il pranzo è servito



14
ottobre

DIECI COSE: NEL SABATO SERA DI RAI 1 TORNA “IL PRANZO E’ SERVITO” (MA SOLO PER 8 MINUTI)

Federico Russo e Flavio Insinna

Quattro puntate, ognuna con protagonisti due personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, che si racconteranno attraverso Dieci Cose con l’aiuto di ospiti e testimonianze. E’ questo, in sintesi, il nuovo show del sabato sera di Raiuno condotto da Flavio Insinna e Federico Russo che, nella premiere, si svilupperà grazie a ‘dieci cose’ essenziali per Alessandro Cattelan e Gianluigi Buffon. Nel parterre di ospiti, tuttavia, è previsto anche Claudio Lippi con un omaggio speciale a Il Pranzo è servito.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




21
novembre

DM LIVE24: 21 NOVEMBRE 2014. MARIASTELLA GIORLANDINO A FORUM – SALVINI COME RENZI: UN PASSATO DA CONCORRENTE DI QUIZ

Salvini - Pranzo è Servito

Salvini - Pranzo è Servito

Mariastella Giorlandino a Lo Sportello di Forum

Domani, venerdì 21 novembre, nello spin-off pomeridiano di Forum su Retequattro – “Lo Sportello di Forum”-  verrà  affrontata una causa di separazione fra coniugi con rivendicazione da parte del padre dell’affidamento dei figli minori a seguito di un episodio di “assenza” (probabilmente per un’amnesia) di cui ha sofferto la moglie affidataria.

Come ospite di Barbara Palombelli, protagonista di un clamoroso caso di amnesia, ci sarà Mariastella Giorlandino. Palombelli segnala che la Giorlandino non ha mai più parlato di questa sua drammatica esperienza (se non poche, laconiche, battute quando è stata ritrovata)

Matteo Salvini a Il Pranzo è Servito

A Striscia la notizia è stato trasmesso ieri un filmato risalente al 1993 in cui un giovane Matteo Salvini partecipa come concorrente a una puntata del telequiz Il pranzo è servito.


16
luglio

LUCA ANGELETTI E DANIELE CANTALUPO, EREDI DI CORRADO?

Il Pranzo è Servito - Daniele Cantalupo e Luca Angeletti

C’è un vuoto che dobbiamo colmare. Un’imperdonabile mancanza relativa alle puntate zero de Il Pranzo è Servito la cui registrazione è stata resa nota, come consuetudine, da questo blog (qui il post). 

Resi noti i dettagli del programma (sui quali, tra l’altro, poco c’era da dire vista la sostanziale uguaglianza tra l’originale e il “riproposto”), grande attenzione meritano, invece, i potenziali eredi di Corrado, chiamati a condurre le puntate zero del game show.

Qualora foste già rimasti di stucco apprendendo che, a condurre una delle due zero, è stato Luca Angeletti, lo stesso stupore dovrebbe far capolino sui vostri volti alla notizia del secondo conduttore (che conduttore non è) chiamato a “servire nuovamente il Pranzo”. Coetaneo – o quasi -del primo, anch’egli non è un conduttore ma un attore. Risponde al nome di Daniele Cantalupo e abbiamo potuto apprezzarlo in svariate fiction come Il Giudice Mastrangelo, Casa Vianello, Distretto di Polizia e RIS.





13
luglio

FERMI TUTTI! REGISTRATE DUE ZERO DE “IL PRANZO E’ SERVITO”

Il Pranzo è ServitoCorrado si starà rivoltando nella tomba. Dopo tanti anni di rumorosi “reclami”, i fan più agguerriti de Il Pranzo è Servito potranno tirare quanto meno un sospiro di sollievo.

Nel week end, infatti, sono state registrate due puntate zero dello storico quiz del mezzogiorno di Canale5 presso i Digitopoli Studios (conosciuti come Studi Videa: guardali qui), in zona Prima Porta a Roma. Ma più che un progetto concretto sembrerebbe, a parer nostro, un “tranquillante”. La Signora Donato, infatti, pare non sia propriamente serena: non solo la neo testata edizione di Tira e Molla è stata scartata in favore di Sarabanda ma dopo l’annunciato arrivo della versione italiana di Britain’s Got Talent (al timone, Gerry Scotti) il rischio di uno stop per la sua amata Corrida sarebbe più che una semplice eventualità.

