Fox



4
gennaio

LA CONFRATERNITA’ 2: DAL 8 GENNAIO SU FOX RIAPRE LA CYPRUS-RHODES UNIVERSITY

La Confraternita @ Davide Maggio .it

Curiosi di vedere il luogo dove si formano i futuri leader degli Stati Uniti, coloro i quali avranno in mano le sorti dell’intero pianeta? Ecco per voi: La Confraternita (The Greek).

Il telefilm co-prodotto da Piller/Segan ed ABC Family ritorna su FOX (canale 110 di SKY) con la seconda stagione in prima visione assoluta in Italia ogni giovedì alle 21.15 a partire dall’8 di gennaio.

La Confraternita offre uno spaccato sul mondo dei college americani in cui sesso, alcol e giochi di potere si mescolano, senza soluzioni di continuità, ai buoni sentimenti. Cyprus-Rhodes University è il college che fa da sfondo ad un cast composto da giovanissimi attori. La peculiarità di ciascun personaggio protagonista è l’appartenenza a una delle tante confraternite: Kappa Tau Gamma, Omega Chi Delta e Zeta Beta Zeta, tipiche dei college americani fatte apposta per animare la vita studentesca.




4
gennaio

COUNTDOWN : IL 7 GENNAIO AL VIA SU FOX UNA CORSA CONTRO IL TEMPO

CountDown @ Davide Maggio .it

Risolvere un’indagine, uno scottante caso in una mozzafiato corsa contro il tempo, scandita dall’inesorabile ticchettio di un orologio che segnala le ore, i minuti e i secondi che fuggono. E’ questo il leit motive di Countdown, in onda dal 7 gennaio in prima visione assoluta in Italia su FOX (canale 110 di SKY) ogni mercoledì con doppio appuntamento alle 21.15 e alle 22.05.

Countdown è una serie spagnola, Cuenta atrás è il titolo originale, composta da due stagioni e 29 episodi, trasmessa in Spagna da La Cuatro, che rientra nel lodevole progetto di Fox di allargare lo spettro della programmazione a serie tv che non siano americane.

Il telefilm segue le indagini di cinque agenti della Settima Unità della polizia giudiziaria spagnola, specializzata in casi che per la loro gravità devono essere risolti entro una determinata scadenza. Ogni episodio comincia con la conclusione delle indagini o con un loro momento chiave, per poi portare lo spettatore indietro nel tempo e seguire passo per passo i protagonisti nelle loro investigazioni. Il tutto avviene mentre scorrono le lancette dell’ orologio che ricordano il limite entro il quale il criminale deve essere trovato e arrestato.


15
dicembre

SU FOX ARRIVA “TAGLIA E CUCI”, SITCOM IRONICA E DISSACRANTE SULLA CHIRURGIA ESTETICA

Taglia e Cuci @ Davide Maggio .itChi, almeno una volta nella vita, non ha desiderato avere labbra carnose, addominali scolpiti, zigomi alti, pelle liscia, gambe affusolate e senza traccia di cellulite?

La tv, che da sempre è lo specchio della società nella quale viviamo, ci ha abituato alla perfezione di veline, letterine, tronisti e troniste e così anche la gente cosiddetta “comune”, che nulla ha a che fare col mondo dello spettacolo, si è progressivamente adeguata frequentando sempre più assiduamente palestre, centri e chirurghi estetici. Il desiderio di migliorarsi , la voglia di combattere per sempre alcuni complessi fisici e la frustrazione che ne deriva dal fatto di non riuscire in ogni caso a raggiungere i tanto agognati obiettivi hanno datto vita in passato a programmi come “Il brutto anatroccolo”, il tanto contestato “Bisturi, nessuno è perfetto” e i più recenti “Cambio vita, torno in forma” e “10 anni più giovane in 10 giorni” in onda su Sky Vivo. Ora la televisione ha deciso di prendersi gioco dei suoi stessi mostri e per farlo ha scelto di dare vita ad una nuova sitcom che prenderà il via martedi 23 dicembre alle 21,15 su Fox, canale 110 della piattorma di Sky.

Taglia e cuci”, questo il titolo del format originale creato da Roberta Mirra e prodotto da Einstein Multimedia Group in collaborazione con ADR Spettacoli, è una caricatura ironica e dissacrante sul mondo della chirurgia estetica che vede protagonisti Michele Foresta, più noto come Mago Forest e Giovanni Cacioppo.





26
novembre

LAS VEGAS, LA QUINTA STAGIONE IN ESCLUSIVA DALL’8/12 SU FOX

Las Vegas @ Davide Maggio .it

Arriverà il giorno dell’Immacolata su Fox la quinta stagione di Las Vegas, il serial che vede alla produzione esecutiva Gary Scott Thomsom, reduce dai successi di “The Fast and Furious” con Vin Diesel, “2 Fast 2 Furious”, “Hollow Man” con Kevin Bacon, del film cult “Split Second” e di “88 Minutes” con Al Pacino.

