Europa League



15
marzo

CHAMPIONS LEAGUE 2013: BAYERN MONACO – JUVE AI QUARTI

Sorteggio Champions League

Sono stati appena sorteggiati a Nyon – in diretta tv sui canali Sky Sport 1, Sky Supercalcio, Eurosport e Premium Calcio – gli accoppiamenti dei quarti di finale di Champions League. Il sorteggio, condotto dal segretario generale Uefa Gianni Infantino e dal direttore delle competizioni Uefa Giorgio Marchetti (assistiti dall’ambasciatore della finale di Wembley Steve McManaman) ha riservato alla Juventus il Bayern Monaco.

Questo, dunque, il quadro completo dei quarti: Malaga – Borussia Dortmund, Real Madrid – Galatasaray, PSG – Barcellona, Bayern Monaco – Juventus.

Il turno, come da regolamento, si svolgerà con la formula della gara d’andata e di ritorno: i match d’andata sono in programma martedì 2 e mercoledì 3 aprile, mentre quelli di ritorno martedì 9 e mercoledì 10 aprile. Una volta decise le quattro squadre che proseguono il loro cammino nella massima competizione europea, si procederà con il sorteggio delle semifinali, che si terrà venerdì 12 aprile, in diretta tv sempre da Nyon.




12
febbraio

SANREMO 2013: E SE LA CONCORRENZA PROVENISSE DA COPPE EUROPEE E SERIE A?

Mirko Vucinic, stasera in Celtic-Juventus

Questa sera avete scelto il Santo giusto!“. Chi, e in che occasione, ha pronunciato questa frase? Consapevoli della difficoltà della domanda che vi poniamo – che potrebbe essere il quindicesimo quesito della ormai sepolta “scalata verso il Milione” – vi diamo immediatamente la soluzione. Si tratta di Fabio Caressa, ai tempi telecronista di Tele+, che commentò con queste parole l’avvincente Inter-Juventus di sabato 9 marzo 2002 e terminata 2-2 con un favoloso gol di Seedorf in pieno recupero che regalò il pareggio ai nerazzurri.

Televisivamente parlando, non si trattò di una partita come le altre. L’incontro, infatti, decisivo per l’assegnazione dello scudetto 2001/2002, si disputò al canonico orario delle 20.45 andando così a scontrarsi proprio con la serata finale del Festival di Sanremo. La nostra memoria storica ricorda che Tele+ e la Lega Calcio subirono infinite pressioni per spostare la partita in orario pomeridiano concedendo così alla kermesse di avere campo libero in prime time ma il match si disputò regolarmente in serata. Ecco dunque che le parole di Caressa si rivolgevano a tutti coloro i quali preferirono San Siro a Sanremo.

Ed invero anche quest’anno la concorrenza più temibile per il Festival – considerata l’arrendevolezza di Mediaset e La7 – potrebbe derivare proprio dalle partite di calcio. Ogni sera, infatti, a partire da oggi e fino a sabato le tv trasmetteranno almeno un match a serata tra Champions League, Europa League e anticipi di Serie A. L’organizzazione dell’evento musicale peraltro può anche reputarsi fortunata avendo riguardo al calendario stabilito dall’UEFA per gli ottavi di finale della principale competizione europea per club. Come tutti voi sapete infatti, Mediaset ha il diritto di mandare in onda la principale partita del mercoledì che durante la settimana Sanremese però non vedrà protagonista una squadra italiana. Questa settimana infatti, durante la prima tranche dell’andata degli ottavi di finale, la Juventus giocherà contro il Celtic stasera (ed essendo martedì l’incontro andrà solo sulle pay tv) mentre la più appetibile Milan-Barcellona è fissata per mercoledì prossimo, 20 febbraio, con diretta prevista su Canale5. Immaginate la preoccupazione di Fazio & c. se il calendario fosse stato invertito e i rossoneri avessero affrontato il Barça domani con la possibilità di una visione destinata anche ai non abbonati…

