Giancarlo Scheri



2
gennaio

PAGELLE TV DEL 2014: ADDETTI AI LAVORI

Carlo Degli Esposti

Promossi

9 a Carlo degli Esposti (Fondatore e Presidente Palomar). Il papà di Montalbano – la più imponente produzione italiana per ascolti e introiti degli ultimi anni – con il remake italiano di Braccialetti Rossi ha saputo proporre una fiction assolutamente innovativa per la prima rete. Tematiche nuove e coraggiose ma soprattutto ottime strategie di lancio e promozione 2.0. Un unicum per la tv generalista e per l’”anziana” Rai 1.

8 a Andrea Scrosati (Executive Vice President Programming di Sky Italia). Masterchef, Gomorra e X Factor sono quanto di meglio la tv abbia offerto nell’ultimo anno. L’abilità di Scrosati sta nel cavalcare i punti di forza di tali produzioni per illuminare l’intera offerta, costruendoci attorno roboanti strategie di marketing e comunicazione. Con il risultato che tutto ciò che Sky tocca sembra oro, anche quando oro non è. Grande nota a favore è altresì il circolo virtuoso innescato tra volti, programmi e sponsor.

8 a Lorenzo Mieli (Amministratore Delegato Fremantlemedia Italia). Inimicarsi Maria De Filippi e l’intera Mediaset, portando Italia’s got talent su Sky è stata una mossa ardita, sulla cui bontà sarà possibile esprimersi con cognizione di causa soltanto nel lungo periodo. Intanto si gode un contratto principesco con la tv satellitare e un rinnovato accordo per la produzione di fiction con Mamma Rai. La prima edizione di X Factor su Sky, interamente prodotta da Fremantlemedia, è stata la più seguita con una finale da urlo.

7 a Marco Tombolini (Amministratore Delegato Toro e Talpa Italia). Il 2014 ha segnato una svolta. Straordinario il successo di Suor Cristina che ha regalato a The Voice 2 una sorprendente eco mediatica a livello internazionale; quasi epocale, invece, l’allargamento del business con l’ingresso in Mediaset di Rising Star (primo talent musicale che ‘osa’ sfidare Amici) e Shark Tank. Con I Re della Griglia e Il Più Grande Pasticcere, invece, si poteva dare di più.

7 ad Angelo Teodoli (Direttore Rai2). Non è esente da critiche o rimostranze ma tra i direttori della tv generalista è quello che ha lavorato meglio lanciando nuovi programmi (non tutti riusciti intendiamoci) e idee che hanno conferito un’ossatura alla rete. Peccato per la minore attenzione riservata ai telefilm.

7 a Antonella D’Errico (Direttore Cielo). D’accordo, qualcuno potrebbe obiettare: “ti piace vincere facile”, visto il faraonico budget – rispetto a quello delle reti concorrenti – del canale 26 che può contare su Olimpiadi, Motociclismo, Serie A, importanti prime visioni e persino film erotici (che altrove sarebbero stati massacrati). Ma la verità è che, facendo leva sulla sua esperienza maturata a Discovery, ha saputo imporre un palinsesto (arte in cui a Sky non eccellono) fortemente riconoscibile, al di là dei grandi eventi proposti.

7 a Laura Carafoli (Senior Vice President Content & Programming Discovery Networks International). E’ stata un’annata intensa, caratterizzata dall’allargamento delle proprie responsabilità e competenze. Le soddisfazioni maggiori provengono da DMAX. Sul fronte della “corazzata” Real Time è controverso l’arrivo di Amici. Condivisibile la scelta di non farsi scappare il talent di Maria De Filippi; peccato però che il programma non si sia incastrato perfettamente nel palinsesto. Nel frattempo il sovraesposto lifestyle ha ceduto spazio con successo allo storytelling. Giallo ha del potenziale inespresso (la library di serie tv rimane povera) mentre per i canali kids si intravedono tentativi di miglioramento ma per ora Frisbee e K2 rimangono indietro. Buonissime le performance dell’”originale” Discovery Channel.

