Licia Colò



9
dicembre

LICIA COLO’ BOCCIA FIORELLO (E NON SOLO): NON CAPISCO COME SI FACCIA A FARE IL 44% CON UNO SPETTACOLO COSI’

Licia Colò

Alla faccia… del Kilimangiaro! Chi l’avrebbe mai detto che Licia Colò, rassicurante volto della domenica pomeriggio targata Rai 3, avrebbe sparato a zero sulla tv di oggi, a cominciare da Il più grande spettacolo dopo il weekend, programma evento della stagione ma che la conduttrice boccia senza appello. In un’intervista rilasciata a Vero, la Colò non si lascia “fregare” dallo share esagerato portato a casa da Fiorello:

Io l’ho trovato noioso e per nulla innovativo. Forse sarò strana io. Mi ricorda i vecchi spettacoli e non mi sembra che si sia rinnovato. Non ha fatto un brutto programma, per carità, ma a me non ha entusiasmato. Non capisco come si faccia a fare il 44 per cento di share con uno spettacolo così. Beato lui che ci riesce, tutta invidia la mia (ride, ndr)!”.

E a proposito di share, la conduttrice di Alle falde del Kilimangiaro si dichiara felice per i risultati portati a casa fin qui dal suo programma che, in un panorama televisivo sempre più ampio – dove la “concorrenza generalista” fatica a confermare i numeri delle precedenti stagioni – ha saputo mantenere il suo zoccolo duro di affezionati:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




26
giugno

KILIMANGIARO, GLI INCONTRI RAVVICINATI DI LICIA COLO’ DA QUESTA SERA ALLE 21 SU RAI3

Licia Colò

C’è chi ancora non ha scelto la meta delle proprie vacanze, e chi invece per i più svariati motivi sarà costretto a rinunciare a ferie e viaggi, e sarà costretto ad affidarsi alla tv per qualche viaggio ‘mediatico’. La soluzione arriva da Licia Colò, che accantonate le velleità di cantante, mostrate recentemente in Lasciami cantare, è pronta a debuttare questa sera alle  21 su Rai3 con la nuova avventura estiva di Alle falde del Kilimangiaro.

Anche in questa versione in prime time, per l’occasione ribattezzata Kilimangiaro – Gli incontri ravvicinati di Licia Colò, il programma accompagnerà gli spettatori in giro per il mondo, partendo dalla nostra penisola sino ad arrivare alla scoperta di mete singolari e luoghi da sogno. Nella prima puntata si potranno apprezzare le località più suggestive della Sardegna, le spiagge delle isole thailandesi del Mar delle Andamàne e la Giordania, con le bellezze architettoniche della città di Petra. Inoltre un viaggio in giro per l’America, con tappa a New Orleans negli Stai Uniti e a Rio de Janeiro in Brasile.

Novità principale di questa edizione, la presenza in studio in ogni puntata di una guida turistica d’eccezione. Per la premiere toccherà a Renzo Arbore, pronto a raccontare curiosità, episodi e aneddoti legati ai molti paesi visitati nel corso delle sue tournée musicali.


26
maggio

LASCIAMI CANTARE: NESSUNA NOVITA’, TANTA APPROSSIMAZIONE.

Lasciami Cantare

E’ andato in onda ieri sera il primo dei tre appuntamenti previsti con Lasciami Cantare, il nuovo show di Rai 1 condotto da Carlo Conti. Il programma, che ammicca ai talent show nostrani, vede dodici concorrenti vip (sei uomini e sei donne) sfidarsi in una vera e propria gara di canto, con tanto di vocal coach al seguito e le giurie (di qualità e tecnica) chiamate a dare i voti. E fin qui nulla di male, a parte l’effetto novità pari a zero. Il problema, evidente fin dalle prime battute, è trovare una giustificazione al programma che ha tutta l’aria di un’improvvisata poco riuscita.

