Fiorella Mannoia



12
marzo

AMICI DI MARIA DE FILIPPI: MATTEO MACCHIONI DUETTA CON LA SOPRANO TEONA DVALI

Anna Oxa per Emma, Lucio Dalla per Loredana, Fiorella Mannoia per Pierdavide. Mancava solo il big per Matteo Macchioni e i duetti che animeranno la prossima puntata di Amici di Maria De Filippi sarebbero stati completati. Detto, fatto: ad affiancare il tenore di Amici, leader incontrastato della classifica di gradimento (vorremmo, poi, capire come mai), ci sarà, manco a dirlo, una soprano.

Teona Dvali, questo il suo nome, non  dirà nulla ai più ma è un’artista di maturata esperienza (nonostante la giovane età) che siamo sicuri farà ben figurare Matteo nella sua difficile sfida. Per il cantautore di Sassuolo si prospetta, infatti, un confronto assai arduo con il “Rino Gaetano” della scuola alias Pierdavide Carone.  Deluso, dunque, chi si aspettava un accoppiata meno convenzionale che avrebbe visto il tenore Macchioni duettare con qualche cantante pop. Vane anche le speranze di chi avrebbe voluto al fianco dell’amico di Maria “un lirico pop” come Katia Ricciarelli o perchè no il tanto vituperato Luca Canonici, reduce dai (ne)fasti principeschi del Festival di Sanremo.

Non ci resta che aspettare lunedì per godersi questi duetti che, a giudicare dalle premesse, si presentano come piacevolissimi momenti di televisione. Sophia Loren permettendo.

Video di Teona Dvali dopo il salto:




11
marzo

BOOM! AMICI: DALLA-LOREDANA, OXA-EMMA E MANNOIA-PIERDAVIDE. QUESTI I DUETTI “VIP” DEL PROSSIMO SERALE. ANCORA INCERTO IL “DUETTANTE” PER MATTEO.

E che duetti siano! E’ inutile negarlo, la nona edizione di Amici è, tanto per rimanere in tema di musica, sottotono. E poteva secondo voi la Sanguinaria non far nulla per riaccendere i toni? Certo che no, per la precisione li raddoppierà: la prossima puntata del talent show, infatti, ospiterà sul palco del teatro 5 Fellini di Cinecittà quattro big della musica italiana che andranno a duettare con gli altrettanti cantanti rimasti in gara.

Complice difatti la nuova collocazione in palinsesto e l’aggueritissima concorrenza della seconda puntata della fiction interpretata da Sophia Loren, la sfida – questa settimana - è per Maria De Filippi prima ancora che per i talenti della sua scuola.

Per questo lunedì sera possiamo anticiparvi che Lucio Dalla, Anna Oxa e Fiorella Mannoia accompagneranno rispettivamente Loredana Errore, Emma Marrone e Pierdavide Carone. Non ancora confermato, invece, il quarto big che duetterà con Matteo Macchioni.


19
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2010, ATTO III: POCA ETICHETTA E TANTA SERENITA’. RIPESCATI SCANU E, TRA I FISCHI, PUPO E EMANUELE FILIBERTO

Cambiare idea è spesso difficile e questo Sanremo è proprio l’eccezione che conferma la regola. E’ inutile confrontarlo con i Festival dei grandi exploit e dei grandi showman: questo Festival è diverso. Come già detto ieri questa sessantesima edizione è timida, asciutta, tutto fuorchè esplosiva eppure… piace, con la benedizione dell’auditel e con la concorrenza assente ingiustificata. Una festa della musica che strizza l’occhio alle grandi manifestazioni americane ma che alla fine, più che ai Grammy, vuole assomigliare ad una festa di paese e non se ne vergogna. Non c’è da stupirsi se ad un certo punto ci si ritrova virtualmente abbracciati a canticchiare “Non ho l’età” con Miguel Bosè: Sanremo è una fede, o ci si crede oppure no, e quest’anno a quanto pare la fede e la fiducia del pubblico abbondano. Basta vallette mute, basta grandi sermoni: quest’anno è di moda il “low profile” e alla fine questa dimensione rassicurante, va bene un po’ a tutti.