6 a Maria de Filippi (Fascino PGT) e Sabina Gregoretti (Produttrice Fascino PGT). Con Temptation Island hanno dimostrato che se c’è una cosa che a Fascino sanno fare è il racconto delle “dicotomie sentimentali”, meglio se accese. Infelici le novità introdotte nel meccanismo di Tu si que vales per differenziarlo da Italia’s got talent; dalla striscia quotidiana di Amici su Real Time ci si aspettava un linguaggio nuovo e non la riproposizione di schemi già percorsi su Canale 5. Bisognerebbe forse allargare gli orizzonti.




1
dicembre

DM LIVE24: 1 DICEMBRE 2014. SCHERI (CANALE 5): TU SI QUE VALES, SHOW DI LIVELLO INTERNAZIONALE (SI, SI) – AL VIA SKY CINEMA CHRISTMAS

Tu si que Vales - giudici conduttori e vincitori

Tu si que Vales - giudici conduttori e vincitori

Scheri: Tu si que Vales show di livello internazionale. Si si.

“Una macchina artistica e produttiva portentosa per uno spettacolo di assoluto livello internazionale. Questo è ‘Tu Si Que Vales‘, il nuovo intrattenimento di Canale 5, leader incontrastato del sabato sera. Ieri è andata in onda la finale ed è stato un vero trionfo (5.779.000 spettatori totali, share del 27.51%, share commerciale del 31.30%). Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudi Zerbi sono dei giganti. A loro si è aggiunta una straordinaria Mara Venier. Ringrazio e faccio i complimenti a loro, ai bravissimi Belen Rodriguez e Francesco Sole e a tutta la squadra di questo meraviglioso programma. Il sabato sera è di Canale 5!”

Sky Cinema Christmas al via quest’oggi

Torna su Sky Cinema il canale dedicato alle feste di Natale: da lunedì 1° dicembre a mercoledì 31 dicembre, Sky Cinema Hits (canale 304) si trasforma in Sky Cinema Christmas HD con una programmazione interamente dedicata alle festività natalizie: film per famiglie, animazioni e il meglio dei cinepanettoni. I titoli migliori saranno disponibili anche su Sky On Demand e Sky Go.

Troveremo le incredibili storie di IL SEGRETO DI BABBO NATALE (in simulcast con Sky 3D) e IL FIGLIO DI BABBO NATALE, UNA PROMESSA È UNA PROMESSA con Arnold Schwarzenegger alla ricerca di un introvabile regalo, il divertente MAMMA HO PERSO IL CANE, la prima visione 100 VOLTE NATALE, gli spassosi cinepanettoni come NATALE A MIAMI, CHRISTMAS IN LOVE e molti altri. Per i più romantici Sky Cinema Christmas programmerà in prima visione delle emozionanti storie d’amore ambientate sotto l’albero come il magico incontro di CHRISTMAS MAIL – UNA LETTERA PER SOGNARE e il bacio fatale di CHRISTMAS KISS – UN NATALE AL BACIO.

Di seguito le prime serata di Sky Cinema Christmas HD (canale 304, alle ore 21.10):


17
ottobre

GIANCARLO SCHERI: PARTENZA RECORD PER IL DAYTIME DI CANALE5. E LA PRIMA SERATA? NO COMMENT!

Giancarlo Scheri

Giancarlo Scheri, Direttore di Canale 5, gongola per gli ascolti della sua rete. Il Direttore ha preso carta e penna per far notare che il daytime ha avuto una “partenza record”, sottolineando che “è il miglior avvio di stagione degli ultimi cinque anni”. Insomma, dopo il servizio trionfalistico del TG5 sul successo della rete ottenuto la scorsa stagione, Scheri – che ha il vizietto di sbilanciarsi un po’ troppo frettolosamente e, spesso, nei momenti meno opportuni – risponde a distanza a Giancarlo Leone e torna all’attacco per ricordare che la rete ammiraglia del Biscione va a gonfie vele.