Ma perchè, vi chiederete, Corrado si starebbe rivoltando nella tomba? Ebbene, è opportuno sapere che per la conduzione di una delle due zero pare sia stato chiamato Luca Angeletti, il “Pino Scarpuzzedda” de Il Capo dei Capi. Sempre per onorare il sacrosanto detto “a ciascuno il suo“.

Ora, per dirla alla Lubrano, la domanda sorge spontanea: “dove vorrebbero piazzare questa improbabile nuova edizione de Il Pranzo è Servito?”


13
maggio

ANTONELLINA CONTINUA A PROTESTARE. VICINO LO SBARCO A COLOGNO MONZESE O MESSA IN SCENA PER RIPRENDERSI LA POLTRONA?

Antonella Clerici @ Davide Maggio .it

Il caso Clerici comincia a farsi intricato, una vera e propria querelle, che ha basi solide per candidarsi ad essere la degna erede di quella che ha visto protagonista Mike Bongiorno e le continue virate, del tutto campate in aria, fra Rai e Mediaset.

L’ultima puntata della saga “Antonellina VS Rai” vede protagoniste insistenti voci di corridoio, che vorrebbero la neo-mamma sempre più vicina a Mediaset, probabilmente proprio per contrastare quella Prova del Cuoco che la Clerici si era vista negare al suo ritorno in viale Mazzini. La proposta del mezzogiorno sarebbe quella de “Il Pranzo è Servito“, che vedrebbe la bionda conduttrice fare compagnia al pubblico con un quiz che ha fatto la storia della televisione italiana, il cui ritorno è insistemente reclamato da anni da tantissimi telemaniaci fan della trasmissione. Ma l’azienda di Cologno sarebbe pronta ad aprire le sue porte alla Clerici anche per un altro ritorno, di cui nell’ambiente si vocifera da mesi; parliamo della riedizione di “Portobello“, storica trasmissione di Enzo Tortora i cui diritti sono stati acquistati, come quelli del “Pranzo è Servito”, da Marina Donato, moglie dell’indimenticato Corrado.

Eppure Antonellina, di fronte a quelle che sono per ora delle voci, non può fare a meno di ribadire ciò che ormai sanno tutti: lei rivuole la sua “Prova del Cuoco”. ”Devo dire la verità?” – dichiara a Grazia – “Rivorrei il mio mezzogiorno tra i fornelli. Succede a tutte: torni dal parto e non trovi piu’ la scrivania“. Insomma la Clerici proprio non ci sta ad abbandonare la trasmissione che è stata per anni la sua casa professionale, e racconta che la sua ambizione principale al momento è tornare a ciò che le è stato tolto. “La conduzione di Sanremo? Era una provocazione. In tv, ho fatto di tutto: mattina, mezzogiorno, pomeriggio, preserale, prima serata. Sono un’operaia della tv, io. Non una star, ma una che vuole esserci: se vuoi stare nel cuore della gente, devi farti vedere tutti i giorni come un parente“.





10
gennaio

GERRY RICHIAMA PREGADIO NELL’ARENA. E INTANTO PENSA AL RITORNO DI PASSAPAROLA

Roberto Pregadio @ Davide Maggio .it

Gerry Scotti non ha niente a che fare con la mancata partecipazione di Roberto Pregadio alla nuova edizione della Corrida, e lo dice apertamente, augurandosi anche che il maestro cambi idea, accettando così la partecipazione al programma, ai nastri di partenza sabato su Canale 5. “Io continuo a pensare che domani poco prima della diretta Roberto Pregadio ci raggiungerà. Anzi, fatemi fare un appello: maestro, ’sta casa aspetta a te!”.

Sia il conduttore che Marina Donato, vedova di Corrado e produttrice dello show, hanno sottolineato che la scelta di voler affiancare al maestro Pregadio il suo collega Vince Tempera (che ha rinunciato al Festival di Sanremo per l’arena di Canale 5)  è stata fatta per aiutare lo storico volto nella direzione di un’orchestra troppo impegnativa.

Precisa la Donato: “Al di là di quello che si vede nella diretta, La Corrida ha dei ritmi di preparazione forsennati. Abbiamo detto al maestro Pregadio di fare un partecipazione straordinaria in tutte le puntate, proponendogli un aiuto. Ma lui non ha voluto in alcun modo accettare questa formula. Visto che il programma deve andare in onda, abbiamo chiamato un nome che non ha bisogno di presentazioni: Vince Tempera. Ma certo non ci fa piacere che Pregadio non sia anche lui nel programma“. Gerry Scotti era affiancato dal maestro Pregadio da otto anni e si appresta a condurre la nuova edizione della Corrida con l’ormai fedele Michela Coppa, da quattro stagioni al suo fianco.


