Iris



11
maggio

DM LIVE24: 11 MAGGIO 2015. TORRE RAI DI MILANO ILLUMINATA PER EXPO – IRIS A CANNES

Torre Rai Milano Sempione

Torre Rai Milano Sempione

Iris a Cannes

Dal 13 al 25 maggio, Iris aprirà delle finestre quotidiane sul Festival Cannes con interviste in esclusiva, backstage e cronache dello spettacolo e del costume del più importante evento cinematografico della stagione internazionale.

Tutti i giorni, Pascal Vicedomini sarà “Live from Cannes”: intorno alle ore 14.00 con collegamenti in diretta dalla Croisette e, in seconda serata, con un rotocalco ricco di news e curiosità del Festival. Tra i primi ospiti del programma, oltre a Matteo Garrone, Nanni Moretti, Paolo Sorrentino e Mark Osborne (“Il Piccolo Principe”), figurano Salma Hayek, Vincent Cassel, Toby Jones e ancora Isabella Rossellini, Geraldine Chaplin, Michael Fassbender, Catherine Deneuve, James Franco, Jane Fonda, John Turturro, Naomi Watts, Gérard Depardieu,  Madalina Ghenea, Clotilde Courau, Alexandre Desplat, Margherita Buy e Alba Rohrwacher.

Le interviste in esclusiva di Anna Praderio a “Note di Cinema da Cannes”: tutti i giorni alle ore 17.15 con i grandi ospiti del Festival.

Torre Rai di Milano Sempione illuminata per Expo 2015

La torre-antenna della Sede Rai di Milano in Corso Sempione torna a illuminarsi per Expo 2015. E lo fa, ufficialmente, in modo creativo ed “ecocompatibile”, dopo che – in questi giorni -  è stata ultimata l’installazione di una tecnologia a led a basso impatto ambientale. Il risultato è un’illuminazione appositamente ispirata a Expo, con una speciale sequenza di colori che sarà accesa per tutta la durata della Esposizione Internazionale.




19
aprile

FESTA DELLA LIBERAZIONE 2015: IRIS A TEMA PER UNA SETTIMANA CON IL CICLO STORIE DI LIBERTA’

Iris

Iris

Dopo aver dato uno sguardo alle new entry in arrivo per La5, Italia2 e Mediaset Extra, ovvero i semigeneralisti del Biscione sul digitale terrestre, passiamo al vaglio l’imminente novità – in partenza stasera – della rete che, di fatto, traina gli ascolti dell’intero bouquet tematico:  Iris.

Sul canale cinema di Cologno Monzese da stasera 19 aprile 2015 fino al 24 aprile 2015 parte il ciclo Storie di libertà dedicato alla Festa della Liberazione del 25 aprile. Una settimana con le pellicole più famose a tema, sia in prime time che in seconda serata, con il commento di alcune tra le figure di maggiore spicco in ambito politico e culturale italiano: Letizia Moratti, ex sindaco di Milano, Fausto Bertinotti, ex Presidente della Camera e Giampaolo Pansa. Per quanto riguarda i titoli, invece, sono previsti tra gli altri: Il delitto di Matteotti, Il mandolino di Capitano Corelli, Il generale della Rovere, I piccoli Maestri.

2000 film ogni anno, uno share che tocca anche il 2% di share, ottava rete nazionale: Iris continua la sua scalata verso il successo anche grazie ad una library che riesce ad accontentare i palati di tutti. Certo, bisogna pur sempre guardarsi alle spalle: Rai Movie, infatti, è in grande spolvero ed in netta risalita rispetto al 2014 con uno share a febbraio 2015 dell’1.05%, anche se la distanza con il competitor è ancora piuttosto netta.


