Giorgio Napolitano



14
ottobre

L’INTERVISTA: GIORGIO NAPOLITANO OSPITE DI COSTANZO. SU CANALE5 L’EX PRESIDENTE ELOGIA RENZI

Giorgio Napolitano, Maurizio Costanzo (foto ANSA)

Maurizio Costanzo passa da Corona a ‘re Giorgio’. Settimana prossima, nel suo nuovo programma, L’Intervista, il giornalista ospiterà il Presidente della Repubblica emerito Giorgio Napolitano. Il faccia a faccia, registrato nelle scorse ore a Roma, andrà in onda giovedì 20 ottobre in seconda serata su Canale5. Dopo aver incontrato Wanna Marchi e Fabrizio Corona, il conduttore coi baffi si è confrontato con un pezzo da novanta della politica nazionale. Con quello che – secondo i detrattori – è (stato) il grande manovratore dei recenti avvicendamenti di Palazzo.




14
gennaio

DIMISSIONI DI NAPOLITANO: VESPA IN PRIMA SERATA CON PORTA A PORTA. MA RENZI E’ DALLA BIGNARDI

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano

Le dimissioni di Napolitano stravolgono la prima serata di Rai 1. Questa sera, dalle 21.15, andrà in onda uno Speciale Porta a Porta per discutere proprio del futuro del Colle. La puntata, realizzata in collaborazione con il Tg1, si intitolerà Quale Presidente dopo Napolitano?. Interverranno analisti, opinionisti e, ovviamente, politici. Certa la partecipazione del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, che ha confermato la sua presenza su Twitter. Il talk di Vespa ha così la meglio su Che Dio ci aiuti. Le repliche del tredicesimo e quattordicesimo episodio della seconda stagione verranno comunque trasmesse a partire dalle 23.20.

Dalle 23.15 su Rai 2 sarà dedicato ampio spazio all’addio di Napolitano all’interno di Tg2 Punto di Vista, a cui seguirà su Rai 3, dalle 24, il tradizionale appuntamento con Linea Notte.

Il vero colpaccio di giornata è però tutto di Daria Bignardi. Le Invasioni Barbariche sfrutterà al meglio l’ospitata di Matteo Renzi, caduta a fagiolo. Pure l’anno scorso il Presidente del Consiglio (allora solo segretario del Pd) inaugurò il talk di La7.


14
gennaio

NAPOLITANO LASCIA: LA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA NEI NOVE MESSAGGI DI FINE ANNO, TRA CRISI ECONOMICA, APPELLI E TANTA RETORICA

Giorgio Napolitano (Ansa)

Giorgio Napolitano (Ansa)

Il primo Presidente ad essere rieletto, l’unico a vantare una longevità al Colle di quasi un decennio. Giorgio Napolitano passa il testimone dopo aver collezionato record, polemiche e ben nove messaggi di fine anno. Il presidente della Repubblica ha firmato pochi minuti fa la lettera di dimissioni che sarà a breve consegnata dal segretario generale Donato Marra ai presidenti delle Camere e al presidente del Consiglio.

Coesione, lavoro, giovani e soprattutto crisi economica. Questi i temi maggiormente affrontati, spesso con un discreto tocco di retorica, dall’inquilino del Quirinale nei discorsi del 31 dicembre.

Nominato il 10 maggio 2006 al quarto scrutinio, grazie ai soli voti del centrosinistra, nel monologo d’esordio di 18 minuti l’ex deputato comunista si limita a fissare i paletti del suo mandato:

“Mi sono stati già affidati nel passato delicati incarichi nelle istituzioni italiane ed europee. Sto ora verificando quanto sia più complessa e impegnativa la responsabilità che la nostra Costituzione attribuisce al Capo dello Stato. Interpretare ed esprimere, con passione civile e con assoluta imparzialità, sentimenti e valori condivisi, esigenze e bisogni che riflettono l’interesse generale del Paese. E guardare sempre all’unità nazionale come bene primario da tutelare e consolidare”.

E’ un Napolitano ottimista che si rivolge ad un’Italia non entusiasta, ma comunque ringalluzzita da un Mondiale di calcio vinto cinque mesi prima.





31
dicembre

DISCORSO DI FINE ANNO 2014 IN DIRETTA: GIORGIO NAPOLITANO PREPARA IL CONGEDO IN TV

Giorgio Napolitano

L’attesa verrà sciolta stasera a reti unificate. Prima del cotechino, come da tradizione. Alle 20.30, Giorgio Napolitano pronuncerà quello che – con ogni probabilità – sarà il suo ultimo discorso di fine anno da Capo dello Stato. Sarà proprio questa l’eccezionalità del messaggio presidenziale odierno, sui cui contenuti il Quirinale mantiene uno strettissimo riserbo. A Palazzo le bocche sono cucite, ma in molti si aspettano che stasera il Presidente della Repubblica accenni alla conclusione anticipata del suo secondo mandato, che lo stesso Napolitano aveva definito “imminente”.