3
aprile

QUELLI CHE… IL PRANZO

Quelli che il Calcio @ Davide Maggio .it

Domenica pomeriggio, Simona Ventura ha pensato bene di riesumare Il Pranzo è Servito all’interno di una puntata di Quelli che Il Calcio.

E lo ha fatto chiamando pure uno dei conduttori storici del programma : Claudio Lippi.

A quanto pare, però, Marina Donato, detentrice dei diritti, non avrebbe gradito che il quiz creato dal compianto marito, Corrado, sia tornato in video a sua insaputa, seppur a mo di parodia.

Per questo, si dice che i legali di CORIMA, la nuova società della Donato che rievoca lo storico gruppo autorale di Corrado, sarebbero stati allertati.

Voi, cosa fareste se foste in Marina Donato?

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...


17
settembre

SILVIO BERLUSCONI : LA GRANDE AVVENTURA (1^ PUNTATA)

Silvio Berlusconi (La Grande Avventura) @ Davide Maggio .it

Tutto iniziò nel 1974 quando un giovane imprenditore edile volle offrire un servizio esclusivo ai residenti del neonato quartiere residenziale “Milano 2″.

Fu per questo motivo che nacque “TeleMilano Cavo“, tra le prime tv via cavo italiane fondata da Giacomo Properzj e Alceo Moretti. In realtà non poteva parlarsi propriamente di televisione poichè TeleMilano Cavo trasmetteva principalmente tribune politiche e programmi di cucina.

Ad impedire di fatto l’espansione di quella che poi diventò la più seguita emittente nazionale ci fu da subito un problema fondamentale.

Dal 1974, infatti, potevano trasmettere in Italia, oltre alla tv di Stato monopolista, soltanto emittenti straniere (si ricorderanno TMC, TSI, Koper Capo d’Istria) e se è vero che dal 1976 (e sino al 1991) la trasmissione via etere fu concessa anche altre emittenti italiane, questa poteva avvenire soltanto in ambito locale.

La portata di questo “locale” fu chiarita nel 1978 dalla Corte Costituzionale che intepretò  il “locale” nel senso di “regionale” (capiremo l’importanza di questa interpretazione più avanti).

Nel frattempo, la proprietà di TelemilanoCavo (che non riusciva a sostenere i costi di gestione) fu trasferita alla cifra simbolica di 1 lira alle società di Silvio Berlusconi che da locatore ne divenne proprietario e portò l’emittente “dal cavo all’etere”.

TeleMilano58 Logo @ Davide Maggio .itL’emittente diventò dapprima Telemilano e successivamente TeleMilano58, dove il 58 non era altro che il numero della frequenza che veniva utilizzata.

Dal 1978 al 1980 Adriano Galliani e Franco Ricci (attualmente Direttore di VideoTime)  si preoccuparono di trovare una soluzione al problema cui ho accennato precedentemente che impediva ad un’emittente privata di poter trasmettere al di fuori dell’ambito regionale.

I due imprenditori trovarono una soluzione : affiliarsi con circa 70 emittenti private italiane  in maniera tale che ciascuna avrebbe trasmesso i programmi della televisione di Segrate (Milano2) andando di fatto a coprire l’intero territorio nazionale.

Canale5 primo logo @ Davide Maggio .itSu queste basi, il 21 novembre 1980, nacque Canale5, frutto della fusione di 5 importanti emittenti del nord italia.

Le emittenti del network trasmettevano il segnale di Canale5 in differita di pochi minuti (normalmente da 1 a 3). Non a caso la prima serata della neonata emittente iniziava alle 20.25. Oltre a una questione di musicalità (alle 20.25 su Canale5), questa scelta faceva si che entro le 20.30 tutte le emittenti locali che trasmettevano il segnale potessero mandare in onda lo stesso programma.

Dopo la soluzione delle questioni tecniche, il problema principale era quello del riempimento dei palinsesti.

Già nel 1979 Telemilano aveva un quiz in prime time a diffusione regionale : I SOGNI NEL CASSETTO condotto, nemmeno a dirlo, da Mike Bongiorno. La seconda edizione del programma (nel 1980) fu il primo programma di Canale5 ad andare in onda in tutta la nazione.

Ecco i primi momenti del primo programma di Canale5.

CONTINUA A LEGGERE LA GRANDE AVVENTURA E GUARDA ALTRE VIDEO CHICCHE SU DM TV :


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »