Enrico Nigiotti



13
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2015, CLASSIFICA ITUNES, RADIO E VIDEO: TRA LE NUOVE PROPOSTE IN TESTA ENRICO NIGIOTTI, KUTSO ED AMARA. CHI VINCE?

Enrico Nigiotti

Enrico Nigiotti

Chi vincerà il Festival di Sanremo 2015 nella sezione “nuove proposte“? Questa sera la domanda avrà una risposta e sapremo quindi chi tra i giovani di questa edizione festivaliera si candida a diventare un big della musica italiana. Spulciando tra le diverse classifiche itunes, radio e video che vengono aggiornate giorno per giorno abbiamo tratto alcune conclusioni per avanzare delle previsioni su chi possa salire sul podio ed aggiudicarsi il leone d’oro della città ligure.

Seguendo la classifica iTunes colpisce notare la quasi totale assenza dei singoli dei “giovani” di questa kermesse. Bisogna scendere fino alla posizione numero #67 per imbattersi nel primo esordiente ovvero Enrico Nigiotti che con la sua “Qualcosa da decidere” sembra essere uno dei favoriti per la vittoria. L’altra ed unica “nuova proposta” presente nella chart è Chanty con “Ritornerai“, una delle escluse della seconda serata (sconfitta proprio da Nigiotti). E poi basta. Nessun altro cantante. Lo scorso anno Rocco Hunt a quest’ora stazionava già ai primi posti.

Nella classifica radio invece (EarOne) a guidare la gara dei brani più trasmessi sono i Kutso con “Elisa”; a seguire Giovanni Caccamo con “Ritornerai” ed Enrico Nigiotti con “Qualcosa da decidere”.




11
febbraio

SANREMO 2015, NUOVE PROPOSTE: KUTSO ED ENRICO NIGIOTTI IN SEMIFINALE

Enrico Nigiotti vince su Chanty

Sono KuTso ed Enrico Nigiotti i primi due semifinalisti delle Nuove proposte del Festival di Sanremo 2015. Accedono direttamente alla serata di venerdì, in cui si scontreranno con i vincitori degli altri due scontri diretti previsti per domani sera tra le altre quattro nuove proposte in gara: Amara, con il brano “Credo”, Serena Brancale, con il brano “Galleggiare”, Giovanni Caccamo, con il brano “Ritornerò da te” e Rakele, con il brano “Io non lo so cos’è l’amor”.

Kaligola e Chanty sono, quindi, i primi eliminati di questo Festival. Il giudizio è arrivato per il 50% dal pubblico da casa, tramite il televoto e l’App di RaiTv, e per il 50% dalla giuria della stampa. La scelta di aprire la seconda serata del Festival, subito dopo il Tg1 delle 20:00, con la gara tra le Nuove Proposte, è una delle novità introdotte da Carlo Conti (anticipata proprio da DM), così come quella di strutturare la gara come una sorta di “torneo calcistico a scontri diretti, fatto di quarti di finale, semifinale e finale”.

Festival di Sanremo 2015 semifinalisti nuove proposte: prima sfida KuTso vs Kaligola

Questa sera, la prima sfida ha visto protagonisti KuTso e KAligola. La band romana KuTso, che ha presentato il brano “Elisa”, appartenente al panorama discografico indie, si era già fatta conoscere al pubblico partecipando lo scorso anno al Concerto del Primo Maggio 2014 a Roma e facendo da supporters ai tour di diversi artisti (tra cui Caparezza e Marta sui Tubi). Kaligola, all’anagrafe Gabriele Rosciglione, il più giovane in gara – ha 17 anni – romano anche lui, diventato famoso su YouTube con il brano “Ego sum Kaligola”, ha presentato il brano “Oltre il giardino”, di cui ha curato testo, musica e regia del videoclip. Durante la sua esibizione è stato il nonno, Giorgio Rosciglione, a dirigere l’Orchestra.


11
febbraio

SANREMO 2015, TESTI CANZONI: ENRICO NIGIOTTI – QUALCOSA DA DECIDERE

Enrico Nigiotti

Enrico Nigiotti nasce a Livorno nel 1987. Scoperto da Caterina Caselli, pubblica il suo primo singolo nel 2008. L’anno successivo partecipa ad “Amici”. Qui ottiene buoni apprezzamenti, anche se il pubblico lo ricorda più che altro per l’autoeliminazione in favore di Elena D’Amario, altra concorrente di cui era innamorato. Nel 2010 pubblica il suo primo album. Nigiotti si dice rapito dalla scrittura di Ciampi, De Gregori e Tenco, mentre il suo pezzo sanremese viene considerato orecchiabile e moderno. “Qualcosa da decidere” racconta dell’incontro di due persone e dell’imbarazzo generato dal primo appuntamento.

..:: Tutto su Sanremo 2015 ::..

.

