Luca Argentero



8
marzo

AMICI 12: LUCA ARGENTERO GIUDICE DEL SERALE

Luca Argentero

“Non è snob”, “e’ bello”, “e’ capace”. Erano questi i 3 indizi lasciati da Maria De Filippi sulla pagina facebook di Amici per suggerire il nome del secondo giudice del serale, dopo il già ufficializzato Gabry Ponte. E se gli indizi erano piuttosto generici, la foto (che vedete sotto) ha lasciato pochi dubbi. Tagliamo corto con la suspense e vi diciamo subito che in giuria ci sarà Luca Argentero.

Se sicuramente la scelta soddisferà il pubblico femminile, un po’ meno farà presa su quello “talent” che si chiederà cosa mai possa giudicare Luca Argentero in ambito di canto e ballo. Arriverà quindi, puntuale come una replica di Don Matteo, il riferimento alla necessità che venga giudicata la personalità artistica dei ragazzi. Via libera, quindi, alle “emozioni trasmesse”, alla “capacità di arrivare” e al “mi ha commosso”.

Luca Argentero è diventato famoso dopo la sua partecipazione al Grande Fratello 3. Nonostante gli si siano aperte le porte del cinema d’autore e quelle di una felice vita coniugale insieme a Miriam Catania non è che per noi è come se non avesse mai avuto un passato. Ricordiamo di lui gli amoreggiamenti in piscina con Marianella Bargilli, l’amicizia con il più “verace” Fedro e, complice un aspetto fisico che passa inosservato solo a chi è molto miope e dimentica di indossare gli occhiali, il passaggio diretto dalla Casa del GF ai muri delle camerette delle ragazzine e ai cassetti delle donne più adulte immortalato sul calendario di Max. E ci ricordiamo pure di quando faceva il carabiniere.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




21
novembre

LE IENE SENZA LUCA ARGENTERO DA GENNAIO

Luca Argentero

(ASCA) – Roma, 21 nov – Mercoledi’ e Venerdi’ saranno le ultime due puntate con Luca Argentero nel ruolo di conduttore del programma di Italiauno “Le Iene”. L’attore tornera’ a dedicarsi al cinema. Tra i progetti, il ruolo da protagonista del prossimo film di Marco Risi che iniziera’ a girare a Roma dalla fine di Gennaio. Le Iene, programma di successo che ha registrato oltre il 15% di share, riprenderanno a Gennaio con altre puntate e un nuovo conduttore. Incerta anche la partecipazione al programma di Enrico Brignano: a Gennaio sara’ infatti impegnato con la tournee’ del suo prossimo spettacolo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


11
novembre

DM LIVE24: 11 NOVEMBRE 2011. L’ATTACCO DI TOSSE DELLA PARODI, IL ROSSETTO DI MARIA CARMELA, IL GELATO AL CIOCCOLATO DI MASTROTA, LA CARRAMBATA DI LIORNI

Diario della Televisione Italiana dell'11 Novembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Il rossetto rosso di Maria Carmela

lauretta ha scritto alle 09:14

A Pomeriggio Cinque ieri la D’Urso: Oggi mi hanno convinto dopo trentacinque anni a mettere il rossetto rosso e mi sento stranissima. Scrivete sul blog e se volete lo tolgo.

  • La Parodi ’strozzata’ dalla tosse

Ieri, nell’edizione del Tg5 delle 20. Qui il video (dal minuto 28.05)

  • ‘Gelato’ al cioccolato

lauretta ha scritto alle 10:36

A Mattino cinque si parla di donne che preferiscono sempre più gli uomini di colore e parte in sottofondo la canzone ‘Vorrei la pelle nera’. Subito dopo interviene Mastrota: Ma qui non e’ una questione di “vorrei la pelle nera”, quanto piuttosto di “gelato al cioccolato”. La Panicucci irritata: Ma vi rendete conto che sono le 10.30 sel mattino?

