Il Commissario Montalbano



29
aprile

IL COMMISSARIO MONTALBANO: LUNEDI’ 6 MAGGIO ULTIMO APPUNTAMENTO CON UNA LAMA DI LUCE

Il Commissario Montalbano (foto Fabrizio Di Giulio)

Lunedì prossimo alle 21,10 su Rai1 andrà in onda l’ultimo tv movie della serie Il Commissario Montalbano. In attesa delle repliche dei quattro episodi trasmessi nel 2011 (Il campo del vasaio, La danza del gabbiano, La caccia al tesoro, L’età del dubbio), in onda sempre al lunedì a partire dal 13 maggio, ma soprattutto dell’eventuale decisione da parte di Rai e Palomar di realizzare in futuro nuovi film tv, vediamo insieme la trama di quest’ultimo attesissimo appuntamento, dal titolo Una lama di luce.

L’episodio, come di consueto tratto da un omonimo romanzo a firma di Andrea Camilleri, vedrà protagonista una fresca sposina, pronta a mettere in atto con l’amica del cuore un piano per eliminare il marito. Tutto prende il via con l’arrivo in commissariato di Salvatore Di Marta, ricco proprietario del supermercato più grande di Vigata. L’uomo vuole denunciare la rapina e l’aggressione subite da sua moglie la scorsa sera, verso mezzanotte, mentre stava andando a depositare alla cassa continua della banca l’incasso della giornata, ben trentamila euro. Ma fin dall’inizio vari punti del resoconto di questa rapina sembrano piuttosto contraddittori e Montalbano vuole indagare più a fondo.

Scopre anzitutto che, prima di sposare il più anziano Di Marta, Loredana era fidanzata col coetaneo Carmelo Savastano, un piccolo delinquente. In seguito va a parlare con Valeria Bonifacio, la più cara amica di Loredana, è da lei che la moglie di Di Marta si era recata prima di andare a versare i soldi dell’incasso. Valeria suggerisce al commissario che quella notte Loredana non ha subito soltanto una rapina. E difatti in un successivo colloquio, Loredana confessa che il rapinatore l’ha violentata.




29
aprile

BUON COMPLEANNO MONTALBANO, UOMO SENZA TEMPO

Il Commissario Montalbano

Oggi Il Commissario Montalbano compie gli anni e festeggeremo insieme a lui, sempre ammesso che abbia voglia di festeggiare, questa sera su Rai1 nel terzo episodio della nona serie, Una voce di notte. Il festeggiato, stando ai romanzi di Andrea Camilleri, avrebbe oggi sessantatré anni mentre in video siamo fermi a quarantotto. Noi comunque, sarà per l’immutato aspetto dell’interprete Luca Zingaretti, questi anni non li sentiamo, a differenza sua. Montalbano sente il peso del tempo passato in commissariato a dedicarsi solo al lavoro e alla causa che ha messo in dubbio una sola volta ne Il giro di boa, quando per una mancata fiducia nelle istituzioni ha pensato di abbandonare la carriera, salvo poi cambiare idea e restare saldo alla sua scrivania attorniato dagli amici Fazio, Augello e Catarella. Ovvero, la sua famiglia.

Il tempo lo ha cambiato in tante piccole cose. Lo ha reso più paziente, anche se si diverte a fingere di non esserlo perché sa che è questo che i colleghi si aspettano da lui. E allora fa sfuriate, alza la voce, finge sempre una fretta che non ha, perché lui è uomo di pensiero, non di azione e gli piace risolvere i casi soprattutto con la logica. Ha perso gran parte della forza di volontà che ne faceva un uomo tutto d’un pezzo.  Lui, fedelissimo alla compagna Livia, sembrava non avrebbe ceduto mai ma, complice La Vampa d’Agosto, ha tradito e da allora non si è riuscito più a fermare, colpa di una femme fatale dopo l’altra che lo seduce, lo abbandona ed è quasi sempre coinvolta nel caso di cui lui si sta occupando.