La prima nota dolente è rappresentata dalla giuria di qualità, composta da Camila Raznovich, Paolo Limiti, Patty Pravo, Gianni Boncompagni e Rosita Celentano. Danno i voti (anzi i numeri) come se fossero al bar: non riescono ad innescare ragionamenti sensati, non usano un criterio obiettivo nel giudicare le performance, risultando di una banalità quasi fastidiosa. Su tutti “spicca” la Celentano, un misto tra la più “famosa” Alessandra e la mamma Claudia Mori, che ricopre il ruolo della giurata cattiva, ormai ampiamente fuori moda. Gli altri passano quasi inosservati (per loro fortuna) eccetto Camilla Raznovich, che conferma la sua competenza. Impercettibile Patty Pravo. Cinque teste non bastavano e così c’è spazio anche per la giuria tecnica (due giornalisti e un dj radiofonico), che vede protagonisti Riccardo Alessi, Marco Mangiarotti e l’onnipresente Anna Pettinelli. I tre, sparati sul soffitto dell’angusto studio, tentano di fare il loro mestiere ma giocano praticamente da soli perchè nessuno è in grado di raccogliere i loro assist, costretti ad arrendersi subito alla monotonia dello show. Altro che versione canterina di Ballando con le Stelle, verrebbe da dire.

Non sembra trovarsi a proprio agio neppure Carlo Conti, sempre più ancorato a I Migliori Anni (tanto che ad ogni lancio della performance gli scappa inutilmente l’anno d’uscita della canzone). Poi ci sono i vocal coach (tra cui gli amici di Maria Maria Grazia Fontana e Luca Jurman) che in settimana avranno fatto un gran lavoro ma in puntata non si sono quasi mai visti e avrebbero sicuramente meritato almeno una degna presentazione. Insomma, tutto risulta molto sterile e incompiuto.






25
maggio

LASCIAMI CANTARE: STASERA IL DEBUTTO DEL BALLANDO CON LE STELLE DEL CANTO. CONDUCE CARLO CONTI

Carlo Conti

Carlo Conti

Avete la nausea dei programmi canterini? No problem, visto che dopo i Raccomandati e Ciak si Canta e dopo lo slittamento di qualche giorno causa flop di Vittorio Sgarbi (e fuggi fuggi dal temibile Squadra Antimafia) i piani alti di Rai1 hanno ben pensato di concludere il periodo di garanzia con un ennesimo programma musicale, stavolta con la conduzione di Carlo Conti: Lasciami Cantare, già My Way.

Nato come un Ballando con le stelle del canto, Lasciami Cantare sarà una sorta di talent show dove due squadre da 6 personaggi famosi ciascuna, assolutamente poco pratici con la voce, se le daranno di santa ragione cimentandosi sul palco del Teatro delle Vittorie con una “appassionante” gara di canto. Come per il programma di Milly Carlucci, anche in questo caso le squadre verranno seguite da esperti vocal coach che avranno il compito di migliorare, in meno di tre settimane (questa è la durata del test del programma), le ugole dei dodici vip, preparando per ogni puntata le loro performance musicali (tra l’altro tutte live con l’orchestra diretta da Pinuccio Pirazzoli).

Le performance verranno ovviamente giudicate da una apposita giuria composta da Patty Pravo, Gianni Boncompagni, Paolo Limiti e Camila Raznovich, due giornalisti e un dj radiofonico che cambieranno ad ogni puntata. I 12 concorrenti vip sono stati divisi in “maschi” e “femmine”, manco fosse un Furore qualsiasi. La squadra dei maschi è composta da: Massimo Ghini, Paolo Conticini, Francesco Pannofino, Massimo Ciavarro, Emanuele Propizio e Alessandro Borghese. Quella delle femmine da: Gloria Guida, Eleonora Giorgi, Licia Colò, Melissa Satta, Laura Barriales e Fanny Cadeo. I vocal coach (due a squadra) saranno Eric Buffet, Maria Grazia Fontana, Luca Jurman, Danila Satragno.