  • Argentero e Bargilli… di nuovo insieme!

lauretta ha scritto alle 16:31





1
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24-30/10). PROMOSSI BONOLIS E VOLO, BOCCIATI ARGENTERO, BRIGNANO E I ‘SIGNORI’ DELLA FICTION

Luca Argentero ed Enrico Brignano

10 a Paolo Bonolis. Il conduttore romano è riuscito, con Avanti Un Altro, ad imporsi nel preserale di Canale 5, laddove in molti avevano fallito. E pensare che è bastato un programma semplice che ha nel modellarsi alla verve di Bonolis il suo punto di forza. Inoltre, in tempi di programmi fotocopia, un ruolo fondamentale l’ha giocato la differenziazione di Avanti Un Altro rispetto alla concorrenza.

9 a Fabio Volo. L’ex panettiere bresciano continua a stupire sugli scaffali: l’ultimo libro ‘Le Prime luci del mattino’ è saldamente primo in classifica con un numero record di copie vendute. Riuscirà a portare tanto successo anche in tv?

8 a Virna Lisi. Che la fiction sia valida (come La donna che ritorna) o meno (come Caterina e Le sue Figlie), la Lisi si conferma un’interprete straordinaria e credibile.

7 ai promo ‘metatelevisivi’ di Tutti Pazzi per Amore. Spot originali come la fiction.

6 al tentativo fallito di accendere la seconda serata di Rai2 con Delitti Rock e Sbarre. Programmi interessanti ma risposta del pubblico quasi assente: ascolti a dir poco fallimentari.


12
ottobre

LUCA ARGENTERO DOPO L’ESORDIO ALLE IENE: DEVO TUTTO AL GF, LO RIFAREI CENTO VOLTE

Luca Argentero e Enrico Brignano

Le iena che non graffia: il verdetto quasi unanime della critica non ha infastidito Luca Argentero che da mercoledì scorso è al timone delle Iene in compagnia di Enrico Brignano e Ilary Blasi. Non poteva essere altrimenti quando un novellino del piccolo schermo è chiamato a sostituire Luca e Paolo, due giganti che grazie alla loro irriverenza hanno fatto si che il programma di Davide Parenti non soffrisse il passare degli anni, delle stagioni o delle conduttrici.

Il pubblico invece sembra aver detto ‘buona la prima’: oltre 3 milioni di telespettatori e il 14.7% di share per la prima puntata, commentati così dall’ex gieffino in un’intervista pubblicata oggi da Libero:

Il pubblico è molto legato a Luca e Paolo. E’ impossibile non farli rimpiangere! Tuttavia gli ascolti sono stati buoni. Le critiche? Avranno avuto le loro ragioni ma, francamente, me ne infischio. Per me sono importanti altri fattori come la crescita professionale, il rapporto con il regista, l’arricchimento personale. Sono poche le persone di cui temo il giudizio. Una su tutte, mia madre. Ecco, se a lei non fossi piaciuto mi sarei preoccupato”.





6
ottobre

LE IENE: BOCCIATO BRIGNANO, RIMANDATO ARGENTERO, PROMOSSE A PIENI VOTI LE INCHIESTE

Le Iene- i jeans assassini, la replica di Roberto Cavalli

C’è Luca ma non c’è Paolo. E’ un altro Luca però, e la differenza si vede, e pure tanto. Se il Don Abbondio manzoniano non era nato con il cuor di leone il tandem Brignano-Argentero non sembra avere minimamente il graffio da iena. Un ragazzino dal viso pulito e un comico fuori genere buttato nella mischia: i due al debutto non convincono affatto. Le Iene, al suo primo atto, è sicuramente deludente sul piano della conduzione.

Eppure la regia è dinamica, il gioco di coreografie è sperimentale e innovativo rispetto alla lentezza media della programmazione televisiva italiana attuale. Il comico romano sfarfalleggia meglio del previsto ma si porta appresso colpevolmente la macchia di non essere riuscito a strappare più di tre mezzi sorrisi (e di tempo c’è da dire che ne ha avuto parecchio). La diffidenza con cui avevamo accolto il suo ingaggio dopo questa prima epifania è più che confermata. Non ci sono le domeniche d’agosto dei buzziconi romani a Ladispoli da raccontare e tutto svanisce, non è il Costanzo Show del tempo che fu.

