itv



11
ottobre

Cattleya: l’inglese Itv Studios diventa azionista di maggioranza

Cattleya, Gomorra

Cattleya, il principale produttore indipendente italiano, ora parla inglese. Il gruppo britannico Itv Studios, braccio produttivo del network commerciale Itv, è diventato infatti azionista di maggioranza (con il 51%) della società di produzione di cinema e tv nota per la realizzazione di serie come Tutto Puó Succedere e Gomorra. Con la partnership, cambieranno gli equilibri nel controllo ma non nella parte creativa, che – fanno sapere da Cattleya – rimarrà italiana.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




9
novembre

THE VOICE CAMBIA CANALE

I Coach di The Voice UK 2016

The Voice UK cambia broadcaster. E’ questa la clamorosa notizia che ha spiazzato la televisione britannica. Il talent più famoso e visto del mondo, che in UK ha radunato oltre 8,5 milioni di spettatori a puntata nell’ultima stagione, lascia la BBC. La quinta edizione, in onda a partire da gennaio 2016, sarà l’ultima trasmessa dalla tv pubblica inglese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


30
luglio

JESUS CHRIST SUPERSTAR: ANDREW LLOYD WEBBER HA SCELTO IL NUOVO GESU’ IN UN TALENT

Melanie C, Ben Forster, Andrew Lloyd Webber

Qualche settimana fa, l’impresario teatrale e compositore inglese Sir Andrew Lloyd Webber, autore dei più famosi musical internazionali tra cui Evita, Cats, ed Il Fantasma dell’Opera, ha lanciato ufficialmente la ricerca per il nuovo protagonista del remake di “Jesus Christ Superstar”, che egli stesso compose nel 1971. I tempi moderni impongono che i casting vengano fatti tramite talent show e Sir Lloyd Webber si è abituato da tempo a questa formula: nel 2006 aveva trovato la nuova protagonista per “Tutti insieme appassionatamente” tramite il programma “How do you solve a problem like Maria“, nel 2007, sempre con la stessa formula, il nuovo Joseph per “Joseph and the Amazing Technicolor Dreamcoat“, e nel 2008 il nuovo “Oliver Twist”.

Nonostante le critiche negative per il modo poco ortodosso di gestire le audizioni, queste trasmissioni hanno fatto da splendido traino promozionale agli spettacoli teatrali, ed hanno avuto successo al punto tale che il format è stato venduto in alcuni paesi stranieri come Stati Uniti e Olanda. La ricerca del nuovo Jesus Christ è partita al grido di “Jesus must die” proclamato da Tim Rice, co-autore dell’edizione originale del musical, ed un tempo stretto collaboratore di Lloyd Webber, che si è dissociato dal progetto dichiarando al “New York Times”:

“Andrew è un fan delle minestre riscaldate, io non credo che Superstar abbia bisogno di un trito reality show per avere successo.“





9
luglio

EMMERDALE: QUANDO LA SOAP E’ IN DIRETTA

Emmerdale

E’ stato annunciato che in occasione del suo quarantesimo anniversario, che si celebrerà in ottobre, un episodio della soap-opera inglese Emmerdale sarà girato in modalità “live”.

Come si legge sul sito www.digitalspy.co.uk, il produttore della serie, Stuart Blackburn, ha rivelato che:

“l’intero episodio sarà girato nel villaggio di Emmerdale e sarà diretto da Tony Prescott. Sappiamo che ci saranno delle difficoltà, ma con un regista della portata di Prescott tutti gli ostacoli saranno superati.”

Dal canto suo, Tony Prescott non nasconde l’entusiasmo: “Sono onorato di essere stato presecelto per dirigere un episodio cosi significativo di Emmerdale. E’ un progetto ambizioso che riflette le nostre aspirazioni piu alte, che in passato hanno costituito il grande successo dello show.”

Emmerdale, creato da Kevin Laffa, e in onda su ITV dal 1972, è girato nell’omonimo villaggio fittizio che si trova nella regione dello Yorkshire, nel nord dell’Inghilterra. Si tratta della seconda più longeva soap inglese, e la terza più popolare, dopo Coronation Street ed Eastenders.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


17
aprile

QUANDO SI DICE CHE L’APPARENZA INGANNA. GLI INGLESI HANNO UN NUOVO TALENTO!

Susan Boyle - Britain’s Got Talent

47 anni, casalinga disperata, depressa, bruttina e sola come un… usignolo.  Si, come un usignolo. Ha avuto dell’incredibile la performance di Susan Boyle, questo il nome dell’aspirante star, che ha letteralmente mandato in delirio la platea dello show di ITV ”Britain’s got Talent” e in visibilio i giudici del programma che non hanno avuto alcun dubbio: la Boyle è la più grande sopresa nella storia del programma.

Dopo qualche ospitata televisiva (Oprah Winfrey Show su tutti), la Boyle, in seguito all’interpretazione di I Dreamed a Dream è stata subissata dalle richieste di centinaia di emittenti televisive e radiofoniche che non vedono l’ora di ospitarla all’interno dei propri programmi. Non hanno esitato a definirsi suoi fan nemmeno star del calibro di Demi Moore, che ha avuto modo di contattarla per comunicarle (tramite Twitter) di aver pianto durante la sua esibizione. E non finisce qui: la stampa inglese è, difatti, fortemente intenzionata a donare alla più celebre zitella del paese una nuova immagine, decisamente glamour.  

Profondamente religiosa, dopo una vita passata ad accudire la mamma (deceduta nel 2007) e senza aver mai baciato un uomo, per Susan Boyle adesso è arrivato il momento del riscatto.