Non c’è una canzone che brilla per innovatività, non c’è la super star del momento, non c’è un punto di forza  unico: funziona il meccanismo nel suo complesso e tanto basta, nonostante le molte scelte avventate. In tutto questo non si può non menzionare la conduttrice, salvatrice (a sorpresa) della patria. Un simpatico mix tra una casalinga di Voghera che prova a vestirsi come Raffaella Carrà e una rassicurante anchorwoman, ospitale e cordiale nella propria professionalità. Cammina sui tacchi con la stessa nonchalance di un cammello su un iceberg, ha i seni che a momenti prendono il volo e in più saluta il padre in platea chiedendo “Come sto andando?”: insomma poca etichetta e tanta serenità e alla fine è innegabile che diventa proprio la Clerici la vera vincitrice della kermesse.

Anche la terza serata è trascorsa nel segno della musica e della caciarona italianità. Elisa, Carmen Consoli, Fiorella Mannoia, Bosè, Bennato, Coccciante, Renga e poi standing ovation per Massimo Ranieri e Nilla Pizzi “regina del Festival”,  tutti insieme per celebrare la leggenda di Sanremo ed eseguire  molti (forse troppi) dei brani più significativi della tradizione canora italiana. Ciascuno rigorosamente in promozione di qualche cd/concerto/spettacolo, i grandi nomi della musica (che si guardano bene dall’andare a Sanremo in gara) hanno regalato nel complesso bei momenti di musica e televisione, pur costringendo la povera Antonella al primo “sforo” di quest’edizione (ritardo di 55 minuti).





5
febbraio

SANREMO 2010, PIU’ CHE UN FESTIVAL UN CANTIERE: IN FORSE DE SICA E ROBBIE WILLIAMS, 150 MILA EURO PER CASSANO E SI SCOPRE CHE LA CUCCARINI HA LA “FEBBRE”

Facce, canzoni, cachet, ospiti e forfait: mentre il “caso Morgan” tiene banco a rete unificate, il cantiere Sanremo continua alacremente a lavorare per completare un puzzle di non facile completamento. “I lavori sono ancora in corso” e l’altalena di nomi da affiancare alla Clerici sembra proprio non volersi fermare. Confermati tra gli altri Raoul Bova e Gabriel Garko (entrambi in promozione), Susan Boyle, Rania di Giordania e Dita Von Teese, sono al momento “in forse” gli annunciati Robbie Williams (a causa di un concerto) e Christian De Sica (per via di una fiction in fase di realizzazione).

A tarpare le ali creative della direzione artistica del Festival, ci ha pensato inoltre anche il direttore Raiuno Mauro Mazza che ha imposto un cachet massimo per i vari ospiti, pari a 100 mila euro. Proprio per via di questa clausola sembrano essere infatti sfumati gli interventi di Cristiano Ronaldo (al suo posto probabilmente Gattuso e Ronaldinho) e dell’ex presidente americano Bill Clinton.

L’unico caso che al momento pare sia riuscito a sfuggire alla “bassa” tagliola dei cachet, risponde al nome di Antonio Cassano. Fortemente voluto proprio dalla conduttrice che da sempre lo ha corteggiato televisivamente (“Non posso dimenticare di aver iniziato la mia carriera come giornalista sportiva e ci tengo a presentare un Cassano diverso da quello che conosciamo”, così ha riferito Antonella in conferenza stampa), secondo “Il Giornale” per un’intera serata da valletto impacciato, il folletto barese prenderà circa 150 mila euro. Non ci saranno bandierine da tirare ne arbitri da insultare, ma per siffatta cifra speriamo almeno riesca nell’intento di affrontare la proverbiale timidezza (e il proverbiale “non-italiano”).


10
settembre

X FACTOR 3: IL VINCITORE VOLA DRITTO A SANREMO

XFactor 3 (Facchinetti, Mori, Morgan, Maionchi)

Sta per ri-scattare l’ora X: a soli cinque mesi dalla chiusura della seconda edizione, questa sera alle 21 su Raidue debutta l’atto terzo di X Factor. Al grido sarà tutta un’altra musica Francesco Facchinetti, confermato al timone del programma (leggi qui l’intervista), riaccende i riflettori sui talenti canori e inaugura la stagione dell’intrattenimento Rai. La caccia alla nuova popstar si fa quest’anno ancora più interessante: infatti, oltre al premio finale di 300.000 euro per un contratto discografico, il vincitore del programma parteciperà di diritto alla gara nella sezione “Big” del Festival di Sanremo 2010.