2
dicembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24-30/11/2014). PROMOSSI IRIS E CHE DIO CI AIUTI, BOCCIATI “I GIUSTI” DI RAI2

Max Giusti

Promossi

9 a Iris. Molti hanno scoperto la sua esistenza solo in tempi più o meno recenti, ma il canale 22 del dtt ha appena compiuto sette anni. Capostipite delle tematiche free, è tra le poche “nuove reti” riuscite a Cologno Monzese, capace di coniugare una programmazione valida e ascolti al top.

8 a Che Dio ci aiuti. Non è il primo titolo che ci viene in mente quando pensiamo ad una fiction originale o di qualità; tuttavia di fronte agli ascolti record raggiunti con contenuti tutto sommato “innocui” è giusto attribuire i meriti alle avventure di Suor Angela.

7 a Nicole Kidman. Intervenuta – si presume a peso d’oro – al galà di presentazione di Agon Channel, l’attrice australiana è un misto di bellezza, grazia e anche intelligenza. Chissà cosa avrà pensato di tanta varia e avariata umanità…

6 a Lo Zecchino D’Oro. La più classica (e sana) delle gare canore per bambini va preservata e per questo sarebbe auspicabile un maggiore supporto, promozionale ma anche autorale, da parte di Mamma Rai. Le risorse investite nella tv dei ragazzi non sono mai sprecate.





3
agosto

5 GIORNI FUORI: SU IRIS AL VIA LA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA INDIPENDENTE

5giornifuori

5giornifuori

Con la prima tv in chiaro del film mai distribuito nelle sale “5 giorni fuori” (“It’s A Kind of A Funny Story”) – in onda domenica 10 agosto, in prima serata – prosegue su “Iris” la rassegna dedicata al cinema indipendente “Iris Indie”.

Adattamento del romanzo “It’s A Kind of A Funny Story” (in Italia “Mi ammazzo, per il resto tutto OK”) dello scrittore statunitense Ned Vizzini (morto suicida nel 2013), il film diretto dalla coppia Ryan Fleck/Anna Boden racconta le difficoltà di un adolescente alle prese con lo stress generato dalle pressanti richieste paterne di eccellere negli studi e nella vita.

Presentato al Toronto International Film Festival del 2010, “5 giorni fuori” vede protagonista Keir Gilchrist (“United States of Tara”), con Zach Galifianakis (“Una notte da leoni” 1, 2, 3) ed Emma Roberts (nipote di Julia).

Iris Indie: gli altri film della rassegna dedicata al cinema indipendente

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


9
luglio

PALINSESTI IRIS AUTUNNO 2014: ECCO I FILM IN PRIMA TV, C’E’ ANCHE UNA RASSEGNA SU MONICA BELLUCCI

Iris

Se c’è un canale che a Mediaset hanno azzeccato, quello è senza dubbio Iris. Merito di un portfolio di produzioni cinematografiche piuttosto vasto, che spazia tra diversi target senza rinunciare a nessun pubblico (o quasi). La Rai, da questo punto di vista, ha molto da imparare, visti anche gli ascolti non eccellenti di Rai Movie che, superato abbondantemente l’1% di share, da alcuni mesi è al di sotto della fatidica soglia. E la causa è da ricercare, senza ombra di dubbio, nel catalogo piuttosto monotono, sia in generi che per tipologia di pubblico, che non consente al canale diretto da Roberto Nepote di sfondare. Tutto ha da guadagnarci, dunque, Iris che può continuare dritta per la sua strada e confermarsi “il” canale di cinema per eccellenza. Non è un caso che nel palinsesto del prossimo autunno non vedremo particolari novità.

Palinsesti Iris Autunno 2014: film in prima tv

Tra i film in prima tv, ad esempio, arriveranno La talpa, Il solista e Miral. Come si può facilmente comprendere, non potendo contare su un numero elevato di prime televisive – anche per via del fatto che alcune di esse sono state sfilate da Canale 5 e Italia 1 -, si punterà – come già successo – sui cicli e le rassegne, con lo scopo di “creare un appuntamento fisso” e dunque fidelizzare il pubblico.