Argentero di riflesso rimane timidamente una iena apprendista, una cornicetta alla vera nota positiva della puntata: un gran numero di inchieste che portano a galla vari volti dell’Italia anomala e truffaldina. Farà sicuramente scalpore il servizio sui jeans assassini che butta una grandissima ombra su due marchi italiani: Roberto Cavalli e Dolce e Gabbana.


5
ottobre

LE IENE: STASERA IL DEBUTTO DELL’INEDITO TRIO ENRICO BRIGNANO, LUCA ARGENTERO E ILARY BLASI

Le nuove Iene: Luca Argentero, Ilary Blasi ed Enrico Brignano

Non sarà facile abituarsi all’assenza di Luca e Paolo, che in tanti anni hanno caratterizzato Le Iene di Italia1: da stasera, l’arduo compito di prendere il loro posto toccherà a Enrico Brignano e Luca Argentero. I due attori affiancheranno Ilary Blasi per formare un trio completamente inedito. Argentero, dopo aver soggiornato nella casa del Grande Fratello e posato per un calendario sexy, è diventato uno degli attori più richiesti dal cinema e dalla fiction. Brignano, comico affermato, vive uno dei momenti più felici della sua carriera con molte pellicole che lo vedono protagonista.

C’è molta attesa per scoprire come se la caveranno alle prese con la diretta e con la cattiveria tipica delle iene. Argentero ha firmato per sole otto puntate, quindi per il primo ciclo della trasmissione, e parla di una parentesi in tv. Brignano, invece, ha un contratto di un paio d’anni con Mediaset nei quali realizzaerà un one man show e reciterà nella nuova stagione di Fratelli detective, a quanto pare confermata nonostante gli ascolti non siano mai decollati.

Dopo i numerosi e davvero ironici spot con i tre conduttori, tutto è pronto. Nella prima puntata Enrico Lucci ha raccolto i commenti dell’ex Governatore del Lazio Piero Marrazzo ad un dibattito politico dopo una lunga assenza seguita allo scandalo che lo ha visto coinvolto. Giulio Golia si è recato a Casoria per scoprire come mai, nel comune alle porte di Napoli, i servizi di pompe funebri costano più del doppio rispetto alla città partenopea. E ancora le perfide iene non si sono lasciate scappare Pippo Baudo.


2
ottobre

RAI1 IN CRISI D’ASCOLTI PERDE LA SFIDA SETTIMANALE CON CANALE 5. GARIMBERTI E’ PREOCCUPATO

Riccardo Scamarcio

Riccardo Scamarcio non è Terence Hill: i telespettatori di Rai1 non si sono fatti conquistare dall’attore pugliese protagonista de Il segreto dell’acqua, la ficton che, probabilmente nei piani dei vertici Rai, doveva essere il fiore all’occhiello del palinsesto per inaugurare al meglio la nuova garanzia autunnale. E invece l’ammiraglia della tv pubblica ha dovuto fare i conti con un imprevisto calo d’ascolti per colpa soprattutto di quello che fino a ieri era il suo punto di forza: la fiction.

Per rimanere in tema di attori presi in prestito dal grande schermo, anche Luca Argentero ha deluso con l’attesa miniserie su Tiberio Mitri, superato dalla premiere di Baila e da Ballarò. La settimana nera di Rai1 ha poi raggiunto il suo picco negativo mercoledì sera con l’esordio di Me lo dicono tutti, programmato all’ultimo minuto e senza uno straccio di promozione. L’ascolto è stato da minimi storici: solo l’11.89%, quasi sei punti in meno rispetto alle prime tre puntate trasmesse a maggio che si erano assestate intorno al 18%.

Meno male che Don Matteo c’è, verrebbe da dire: la fiction di Terence Hill dimostra una tenuta unica in tutto il panorama catodico. E se anche gli ascolti non sono più quelli dei suoi migliori anni, Carlo Conti può dire di aver regalato qualche sorriso, e con lui Antonella Clerici e il suo Ti lascio una canzone che rimane stabile anche dopo il calo del suo “facsimile” Io canto. Peccato che i risultati degli ultimi tre giorni non siano bastati a colmare il divario con Canale 5: l’ammiraglia del Biscione si aggiudica l’ultima settimana settembrina con una media del 17.3% contro il 16.81% di Rai1.