Una grande opportunità per il vincitore e un importante sodalizio con Sanremo, che ha visto coinvolta in prima persona la conduttrice Antonella Clerici, come dichiara il direttore di Raiuno Mauro Mazza: “Ho accolto con grande favore la proposta di Antonella Clerici e del direttore artistico Gianmarco Mazzi di invitare il prossimo vincitore di “X Factor” in gara con gli artisti “Big” a Sanremo 2010. Rappresenta un importante segnale di collaborazione tra programmi RAI e anche per questo ho deciso di sostenerla“. La storia di Marco Carta docet. E la stella di X Factor, e di conseguenza la fama del talent show, potrebbe ulteriormente brillare nell’olimpo della musica italiana.

Se per Morgan e Mara Maionchi non c’è due senza tre, molto atteso è il debutto in prima serata di Claudia Mori: competente e determinata più che mai, riuscirà la signora Celentano a non far rimpiangere un “mostro della tv” come Simona Ventura? Lei, nostra signora del mistero, ce la sta mettendo tutta: “la Ventura era perfetta in questo ruolo, io saro’ molto peggio. Ma non vado a sostituirla, faccio una cosa diversa. Sono rimasta sorpresa dalla proposta”, sottolinea la Mori, attrice e cantante in passato, oggi produttrice discografica e di fiction televisive, “sono vent’anni che non faccio televisione e sono curiosa di vedermi domani sera. Ci metterò tutta la mia serietà e anche un po’ di leggerezza”. Ma, avverte: “Per me ‘X Factor’ sarà una parentesi, utile e piacevole. Non ho abbandonato la scelta di stare dietro le quinte”. Ricomposto il trio della giuria, X Factor può cominciare. Ospite della prima puntata di stasera Noemi, quinta classificata nella scorsa edizione, pronta a presentare il suo nuovo singolo L’amore si odia in coppia con Fiorella Mannoia.

Ma altri ospiti sono attesi nelle prossime puntate…





4
settembre

NOEMI CANTA CON FIORELLA MANNOIA: DAI TALENT ALLA DISCOGRAFIA. C’E’ BISOGNO DELLE TELECAMERE PER ACCORGERSI DELLE VOCI?

X Factor Talent Noemi Fiorella Mannoia

In origine era Kelly Clarkson, prima storica vincitrice del reality show più seguito del pianeta, American Idol. In Italia, a far riflettere circa il potere dei talent show ci hanno pensato Marco Carta, prima vincitore ad Amici e poi a Sanremo, e Giusy Ferreri, con il tormentone “Non ti scordar mai di me” e la scalata in classifica dell’album “Gaetana“, divenuta simbolo del successo che è possibile ottenere tramite X Factor, da poco tornato con la sua terza edizione.

E l’attenzione sui nuovi fenomeni da talent è altissima, a giudicare da quanto dichiarato da Alessandra Amoroso, vincitrice dell’ultima edizione di Amici, forse anche troppo alta: “Sono molto esposta e ho paura che possa accedere qualcosa di brutto a me, o alla mia famiglia. Ricevo spesso telefonate strane” – ha raccontato la Amoroso a Vanity Fair – “Attenzioni simili a quelle riservate fino a qualche tempo fa a Michelle Hunziker. Quando dicono che ’sto sempre in mezzo’, al centro della scena, un po’ è vero, ma è il mio momento: che cosa dovrei fare?”. E in effetti, cosa dovrebbero fare questi ragazzi dal momento in cui i media, il gossip, e cosa più importante l’industria discografica si sono accorti di loro? Di sicuro godersi il momento, che è assolutamente favorevole. La stessa Amoroso, dopo essersi fatta conoscere, e amare, con Immobile e Stupida, ed aver così ribaltato le logiche del televoto maschilista, è già pronta ad uscire con un nuovo album, il cui singolo d’apertura, Estranei a Partire da Ieri, si preannuncia come nuovo tormentone, al pari dei pezzi che lo hanno preceduto.

