I Duellanti



7
luglio

I DUELLANTI: L’APOLOGIA DEL TRASH FUNZIONA. A QUANDO UNA VERSIONE SANREMESE?

I Duellanti

Ci sono momenti televisivi che andrebbero cancellati, dimenticati, nascosti mettendoci una bella pietra sopra per l’imbarazzo che hanno provocato ai protagonisti e ai telespettatori. E invece Massimo Giletti li ha ripescati, mandati di nuovo in onda a distanza di anni e ci ha costruito sopra un intero nuovo show televisivo finendo quasi col celebrarli. Ma il “guaio” più grande è che il tutto ci è piaciuto.

I Duellanti: l’appendice de L’Arena dà buoni risultati

La prima puntata de I Duellanti, anche dal logo dichiarata appendice de L’Arena, può dirsi promossa. Sia per il riscontro auditel – ha ottenuto il 15.15% con 1.232.000 spettatori – sia per la costruzione della serata: il padrone di casa, a suo agio ormai in questi salotti dal grilletto verbale facile, ha per prima cosa messo a confronto Aldo Busi e Alba Parietti, protagonisti di un’atroce ed imbarazzante telerissa, facendo palesemente il tifo per la seconda; poi ha accolto Vladimir Luxuria e, con Bruno Vespa in collegamento, ha rimembrato la lite occorsa tra lei e Alessandra Mussolini a Porta a Porta. Mostrando anche il momento in cui la Mussolini ha declinato l’invito a partecipare a questa insolita reunion, facendo una figura barbina.

Il risultato è stato un insieme di stilettate, battute al vetriolo e talvolta rinnovati insulti che qualcuno definirà sicuramente trash. Anzi, apologia del trash. Ma per chi sta soffrendo il caldo in città, impossibilitato ad andare al mare a rinfrescarsi, un programma del genere aiuta a sentire meno la mancanza delle chiacchiere e del pettegolezzo da ombrellone. E per i telespettatori più appassionati funge anche da nostalgico amarcord di momenti bassissimi, sì, ma che appartengono di diritto alla storia della tv italiana.

I Duellanti: sognando la versione sanremese




30
giugno

I DUELLANTI: GILETTI RIEVOCA STORICHE TELERISSE NELLA SECONDA SERATA DI RAI1

Massimo Giletti

Sono anni che si parla di una versione serale de L’Arena, e in un certo senso il progetto trova una piccola concretizzazione in quest’estate 2015: Massimo Giletti approderà nella seconda serata di Rai 1 con due appuntamenti speciali che, stando alla scenografia e al sottofondo musicale che vediamo nei promo, sembrerebbero proprio delle appendici del suo famoso programma domenicale. E il bello è che qui sarà ancor più dura distinguere tra buoni o cattivi.

I Duellanti: il 6 e il 13 luglio 2015 in seconda serata su Rai 1

Titolo I Duellanti, proprio come il film di Ridley Scott che racconta una contesa tra due ufficiali che dura per anni: il 6 e il 13 luglio 2015 alle 23:30 circa Giletti andrà a ripescare alcuni degli scontri televisivi epocali che in tanti di certo ricordano, offrendo – a distanza di anni e a mente e cuori freddi – una seconda possibilità ai protagonisti per chiarirsi. O per schierarsi nuovamente l’uno contro l’altro.

I Duellanti: i protagonisti della prima puntata

Nella prima puntata del 6 luglio a duellare saranno Aldo Busi ed Alba Parietti; Vladimir Luxuria ricorderà invece lo scontro con Alessandra Mussolini consumato nello studio di Porta a Porta nel 2006 e verrà anche rivisto lo scontro tra la stessa Alessandra Mussolini e l’allora Ministro delle Pari Opportunità Katia Bellillo avvenuto nel 2001. Infine, la puntata si chiuderà rievocando il programma che è stato la “madre” di tutti i confronti/scontri televisivi Speciale per Voi di Renzo Arbore del 1969, che sarà intervistato insieme a Mario Luzzatto Fegiz e Mauro Pica Villa.

I Duellanti: i protagonisti della seconda puntata