8
maggio

L’ULTIMA SFIDA DELLA DOMENICA: NATASHA KAMPUSCH DA GILETTI, CLEMENTE RUSSO DALLA MONA, MELISSA SATTA E GF PER LA PANICUCCI

Le tre signore della domenica: Cuccarini, Ventura e Panicucci

Sole, ombrelloni e tintarella stanno per invadere le domeniche degli italiani. E così, con l’arrivo della bella stagione, cominciano a chiudere i contenitori del dì di festa. Il primo a farlo è Domenica in che proprio oggi saluta il pubblico in versione ridotta, per lasciare spazio al Gran Premio della Formula1 in Turchia e per tornare in onda le prossime domeniche con una sorta di “meglio di”. Cosa ci attende per questa ultima sfida della domenica?

A l’Arena, in onda alle 16.55,  protagonista di una commovente e intensa intervista a tu per tu con Massimo Giletti sarà la giovanissima Natascha Kampusch, rapita in Austria ancora bambina e prigioniera per otto anni di un insospettabile aguzzino. Per gli ultimi Amori, Sonia Grey omaggerà quattro grandi maestri della televisione italiana: Mike Buongiorno, Raimondo Vianello, Enzo Tortora e Corrado. Domenica in…onda, lo spazio condotto da Lorella Cuccarini chiude con Paolo Brosio, che racconta (per l’ennesiva volta) la sua rinascita spirituale avvenuta grazie alla Madonna di Medjugorjie, Licia Colò, protagonista dell’intervista a colori e Marisa Laurito che presenta “Tutti insieme abbondantemente”, il suo ultimo divertente show.

Simona Ventura, in una forse delle sue ultime puntate di Quelli che il calcio (leggi qui), ospita Dolcenera che si esibirà in Il sole di domenica, e gli Everything Everything, un’alternative rock band inglese. Ospiti in studio anche il giornalista Alain Elkann e l’attrice Isabella Ragonese. Ci saranno, inoltre, Carmine Recano e Clemente Russo interpreti del film Tatanka. Per l’angolo dedicato a L’Isola dei Famosi, ormai finita da due settimane, oltre a Cristiano Malgioglio ci saranno anche le due opinioniste Alba Parietti e Vladimir Luxuria, insieme agli ex naufraghi Thyago Alves ed Eleonora Brigliadori.





16
giugno

RAI3, PALINSESTO AUTUNNO 2010: SI CONFERMA RETE DI SERVIZIO CON UN NUOVO DAYTIME E IL RITORNO DI GNOCCHI E BAUDO.

Raitre conferma, anche per l’inizio della prossima stagione televisiva, il suo ruolo di rete di servizio pubblico, con un occhio perennemente rivolto all’informazione e al sociale senza per questo rinunciare all’intrattenimento. Tra molte conferme e qualche novità la sorella minore tra le reti Rai dal prossimo settembre torna con la sua spiccata vocazione al talk, soprattutto politico, arricchendo la sua squadra con qualche nuovo ingresso e rinunciando, a sopresa, a qualche programma storico.

Day time: E’ proprio la tv del mattino che ci offre le novità più interessanti, con un nuovo programma condotto da Andrea Vianello che, orfano di Mi Manda Raitre, cancellato dal palinsesto, ogni giorno a partire dalle 9:00 dal lunedì al venerdì ci proporrà un nuovo programma sempre dalla parte dei cittadini. A seguire Michele Mirabella con un nuovo talk show che avrà come filo conduttore, in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’unità d’Italia, l’anima “nazionale” degli italiani, e le confermatissime Storie di Corrado Augias. Il pomeriggio confermati i telefilm e la programmazione per ragazzi mentre alle 16.00 ci sarà la nuova edizione, sempre condotta da Sveva Sagramola, di Geo & Geo che quest’anno si amplia fino alle 19.00. Il sabato pomeriggio è all’insegna di Tv Talk, settimanale di critica televisiva che cambia collocazione oraria.

Access prime time: oltre al tradizionale appuntamento con Blob e le storie all’ombra del vesuvio di Un Posto al sole, da settembre parte  Zaum un nuovo “blob” tematico. Il weekend tornerà a farci compagnia Fabio Fazio e la sua compagine, Littizzetto inclusa, di Che tempo che fa.