Ha imparato a delegare, cosa che all’inizio faceva poco, forse perché ha imparato a fidarsi, ma solo rigorosamente dei fedelissimi che lo circondano perché il resto del mondo gli interessa poco e, se potesse, non si muoverebbe mai dalla terrazza di Santa Marinella. Nuota meno perché si è impigrito, o forse col tempo ha capito che preferisce mangiare e lo fa sempre con cura e dedizione, pur mantenendo un fisico asciutto e soprattutto la calma quando qualcuno lo disturba mentre assapora un piatto di pesce fresco. E’ cambiato, sì. Ma è sempre lo stesso. Ed è questo il segreto del suo successo straordinario che lo porta a non stancare mai i telespettatori.


29
aprile

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (22-28/04/2013). PROMOSSI IL COMMISSARIO MONTALBANO E IRIS, BOCCIATO IL TG5

Pomeriggio Cinque

10 a Il Commissario Montalbano. La fiction con Luca Zingaretti, non curante del tempo che passa e della frammentazione degli ascolti, continua a raccogliere consensi record.

8 a Iris. Complice una buona library, il canale di cinema e dintorni di Mediaset procede la sua scalata verso l’Olimpo del ‘nano share’  riuscendo nel mese auditel di marzo a piazzarsi, con l’1.16%, dietro a Real Time e Rai Yo Yo.

7 ai Fratelli Lo Tumolo. Ospite ad Amici, il duo, televisivamente nato a Italia’s got Talent, continua a strappare sorrisi. Quello dell’”ironia noir” è un filone originale, anche se alla lunga il repertorio potrebbe esaurirsi. Vedremo se e come i due comici riusciranno a portarlo avanti e/o ad emanciparsi.

6 al regolamento di The Voice, appesantito dalla presenza di troppi concorrenti o aspiranti tali. All’ottava puntata siamo ancora alle eliminatorie o quasi.





29
aprile

IL COMMISSARIO MONTALBANO FESTEGGERÀ IL COMPLEANNO SUPERANDO IL MURO DEI 10 MILIONI DI SPETTATORI?

Il Commissario Montalbano (Foto Fabrizio Di Giulio)

E chi lo ferma più! Il Commissario Montalbano continua a raccogliere consensi plebiscitari e macinare ascolti da record. Il Gioco degli specchi, secondo episodio del nuovo ciclo di film, ha sfiorato lunedì scorso i 10 milioni di spettatori, risultando l’episodio più visto di sempre. A seguire su Rai1 le indagini del personaggio interpretato da Luca Zingaretti, sono stati nello specifico 9.948.000 spettatori, 50.000 in più rispetto a quelli che nel lontano 4 novembre 2002 guardarono l’episodio Gli arancini di Montalbano, che con i suoi 9.892.000 spettatori deteneva sino a pochi giorni fa il record storico.

Ottimi risultati anche sul fronte dello share, arrivato a toccare il 35,17%, secondo risultato più alto dopo il 37,50% ottenuto il 2 novembre 2008 dall’episodio La vampa d’agosto. Per la serie diretta da Alberto Sironi e prodotta dalla Palomar di Carlo Degli Esposti, si tratta di un successo senza eguali, reso ancora più importante se si considerano i cambiamenti dell’offerta televisiva di questi ultimi anni. Se in passato per una fiction Rai raggiungere certi numeri era abbastanza frequente, ora – con la nascita dei nuovi canali del digitale terrestre, la moltiplicazione delle proposte tv e la conseguente frammentazione del bacino di pubblico – appare veramente un’impresa titanica.

Gli ascolti record e il riconfermato successo della critica rappresentano un ottimo regalo di compleanno per il commissario nato dalla penna di Andrea Camilleri, pronto a soffiare su 58 candeline proprio nell’episodio Una voce di notte, in onda questa sera alle 21.10 su Rai1. Per Salvo Montalbano, da sempre restìo a cerimoniali e festeggiamenti, anche nel giorno del compleanno il lavoro ha la priorità. In mattina riesce ad arrestare un pirata della strada, ma quando scopre che si tratta di Giovanni Strangio, figlio scapestrato del presidente della Provincia di Montelusa, capisce di essersi infilato in un bel problema.