Ed è arrivato in queste ore l’annuncio che anche un’altra donna dal timbro graffiato, reduce dal X Factor, è pronta ad uscire con un secondo album. Lei è Noemi, forte del successo del suo singolo Briciole, che ha accompagnato l’estate 2009 con un numero incredibile di passaggi in radio, e delle vendite del suo primo EP, divenuto disco d’oro. L’annuncio è di quelli che fanno pensare; Noemi duetterà con Fiorella Mannoia in “L’amore si Odia“. Il pezzo, da oggi in radio, vedrà l’inedita coppia rossa debuttare nei negozi di dischi il prossimo ottobre, e darà a noi l’opportunità di constatare se questi giovani talenti sono all’altezza delle aspettative dei loro mentori. Prima Tiziano Ferro, che scrive e collabora con la Ferreri, poi la Mannoia, che decide di affiancarsi alla sua giovanissima collega reduce dallo stesso talent. Sembra proprio che qualcuno ci creda nel talento. Eppure…


3
febbraio

X FACTOR – 4° PUNTATA: DOPO UNA STRAZIANTE ATTESA, MORGAN ELIMINA SERENA. ANCORA SALVE LE SOS

serena xf2 @davidemaggio.it

Dieci minuti dieci prima del verdetto finale. Neanche avessimo assistito allo svelamento del terzo segreto di Fatima. E invece siamo a X Factor, quarta puntata. Morgan deve decidere chi eliminare, tentenna, borbotta, viene fischiato dal pubblico. Lui dice che fa sul serio ma l’attesa è eccessiva. Morgan l’artista, il musicista, l’antitelevisivo per eccellenza. E invece no. Il giudice maschile fa la scelta più televisiva, più discografica, volendo più banale. Elimina Serena, la cantante marchigiana della categoria di Simona Ventura.

Una scelta imprevista ma che pensandoci bene potrebbe essere la risposta al fuoco nemico della Ventura quando eliminò Elisa Rossi. Ma la Mona questa volta non sta al gioco e accetta il verdetto da signora. Staremo a vedere le reazioni dei prossimi giorni. Una cosa è sicura: il pirata Morgan fa di tutto pur di attirare l’attenzione su di sè: cambi d’abito, citazioni colte, soliloqui, dichiarazioni d’amore (“Mi sono innamorato di te” alla Ventura), rimproveri in diretta (contro Matteo), arrivando a oscurare la veracità di Mara Maionchi e la smania di protagonismo di Simona Ventura, denonimata da Savino “la badessa” per il vestito da madre superiora. Tutto questo potrebbe giovare alla sua categoria che tra l’altro risulta la più numerosa con quattro cantanti ancora in gara.

Durante il corso della serata abbiamo assistito allo show dei talenti incompresi, orfani però di Marco Marfè, all’esibizione/marketta di Fiorella Mannoia e all’incursione di Teo Teocoli, per l’occasione Leo Leocoli provinato in diretta dai giudici. Giudici che non si sono risparmiati sui commenti, sopprattutto verso Andrea o Giops (il suo nome d’arte) la cui esibizione era molto attesa. Come se la sarà cavata?

Dopo il salto commenti e valutazioni sulle performance dei talent


16
ottobre

BALLANDI TRASFORMA LA VANONI IN REGINA DEL SABATO SERA DI RAIUNO

Ornella Vanoni @ Davide Maggio .itBibi Ballandi porta in tv “la Signora della Mala” in uno show autocelebrativo, in perfetto stile prenatalizio, sulla prima rete della RAI.

E’ questo l’ultimo colpaccio messo a segno da uno degli organizzatori più influenti nell’ambiente televisivo attualmente alle prese con la preparazione di una prima serata del sabato, quella del prossimo 20 dicembre, tutta incentrata sull’oltre mezzo secolo di carriera di una delle maggiori interpreti della canzone italiana: Ornella Vanoni.

Il filo conduttore dell’evento verrà tratto dall’ultima fatica discografica della settantaquattrenne cantante milanese che sul palco di Rai1 proporrà alcuni duetti contenuti nel disco in uscita, “Più di me”. Vedremo sfilare quasi tutti gli artisti che hanno preso parte al progetto, eccetto Mina, tra i quali Eros Ramazzotti, i Pooh, Giusy Ferreri, Jovanotti, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Fiorella Mannoia e Carmen Consoli.