Ogni lunedì a partire dalle 21.15, il canale 110 di Sky vi proporrà due episodi della serie, anche quest’anno ambientata al Montecito Resort and Casino, il casinò più all’avanguardia della città del peccato. Il casinò farà da sfondo alle avventure del personale della sala nonchè dei clienti che lo frequentano, primi su tutti le “balene” che sfruttano la città americana come scaccia pensieri e per divertirsi in compagnia delle hostess.

Una delle protagoniste di questa serie, infatti, è proprio la responsabile del servizio d’accoglienza del casinò: Sam (Vanessa Marcil) donna bellissima e, come tutte le belle donne, avida di denaro e potere accompagnata dal nuovo direttore del casinò Jim Cooper, interpretato da Tom Selleck, l’icona di Magnum P.I.


3
settembre

UNAN1MOUS : PUNTATA STRAODINARIA. UNANIMITA’ RAGGIUNTA?

Unan1mous logo @ Davide Maggio .it

Post Pubblicato domenica 3 settembre alle 01:01 (l’aggiornamento più in basso)

Riprendo da TgCom questa notizia che ha agitato il pomeriggio di milioni (anzi, di centinaia, visti i dati auditel) di telespettatori, curiosi delle sorti del game show della Signora Costanzo, iniziato soltanto venerdi scorso.

Unan1mous, la fine è vicina
Trovato l’accordo sul vincitore

“Una formula così ben collaudata, che tutto avrà fine prima del previsto. La seconda puntata, e anche ultima, del nuovo reality condotto da Maria De Filippi Unan1mous verrà infatti anticipata a domani o a lunedi 4 settembre. Pare che i nove concorrenti siano vicini a trovare un accordo sul vincitore. Con il 23% di share ottenuto nella la prima puntata, il direttore di Canale 5 Giovanni Modina si dice comunque “molto soddisfatto.

Per i nove concorrenti del programma, d’altra parte, il tempo è denaro. Le regole del gioco prevedono infatti che il montepremi scenda col passare dei giorni e l’allontanarsi di un accordo sul vincitore.

Contavamo di arrivare almeno alla terza puntata -ammette Modina- se non anche alla quarta, ma dovremo variare il palinsesto e andare in onda prima. Da un lato è il meccanismo del programma che lo prevede, ed è bello così, dall’altro è oggettivamente un peccato perché andrà in onda in due giorni non certo favorevoli per l’audience”. [...]

Si lascia supporre, dunque, che sia già stata raggiunta l’unanimità e che la fine sia vicina.

Ora… è stata proprio quest’ultima frase a destare in me dei sospetti. I casi sono due :

  1. o l’unanimità si raggiunge e quindi il programma termina

  2. oppure non la si raggiunge e il programma va avanti

Altre possibilità non ce ne dovrebbero essere, sempre che il regolamento non sia ciò che il semaforo è per i napoletani, e cioè un consiglio!

Non a caso Maria DeFilippi stessa, durante la prima puntata, ha chiaramente detto che l’unanimità si sarebbe potuta benissimo raggiungere in fasce orarie diverse dal prime time e, di conseguenza, il programma sarebbe potuto finire anche in assenza della Sua conduttrice.

Fatte queste primissime considerazioni, vorrei cercare di capire con Voi se questa notizia possa ritenersi attendibile o meno.

Ad esserVi sincero non avrei avuto alcun dubbio a “etichettare” questa notizia una trovata pubblicitaria (geniale, tra l’altro) se non ci fosse stato un particolare non trascurabile : la frettolosa modifica del palinsesto di Mediaset che spostando la puntata finale di Invasion da lunedi a domenica (stasera) ha dato spazio a Unan1mous, lunedi, in prima serata.

La modifica di un palinsesto è, di sicuro, un fatto eccezionale. Cerchiamo di capire il motivo che ne è alla base.

Le ipotesi, per quanto mi riguarda, sono sempre le due che Vi ho esposto poche righe più su. Argomentiamole :

  1. l’unanimità è stata realmente raggiunta e nonostante quanto detto dalla DeFilippi, si è scelto di dedicare al reality un’altra puntata serale probabilmente per soddisfare le necessità degli sponsor del programma. Bene! A prescindere dal fatto che una scelta del genere sarebbe in palese contrasto con le regole del gioco, una prima considerazione è d’obbligo : come mai NESSUN ALTRO media al di fuori di TgCom (mediaset, dunque) ha riferito una notizia bomba del genere? Non è stata battuta nemmeno un’ansa che è, di solito, particolarmente attenta a questo tipo di notizia. Ancora… come mai l’articolo del TgCom è poco chiaro? E perchè titola “La Fine è vicina” riservando solo al sottotitolo il raggiungimento dell’accordo? Perchè poi accordo e non unanimità (cose tra loro ben diverse)?