Ecco, comunque, nel dettaglio tutti gli orari e i canali di trasmissione dei match in onda tra stasera e sabato 16 febbraio, in contemporanea col Festival di Sanremo. Curiosamente la settimana di calcio in tv è aperta e chiusa dalla squadra italiana con più tifosi, la Juventus:


22
novembre

EUROPA LEAGUE: AIK SOLNA – NAPOLI IN CHIARO SU ITALIA1. INTER, UDINESE E LAZIO NEL POMERIGGIO

Europa League

Giornata esaltante, quella odierna, per il calciofilo da poltrona. Scendono in campo per il quinto turno di Europa League infatti ben quattro team italiani ad orari distribuiti in modo tale da consentire al telespettatore di non perdere (quasi) nulla di ciò che avverrà sui campi di calcio coinvolti. Tra le squadre impegnate solo l’Inter di Andrea Stramaccioni è già sicura della qualificazione ai sedicesimi di finale con la conseguenza che il tecnico romano ha convocato molte riserve e primavera per l’impegno delle 18 in quel di Kazan contro il Rubin in quella che è una vero e proprio match decisivo per il primo posto del girone. La gara sarà commentata dal duo formato da Massimo Tecca e Giuseppe Bergomi per Sky (canale 201/251) mentre la telecronaca di Premium Calcio sarà affidata a Bruno Longhi e Andrea Agostinelli.

Sempre alle 18 in Russia ma nell’impronunciabile Makhachkala, i locali dell’Anzhi guidati dal campione Samuel Eto’o sfidano l’Udinese in quella che è una vera e propria ultima spiaggia per i friulani di Francesco Guidolin inchiodati all’ultimo posto del girone A. Le voci che accompagneranno i bianconeri alla ricerca dei tre punti saranno della coppia formata da Dario Massara e Daniele Adani per Sky (canale 204-253) mentre i telecronisti di Premium Calcio 1 saranno Federico Mastria e Luca Pellegrini.

L’unico match che si giocherà in Italia, alle 19, è quello che vede sfidarsi la Lazio e i londinesi del Tottenham. I biancocelesti guidano il girone proprio davanti il team inglese e una vittoria e consentirebbe al team della Capitale di approdare ai sedicesimi con un turno di anticipo. La gara sarà commentata da Federico Zancan e Luca Marchegiani sui canali 203 e 252 della piattaforma Sky mentre su Premium Calcio 2 ascolteremo le voci di Roberto Ciarrapica e Roberto Rambaudi.





31
agosto

IL SORTEGGIO DI EUROPA LEAGUE SU SKY, EUROSPORT E PREMIUM CALCIO

Guarin esulta dopo il gol che permette all'Inter di accedere in Europa League

E sono 4! Il segno della crisi calcistica ed economica si riflette sul campo delle competizioni europee: in questa stagione il Belpaese sarà rappresentato nell’Europa di Serie B, vedi alla voce Europa League, da ben 4 squadre. Nella speranza che i club italiani non snobbino la competizione – d’altronde il calo del numero dei posti in Champions è causato proprio dalla mancanza di impegno delle nostre squadre nell’ex Coppa Uefa – conosceremo quest’oggi (a partire dalle 13) la composizione dei dodici gironi nei quali verranno collocati Inter, Napoli, Udinese e Lazio.

Il meccanismo del sorteggio è simile a quello previsto per la coppa più importante: le 48 squadre che si presentano ai nastri di partenza sono divise, a seconda della posizione rivestita nel ranking Uefa, in 4 fasce e in ciascun girone verrà inserito un team per ogni fascia. L’Inter, vincitrice della Champions nel 2010, è inserita in prima fascia e ha le maggiori possibilità di confidare in un’estrazione più agevole. Napoli e Udinese sono in seconda fascia mentre la Lazio è in terza. I sorteggi verranno ‘pilotati’ al fine di evitare che in uno stesso girone ci siano squadre della stessa Nazione.