Palinsesti Iris Autunno 2014: cicli e rassegne

Tra i cicli e le rassegne vedremo dunque la serie completa di Rocky, la saga de Il Padrino, Man at Work, La classe operaia va in paradiso e Monica Bellucci: una splendida cinquantenne. Non mancheranno, comunque, anche alcune produzioni, ovviamente a tema cinema, di cui alcune già viste lo scorso anno.

Palinsesti Iris Autunno 2014: programmi tv

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





2
giugno

UNICI – NON CI RESTA CHE…MASSIMO: RAI2 RICORDA TROISI A 20 ANNI DALLA MORTE

Massimo Troisi

A distanza di 20 anni dalla morte di Massimo Troisi, avvenuta il 4 giugno del 1994, Rai2 omaggia il grande artista con un appuntamento del ciclo Unici, in onda questa sera alle 21,10. Lo speciale, curato da Giorgio Verdelli dal titolo Non ci resta che Massimo, racconterà l’artista napoletano, comico ma anche poeta e regista, attraverso i contributi di amici e colleghi, i luoghi e le memorie che lo hanno visto protagonista. Da San Giorgio a Cremano a Napoli e Roma, passando per Procida, Salina e gli Stati Uniti, tutti “luoghi” legati a Troisi, che daranno vita ad un percorso biografico ma anche emotivo nel suo mondo comico e malinconico.

A ricordare l’attore saranno, tra gli altri, Gianni Minà, Renzo Arbore, la sorella Rosaria, Giuliana De Sio, Maria Grazia Cucinotta, Enzo Decaro, Renato Scarpa, Nino Frassica, James Senese, Amanda Sandrelli, Giovanni Veronesi, Mauro Berardi, Vincenzo Salemme, Marisa Laurito, Gianmarco Tognazzi, Tosca D’Aquino, lo scrittore Maurizio De Giovanni, Antonio Monda, Achille Bonito Oliva, Rocco Papaleo e Giole Dix. Inoltre tanti amici e complici come il suo barbiere Mauro, Massimo Bonetti, Giovanni Benincasa, Marco Messeri, Natalie Caldonazzo, Gaetano Daniele, Anna Pavignano intervistata nella casa romana di Massimo, e Bruno Voglino il dirigente Rai che volle la Smorfia nel programma Non Stop. Verranno proposti diversi filmati del repertorio dell’attore, molti sketch, interviste, foto di scena, e alcuni fuori onda, come le prove con Pino Daniele in un albergo napoletano, e l’intervista inedita sui Pulcinella dello scultore Lello Esposito.

Massimo Troisi – L’omaggio di Iris

Anche Iris, il canale a tutto cinema di Mediaset, ricorda Massimo Troisi. Dallo scorso 21 Maggio va in onda al mercoledì in prima serata una rassegna di film dell’attore e regista dal titolo Non ci resta che Troisi. Dopo Ricomincio da Tre (andato in onda il 21 maggio), e Il Viaggio di Capitan Fracassa (in onda il 28 maggio), mercoledì 4 giugno, in occasione del ventennale verranno trasmesse le pellicole Pensavo fosse amore…invece era un calesse (alle 21.00) e Che ora è? (alle 23.15).  Il ciclo proseguirà l’11 giugno con Scusate il ritardo, e il 18 giugno con Le vie del Signore sono finite.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


2
aprile

IRIS: PRIMAVERA CON LARS VON TRIER E NUOVE RASSEGNE

Iris

Forte della leadership in prime time tra i canali all digital (a marzo 2014 ha raggiunto l’1.5% vs l’1.18% registrato nello stesso periodo dell’anno precedente), Iris arricchisce il proprio palinsesto. Ad aprile, la rete tematica Mediaset dedicata al cinema punta su tre nuove rassegne: una intitolata a Lars Von Trier; una ai film di formazione commentati da figure di primo piano; una alla filmografia di culto orientale.