  2. l’unanimità NON è stata raggiunta e si è fatto credere al telespettatore che che i concorrenti siano vicini all’unanimità (perchè magari inziano a delinearsi delle strategie) programmando, eccezionalmente, una puntata per lunedi sera in cui quest’unanimità DOVREBBE essere raggiunta (non privando, chiaramente, l’ascoltatore di questo “imperdibile” momento televisivo). Le motivazioni alla base delle scelta potrebbero essere, in questo caso, due :

    a. suscitare interesse nella maggior parte di quei telespettatori che, venerdi sera, hanno optato per la visione di altri programmi. Una scelta sicuramente discutibile ma, allo stesso tempo, “azzeccatissima”. Da ieri pomeriggio non si fa altro che parlare del vincitore di Unan1mous;

    b. chiudere anticipatamente il programma spingendo i concorrenti a trovare prematuramente un accordo evitando, in tal modo, di sostenere costi di produzione elevati non giustificati dai deludenti ascolti e, allo stesso tempo, evitare di ammettere un flop della DeFilippi con tutte le conseguenze del caso (se non ricordate le forti polemiche dei mesi scorsi proprio in fase di organizzazione del palinsesto Mediaset, date un’occhiata a questo post).

Ci sarebbe una quarta ipotesi, a dir la verità : una modifica del palinsesto dettata da ragioni tecniche (alias…ascolti andati maluccio). Una simile ipotesi, però, screditerebbe in toto la notizia diffusa da TgCom. Cosa particolarmente difficile visto che, nell’articolo stesso, sono presenti le dichiarazioni del direttore di Canale5, Giovanni Modina, che, per quanto possa prestarsi ai “giochi” targati MCS, credo debba mantenere un minimo di credibilità!

Personalmente non ho dubbi a ritenere l’ “edizione straordinaria” una geniale trovata pubblicitaria col fine unico di incrementare gli ascolti deludenti della prima puntata. D’altronde sarebbe un caso più unico che raro che l’unanimità venga raggiunta in nemmeno una settimana di gioco “alle spalle”. Nell’ultima edizione americana sono servite 8 votazioni.

E Voi… di che avviso siete?!?


  • AGGIORNAMENTO DI LUNEDI 4 SETTEMBRE

Continuano gli effetti speciali di Unan1mous.

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate degli spot che hanno pubblicizzato per tutta la giornata di oggi il daytime del game show della DeFilippi.

Che senso ha pubblicizzare l’appuntamento giornaliero quando, quella di questa sera, dovrebbe essere l’ultima puntata?

Non solo…

Cosa voleva dire, per lo stesso motivo, la scritta passata in sovraimpressione, durante la puntata appena terminata, che diceva testualmente –> “questa sera una nuova puntata di Unan1mous condotta da Maria DeFilippi. Se il voto sarà unanime, uno dei concorrenti diventerà milionario”?

Ancora…

Cosa ne pensate di questo banner pubblicitario comparso da poco, a conferma della modifica del palinsesto, sul sito di Mediaset?

Cosa avranno voluto dire con quel “sarà vero o si tratta di una mossa strategica?”. Che, accortisi della potenziale figura barbina, abbiano deciso di inziare a svelare la bufala prima dell’inizio della puntata di questa sera?

Unan1mous banner mediaset @ Davide Maggio .it





2
settembre

UNAN1MOUS PARTITO MALE?

Unan1mous logo @ Davide Maggio .it

Con Unan1mous è partita la stagione televisiva autunnale.

Non potevo non guardare questo game psicologico e, pur essendo prematuro dare un giudizio definitivo, si può tuttavia fare un primo bilancio.

Inzio col dirVi che trovo il programma interessante ma inizio a chiedermi anche come mai si sia parlato di reality show pur trovandosi di fronte ad un gioco televisivo che di reale ha ben poco.

La facoltà di mentire riconosciuta a tutti i partecipanti configura, a mio parere, questo programma non come un reality ma piuttosto come un surREALITY show.

Non a caso gli ideatori definiscono il format come un “dynamic hybrid of unscripted drama and competition”, definizione che trovo semplicemente perfetta ma che, al tempo stesso, non sembra essere pienamente condivisibile per l’edizione italiana del game show.

Il tanto pubblicizzato elemento psicologico, è, obiettivamente, il punto di forza su cui insistere per poter portare a casa il bottino.