Testi Sanremo 2015, Enrico Nigiotti: Qualcosa da decidere

di Enrico Nigiotti

Probabilmente qualcosa da decidere
prima che insieme cominciamo a ridere
tirare fuori il maglione più bello
scegliere in fretta ail posto più giusto
nell’imbarazzo che ruba la scena
il tuo vestito che scopre la schiena
lo sguardo perso per ogni tuo gesto
il tuo sorriso che risolve tutto





21
dicembre

SANREMO 2015: I VIDEOCLIP DELLE NUOVE PROPOSTE

Enrico Nigiotti

Enrico Nigiotti

Da qualche anno a questa parte in quel di Sanremo hanno ben pensato di regalare ai giovani artisti, quelli della sezione “nuove proposte”, molto più spazio rispetto alle edizioni passate: infatti viene loro permesso di far conoscere i brani in gara mesi prima dell’effettiva messa in onda dello show. In questo modo si cerca di offrirgli molta più visibilità e di evitare una “sterile” votazione determinata da quell’unica esibizione durante la kermesse.

Per fortuna per il 2015 le cose non sono cambiate (addirittura migliorate) e quindi già da adesso siamo in grado di conoscere i brani che gli otto cantanti emergenti porteranno sul palco dell’Ariston. Un mix di generi, stili, voci e situazioni molto differenti tra loro ci dimostra quanto lavoro i giudici abbiano fatto per formare un cast eterogeneo ed al tempo stesso pieno di cose da dire, non solo con le parole ma anche con le note. Si passa dal pop al rap, dall’atmosfera electro a quella più cantautorale. E se andiamo a considerare i video relativi sembra davvero che Carlo Conti abbia fatto centro: ogni clip infatti mostra quanto ogni personaggio sia carismatico, non solo per ciò che riguarda la musica ma anche per ciò che concerne lo schermo… e visto che si parla pur sempre di televisione, sappiamo quanto quest’argomento sia indispensabile per il caro e vecchio Auditel.

Le nuove proposte di quest’anno quindi si candidano prepotentemente come uno dei cast più forti che il Festival di Sanremo abbia avuto. La modernità va ad incontrarsi col nazional-popolare accontentando ogni tipo di palato. A questo punto viene facile immaginare i vertici delle classifiche di dischi per questi nuovi volti del panorama discografico tricolore. A seguire troverete i link per vedere i videoclip delle otto canzoni in questione. Date uno sguardo/ascolto e diteci chi tra questi ragazzi secondo voi salirà sul podio.


1
marzo

AMICI: SI RITIRA ENRICO, CAVALIERE HARD-ROCK CAPACE DI METTERE SOTTO SCACCO LA SANGUINARIA

Nuovo record per Amici: non c’è una vittoria ad un festival di mezzo, ma il dato preoccupante di una trasmissione sotto scacco di un ventenne capriccioso, classica icona dell’alternativo che gli altri anni derideva i cantanti del programma e che riprenderà a farlo tra poco. Va via dopo varie manifestazioni di stanchezza e vari “vaffa” spediti direttamente agli interlocutori. Sembra quasi di essere in un altro pianeta a vedere la Sanguinaria così intimidita dalle bizze di Enrico, cavaliere d’amore hard-rock che tanto lo ha stregato proprio per la sua insofferenza ai classici meccanismi della televisione. Esce addirittura tra gli applausi.

I cantautori e gli artisti più anticonformisti sarebbero orgogliosi del livornese che non le ha mai mandate a dire: trionfano la libertà e l’amore, il romanticismo sui generis alla Tenco che tanto ha dimostrato di apprezzare. Perde miseramente un meccanismo ormai logoro, le cui debolezze vengono smascherate prima da Pierdavide e poi da Enrico, e che rimane per molti minuti in bilico tra la comprensione umana e la spietatezza del gioco.

Per il resto molta noia. La commissione cerca a suo modo di incidere sulla sfida annunciando sin dall’inizio della puntata che Elena, Enrico e Loredana saranno puniti, per questioni ben note ai lettori di DM, con la candidatura diretta alla sfida finale. Doppia vittoria dei Bianchi come da previsione e l’aggiunta di Rodrigo al terzetto dei puniti. Tutti i coreografi sono ormai così in disgrazia mediatica che il lapsus di Zanforlin, che attribuisce a Garofalo una bella coreografia di Garrison, ha tutta l’aria di essere freudiano per cavalcare la popolarità del trash-coreografo.





28
febbraio

AMICI: IL SETTIMO SERALE, LIVE SU DM, TRA MANI IN APPOGE E MANI DI FORBICE. GUEST: MICHELE MADDALONI E SABRINA GHIO

IL LIVE E’ SOSPESO ALLE 21.45 PER MOTIVI TECNICI.

CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO

Puntatone scoppiettante da seguire nel nostro live minuto per minuto quello del nuovo serale di Amici. Non fosse altro per vedere come andrà a finire la vicenda di Loredana, mani di forbice un pò per rabbia un pò per sregolatezza, capace di stabilire un primato nel mondo dei reality. Nemmeno Jo Squillo all’epoca della rivoluzione a La Fattoria o la Berté a Music Farm erano arrivate a tanto. Vedremo cosa deciderà la commissione: perdita di immunità, candidatura automatica o handicap di partenza per la sfida.