Iris: le novità della primavera 2014

Da giovedì 3 aprile, in prima serata, con il pluripremiato “Le onde del destino” (Grand Prix Speciale della Giuria a Cannes e César come Miglior film straniero), debutta la retrospettiva “La visione di von Trier”, mentre nelle sale italiane è in uscita il film scandalo “Nymphomaniac”. “Le onde del destino” è la prima opera realizzata dal discusso  regista danese dopo la fondazione del manifesto cinematografico anti-hollywoodiano, “Dogma 95”. Tra gli altri titoli del focus, “Europa”; il pluripremiato “Dogville”; il primo film diretto da von Trier nell’84 “L’elemento del crimine”; “Il grande capo” (che segna il debutto dell’automavision) e “Idioti” (interamente girato con telecamera a spalla, senza effetti visivi, scenografie, luci particolari e audio in presa diretta).

Dal 9 aprile, in prima e seconda serata, “Iris” propone “Uomini si diventa”, 13 film, tra classici (“L’attimo fuggente”) e pellicole in prima visione (“Nel paese delle creature selvagge”), commentati da Paola Mastrocola, Antonio Polito, Roberto Donadoni, Giacomo Poretti, Carla Fracci, Alessandro D’Avenia. Dal 27 aprile, infine, lo spirito originale e controcorrente che contraddistingue “Iris” è testimoniato da un’ampia retrospettiva dedicata al cinema asiatico, con l’Oriente di ieri e di oggi raccontato attraverso le arti marziali (“La battaglia dei tre regni”), l’eros (“Kamasutra”) e la guerra (“Brothers of War”).

Di seguito un recap dei nuovi appuntamenti del canale 22 del digitale terrestre:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


9
febbraio

GIUSEPPE FEYLES: “LA TV GENERALISTA SI DEVE CARATTERIZZARE. RETE4 PUNTA AD AUMENTARE LE PRODUZIONI, SU TOP CRIME POTREBBE ARRIVARE IL FACTUAL”

Giuseppe Feyles

Una rete generalista da svecchiare e due reti digitali con un successo da consolidare. E’ questo l’impegno quotidiano di Giuseppe Feyles, il direttore di Rete4, Iris e Top Crime. Tra budget ridotti, la nascita continua di nuovi canali tematici e la necessità di caratterizzare l’offerta generalista, in un’intervista rilasciata al mensile Tivù, Feyles racconta progetti presenti e futuri dei tre canali Mediaset, partendo naturalmente da Rete4, la rete che nei suoi sette anni di direzione ha subito un forte restyling.

“E’ stato accelerato un processo di trasformazione in parte voluto, in parte imposto dall’all digital. E’ sparita parte delle produzioni d’intrattenimento, perché volevamo concentrarci su un altro tipo di prodotto, ma anche perché l’intrattenimento e gli eventi non erano più alla portata del nostro budget nè in linea con il contesto delineatosi sul mercato. Con un’offerta digitale così ampia, gli eventi devono avere una portata intrinseca molto forte, altrimenti si perdono nella marea di offerta frammentata. Abbiamo impresso una forte accelerazione in campo informativo e rafforzato l’area del factual e della documentaristica, intendendo non solo il documentario d’acquisto, ma anche l’autoproduzione”.

Un processo già messo in atto dall’ex numero uno Giancarlo Scheri, che cercò di scrollare di dosso l’identità di rete rosa, tutta soap e telenovelas.

“E’ un concetto che andrebbe sfumato, nel senso che noi conserviamo, e intendiamo continuare a farlo, una quota di pubblico femminile. Però, abbiamo fatto sì che la proposta delle rete non si componesse più di sole soap, innestandovi contenuti in grado di ringiovanire il nostro target, come le serie americane o le produzione “Life” o “Alive”, condotte da Vincenzo Venuto”.

Per Feyles il 2013 è stato un anno piuttosto fortunato grazie all’exploit di Top Crime, ed al canale a tutto cinema Iris, che mantiene la leadership in prima serata tra le reti all digital. Un successo frutto di un forte lavoro di squadra.