Elemento psicologico al quale, però, quanto meno in questa prima puntata, non è stato dato il giusto spazio.

Credo che l’errore stia nella conduzione un po’ troppo defilippiana che, in un programma del genere, stona leggermente.

La DeFilippi non ha saputo creare quella tensione e quella suspance che dovrebbero essere elementi necessari, costanti e caratterizzanti in una trasmissione del genere.

Non è per sbaglio che il conduttore appare ai partecipanti in un monitor che ricorda tanto la serie “Mission Impossible” in cui il “boss”, da chissà quale posto sperduto nell’universo, impartisce istruzioni ai suoi “picciotti” tramite lo schermo di un pc affinchè questi portino a termine la missione.

Date un’occhiata alla versione americana del programma e prestate attenzione al conduttore e ai meccanismi del gioco che riserveranno parecchie sorprese.

Gli ascolti della prima puntata confermano queste perplessità. Ieri sera 3.934.000 ascoltatori (share 22.75%) hanno di poco superato le infinite repliche de Il Maresciallo Rocca 5 (ascoltatori 3.730.000, share 18,85%) in onda su RaiUno.

L’appuntamento è per questo pomeriggio alle 14.10 su Canale5. Vedremo come si evolve il gioco…

  • CURIOSITA’

Avete notato che per due volte, nella prima puntata, è comparso un numero di telefono (063721513)?

Si tratta di un servizio opionioni che raccoglie le impressioni e i commenti dei telespettatori e non esclude la possibilità di essere invitati in studio. 

In tutta sincerità, credo che questo numero abbia tutt’altra funzione. Per il momento limitiamoci a prendere per buona la versione fornitami dalla redazione di Unan1mous nella consapevolezza che… sono già al “lavoro” per verificare l’informazione ricevuta!


  • AGGIORNAMENTO delle ore 20 : UNAN1MOUS E’ TERMINATO?

L’aggiornamento, arricchito di spunti interessanti, è diventato oggetto di un nuovo post. Clicca qui


22
agosto

UN REALITY… DIVERSO : L’UOMO PER ME!

di Francesca Donati per davidemaggio.it


L'uomo per me (reality show) @ Davide Maggio .it

Dal 29 Agosto, alle 22.45, su FoxLife verrà trasmesso un nuovo reality, made in USA, dove certo non manca la fantasia per questo genere di intrattenimento.

Parliamo di Playing It Straight la cui versione italiana si chiamerà “L’uomo per me”. Dai brevi spot andati in onda, si capisce facilmente l’obiettivo del gioco : una ragazza dovrà scegliere il proprio boyfriend da un gruppo di 14 ragazzi. Qual è la novità? Di questi pretendenti  la metà è gay.

La ”cacciatrice” dovrà star bene attenta a scegliere il compagno tra gli etero; qualora fosse così brava, dividerebbe con il prescelto l’ingente somma del premio finale, qualora scegliesse un concorrente gay, sarebbe quest’ultimo a beccarsi il jackpot.

Gaydar mascotte Playing it Straight @ Davide Maggio .itImmagino già le lotte dei concorrenti che faranno di tutto per dar prova alla ragazza di essere il partner perfetto; mi viene in mente il film In&Out, in cui il protagonista si sforzava di non ballare sulle note di “I will survive” perchè questo avrebbe tradito inequivocabilmente la propria omosessualità. 

La cosa divertente è che il tutto è ambientato in una specie di ranch, sarà un sottile riferimento al recente film Brokeback Mountain?

E che dire di GayDar, il simpatico Chihuahua, mascotte del programma?

Un plauso, comunque, agli ideatori di questi format. Siamo partiti dal “Grande Fratello”, sei-sette anni fa, ed oggi abbiamo reality per tutti i gusti e per tutte le necessità. Non solo intrattenimento ma anche utilità sociale: pensiamo al reality in cui vince chi perde più peso, ma anche a Extreme Makeover, in cui non solo si risolvono problemi meramente estetici, ma anche problemi fisici più gravi. Insomma la scienza più all’avanguardia viene messa a disposizione di coloro che non hanno mezzi economici con l’unica richiesta: fare della propria esperienza uno show. Certo, ci sono mille aspetti negativi, ma cerchiamo di non fare i soliti snob e vediamo gli aspetti positivi. Ad esempio, la versione italiana de “L’uomo per me” potrebbe essere un modo per trattare un tema che da noi è sempre un pò nascosto, con un consiglio per l’eventuale concorrente: chiedi ai tuoi pretenderti di cantarti una canzone della Carrà, se uno è gay, difficile che si tiri indietro!

[Segnalato su libero.it, Davide ringrazia]