Festival di Sanremo



4
febbraio

Sanremo 2020: dove e come vedere e rivedere il Festival

Amadeus

Amadeus

Manca ormai pochissimo alla partenza del Festival di Sanremo 2020. L’edizione numero 70, che vede Amadeus nella duplice veste di conduttore e direttore artistico, sarà trasmessa in diretta da martedì 4 a sabato 8 febbraio, a partire dalle 20.35, in tv su Rai1, in alta definizione su Rai1 HD (canale 501 del DTT), e sul canale per gli italiani all’estero Rai Italia; in radio su Rai Radio2; e in streaming sulla piattaforma RaiPlay (la versione radiofonica su RaiPlay Radio).




30
gennaio

Sanremo 2020, Tiziano Ferro: «Canterò Mia Martini e Modugno. Duetto con Ranieri» (Video)

Tiziano Ferro

L’intervista prima di andare a Sanremo,  l’ha rilasciata a se stesso. Nell’epoca della disintermediazione, il popolare cantante ha fatto a meno dei giornalisti e su Instagram ha pubblicato un video-dialogo ‘allo specchio’ dedicato proprio all’imminente esperienza al Festival 2020. L’artista, che affiancherà Amadeus per tutte e cinque le serate, ha svelato alcune delle scelte musicali che proporrà al pubblico.


22
gennaio

Sanremo 2020, Rai su Rula Jebreal: «Intervento slegato da politica». Ma è ancora polemica sul suo cachet

Rula Jebreal

Il contributo di Rula Jebreal al Festival di Sanremo 2020 sarà “totalmente slegato da temi politici“. E certo: sarebbe stato inopportuno il contrario. La Rai prova a spegnere le polemiche sulla presenza della giornalista palestinese nel cast della kermesse canora rispondendo ad un’interrogazione parlamentare presentata in Vigilanza da Fratelli d’Italia. Nella lettera redatta dai vertici del servizio pubblico si è accennato anche al cachet della co-conduttrice e monologhista per una sera, argomento attorno al quale – in realtà – le critiche non si sono ancora spente. Ed anzi non accennano a farlo. 





21
gennaio

Sanremo 2020, Maurizio Costanzo difende Amadeus: «Attacco esagerato, fatelo lavorare. La Bellucci? Stia in Francia e non ci rompa le scatole»

Maurizio Costanzo

Fatelo lavorare in pace e basta!“. Nel mezzo della bufera, si leva una voce autorevole in difesa di : quella di Maurizio Costanzo. Ospite del programma di Rai Radio1, Un Giorno da Pecora, oggi il popolare giornalista ha commentato le recenti polemiche sul Festival di Sanremo 2020 e si è espresso in favore del suo conduttore, divenuto bersaglio di critiche anche da parte di colleghi del mondo dello spettacolo. 


20
gennaio

Sanremo 2020, Luciana Littizzetto e i consigli anti-polemica ad Amadeus. Video

Luciana Littizzetto

Caro Ama, devi fare attenzione: l’Ariston si chiama come la lavatrice, è un attimo che finisci nella centrifuga“. Luciana Littizzetto ha utilizzato l’ironia, ma senza scherzare troppo: il povero , infatti, nel vortice delle polemiche ci è già finito da giorni, prima ancora che il Festival di Sanremo 2020 abbia avuto inizio. La comica di Che tempo che fa, ancora convalescente dopo l’infortunio dello scorso dicembre, ieri sera ha rivolto al presentatore ravennate una serie di consigli in grado di evitargli di ritrovarsi nuovamente sotto il fuoco incrociato delle critiche. Il vademecum festivaliero fa sorridere e riflettere, perché – come sempre accade – con il sarcasmo si riescono a dire le più candide verità.





20
gennaio

Sanremo 2020, polemica sul rapper Junior Cally. «Testi pieni di violenza, sessismo e misoginia». Interviene Foa: «Scelta inaccettabile»

Junior Cally

Rai e Festival di Sanremosdoganano femminicidio e stupro” usando denaro pubblico. Matteo Salvini ci è andato pesante ed ha utilizzato parole durissime per protestare contro la partecipazione alla kermesse canora di , al centro della polemica per i contenuti shock di alcuni suoi brani. Ad accusare il rapper, chiedendone l’esclusione dalla popolare rassegna, in realtà non è stato solo l’ex Ministro ma anche 29 deputate di tutti gli schieramenti, che in una lettera hanno definito i testi del cantante “pieni di violenza, sessismo e misoginia. Il Presidente Rai, Marcello Foa, è stato costretto ad intervenire. La polemica è divampata a distanza di giorni dall’annuncio della presenza nel cast di Junior Cally e a poche ore dall’ascolto dei brani in gara al Festival, da cui è emersa la natura politica della nuova canzone di Antonio Signore (questo il vero nome di Junior Cally).


19
gennaio

Essere Sanremo: Blob racconta il Festival con un docufilm

Teatro Ariston

Teatro Ariston

Per un Festival di Sanremo che sta per partire, ce ne sono altri sessantanove che hanno fatto la storia della tv italiana, e che Rai3 ha deciso di richiamare alla memoria. Questa sera – alle 20 – andrà in onda Essere Sanremo, un docufilm sulla storica kermesse musicale realizzato con le riprese originali che Fabio Masi ha effettuato per Blob nel corso degli ultimi vent’anni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


17
gennaio

Sanremo 2020, Nicola Savino sul caso Gregoraci: «Mai parlato di destra e sinistra». E interviene Amadeus

Nicola Savino

Le accuse di Elisabetta Gregoraci non potevano rimanere senza risposta. E infatti, stamane, Nicola Savino non si è trattenuto dal parlare della polemica sorta ieri a seguito delle dichiarazioni della showgirl calabrese, che lo aveva accusato di averla esclusa da L’Altro Festival (il nuovo programma notturno sanremese di RaiPlay) per motivi politici legati alle presunte simpatie di destra del suo ex marito. “Non ho mai parlato di destra e di sinistra” ha affermato il conduttore.