Pur non avendo l’appeal del gala di ieri, anche il sorteggio di Europa League si svolgerà presso il Grimaldi Forum di Montecarlo ed anche in questo caso è garantita un’ampia copertura televisiva all’evento, visibile su Premium Calcio (col commento di Simone Malagutti e Giancarlo Camolese), Sky Sport1 (che schiera Anna Billò, Billy Costacurta e Stefano De Grandis) ed Eurosport. La novità televisiva dell’anno è rappresentato dall’acquisizione dei diritti della competizione da parte di Sky che si affianca a Mediaset Premium nella messa in onda live delle gare, previste ricordiamo per le 19 e le 21.05 del giovedì sera. E chissà che a Cologno non si stiano mangiando le mani per lo scambio concluso a giugno con la pay tv di Murdoch e senza il quale Sky sarebbe rimasta con la sola partita del martedì di Champions mentre Mediaset avrebbe avuto l’esclusiva free del match del mercoledì sera e di tutta l’Europa League con ben 4 team italiani.

Dopo il salto, trovate la suddivisione delle squadre in 4 fasce secondo il ranking Uefa.


23
agosto

VALSUI-INTER SU SKY E MEDIASET PREMIUM

Andrea Stramaccioni, allenatore dell'Inter

Alla fine c’è stata la tanto attesa fumata bianca! Il match di andata dei playoff di Europa League tra Valsui e Inter sarà trasmesso in diretta da Sky Sport1 e Mediaset Premium a partire dalle 20 di questa sera. La notizia dell’accordo raggiunto tra le pay tv e il club rumeno, detentore dei diritti del match, è stata comunicata pochi minuti fa e mette fine alla ridda di voci che si era venuta a creare nella giornata di ieri intorno a questo evento.

Come avevamo detto sembrava infatti che la cifra richiesta dal Valsui per la cessione dei diritti (circa 450mila per la singola partita d’andata) fosse insormontabile per qualsiasi emittente italiana. Le tv italiane, con La7 che aveva cercato di inserirsi per poter offrire la partita in chiaro, hanno continuato a trattare fino a stamattina quando è arrivata la notizia che a spuntarla last minute sono state Sky e Mediaset Premium.

L’altro incontro valido per i play-off di Europa League Mura-Lazio sarà invece trasmesso in esclusiva, a partire dalle ore 21, dal canale Premium Calcio con la telecronaca di Giampaolo Gherarducci e il commento tecnico di Andrea Agostinelli. I clienti Premium potranno anche seguire “Diretta Europa League”, in onda su Premium Calcio 2 per non perdersi il meglio dei match di Inter e Lazio.





2
agosto

HAJDUK SPALATO-INTER: LA7 INAUGURA LA STAGIONE CALCISTICA 2012/2013

Rodrigo Palacio, neoacquisto dell'Inter

Si parte! Nonostante le temperature subtropicali e la gran parte degli italiani sia ancora in attesa di guadagnare le agognate ferie d’agosto, il calcio italiano si prepara a vivere il primo appuntamento ufficiale della stagione 2012/2013. A inaugurare la stagione sarà l’Inter di Andrea Stramaccioni impegnata in trasferta a Spalato contro l’Hajduk (ore 20.45) per l’andata del turno preliminare di Europa League.

Come saprete i diritti televisivi della seconda competizione europea per club sono appannaggio di Sky e Mediaset con entrambi i broadcaster che garantiscono la messa in onda di tutte le partite dell’ex Coppa Uefa. In realtà, i diritti in questione non includono i turni preliminari (2 e 9 agosto, con l’Inter in campo) e la fase dei cosiddetti play-off (23 e 30 agosto, in campo la Lazio e l’Inter qualora dovesse riuscire a superare l’Hajduk) che sanciranno le squadre che approderanno alla fase a gironi. La conseguenza è che i match in questione verranno trasmessi dalle emittenti che, volta per volta, ne acquisiranno i diritti.