Non solo nel target di riferimento, ovvero quello commerciale, ma anche nel pubblico totale, che – quando fa comodo – viene puntualmente tirato fuori dai piani alti di Cologno. Non è finita qua, perchè per essere ancora più brillante e incisivo il comunicato tira fuori delle improbabili somme di spettatori:

“Beautiful, Centovetrine, Uomini e Donne, Il Segreto, Pomeriggio Cinque, Avanti un altro: sei campioni d’ascolto che ogni giorno, insieme, incollano davanti allo schermo di Canale 5 oltre 16 milioni di telespettatori. Da settembre a oggi – continua Scheri – la fascia di day time, dalle ore 13.40 alle ore 19.55, sta ottenendo quattro punti di share in più rispetto alla diretta concorrenza (19.8% Canale 5, 15.4% Rai1). Un distacco che si allarga a 10 punti tra i telespettatori 15-64enni: 21.2% Canale 5, 11.3% Rai1”.





6
ottobre

DM LIVE24: 6 OTTOBRE 2014. MATTEO RENZI A QUINTA COLONNA, SCHERI GONGOLA PER TU SI QUE VALES (MA DAI!)

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Scheri gongola per Tu si que Vales. No comment!

Giancarlo Scheri, direttore Canale 5: “Serata televisiva d’eccellenza quella di ieri di Canale 5. “Tu si que vales” è uno spettacolo di assoluto livello internazionale. Un nuovissimo programma che ha riacceso in maniera strabiliante il sabato sera della rete. Un’immagine moderna, grandi emozioni, grande divertimento, grande “intrattenimento”. I tre giudici Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi sono sagaci, acuti, ironici, talentuosi, saggi, strabilianti…Una certezza per il programma e per i telespettatori. Ottimi dati di ascolto per il programma che ha stravinto sul target pregiato, sul pubblico  attivo dei 15/64 anni, con picchi del 31.50% di share. Grazie e complimenti a tutti, ai tre giudici, al giudice popolare, il campione Francesco Totti, ai due conduttori Belen Rodriguez e Francesco Sole. A tutta la meravigliosa squadra artistica e produttiva”.

Matteo Renzi a Quinta Colonna


20
marzo

DM LIVE24: 20 MARZO 2014. FRIZZI ALL’EREDITA’, C’E’ LA CERTEZZA – SCHERI CONFERMA LA PALOMBELLI – EMMA LASCIA BRANDO?

Emma Marrone e Brando

Emma Marrone e Brando

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Frizzi all’Eredità. E’ certo

Scheri conferma la Palombelli

Il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri:  «’Forum’ sta vivendo una bellissima stagione sia sul piano editoriale sia sotto il profilo degli ascolti. La nuova conduzione di Barbara Palombelli ha assicurato al programma uno stile moderno, legato all’attualità ma nel contempo sensibile e profondo. Le indiscrezioni riportate oggi da alcuni quotidiani circa un possibile cambio di conduzione sono quindi prive di qualsiasi fondamento».

In effetti alle mazzate non si era ancora arrivati.

Emma lascia Brando?

tinina ha scritto alle 15:13





18
marzo

PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (10-16/03/2014). PROMOSSI GINNASTE E C’E’ POSTA PER TE, BOCCIATI AMICI SENZA COACH E GIASS

Miguel Bosè e Maria de Filippi

Miguel Bosè e Maria de Filippi

Promossi

9 a Ginnaste. Il docureality di Mtv, tornato con i nuovi episodi, è uno dei più felici esempi di racconto televisivo che riesce ad emozionare e appassionare senza bisogno di grossi mezzi. Dal punto di vista editoriale, poi, per la rete significa presentare un sano modello di vita per i giovanissimi (e fedelissimi) telespettatori.

8 al trentennale de La Piovra (per maggiori info clicca qui), fiction che ha scardinato i tradizionali stereotipi degli anni 80 e che ancora oggi risulta contemporanea.

7 a C’è Posta Per Te. Maria de Filippi ha stravolto tutti i suoi programmi con l’unica eccezione del people show che nel corso di 17 stagioni ha avuto ben pochi cedimenti. Merito di una formula tanto essenziale quanto funzionale al contenuto che si vuole veicolare. Tuttavia qualche cambiamento soprattutto per quanto riguarda gli ospiti non avrebbe nuociuto.

6 a Fuoriclasse 2. A Luciana Littizzetto serve il ruolo di Isa Passamaglia, più di quanto si possa pensare. Con la fiction ha modo di dimostrare che “oltre al walter e alla jolanda” c’è di più, evitando di rimanere intrappolata nel quarto d’ora di sermone domenicale. Peccato comunque che la sceneggiatura della serie targata Caschetto non sia irresistibile.