22
aprile

IL COMMISSARIO MONTALBANO: LUNEDI’ 29 APRILE UNA VOCE DI NOTTE

Il Commissario Montalbano (Foto Fabrizio Di Giulio)

Ben 9.629.000 telespettatori (34,19% di share) hanno salutato la scorsa settimana su Rai1 il ritorno de Il Commissario Montalbano, e con buona probabilità altrettanti stanno seguendo in questi minuti il secondo film di questa nuova serie, intitolato Il gioco degli specchi. Il personaggio interpretato da Luca Zingaretti, nato dalla penna di Andrea Camilleri, mantiene immutato come pochi altri il successo raggiunto a partire dal 1994 in libreria con il primo romanzo La forma dell’acqua, edito dalla Sellerio, e proseguito dal 1999 con la trasposizione televisiva sugli schermi Rai

Nei nuovi quattro appuntamenti, diretti come sempre da Alberto Sironi, con sceneggiature dello stesso Camilleri, e di Francesco Bruni, Salvatore De Mola e Leonardo Marini, il Commissario Montalbano è ancora una volta impegnato ad indagare nell’immaginaria cittadina di Vigàta, ricostruita  nelle autentiche e spettacolari località della provincia di Ragusa. Ad aiutarlo il fido gruppo di colleghi-amici composto da Mimì Augello (Cesare Bocci), Fazio (Peppino Mazzotta) e Catarella (Angelo Russo).

Un lavoro, quello del Commissario, che non conosce giorni di pausa, neppure in occasione del suo cinquantottesimo compleanno. Nel prossimo episodio dal titolo Una voce di notte, in onda lunedì 29 aprile alle 21.10 su Rai1, proprio nel giorno del suo compleanno, Salvo si ritrova ad arrestare un pirata della strada. Quando scopre che si tratta di Giovanni Strangio, il figlio scapestrato del presidente della Provincia di Montelusa, capisce di essersi infilato in un bel problema.





22
aprile

ASCOLTI TV SPAGNA (15-21/04/2013): NON CONVINCE MASTERCHEF (10%), IN CALO LO SHOW SUI TUFFI (11.4%). IN 424 MILA PER MONTALBANO (2.9%)

Masterchef

Riprendiamo, dopo un periodo di pausa, il ranking dei tre programmi piú visti nel prime time della televisione spagnola. Gran Hermano (Grande Fratello) e il debutto della seconda stagione della sitcom di Antena 3 “Con el culo al aire” fanno la parte del leone, mentre non briillano il talent sui tuffi “Splash”, versione spagnola di “Celebrity Splash”, e il talent culinario “Masterchef” in onda su La1. Ma vediamo com’é andata, con maggiori dettagli, la settimana nella terra della festa di San Jordi.

Lunedí: Il reality show  “Gran Hermano 14“, condotto da Mercedes Milá e in onda su Telecinco, non dá segni di stanchezza e vince la serata riunendo 2.707.000 telespettatori e il 20,1% di share cavalcando prima e seconda serata. La “Falcon Crest” spagnola, “Gran Reserva”,  interpretata, tra gli altri, da Ángela Molina e in onda su La1, é seconda con 2.803.000 telespettatori e il 13,9%. Chiude il ranking il talent sui tuffi di Antena3 “Splash”, condotto da Arturo Valls, che raccoglie l’11,4% pari a 1.965.000 telespettatori, segnando cosí il suo quinto risultato minimo di fila.

Martedí: La fiction di Antena 3 “Gran Hotel“, interpretata, tra gli altri, da Yon González (Iván nella serie “El internado”), conquista la serata annotando un 14.4% e 2.691.000 spettatori. Medaglia d’argento per la versione spagnola di “Ghost Whisperer”, “El don de Alba”, con Martin Rivas (Marcos nella serie “El Internado”). La prima produzione di Disney in Spagna é stata vista da 2.188.000 telespettatori e l’11.8%. Il terzo programma piú visto é “Comando Actualidad”, programma d’informazione de La1, che segna il 9,7% e 1.964.000 telespettatori.