Non deve stupire, dunque, che la prima partita ufficiale della stagione con una squadra italiana protagonista sia trasmessa in esclusiva da La7 che si è accaparrata per tempo la possibilità di far vedere il match in diretta mentre la differita sarà trasmessa a partire da mezzanotte su Inter Channel, il canale tematico dei nerazzurri visibile sulla piattaforma Sky. La situazione si normalizzerà con la partita di ritorno a Milano in onda su entrambe le pay-tv anche se ad oggi non si conoscono le modalità di trasmissione di Inter-Hajduk Spalato e non si esclude la possibilità che l’incontro sia destinato agli acquirenti del servizio in pay per view.


6
luglio

CHAMPIONS LEAGUE SU MEDIASET PREMIUM PER LE PROSSIME DUE STAGIONI E L’EUROPA LEAGUE ANCHE SU SKY

Champions League su Mediaset Premium

I giochi sono fatti. La voce che da tanto tempo circolava nei corridoi delle pay tv si è concretizzata e – come potete evincere dalla foto tratta direttamente dal sito ufficiale di Mediaset Premium – si può finalmente dire che per le prossime due stagioni la Champions League sarà trasmessa anche sul digitale terrestre.

Raggiunto, dunque, un accordo tra Mediaset e Sky Italia che prevede uno scambio di diritti acquisiti separatamente dalla Uefa. La tv di Murdoch ha rinunciato all’esclusiva pay sulla Champions in cambio del match del mercoledì sera fino a ieri destinato in esclusiva assoluta ad Italia1 e ai diritti televisivi dell’Europa League. Da segnare che è la prima volta che Sky ospiterà l’ex Coppa Uefa che farà parte sia del pacchetto Sport che di quello Calcio.

Dal canto suo, Mediaset, in un comunicato, esprime soddisfazione per l’impostazione di una politica di acquisizione diritti che, con un impiego oculato di risorse, ha consentito di assicurare al proprio pubblico tutti gli incontri di tutte le squadre italiane impegnate nelle Coppe europee 2012-2014.


3
luglio

CHAMPIONS LEAGUE, BERLUSCONI JR. APRE AD UNO SCAMBIO CON SKY

Champions League 2012 - Chelsea campione

Curioso il comportamento delle pay tv che trasmettono il grande calcio giocato nelle notti europee. Sia Sky che Mediaset Premium hanno infatti pubblicato i listini prezzi e pacchetti relativi ai nuovi clienti  - validi cioè per i soggetti che non hanno ancora ancora sottoscritto un abbonamento – per la stagione 2012/2013 quando in realtà i contenuti offerti allo spettatore pagante potrebbero cambiare.

Invero, i dubbi non riguardano mica prodotti di poco conto ma afferiscono proprio al contenuto che spinge il 90% della popolazione italica ad abbonarsi all’una o all’altra tv a pagamento, vale a dire il dio pallone e in particolare l’affascinante Champions League i cui diritti pay attualmente appartengono a Sky  (eccetto la partita  di cartello del mercoledi sera) mentre quelli free sono di  Mediaset (highlights e partita di cartello mercoledi). In questo momento, Mediaset Premium sarebbe fuori dai giochi e dovrebbe accontentarsi della messa in onda dell’ Europa League.

Si tratta di una situazione in divenire, in quanto nelle settimane scorse si sono fatte sempre più insistenti le voci che vorrebbero le due pay tv ’scambiarsi’ i diritti con Mediaset Premium che tornerebbe a trasmettere la competizione principale e Sky che potrebbe offrire ai propri abbonati anche un’Europa League 2013 potenzialmente molto appetibile data la presenza di squadre come Inter, Napoli e Lazio. A margine della presentazione dei palinsesti Mediaset, anche Piersilvio Berlusconi si è detto possibilista su un eventuale scambio: