita il coraggio di aver affrontato gli estorsori che gli chiedevano il pizzo. In una lettera pubblicata in prima pagina sul Giornale di Sicilia del 10 gennaio 1991, si rivolse direttamente ai picciotti, cosicché da quel momento nessuno potesse fingere di non sapere. Pochi mesi dopo un killer di Cosa Nostra lo uccise sparandogli alle spalle. Il sacrificio di Grassi, tanto esemplare quanto tragico, verrà ricordato lunedì prossimo -29 agosto- su Rai 2 con un film-documentario dal titolo “Libero nel nome”.

Uno speciale, quello proposto dalla seconda rete, che ci piace segnalare come ricordo dovuto ad una persona che si è davvero spesa per un ideale di legalità autentico, innescando – a distanza di anni – una rivoluzione culturale capace di coinvolgere oltre diecimila cittadini palermitani convinti che “un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità”. E’ questa la preziosa eredità morale lasciata da Libero Grassi alla sua Sicilia, una testimonianza di coraggio e libertà della quale la moglie e i figli dell’imprenditore parleranno nel documentario curato da Pietro Durante.

Libero nel nome mostrerà i frutti del sacrificio di Grassi, puntando i riflettori sulla nuova dignità popolare che oggi scaturisce dalle iniziative dei giovani di Addiopizzo e da quegli imprenditori che decidono di ribellarsi al racket della mafia. Raccontare l’esempio di Libero Grassi in tv significa anche dare un segnale che forse qualcosa sta cambiando davvero. Nel passato, infatti, il piccolo schermo ha riservato a quest’uomo meno attenzione di quanto meritasse. Nel 1991, solo Maurizio Costanzo e Michele Santoro portarono in diretta la storia del coraggioso imprenditore ‘antimafia’. Ne uscì una di quelle pagine di televisione che si faticano a dimenticare.


8
gennaio

DM LIVE24: 8/1/2011. PIROSO AMBIZIOSO, BALIVO SFUMATA, POWER INVECCHIATA, PANICUCCI LODATA

Diario della Televisione Italiana dell'8 Gennaio 2011

>>> Dal Diario di ieri...

  • Antonello Piroso Show

lauretta ha scritto alle 20:39

Martedì prossimo all’Auditorium Parco della Musica, Antonello Piroso si dà al teatro: pare che voglia rifare il ‘Maurizio Costanzo show’ in coproduzione con Lorenzo Mieli della Fremantle italiana. Un esperimento? Una puntata pilota? Un numero zero? Vai a saperlo. Unica cosa certa, sul palco con lui due ‘velone’: Miriam Mafai e Donna Assunta Almirante. (fonte Dagospia)

  • Beh vabbè

lauretta ha scritto alle 15:24

A Pomeriggio sul 2 si parla di Anni Falchi e la Menzani spiega che la showgirl si racconterà in tv, domenica sera in un programma della concorrenza. A quel punto la Balivo: “Ma in quale programma? Quello della d’Urso? Beh, allora lo vedremo!”.

  • Il tempo NON è galantuomo

lauretta ha scritto alle 16:35

A La vita in diretta, dopo aver visto un filmato su Romina Power, Luca Giurato commenta così: “Con lei il tempo non è galantuomo. Non mi sembra che invecchi benissimo”.

  • Brava, brava, brava

domy-paolaperego ha scritto alle 21:00

La d’Urso loda invece Federica Panicucci, che dal 16 gennaio prenderà il suo posto a Domenica 5: ”Le lascio quasi 5 milioni di spettatori. Sono sicura che lei li porterà anche a 6. E’ molto, molto brava”.

  • Sfumata

lauretta ha scritto alle 16:04

La Balivo, in finale di puntata, sfumata bruscamente…