Napolitano, messaggio di fine anno in diretta

Secondo le indiscrezioni, il discorso di fine anno 2014 sarà più breve rispetto al passato ma incisivo. Probabilmente Napolitano parlerà della necessità delle riforme senza dimenticare un appello alla fiducia. Il Capo dello Stato avrà l’intera giornata di oggi per limare il suo intervento, poi eseguirà alcune prove davanti alle telecamere in vista della diretta. Il messaggio di fine anno, come anticipato, andrà in onda a partire dalle 20.30 a reti unificate su Rai1, Rai2, Rai 3, RaiNews24, Rai HD, Rete4, Canale 5, La7 e Sky Tg24. Italia1 sarà l’unica rete generalista a non trasmettere il discorso.

Rete4, speciale di Terra! sulle notizie del 2014

Dopo il messaggio del Presidente della Repubblica, alle 21.30 Rete4 proseguirà la prima serata di San Silvestro con lo speciale «Terra! presenta: 2014, il racconto di Retequattro». Toni Capuozzo e 12 volti della rete racconteranno i dodici grandi fatti del 2014, un anno ricchissimo di eventi esaltanti, vicende dolorose e cambiamenti imprevedibili. Dalla cronaca alla politica, dalla scienza allo sport, lo speciale affronterà i principali temi che hanno tenuto banco nell’attualità dell’anno appena trascorso.


11
aprile

CHE TEMPO CHE FA: FABIO FAZIO INTERVISTA GIORGIO NAPOLITANO

Giorgio Napolitano

Il Presidente della Repubblica debutta in prime time su Rai3. L’evento è già stato registrato, e ora manca solo la messa in onda. Con ‘viva e vibrante soddisfazione’, ieri Giorgio Napolitano ha rilasciato un’intervista a Fabio Fazio, che verrà trasmessa a Che tempo che fa nella puntata di domenica prossima, 13 aprile. Per l’occasione, il conduttore della terza rete ha incontrato il Capo dello Stato al Quirinale, nello Studio della Vetrata, che per un’oretta è stato invaso da telecamere e riflettori.

Che Tempo Che Fa: il tema principale dell’intervista a Giorgio Napolitano è l’Europa

Come riporta La Stampa, l’intervista condotta da Fazio ha riguardato principalmente il tema dell’Europa, molto caro al Presidente della Repubblica. Lo spunto per il confronto è stato il libro “La via maestra”, frutto di alcuni colloqui intercorsi tra Napolitano ed il giornalista di Repubblica Federico Rampini. Così, davanti alle telecamere il Capo dello Stato ha potuto rimarcare la propria fiducia nelle istituzioni europee e nel loro ruolo in questo momento di crisi, proprio a poche settimane dalle elezioni che designeranno il nuovo Parlamento di Strasburgo.

Ancora non si conoscono i dettagli dell’intervista esclusiva rilasciata per Che tempo che fa, ma con ogni probabilità le parole di Napolitano susciteranno commenti e reazioni anche in ambito politico subito dopo la loro messa in onda. Una bella soddisfazione per Rai3, ma soprattutto per Fabio Fazio, che starà comprensibilmente gongolando: è infatti la prima volta che un Presidente della Repubblica prende parte – seppur in differita – ad un programma televisivo di prima serata fuori dai tradizionali spazi giornalistici.





15
febbraio

SKYTG24: OGGI MARATONA SPECIALE VERSO IL NUOVO GOVERNO. CONSULTAZIONI AL QUIRINALE IN DIRETTA

Matteo Renzi

Tutto in ventiquattr’ore. Sarà una giornata decisiva per la politica italiana: quest’oggi al Quirinale si concluderanno le consultazioni in vista della formazione di un nuovo governo. A partire dalle 10 di stamane, e fino a sera, il Presidente della Repubblica riceverà le delegazioni dei partiti per nominare al più presto il nuovo premier. Il candidato in pectore è Matteo Renzi, che in queste ore sta già lavorando alla composizione della sua squadra di governo. La tv seguirà in diretta il delicato momento politico e, in particolare, nella giornata di oggi SkyTg24 HD proporrà una lunga maratona dedicata.

Consultazioni in diretta: Berlusconi al Quirinale

Verso il nuovo governo”. E’ questo il titolo della lunga diretta di SkyTg24, in onda dalle 10 fino alle 24 di oggi sotto la conduzione di Gianluca Semprini, Federica de Sanctis e Lavinia Spingardi. Per l’occasione, il canale all news diretto da Sarah Varetto metterà in campo una squadra di oltre 50 giornalisti, con collegamenti live dal Quirinale e da Palazzo Chigi, ma anche dalla sede del Pd e da Palazzo Grazioli, residenza romana di Silvio Berlusconi. Proprio lì, stamane, il Cavaliere dovrebbe incontrare a pranzo i capigruppi del suo partito, in attesa di recarsi al Quirinale (ore 18.30) come capo delegazione di Forza Italia.