18
marzo

DM LIVE24: 18 MARZO 2014. ANDREA GF13: NO PROGRAMMI D’URSO – SCHERI SU GIASS: GRANDE RITMO, DIVERTENTE, PUNGENTE CON TROVATE GENIALI.

Andrea - Grande Fratello 13

Andrea - Grande Fratello 13

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Andrea GF13: no programmi della D’urso

lauretta ha scritto alle 16:48

Al Gf13 Andrea, sotto le risate generali, sostiene che, una volta uscito dalla Casa, vorrebbe esimersi dal partecipare ai programmi della D’Urso. La bislacca ne sarà sicuramente felice.

Dichiarazioni di Scheri su Giass. Roba da La Sai l’Ultima

Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5: “Programma irriverente, divertente, dal grande ritmo. Uno sguardo libero e pungente sul nostro paese. Satira piccante e trovate geniali. Il talento di Antonio Ricci ha colto nuovamente nel segno e ci ha regalato una bella pagina di televisione. I risultati sui target pregiati sono significativi: 13.28% di share sul target 15-64 anni, 15.39% di share sul target 15-34 anni, grande seguito tra i laureati, sul  pubblico attivo, che vuole pensare.


3
gennaio

PAGELLE DEL 2013: GLI ADDETTI AI LAVORI

marinella soldi

Marinella Soldi

10 a Marinella Soldi (Amministratore Delegato Discovery Italia e General Manager Southern Europe Discovery Communications). Il 2013 ha sancito definitivamente la consacrazione e l’ascesa di Discovery che, complice l’acquisizione di Switchover Media, è diventato il terzo editore italiano alle spalle dei colossi Rai e Mediaset. E nel 2014 gli obiettivi si fanno ancora più ambiziosi con l’arrivo di Amici su Real Time e il 6 Nazioni di Rugby su Dmax.

9 a Ilaria Dallatana (AD Magnolia). Fremantle incalza, Endemol è sempre là ma rimane Magnolia la miglior casa di produzione per l’intrattenimento, anche se costretta a rinunciare a format identitari (Isola dei Famosi e X Factor).

8 a Carlo Freccero (ex Direttore Rai4). Un doveroso saluto ad un eccellente professionista della nostra tv, pensionato dalla Rai, che ha dovuto dire addio al suo gioiellino Rai4. Lucide e condivisibili pure le sue analisi sul mezzo televisivo.

8 a Lorenzo Mieli (AD Fremantle Media Italia). Da X Factor a Ginnaste, passando per il sempreverde Un Posto al Sole, Fremantle sa come confezionare buoni prodotti. Manca però ancora la consacrazione nazionalpopolare (Italia’s got talent, coprodotto con Fascino, è un caso a parte).

7 a Nils Hartmann (Direttore produzioni originali Sky Italia e canali cinema). Sky ha scelto di scelto di concentrarsi su pochi prodotti da eventizzare, cassando i progetti più piccoli, e il manager d’origine teutonica ha dimostrato di saperci fare. Grosso neo sono le troppe produzioni culinarie in cantiere (su cinque progetti ambiziosi, tre sono tra i fornelli). Proprio come la tv generalista il satellite sembra cedere al desolante mood di “battere il ferro finchè caldo”.

6 a Maria De Filippi (Comproprietaria Fascino pgt) e a Sabina Gregoretti (Produttrice Fascino pgt). Nel 2013 si è deciso l’epocale sbarco del daytime di Amici su Real Time; una scelta con cui il duo di Fascino mira a far di necessità virtù. Se Canale 5 non deve essere, piuttosto che rimanere nelle “paludi” dei canali tematici del gruppo, meglio il piccolo canale 31 che, oltre al denaro che fa felice Mediaset, potrebbe valorizzare a livello comunicativo e d’immagine il prodotto. Per il resto, opportuna la scelta di far riposare C’è Posta Per Te mentre l’ennesimo tentativo di affrancarsi dalla De Filippi conduttrice, con il Music Summer Festival, non si è rivelato proficuo. Tuttavia rimaniamo convinti che Fascino debba cercare di aprirsi al mercato e al confronto. Da rivedere anche l’operazione Witty.