2
maggio

LICIA COLO’ E LA “FOLLIA” DI UNA TV DIVERSA

Nell’ordinaria girandola di soliti noti che da anni campeggia su rotocalchi vari propinandoci news, anticipazioni su progetti o flirts, il più delle volte programmati a tavolino, ogni tanto è bello e rilassante imbattersi in qualche volto noto che, sebbene da anni svolga onoratamente la professione di conduttore televisivo, non è per niente facile trovare sulle copertine.

Stiamo parlando di Licia Colò, presentatrice televisiva che, da oltre un ventennio, accompagna i telespettatori più attenti alle tematiche della natura in itinerari immaginari che non hanno, nella maggior parte dei casi , nulla da invidiare ai tanto celebrati documentari della National Geografic.

La conduttrice veronese, classe 1962, in occasione dell’uscita del suo nuovo libro, ha recentemente rilasciato un’ intervista a TgCom in cui parla a tutto tondo della sua carriera e dei suoi desideri professionali futuri, riservandoci delle piacevoli soprese e fornendoci degli inaspettati spunti di riflessione. Col suo consueto stile garbato, che ne contraddistingue, da oltre un quarto di secolo, il percorso televisivo fin dai tempi del tanto rimpianto Bim Bum Bam (con un Bonolis ad inizio carriera) Licia parla dei suoi esordi e della sua trasmissione più nota, “Alle falde del Kilimangiaro”, che da undici stagioni riempie i pomeriggi domenicali di Raitre e che, a sua detta, dopo oltre un decennio, ultimamente gli andrebbe un po’ stretta: “E’ sicuramente un programma che amo, ma le riserve non mi appassionano. Mi piacerebbe muovermi libera per tutto il pianeta visto che dopo tanti anni non mi dispiacerebbe un po’ d’innovazione”. E subito il suo pensiero va a quell’ “Arca di Noè” che negli anni Novanta le consentiva, su Canale 5, di girare il mondo con viaggi ed esplorazioni a stretto contatto con la natura e suoi abitanti: “E’ la trasmissione a cui sono più legata, la prima che mi ha permesso di dedicarmi all’interazione uomo-animale. L’ho fortemente voluto”. Da qui al desiderio di un ritorno ad un programma fatto “in esterna” il passo sembrerebbe breve… E invece è proprio sul finire dell’intervista che Licia, parlando dei suoi sogni e progetti futuri, rivela un suo desiderio televisivo che ci sorprende: “Mi piacerebbe fare un programma che ha poco o niente a che vedere con il mio campo, però divertente, allegro… Una cosa temporanea, diversa e completamente folle per divertirmi per un po’ di mesi”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes


21
marzo

DM LIVE24: 21 MARZO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Sicurezze

lauretta ha scritto alle 08:59

Ad Uno Mattina Week End si parla di bullismo. Vira Carbone chiede ad un ospite ex bullo ormai cresciuto: “ma a lei chi gliela dava tutta quella sicurezza, tutta quella prepotenza?”. Interviene Sonia Grey: “che poi è anche la domanda che vorremmo fare un pò tutti ad Aldo Busi“.

  • Il dito dappertutto

Markos ha scritto alle 17:01

A Le Amiche del Sabato, Danilo Fiumanti a Samanta De Grenet invece di dire “Io ficco il naso dappertutto” esclama “Io ficco il dito dappertutto!”

  • Venier VS Colò
Markos ha scritto alle 17:06

A Le Amiche del Sabato si parla di Busi. Licia Colò pensa che la risposta di Mara Venier, data all’intellettuale, sia esagerata. Dopo un quarto d’ora circa la Venier chiama imbufalita per “chiarire” e per dare una bella cazziata a Licia Colò. Inoltre la ritiene “poverina” per non aver letto le dichiarazioni lasciate a “La Repubblica”.

  • Miracoli

Nedda ha scritto alle 17:40

Oggi la Ventura a “ventura fc” ha fatto un secondo miracolo: dopo Vespa e Santoro è riuscita a far dialogare civilmente anche Emilio Fede e Marco Travaglio!