I Bianchi potrebbero avere quel vantaggio che gli serve per non perdere altri concorrenti, cosa che costringerebbe al rimescolamento. Grande attesa anche per le sfide tra la Concorrente dai 1000 volt e Martello Pneumatico (alias Loredana contro Emma), e per la divertentissima querelle, a suo modo culturale, tra il figlio del Marchese de Sade e la devota della Madonna della Purità (per i comuni mortali Garofalo ed Elena). Se Matteo dovesse di nuovo dimenticare i nomi da fare o le prove della staffetta non possiamo garantire stavolta  che ad Enrico garbi così poco la cosa da infrangergli  la chitarra in testa.

Non possiamo perderci nemmeno le beghe tra i prof di canto dopo l’ultima sciagura abbattutasi su Attila Martinez, con tanto di rivalsa ideale della Di Michele che almeno può tirare un sospiro di sollievo e non passare più per la professoressa incompresa, destinata a veder trionfare i talenti di Luca Jurman. Se la De Filippi volesse glissare sull’imbarazzante questione siamo sicuri che ci sarà Platinette a mettere nei guai la Sanguinaria.

A commentare con noi, in live blogging, le gesta degli Amici di Maria torna questa sera Michele Maddaloni e siamo in attesa di “recuperare” Sabrina Ghio dispersa nei meandri di una partita di basket, ma il fine è nobile: beneficenza per Haiti.


26
febbraio

ANTEPRIMA DM. AD AMICI E’ DELIRIO BLU, LOREDANA MANI DI FORBICE TRANCIA I CAVI DEI MICROFONI

Che Loredana fosse un po’ elettrica i nostri lettori l’avevano intuito già da tempo. Ci mancava solo che arrivasse la conferma dalla scuola di Cinecittà per poterla consacrare a tutti gli effetti la donna 1000 volt, o meglio ancora mani di forbice. Arriva voce che la donna dai mille segreti, già punita a suo tempo per aver trasgredito a raffica in un solo giorno il divieto del cellulare nella scuola, stavolta abbia superato se stessa: dopo aver scoperto ieri sera la presenza dei microfoni ambiente nei bagni, pare abbia deciso, infatti, di recidere i fili dell’impianto di registrazione audio nei bagni dell’Accademia. La Errore ha tranciato i cavi dei microfoni in poche parole.

Ma non è il solo evento che nelle ultime ore sta rendendo molto movimentata la vita dei Blu. Dopo la ‘fucilazione’ di Matteo il buono, pare che il sindacalista non inquadrato Enrico abbia di nuovo manifestato l’intenzione di andarsene dal programma, presumibilmente infastidito dal continuo fuoco nemico di Garofalo sulla sua Elena e dalle critiche della Di Michele che non si placano mai. Ma forse Enrico sente già la spada di Damocle dell’eliminazione su di sé.

C’è da aggiungere che ormai la sua dolce metà passa tutto il tempo in casetta a registrare dei confessionali sul vocabolario della danza del coreografo. Rischia di diventare il tormentone dell’anno, e in effetti il pomeridiano è molto più divertente da quando si passa dall’appoge allo strusciage con una nonchalance brillante. Vedere poi Elena che parla con gli specchi facendo solo finta di ascoltare il maestro che in maniera veramente comica la pungola a darsi di più, sia alla danza che alle telecamere, è veramente un siparietto senza eguali, complice un montaggio ad arte della produzione che sa di aver trovato una via ironica da sfruttare al massimo. E mancando ancora tante settimane potrebbe succedere di tutto nelle prossime coreografie…


24
febbraio

AMICI: MATTEO CHIUSO NELL’ANGOLO A SCONTARE LA SUA FINTA BONTA’

I nodi prima o poi vengono al pettine, anche se la criniera è quella boccolosa di Matteo Macchioni. Non se ne poteva più di quel suo atteggiamento da principe incantato, sempre al di sopra delle ‘bassezze’ da eliminazione. Finalmente è arrivato il momento della resa dei conti, e con molta onestà sono i compagni di squadra Loredana ed Enrico i primi a non poterne più della sua maschera di zucchero.

Che poi salti fuori adesso, nella settimana in cui i Bianchi devono assolutamente riacqistare credibilità, è tutt’altra storia. Mentre ieri Stefano addolciva lo schermo con la storia del piccolo fruttivendolo che faceva le levatacce per poi ballare solo la sera e Pierdavide cercava in qualche modo di salvare il salvabile mantenendo la dignità del fiero cantautore, dall’altro lato delle casette veniva inscenato un legittimissimo processo al gigante buono delle note.

Vederlo spaesato nella sua tana tra la lettura di un libro e un gorgheggio, mentre risponde agli improperi coloriti di Enrico con il gesto delle mani giunte e le esclamazioni del caspiterina, rende ancor meglio l’idea di quanto l’immagine che vuole vendere è quella del ragazzetto lindo e perbene che lascia agli altri lo scannatoio televisivo per concentrarsi sull’arte e sulla meditazione.