Edoardo Leo



9
aprile

Il Clandestino: uno spaccato di realtà di cui c’era bisogno

Il Clandestino (Us, foto di Zambelli)

Non si giudica un libro dalla copertina ma nemmeno una serie o un film dal titolo. Mai più vero potrebbe essere questo proverbio per Il Clandestino, nuova serie di Rai1 in onda il lunedì in prima serata. Nella comunicazione mainstream odierna, la scelta del titolo è fondamentale perché deve attrarre lo spettatore. A differenza di ciò che solitamente accade, Il Clandestino ha un titolo che sembra chiaro ma che in realtà nasconde altro. Questa fiction non racconta la storia di clandestini nel nostro Paese, come si è indotti in qualche modo a pensare, ma la vita di un ex poliziotto in cerca di redenzione che si sente clandestino dentro. Ad essere fuori legge è invece la sua attività da investigatore privato, escogitata dall’amico e braccio destro Palitha (interpretato da Hassani Shapi), cingalese di origine, a Milano da molti anni. E anche questo va a tratteggiare il carattere innovativo della fiction. Un prodotto in cui, come per il titolo e stando alle puntate d’esordio, ogni aspettativa pare ribaltarsi da un momento all’altro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




8
aprile

Il Clandestino: l’ex poliziotto Edoardo Leo è un investigatore privato in fuga dal passato

Edoardo Leo - Il Clandestino (US Rai)

Edoardo Leo - Il Clandestino (US Rai)

Un nuovo ‘noir’ attende stasera, lunedì 8 aprile 2024, i telespettatori di Rai1: Edoardo Leo è infatti il protagonista assoluto de Il Clandestino, fiction in dodici episodi, in onda in sei prime serate, diretta da Rolando Ravello. Al centro della scena l’ex poliziotto Luca Travaglia, ancora alle prese con una grossa ferita provocatagli da un errore di valutazione del passato.


9
febbraio

Sanremo 2024, pagelle terza serata. Promossa Teresa Mannino, bocciata l’apertura di Amadeus

Amadeus e Ferilli (Agi per Us Rai)

Promossi

8 1/2 a Teresa Mannino. Ha spettinato l’Ariston con intelligenza e carisma dando una sterzata alla kermesse. Perfetta nei momenti estemporanei e di “conduzione” al punto che l’originale monologo risulta non necessario.





2
febbraio

Il Clandestino Edoardo Leo su Rai 1 da lunedì 8 aprile (contro l’Isola di Luxuria)

Il Clandestino (US Rai)

Il Clandestino (US Rai)

E’ una delle novità del 2024 di Rai Fiction, con protagonista un nome noto del cinema italiano: Edoardo Leo, che debutta con Il Clandestino, serie in sei puntate diretta da Rolando Ravello. DavideMaggio.it è in grado di anticiparvi che la messa in onda scatterà nella prima serata di Rai 1 a partire da lunedì 8 aprile.


3
gennaio

Pinocchio – Una Favola in Musica: Edoardo Leo rilegge la celebre fiaba, da solo sul palco

edoardo leo

Edoardo Leo

L’universo variopinto di una delle fiabe più famose al mondo portato in scena da un unico attore. Edoardo Leo in Pinocchio – Una Favola in Musica veste i panni contemporaneamente del celebre burattino, di Geppetto, di Lucignolo, della Fata Turchina e degli altri personaggi creati da Carlo Collodi. Lo spettacolo, andato in scena lo scorso inverno all’Auditorium Parco della Musica di Roma per la regia di Sebastiano Bontempi (produzione a cura di Friends&Partner), sarà trasmesso stasera alle 23 da Rai2.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





7
febbraio

Un Dopofestival alla camomilla, buonanotte ai suonatori. Un intimorito Edoardo Leo mette a tacere l’unico accenno di critica (sulla questione Meta-Moro)

Dopofestival, Edoardo Leo

Al Dopofestival 2018 il clima è disteso, forse anche troppo. Tra musica, chiacchiere e battute alla camomilla (buonanotte ai suonatori), l’atmosfera si fa piuttosto colloquiale e lo spirito originario della trasmissione  – tradizionalmente caratterizzato da una certa vis polemica – ne esce un po’ annacquato.


29
gennaio

Edoardo Leo e Carolina Di Domenico conduttori del Dopofestival

Edoardo Leo

Il Dopofestival di Sanremo 2018 sarà un night club. Un gruppo d’ascolto che accoglierà i protagonisti della kermesse e commenterà le loro esibizioni, dal 6 al 10 febbraio prossimo. Così l’ha voluto il direttore artistico Claudio Baglioni. A condurre il tradizionale appuntamento notturno, quest’anno sarà l’attore e regista Edoardo Leo. L’interprete romano, tuttavia, non sarà solo.


1
maggio

CONCERTO PRIMO MAGGIO 2014: MUSICA E ATTUALITA’ IN DIRETTA SU RAI3. ECCO IL CAST E GLI OSPITI

Concerto primo maggio 2014

Nove ore di musica, di slogan e politica, di storie d’attualità. Rigorosamente in diretta su Rai3. Anche quest’anno in Piazza San Giovanni a Roma va in scena il tradizionale Concerto del Primo Maggio, l’evento organizzato dalla triade sindacale CGIL, CISL e UIL. A condurre l’edizione 2014 della manifestazione saranno l’attore Edoardo Leo, la giornalista Francesca Barra ed il comico Dario Vergassola, uniti sul palco per articolare le esibizioni artistiche attorno al tema scelto per la giornata odierna: Le nostre storie, accordi e disaccordi delle nostre radici, della nostra memoria e del nostro domani.

Concerto Primo Maggio 2014: i cantanti

Si inizia alle ore 14.55 in diretta sulla terza rete con un’Anteprima, e poi, a partire dalle 16, avrà inizio la lunga maratona musicale che si protrarrà fino a mezzanotte. L’unica pausa concessa sarà alle ore 19, per lasciare spazio all’edizione serale del Tg3. Tanti gli artisti che si alterneranno sul palco, ecco il cast completo: Tiromancino, Clementino, Bandabardò, Piero Pelù, Modena City Ramblers, Daniele Ronda, Stefano Di Battista e 50 Sax del conservatorio di Santa Cecilia, Francesco Di Bella, L’Orage, Enrico Capuano Tammuriata Rock, Velvet, Agricantus. Taranta project con Daniele Ronda, Perturbazione, Statuto Brunori Sas, Enrico Capuano, P-Fanking Band, Levante, Sinigallia, Alberto Bertoli, Piotta, Kachupa, Orchestraccia con Edoardo Leo e Sabina Impacciatore, Carlo Petrini, Crifiu. Presenti anche i finalisti del 1M Festival: Bastian Contrario, Kutso e Disco Socks.

Concerto Primo Maggio 2014: gli ospiti

Non solo musica. Anche l’attualità sociale, la cronaca e la politica saliranno sul palco del Concertone attraverso le voci di alcuni ospiti del mondo del giornalismo, della comicità e dell’impegno civile. L’editorialista del Corriere Aldo Cazzullo ricorderà le eroine partigiane insieme con la sand artist Silvia Emme, mentre il fondatore di Slow Food Carlo Petrini racconterà il progetto della fondazione per piantare 10.000 orti in Africa. I Kachupa suoneranno “Siamo tutti africani”, inno ufficiale di “Terra Madre 2014″. Inoltre Federica Sciarelli intervisterà sul palco Gildo Claps, fratello di Elisa, scomparsa a Potenza 1993 e ritrovata morta nel sottotetto di una chiesa del capoluogo lucano il 17 marzo 2010.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »