Marco Mengoni



17
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (10-16/06/2013). PROMOSSI EDICOLA FIORE E MENGONI, BOCCIATI PUPETTA E DAVID DI DONATELLO

Belen Rodriguez (da fb)

9 a Edicola Fiore. Solo la forza mediatica e il talento di Fiorello potevano riuscire a trasformare in un evento, con grandi ospiti e tanta comicità, una trasmissione web. Peccato per la qualità dello streaming, non all’altezza degli ambiziosi obiettivi.

8 ai 3 anni di Mara Venier a La Vita in Diretta. Quando si parla di salotto televisivo, non esiste forse conduttrice più capace della bionda veneta della tv. Eppure i vertici della tv pubblica hanno scelto di imprimere un nuovo impulso al già fortunatissimo talk show quotidiano che dal prossimo anno dovrà fare a meno degli attuali conduttori.

7 a Marco Mengoni. L’anno d’oro del cantate di Ronciglione prosegue con la vittoria di due premi di spicco alla prima edizione degli Mtv Awards Italia.

6 a Simona Ventura che dà l’addio al calcio in tv. Decisione tanto saggia quanto inevitabile dopo il sonoro fallimento di Cielo che Gol.




16
giugno

MTV AWARDS ITALIA: BENE EMMA E MENGONI. MATTEO RENZI PREMIA GIANNA NANNINI

Marco Mengoni (foto di Francesco Prandoni)

Anche gli Mtv Awards Italia hanno i loro vincitori…in linea di massima abbastanza prevedibili! La serata condotta da Ubaldo Pantani e Virginia Raffaele, nelle duplici vesti di conduttori e imitatori (il primo ha rotto il ghiaccio con un collegamento in versione Sindaco di Firenze e ha poi assunto le sembianze di Lapo Elkann, la seconda ha divertito (s)vestendo i panni di Belen Rodriguez), coadiuvati da Omar Fantini, si è svolta ieri a Firenze al cospetto di un pubblico numeroso che ha gremito Piazzale Michelangelo.

I premi più ambiti vanno a Marco Mengoni ed Emma. Il primo continua dunque il suo anno d’oro conquistando ben due riconoscimenti: nominato infatti “Superman” delle note, ha avuto la meglio perfino su Alessandra Amoroso nella categoria Artist Saga. Sulle note di “Amami” invece Emma si è portata a casa il titolo di “Wonder Woman”.

Il premio Pepsi Best New Artist è andato a Baby K mentre Emis Killa è stato eletto re di Twitter, Fedez a sua volta di Instagram. Grande momento rock, con tanto di premiazione da parte di Matteo Renzi, quello regalato da Gianna Nannini che ha conquistato il premio Mtv Rock Icon. Tra gli altri premiati gli One Direction e i video di “Call me maybe” e “#thatPOWER”. Il premio come miglior hashtag è andato giustamente a #italialovesemilia, mentre il best tweet a Justin Bieber. Infine premiati anche  Ginnaste – Vite Parallele, e la sua protagonista Carlotta Ferlito, e il film Breaking Dawn.


15
giugno

MTV AWARDS ITALIA: STASERA LA DIRETTA CON VIRGINIA RAFFAELE E UBALDO PANTANI. CHI SARA’ L’ARTISTA PIU’ SOCIAL TRA ALESSANDRA AMOROSO E MARCO MENGONI?

Emma agli Mtv Awards (dal profilo fb di Mtv)

Il fatidico giorno è arrivato: oggi debutteranno ufficialmente in Italia gli Mtv Awards, i premi musicali e dello spettacolo scelti dal pubblico tricolore di Mtv. In diretta a partire dalle 21:10 dalla cornice di Piazzale Michelangelo a Firenze, importanti nomi della musica italiana si succederanno sul palco, completando il tris di eventi musicali televisivi d’inizio giugno iniziato con i Wind Music Awards e proseguito con i due appuntamenti del Radio Italia Live (quest’ultimi registrati a maggio però).

Le ugole tutte “made in Italy” che faranno ballare il pubblico toscano sono quelle di Chiara Galiazzo, Club Dogo, Emma, Fedez, Guè Pequeno, Malika Ayane, Marco Mengoni, Max Pezzali e il neo vincitore di Amici Moreno Donadoni. Sul palco anche Gianna Nannini che ritirerà il premio Mtv Rock Icon. I premi saranno consegnati ai vincitori di ogni categoria da un nutrito parterre di ospiti, tra cui Caterina Guzzanti, Pif, Maccio Capatonda, Ivo Avido, Herbert Ballerina e i protagonisti delle serie Calciatori – Giovani Speranze e Ginnaste – Vite Parallele. A loro si uniranno anche nomi del mondo musicale e dello spettacolo come Emis Killa, Boosta dei Subsonica, Francesca Inaudi e Bruno Barbieri.

Alla conduzione i due mattatori delle ultime edizioni di Quelli Che (qui le indiscrezioni sulla prossima edizione) Virginia Raffaele e Ubaldo Pantani, coadiuvati da Omar Fantini. Oltre alla musica quindi, anche le risate dovrebbero essere assicurate. Proprio i due comici infatti hanno rivelato che, grazie a repentini cambi d’abito e videomessaggi fittizi, non mancheranno le celebri imitazioni che li hanno resi tanto popolari.





5
giugno

RADIO ITALIA LIVE: ITALIA1 ‘RADDOPPIA’ IL CONCERTO

Radio Italia Live Alessandra Amoroso

Alessandra Amoroso

La tv generalista, si sa, notoriamente trascura la musica. E’ raro vedere i big della canzone riuniti sullo stesso palco, soprattutto se non si fa riferimento alle “ospitate da talent”. Ma qualcosa a quanto pare sta cambiando. Italia 1 è ora pronta a “rispondere” al successo dei Wind Music Awards con un altro evento musicale: Radio Italia LiveIl concerto.

Ben due appuntamenti (inizialmente ne era previsto uno solo) in onda martedì 11 e giovedì 13 giugno in prima serata con il meglio della musica italiana riunito in Piazza Duomo a Milano lo scorso 11 maggio. Da sottolineare che il concerto è stato già proposto in diretta da Radio Italia tv, canale 70 del digitale terrestre.

Il Concerto di Radio Italia ospiterà volti noti del panorama musicale italiano: da Zucchero a Eros Ramazzotti, ma anche Cesare Cremonini, Marco Mengoni, Raf, Alessandra Amoroso, Stadio, Antonello Venditti, Fabri Fibra e Nek e i Negramaro. A condurre le serate due (ex) volti noti della rete: Luca Bizzari e Paolo Kessisoglu.


28
maggio

MTV AWARDS ITALIA: SFIDA ALL’ULTIMO VOTO TRA ALESSANDRA AMOROSO ED EMMA. MARCO MENGONI IN DIFFICOLTA’

Emma Marrone

Emma Marrone

Emma, da una parte, Alessandra Amoroso dall’altra. Da anni, ormai, in televisione come nelle classifiche musicali, al televoto come sui social network, la sfida per il personaggio più amato di sempre dal pubblico di Amici di Maria De Filippi è tutta tra queste due donzelle. Il nuovo capitolo del ‘duello’ si chiama Artist Saga: la categoria più social dei prossimi Mtv Awards Italia, adesso giunta ai quarti di finale, vede una sfida all’ultimo click proprio tra le due vincitrici del talent di Canale 5.

Alessandra Amoroso, in studio di registrazione per il nuovo album prodotto da Tiziano Ferro, negli step passati aveva portato a casa un numero esorbitante di voti: seconda in assoluto nella prima selezione tra tutti i cantanti, ha poi stracciato la bravissima ma ancor troppo giovane Angela Semerano. Il direttore artistico della squadra bianca, Emma, è partita un po’ in sordina (sesta nella selezione generale), e ha poi superato di misura un altro volto noto di Amici, Annalisa Scarrone, scatenando non poche polemiche tra i fan della cantante dalla chioma rossa. Questo netto sbilanciamento sembra essersi improvvisamente annullato. Da un po’ di giorni, infatti, le due cantanti si spartiscono il 50% delle preferenze. Un magico recupero della Marrone? Di certo, che la nuova ‘fiamma’ di Marco Bocci compaia nel cast ufficiale dell’evento, mentre la Amoroso no, potrebbe aver avuto una certa influenza su questo improvviso cambio di tendenza.

Spostando l’attenzione su un’altra sfida, è in pratica già deciso il nome dei primi semifinalisti: tra Laura Pausini e i Super Junior sembra non esserci sfida. La neo mamma, dopo aver battuto Demi Lovato, è stata surclassata dalla band sudcoreana che ormai da giorni ha stabilizzato le percentuali di voto su un eclatante 78% a 22%.





19
maggio

EUROVISION SONG CONTEST 2013: L’OTTIMO SETTIMO POSTO DELL’ITALIA (UNICA BIG5 IN TOP10) E IL NUOVO “BLOCCO MEDITERRANEO”

Marco Mengoni all'Eurovision Song Contest 2013

Marco Mengoni all'Eurovision Song Contest 2013

Partiamo da un presupposto: il secondo posto di Raphael Gualazzi all’Eurovision Song Contest 2011 era probabilmente “drogato”. Non perché Madness of love non meritasse di scalare la classifica europea, ma perché la partecipazione di Gualazzi segnava il gran ritorno dell’Italia nella più importante manifestazione musicale d’Europa. Dopo anni di preghiere e di grande attesa, era inevitabile che i paesi europei premiassero in qualche modo il nostro ritorno, a mò di regalo di bentornato.

Preso atto di ciò, il settimo posto di Marco Mengoni ottenuto quest’anno a Malmo con L’essenziale – cantata peraltro completamente in italiano – tutto si può definire tranne che negativo, a dispetto delle apparenze e delle speranze, che ci avevano fatto vacillare su una sua possibile vittoria. In primis l’Italia è riuscita a migliorare se stessa, salendo di ben due posizioni rispetto a quelle conquistate da Nina Zilli, protagonista lo scorso anno a Baku dove è arrivata “solo” nona, ma soprattutto il Belpaese si è confermato a sorpresa il paese più forte tra le Big 5, arrivando per il terzo anno consecutivo in top 10, nell’agognata “colonna sinistra” della classifica.

Carta canta dopotutto: Francia, Gran Bretagna, Germania e Spagna si sono dovute accontentare delle ultime posizioni – rispettivamente 23, 19, 21 e 25 -, superate pure da paesi molto meno in voga come Malta, arriva ottava a sorpresa, ma anche la Grecia, che invece ha agganciato il sesto posto. L’Italia risalta tra le grandi, nonostante un pezzo tutt’altro che adatto alla manifestazione, sempre invasa da brani molto più commerciali rispetto a L’Essenziale cantato da Mengoni, che per giunta ha preferito non avvalersi di ulteriori componenti sul palco della Malmo Arena.


19
maggio

EUROVISION SONG CONTEST 2013: LA CLASSIFICA FINALE

Esc 2013: Marco Mengoni

Come volevano i pronostici la Danimarca ha vinto l’edizione 2013 dell’Eurovision Song Contest. Una vittoria a mani basse che ha visto la terra della sirenetta prevalere su Arzebaigian e Ucraina, nazioni arrivate rispettivamente seconda e terza, e naturalmente sull’Italia. Il nostro Marco Mengoni, che ha portato sul palco di Malmo L’essenziale (sotto il video), è arrivato settimo con 126 voti.

Il trionfatore del Festival di Sanremo 2013 ha ricevuto il massimo dei punti (12) da Albania, Spagna e Svizzera. Questi, invece, i voti assegnati dall’Italia: 12 Danimarca, 10 Malta, 8 Norvegia, 7 Grecia, 6 Lituania, 5 Ucraina, 4 Moldavia, 3 Ungheria, 2 Spagna, 1 Romania. Ma vediamo nel dettaglio la classifica finale dell’Eurovision Song Contest 2013:

1. Danimarca – 281 punti

2. Azerbaigian – 234

3. Ucraina – 214

4. Norvegia – 191

5. Russia – 174


19
maggio

EUROVISION SONG CONTEST 2013: VINCE LA DANIMARCA (VIDEO). MARCO MENGONI SETTIMO

Emmelie de Forest

Si è conclusa dopo oltre 3 ore di diretta la finale dell’Eurovision Song Contest 2013 che ha visto scontrarsi sul palco della Malmo Arena in Svezia ventisei cantanti provenienti da ogni parte d’Europa, ovvero i venti che hanno superato le semifinali e i rappresentanti delle cinque big che sono finite di diritto alla finalissima e il paese vincitore dello scorso anno.

A trionfare in quello che i più nostalgici chiamano ancora Eurofestival è stata Emmelie de Forest per la Danimarca con la canzone Only Teardrops (sotto il video). L’artista ha iniziato a cantare giovanissima e già all’età di 14 anni ha avuto la possibilità di collaborare con il musicista scozzese Fraser Neill. Discendente di Re Edoardo VII, ha dichiarato – in occasione del Dansk Melodi Grand Prix per la scelta del rappresentante danese – che la trisavola era la Regina Vittoria d’Inghilterra.

Marco Mengoni, che ha concorso in rappresentanza dell’Italia con il brano L’essenziale, primo al sessantatreesimo Festival di Sanremo, si è piazzato settimo (qui la classifica completa). Ha cantato poco prima dell’apertura del televoto e la sua performance è stata davvero essenziale: solo lui sul palco, elegantissimo, nessuna coreografia.