Su SkyTg24 verranno mostrati i momenti salienti degli incontri odierni, le proiezioni sui probabili numeri della nuova maggioranza e verranno ripercorse le tappe della veloce ascesa politica di Matteo Renzi. Tra gli ospiti in studio per commenti, analisi e scenari sulla possibile squadra di governo ci saranno Mario Ajello, Alessandro Barbera, Claudio Cerasa, Fabrizio D’Esposito, Massimo Franco, Jacopo Iacoboni, Stefano Menichini, Fabrizio Rondolino, Mario Sechi, Giuseppe Sottile.

Consultazioni al Quirinale: il calendario completo di oggi


30
dicembre

BERLUSCONI, VIDEOMESSAGGIO DI FINE ANNO. COSI’ IL CAV VUOLE SPIAZZARE NAPOLITANO

Silvio Berlusconi, videomessaggio

Altro che petardi e razzi pirotecnici: il vero botto di Capodanno lo sta preparando Berlusconi. Per concludere i dodici mesi più movimentati della sua carriera politica, il Cavaliere avrebbe pronto un piano mediatico dei suoi. Secondo indiscrezioni, l’idea dell’ex premier sarebbe quella di irrompere in tv proprio in questi giorni di festa, con un videomessaggio alla nazione. Il blizt televisivo, dicono i bene informati, potrebbe avvenire oggi stesso o domani, in concomitanza con un altro discorso tradizionalmente molto atteso.

Berlusconi, videomessaggio per replicare a Napolitano

La sera del 31 dicembre, infatti, Giorgio Napolitano pronuncerà il suo messaggio agli italiani, al termine di un anno in cui egli stesso ha giocato un ruolo decisivo nella designazione degli equilibri politici. Ne sa qualcosa Berlusconi, oggi molto critico nei confronti del Capo dello Stato. Con una astuta mossa, il leader di Forza Italia potrebbe comparire in tv con un discorso ad effetto, così da guastare il veglione a Re Giorgio. Il videomessaggio potrebbe arrivare prima di quello del Quirinale oppure dopo, quasi in forma di replica. Tuttavia, le modalità d’intervento sarebbero ancora da definire, e nell’entourage del Cavaliere non mancherebbero gli scettici, inclini alla prudenza.

Discorso di fine anno: lo farà anche Grillo

Stando a quanto si apprende, però, Silvio sarebbe decisamente interventista. Anche perché, proprio il 31 dicembre, pure Beppe Grillo farà sentire la propria voce con un contro-discorso di fine anno, in aperta polemica col Presidente della Repubblica. Berlusconi, insomma, non intenderebbe perdere un’occasione per ribadire agli italiani la propria posizione, rimarcando la necessità di tornare presto al voto e lanciando invettive alla magistratura ‘politicizzata’.


14
novembre

PAPA FRANCESCO AL QUIRINALE: LA DIRETTA SU RAI1 E TV2000

Papa Francesco, Giorgio Napolitano

Una visita di Stato in piena regola, ma con qualche modifica al cerimoniale. In stile Papa Francesco. Stamane, per la prima volta dall’inizio del suo pontificato, il Santo Padre entrerà a Palazzo del Quirinale per un incontro con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (che aveva già conosciuto in altre occasioni). Bergoglio arriverà poco prima delle 11 nel Cortile d’onore del Palazzo presidenziale, dove lo attenderà anche il premier Enrico Letta. Seguiranno i colloqui privati, un momento di preghiera ed i discorsi ufficiali. La cerimonia verrà seguita in diretta tv.

Per il servizio pubblico, il Tg1 e Rai Quirinale documenteranno la visita ufficiale di Papa Francesco a partire dalle 10.40 e fino alle 13.00 circa, con commenti e opinioni dagli studi di Saxa Rubra. I momenti salienti dell’incontro saranno seguiti e commentati live anche da RaiNews24 e dalle altre emittenti all news di Mediaset e Sky. Stavolta, però, il cerimoniale sarà leggermente diverso da quello storicamente rispettato in occasione delle visite pontificie al Quirinale.

Papa Francesco al Quirinale: niente corazzieri a cavallo

Papa Francesco, infatti, ha chiesto che venissero apportate alcune modifiche secondo il suo stile. La più evidente si percepirà al suo arrivo: ad accoglierlo, niente corazzieri a cavallo. Bergoglio sarà scortato da piazza Venezia solo dai motociclisti, nonostante si tratti di una visita di Stato. E – c’è da scommetterci – su questo aspetto si sbizzarriranno giornalisti e commentatori, spesso più attenti all’esteriorità dei gesti di Francesco che non ai messaggi da lui predicati.