22
aprile

IL COMMISSARIO MONTALBANO – IL GIOCO DEGLI SPECCHI: SPECIAL GUEST BARBORA BOBULOVA

Barbora Bobulova

Un villino, un giro di macchine, una storia d’amore clandestina, due esplosioni apparentemente insensate e un proiettile, sono questi alcuni degli elementi principali della trama de Il Gioco degli specchi, il secondo episodio della nuova serie de Il Commissario Montalbano in onda questa sera alle 21,10 su Rai1. Tra riflessi ingannevoli e deformazioni della verità, in questa nuova avventura, tratta dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri, il personaggio interpretato da Luca Zingaretti dovrà trovare il bandolo dell’intricato groviglio finito nelle sue mani, stando attento ancora una volta a non cedere alle tentazioni femminili.

Dopo la bella Angelica interpretata da Margareth Madè nel primo seguitissimo episodio, andato in onda lo scorso lunedì, è, infatti, la volta di Barbora Bobulova, guest star della puntata nel ruolo della misteriosa vicina di casa Liliana Lombardo. La donna cercherà di sedurlo, ma Salvo, pur affascinato dall’intrigante vicina, capirà da subito che dietro al corteggiamento si nasconde qualcosa di misterioso.

L’episodio si apre con lo scoppio di una bomba di basso potenziale davanti alla porta di un magazzino. Si pensa a una minaccia per pizzo non pagato ma Montalbano è perplesso: il danno è assai scarso e il magazzino fra l’altro era vuoto. Inoltre il proprietario del magazzino, Angelino Arnone, nega in ogni modo di poter essere l’obiettivo di quello strano attentato. Il commissario però intuisce che il vero destinatario di quell’avvertimento potrebbe essere qualcuno che vive nel caseggiato attiguo al magazzino: la scatola con la bomba forse era stata lasciata davanti al portone e uno dei condomini, uscendo la mattina, ignaro, potrebbe averla spostata verso il magazzino per liberare il passaggio.


18
aprile

IL COMMISSARIO MONTALBANO: TUTTI GLI ASCOLTI DAL 1999 AD OGGI

Il Commissario Montalbano

Il Commissario Montalbano è tornato in tv ed è subito record d’ascolti. Il primo film dal titolo Il sorriso di Angelica, con protagonista femminile Margareth Madè ha infatti ottenuto una media di 9.630.000 telespettatori, per uno share del 34,19%. La serie tv diretta da Alberto Sironi e interpretata da Luca Zingaretti, si conferma ancora una volta uno degli appuntamenti più attesi e seguiti del piccolo schermo, dimostrando di non soffrire assolutamente il peso degli anni.

Ne sono passati già 14 anni da quel giovedì 6 maggio 1999, quando sugli schermi di Rai2 partivano le avventure televisive del commissario ideato da Andrea Camilleri. Il primo film (Il ladro di merendine) vince subito la sfida auditel conquistando 6.251.000 spettatori (share del 24,45%) a fronte dei 4 milioni 430 mila (17,50%) raccolti da Canale5 con la fiction L’Ispettore Giusti interpretata da Enrico Montesano. La settimana successiva, il 13 maggio, il secondo e ultimo appuntamento La chiave di violino incrementa ulteriormente gli ascolti, portando a casa ben 6.810.000 telespettatori e il 27,31% di share, battendo il film Casper, in onda su Canale 5 (5.522.000 telespettatori e il 21,87% di share).

Il successo di pubblico sempre crescente porta a realizzare a stretto giro due nuovi episodi, trasmessi sempre dalla seconda rete Rai ad un anno esatto di distanza. L’episodio intitolato La forma dell’acqua, in onda il 2 maggio 2000, ottiene 6.476.000 spettatori e il 24,15% di share, mentre Il cane di terracotta, in onda il 9 maggio, totalizza 6.397.000 spettatori e il 23,97% di share. Altri due film arrivano sempre su Rai2 nel maggio 2001. Con l’episodio La gita a Tindari, in onda il 9 maggio, il Commissario raggiunge ben 7.357.000 spettatori e il 29,65% di share, mentre l’episodio Tocco d’artista, in onda il 16 maggio, porta a casa 6.311.000 spettatori e il 23,75% di share.