Licia Colò



25
febbraio

ANIMALIeANIMALI.IT – QUANDO L’AMBIENTE CHIAMA: LICIA COLO’ RADDOPPIA L’IMPEGNO CON TV2000

animalieanimali.it - Quando l'ambiente chiama

Licia Colò raddoppia il suo impegno a Tv2000. Dopo essere approdata lo scorso novembre alla guida del contenitore domenicale Il Mondo Insieme, la conduttrice veronese (qui una nostra recente intervista) dal prossimo 2 marzo sarà la padrona di casa di animaliEanimali.it – Quando l’ambiente chiama, una striscia quotidiana di 35 minuti in onda dal lunedì al venerdì alle 14.25.

La trasmissione, il cui titolo riprende il nome del portale web animalieanimali.it curato e diretto dalla stessa Colò sin dal 2001, sarà dedicata al rapporto che l’uomo ha con l’ambiente e con gli animali, partendo dalla certezza che il nostro pianeta è unico e va condiviso con rispetto e criterio con tutti gli esseri viventi. In ogni puntata verranno trattate tematiche atte a promuovere il rispetto nei confronti della vita tutta. Un rispetto equilibrato che deve tenere conto delle realtà del nostro pianeta e della nostra quotidianità.

Protagoniste saranno inoltre le storie di attualità, le richieste di aiuto dei cittadini, le varie tematiche legate al comportamento civile che spesso per disattenzione o, peggio, per interessi economici, vengono “dimenticate”. Allo stesso tempo ci saranno spazi legati all’informazione pratica destinata a chi convive con un animale domestico o a chi, semplicemente, interessa conoscere meglio il nostro pianeta, il tutto con la presenza in studio di biologi, etologi, veterinari ed esperti in vari settori.




6
dicembre

LICIA COLO’ A DM: A TV2000 HO RITROVATO ENTUSIASMO. KILIMANGIARO E’ TROPPO SU DI GIRI, TORNARCI COME OSPITE SAREBBE IPOCRITA

Licia Colò

Licia Colò riparte da zero, senza grandi mezzi e senza orpelli. Ma con una ritrovata serenità. A partire da domani, domenica 7 dicembre, la conduttrice presenterà Il mondo insieme, un nuovo programma di divulgazione e intrattenimento in onda su Tv2000 dalle 15 alle 18. L’emittente della Cei (canale 28 del digitale terrestre) ha aperto le porte all’ex volto Rai rimasto orfano del suo Kilimangiaro, grazie all’interessamento del direttore di rete Paolo Ruffini. “Se sono qui è per lui” ha raccontato la conduttrice, intervistata da DM a poche ore da un debutto vissuto con entusiasmo…

Per me sarà sicuramente una bella avventura perché ricominciamo da capo. “Il mondo insieme” significa che questo è un programma che io voglio fare il più possibile insieme alla gente. Avremo sempre dei reportage di viaggio, perché questo è il lavoro che faccio da anni e tengo alla qualità dei filmati. Racconteremo le storie della gente e non avremo ospiti vip: i nostri ’super ospiti’ sono persone che ci vengono a raccontare un luogo del mondo sconosciuto o che fanno una campagna importante per aiutare qualcuno. Poi avremo anche dei tempi più tranquilli, tre ore di diretta. Io amo dire che torneremo alla ricetta originale. Noi non siamo uno show ma un programma d’intrattenimento che vuole promuovere la conoscenza del mondo.

Il tuo ultimo Kilimangiaro aveva tempi più rapidi. Perché ora hai deciso di cambiare ritmo?

In realtà la richiesta di ’spezzettare’ il Kilimangiaro non era partita da me. Io sono convinta che la gente ci sceglie perché vuole sentire parlare di mondo, di viaggi, sennò ci sono mille proposte alternative. Invece la direzione di Rai3 aveva chiesto di mettere più ritmo, di ringiovanire il programma. Io non sono mai stata d’accordo, ma siccome siamo in democrazia vince la maggioranza e così abbiamo fatto. Adesso invece ho trovato una situazione in cui la maggioranza è d’accordo con me.

Riuscirai a coniugare l’esigenza di fare un buon prodotto con i mezzi esigui di Tv2000?

Faremo di necessità virtù. Quando non hai tanti soldi, tenti di sopperire con le idee. E’ ovvio che noi non avremo grandi effetti grafici, ma posso anticipare che solo nella prima puntata avremo tre ospiti internazionali su cinque, che abbiamo intercettato lavorando d’anticipo e confidando anche sul rapporto di stima che hanno nei miei confronti. Sono persone speciali, che fanno cose importanti, ma non sono vip intesi come l’attore o il cantante.

Rispetto al nuovo Kilimangiaro hai detto: “Ho visto la prima puntata per cinque minuti. Mi è bastato”. In che senso?


3
novembre

LICIA COLO’ APPRODA A TV2000. LA CONDUTTRICE: “IL NUOVO KILIMANGIARO? HO VISTO CINQUE MINUTI E MI E’ BASTATO”

Licia Colo'

Il viaggio televisivo di Licia Colò riparte da Tv2000. Orfana del suo Kilimangiaro, la conduttrice tornerà presto davanti alle telecamere e lo farà con un nuovo programma in onda sulla rete della Conferenza Episcopale Italiana (canale 28 del digitale terrestre). Convocata dal direttore dell’emittente cattolica Paolo Ruffini – come ella stessa ha raccontato al Corriere della Sera – Licia farà quello che ha sempre fatto: racconterà il pianeta e la natura coniugando conoscenza e intrattenimento. La nuova trasmissione si intitolerà Il mondo insieme e andrà in onda la domenica a partire da inizio dicembre. A gennaio partirà invece una striscia quotidiana sull’ambiente.

Al quotidiano di via Solferino, la conduttrice ha presentato il proprio progetto per Tv2000, riferendosi anche a recenti – e a quanto pare non sopite – polemiche che l’hanno riguardata.

Conoscere il mondo non passa di moda, qualcuno ha detto che non ho saputo rinnovarmi: credo che la ricetta della pastiera o delle lasagne debba essere lasciata com’è. Poi puoi servirle in piatti più moderni

ha detto la Colò. Inevitabile un cenno al direttore di Rai3 Andrea Vianello, col quale si è consumata la rottura che ha portato Licia fuori dal servizio pubblico. Tra loro – ha spiegato la conduttrice – “era un matrimonio combinato. Amo condividere gli obiettivi“. Prima di esplorare il mondo sull’emittente dei Vescovi, la presentatrice ha commentato la nuova edizione di Kilimangiaro, affidata a Camila Raznovich.

Licia Colo’ parla del nuovo Kilimangiaro

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





20
giugno

LICIA COLO’ FUORI DAL KILIMANGIARO. AL SUO POSTO ARRIVA CAMILA RAZNOVICH?

Licia Colò

Grandi manovre in casa Rai in vista della prossima stagione televisiva e, a quanto pare, la voglia di rinnovare non risparmia volti e programmi storici da anni imperturbabili. Nella fattispecie stiamo parlando della domenica pomeriggio della terza rete, quella da anni dedicata alla cultura, anzi alla differenza tra le culture che ha animato dal 1998 Alle falde del Kilimangiaro, il programma sui viaggi condotto da Licia Colò e dallo scorso anno – da quando il titolo è diventato Kilimangiaro – Come è piccolo il mondo – anche da Dario Vergassola.

Licia Colò fuori da Kilimangiaro: “io e Vianello abbiamo avuto delle divergenze…”

Dal prossimo anno il famoso programma potrebbe non comparire più in palinsesto o essere del tutto rivoluzionato, ma ciò che è certo è che nel dì di festa non vedremo più Licia Colò. La conduttrice, come ha dichiarato con amarezza a ilfattoquotidiano.it, non rientra più nei piani del direttore Andrea Vianello con il quale ci sarebbero state delle incomprensioni, proprio riguardo la struttura del programma.

“È una decisione che è già stata presa e mi è stata comunicata. Il direttore Vianello mi ha detto che vuole rinnovare la domenica pomeriggio e quindi evidentemente io non facevo parte di questo rinnovo. Abbiamo avuto alcune divergenze sul programma, lo vedevamo in maniera diversa e io non sono stata in linea con la struttura della trasmissione di quest’anno, che secondo me si è molto allontanata dai contenuti del ‘Kilimangiaro storico’ che ho creato io venendo da Mediaset con il mio programma La Compagnia dei viaggiatori.[...]Quella che era una mia creatura è cresciuta e si è trasformata in Dottor Jekyll e Mister Hide. Una creatura che non mi piace più, quindi a questo punto è una fortuna non esserci.[...]Non so se il programma chiuderà, perché io sono tenuta all’oscuro di tutto, a me hanno detto solo che verrà rinnovata la domenica pomeriggio e so che hanno già i conduttori: Camila Raznovich e Dario Vergassola”

Camila Raznovich nella domenica di Rai3?

Addio dunque alla bionda “mamma” che dispensa cioccolata negli spot tv e benvenuta all’ex “sessuologa” di MTV che negli ultimi anni si è però avvicinata pian piano a conduzioni più tradizionali come quella di Amore Criminale e Mamma mia che domenica su La7 prima di “retrocedere” a DeASapere. La Raznovich, però, contattata da ilfattoquotidiano.it, ha negato (per scaramanzia?) il coinvolgimento, pur lasciandosi andare a complimenti nei confronti della trasmissione:

“Non so nulla, nessuno mi ha contattata. Alle Falde del Kilimangiaro è un programma bellissimo e adesso sto vagliando altre possibilità per tornare al lavoro dopo la maternità”


13
ottobre

KILIMANGIARO – COM’E’ PICCOLO IL MONDO: LICIA COLO’ RIPRENDE IL SUO VIAGGIO IN COMPAGNIA DI DARIO VERGASSOLA

Licia Colò e Dario Vergassola (dalla pagina FB del programma)

Padrona di casa nel pomeriggio del giorno di festa da ben 15 anni, Licia Colò si conferma “Signora della domenica”. Quest’oggi la conduttrice veronese, a partire dalle 15.00 su Rai3, terrà a battesimo una nuova stagione di Alle Falde del  Kilimangiaro. Un’edizione ricca di novità a partire dal titolo, mutuato in Kilimangiaro – Com’è piccolo il mondo. A cambiare sarà anche la città da cui la trasmissione andrà in onda per ben 4 ore. Non più gli Studi Dear del centro di produzione Rai di Via Ettore Romagnoli a Roma, ma lo studio TV2 del CPTV di Napoli, dal quale da quest’anno viene trasmesso anche il programma di Veronica Maya, Verdetto Finale.

La vera novità è però rappresentata dall’arrivo, al fianco di Licia Colò, del comico Dario Vergassola. I due andranno insieme alla scoperta di mete insolite, località irraggiungibili ma anche luoghi del nostro Paese. Nella nuova edizione troverà, infatti, spazio anche il viaggio alla scoperta del “Borgo” preferito dagli Italiani. Ogni domenica un borgo diverso, uno per ogni regione, scelto in collaborazione con l’”Associazione Borghi d’Italia” concorrerà, con le sue bellezze, al titolo de “Il Borgo dei Borghi”. Si parte quest’oggi con Portobuffolè, piccolo comune della provincia di Treviso, ricco di storia e di arte.

Torneranno anche quest’anno i filmati delle esperienze dirette dei telespettatori che, per un giorno, diventeranno “turisti-registi”: questa domenica una coppia di Firenze racconterà un viaggio in Islanda. Per quanto riguarda invece l’attualità in tempo reale, ci si collegherà con Matera, dove il giornalista Giuseppe Pinetti parlerà della “Città dei Sassi” da una prospettiva inusuale: quella delle tante mongolfiere, che prenderanno parte alla prima edizione del “Matera Balloon Festival”.





4
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/11-2/12/2012). PROMOSSI SFIDE E LICIA COLO’, BOCCIATO TOMMASSINI

True Blood

10 a Sfide. Il programma di Simona Ercolani continua a regalare emozioni vincendo anche la scommessa degli ascolti in una collocazione tanto più prestigiosa quanto più impervia rispetto al passato.

9 alla quinta stagione di True Blood. Dopo un quarto anno non brillantissimo, la saga dei vampiri di Bon Temps ha riacquistato smalto e puntata dopo puntata si fa sempre più appassionante.

8 a Licia Colo‘. A furia di elencare i successi e gli insuccessi delle varie d’Urso e Cabello, si dimentica che Rai3, con un programma divulgativo e garbato come Alle Falde del Kilimangiaro, nel pomeriggio festivo tocca picchi superiori all’8 per cento di share avvicinando e talvolta battendo la ben più blasonata concorrenza.

7 a Terence Hill che ha chiuso anche questa garanzia con l’ennesimo record d’ascolti. A quando una fiction nei panni del padre di Vanessa Hessler?

6 alla Rete 4 versione factual. La cenerentola di casa Mediaset azzecca la strategia di puntare su prodotti low cost (Nuove Scene da un Matrimonio e Come si Cambia) che hanno una loro gradevolezza, ma i risultati, complici collocazioni non propriamente felici e la necessità del pubblico di abituarsi, stentano ad arrivare.


5
ottobre

LICIA COLO’ A DM: IL KILIMANGIARO FA SOGNARE LA GENTE. LA POLEMICA CON LA CLERICI? NON ESISTE. LA VENIER INVECE SE L’E’ PRESA CON ME

Licia Colo'

Dalle Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno, è una davvero difficile trovare un luogo del pianeta che Licia Colò non abbia esplorato assieme al suo pubblico. Da diversi anni, la presentatrice e reporter di Rai3 conduce Alle falde del Kilimangiaro, la trasmissione che accompagna i telespettatori alla scoperta di mete insolite, di località da sogno e culture lontane. Anche in questa stagione, l’appuntamento della terza rete tornerà in onda alla domenica (dal 14 ottobre alle 15) con novità tecnologiche ed itinerari che, come la conduttrice racconta a DM, soddisferanno un po’ tutti i gusti (e tutte le tasche).

In effetti il nostro è nato come un programma di viaggio ma negli anni abbiamo pensato di modificarlo e ci siamo allargati ad altri ambiti che non fossero solo il viaggio di svago ma anche quello di conoscenza. Il Kilimangiaro della domenica è un contenitore ed anche un luogo dove ospitare delle persone che ci vengono a raccontare il mondo…

Quali novità riserverete al pubblico in questa edizione?

Stiamo tentando di sfruttare le nuove tecnologie, cercheremo di rendere il più possibile partecipe il pubblico. Abbiamo uno studio nuovo, che sembra un enorme aeroporto oppure una stazione ferroviaria moderna dove si incontra la gente del mondo. In quest’ottica vorremmo creare un’affezione con tutti. Abbiamo sempre trasmesso i viaggi ripresi dai registi, ora daremo spazio anche ai video e alle storie che ci arrivano via web: l’interattività sarà la vera novità. Per quanto riguarda le mete, proporremo filmati che ci fanno sognare ma daremo anche un’immagine di luoghi che non siano il classico posto dove spaparanzarsi sulla spiaggia.

In questo periodo di crisi i vostri itinerari si adegueranno alle tasche degli italiani?

Ci sarà una mediazione, perché molte persone che seguono il programma mi fermano per strada e dicono: “Licia ti ringrazio perché noi viaggiamo con te”. Grazie a noi conoscono molti posti da sogno, e questo aspetto è giusto che continui ad esserci. Però daremo sicuramente spazio anche a viaggi in località più vicine, dove si possono fare delle cose molto belle spendendo molto poco. Credo che in un momento difficile la gente tenda a buttarsi un po’ giù, ma non dobbiamo perdere mai la voglia di sognare!

L’avvento del digitale terrestre ha portato un fiorire di canali dedicati ai viaggi e alle esplorazioni: come avete reagito a questo fenomeno?


8
luglio

KILIMANGIARO VS MISSIONE NATURA: LA ‘NATURALE’ SFIDA DELLA DOMENICA SERA ESTIVA

Licia Colò- Kilimangiaro

Spesso lontani dai grandi riflettori, due volti puliti del piccolo schermo che hanno consolidato la loro specializzazione nella scoperta delle geografie umane e animali del Pianeta. Ed ora che domina il solleone, Licia Colò e Vincenzo Venuto si sfidano a distanza nella prima serata della domenica sera.

Da una parte il ritrovo estivo di Kilimangiaro – gli incontri ravvicinati di Licia Colò nel prime time, con una versione che già nel sottotitolo indica la chiave più generalista di questo nuovo appuntamento, dall’altra l’inizio del nuovo ciclo di documentari di Missione Natura, in giro per il mondo alla scoperta delle particolarità più insolite di alcuni ecosistemi. Non sarà la gara dell’anno ma è pur sempre una sorta di derby.

Sono Rai3 e La7 a fronteggiarsi in questa singolar tenzone tutta green che piacerà ai più accaniti detrattori della televisione commerciale. Capita così che, come sottolineato spesso, proprio mentre ci si lamenta che tutto sia destinato alla noia della replica si sfoderino due produzioni impeccabili dal punto di vista formale, pienamente rispondenti ai criteri del culturale, o di quel simulacro di cultura paventato dagli oltranzisti della nicchia.