Duetti



22
marzo

AMICI 9: LA SEMIFINALE DEI GRANDISSIMI DUETTI, LIVE SU DM

L’attesa è finita. Va in scena, questa sera, la semifinale di Amici, quella in cui finalmente si avrà la resa dei conti tra il quartetto delle meraviglie in note e l’outsider Stefano che spera di sfruttare l’aspra battaglia nel canto. Le case discografiche stanno scommettendo tantissimo su questa edizione, e i riscontri di vendite per ora sembrano dar loro ragione. Resta da capire se quella che uscirà dalle sfide di stasera sarà una finale tutta canora o se già da questa puntata saluteremo uno dei big degli interpreti vocali.

Nelle ultime serate per un’ascesa delle possibilità di vittoria di Emma si sono proporzionalmente abbassate le possibilità che siano Matteo e Loredana a contendere lo scettro della vittoria a Pierdavide, la vera novità della scuola. Cinque grandi interpreti di fama internazionale aiuteranno i ragazzi a dimostrare il proprio valore ancora una volta, e sotto una veste ulteriormente diversa. Ottima sulla carta la scelta dei brani. Non resta che preparare i pop corn e godersi le performance con Craig David (Emma), Pino Daniele (Loredana), Antonello Venditti (Pierdavide), Massimo Ranieri (Matteo) e Eleonora Abbagnato (Stefano).

Il risultato terrà conto del gradimento settimanale e dei voti arrivati in serata, quindi c’è la possibilità di vedere veramente uno dei favoriti abbandonare la scuola ad un passo dalla finalissima, che ogni anno di più diventa sempre una vetrina di maggiore prestigio, al cospett di una stampa e di un mondo accademico sempre meno scettico nei confronti dei talenti della De Filippi. A giudicare i ragazzi, oltre alla commissione, quattro firme del giornalismo italiano: Andrea Laffranchi (Corriere della Sera), Luca Dondoni (La Stampa), Marco Mangiarotti (Il Giorno) Paolo Giordano (Il Giornale).

Affilate le tastiere per questa nuova grande diretta sotto il segno del talent.




16
marzo

AMICI: MARIA SCOSCIATA ED EMOZIONATA SI COCCOLA IL BRAND VINCENTE. POCA SORPRESA PER L’ELIMINAZIONE DI ELENA

Doveva essere grande spettacolo, lo è stato, ma forse solo a metà: buone esibizioni ma eccessivo indugio nella ritualità da serale. La “battaglia” delle case discografiche regala un grande parterre di ospiti a una Maria De Filippi visibilmente emozionata e soddisfatta della crescita del talent Amici, partito come piccola scommessa e diventato un brand capace di attrarre ormai i più grandi big nazionali e internazionali.

Il meccanismo della sfida a due con duetto importante vede svettare su tutti Emma, autrice della migliore esibizione della serata con il grande mito Anna Oxa, un’interazione ben studiata dalla Universal che ha azzeccato sia il pezzo sia il personaggio da affiancare alla talentuosa ragazza pugliese, ulteriormente ricompensata dall’uscita del suo ep, dal suo passaggio in radio garantito da Dondoni e da un trionfo nella sfida diretta con l’eterna nemica di gioco, Loredana.

Non si può dire che la Errore non abbia del talento ma puntata dopo puntata la sua rivoluzionarietà melodica acquisice un manierismo che non interpreta bene il testo. Esegue d’istinto, e questo non è di per sè un difetto, ma se il brano diventa solo un pretesto per uno sfogo emotivo a prescindere da ciò che si canta forse diventa un problema. Le sue vibrazioni riescono quasi ad impaurire persino un artista corazzato come Lucio Dalla che ad un certo punto sembra temere i boati della sregolatezza della ragazza occhi cielo, che ormai convince solo sul pezzo cucitole addosso da Antonacci.


15
marzo

AMICI 9: LA NONA PUNTATA CON LE SFIDE DIRETTE E I DUETTI VIP

Grande attesa per la puntata di stasera di Amici. Arrivano infatti dei grandi nomi a duettare con i talenti della De Filippi, complice una concorrenza agguerrita di Sophia Loren su Raiuno. Mai la produzione si era spesa così tanto per dare spessore mediatico ai ragazzi, e grazie alle case discografiche stasera ci saranno personaggi come Lucio Dalla, Fiorella Mannoia, Anna Oxa e il talento lirico Teona Dvali a duettare rispettivamente con Loredana, Pierdavide, Emma e Matteo.

Anche per i ballerini un’occasione importantissima. Per Stefano ed Elena ci sarà la possibilità di esibirsi insieme al corpo di ballo di Dwight Rhoden e Desmond Richardson della Complexion Contemporary Ballet, e David Parsons della Parsons Dance Company. Del resto sarebbe stato ingiusto penalizzare troppo il ballo a sfavore del canto: per i due danzatori superstiti, considerata anche l’ottima presenza scenica che hanno, le possibilità di trovare uno sbocco nelle compagnie si fanno sempre più concrete.

Ma grande suspance soprattutto per il ritorno delle sfide dirette, tanto richieste dai veri fan del talent. Tre confronti, dunque, da cui usciranno tre vincitori che vanno subito in semifinale, mentre per gli altri tre, i perdenti, sarà il ballottaggio finale a decidere l’eliminato della serata. Non vorremmo essere ancora dei profeti ma Elena è decisamente la più esposta al pericolo…





12
marzo

AMICI DI MARIA DE FILIPPI: MATTEO MACCHIONI DUETTA CON LA SOPRANO TEONA DVALI

Anna Oxa per Emma, Lucio Dalla per Loredana, Fiorella Mannoia per Pierdavide. Mancava solo il big per Matteo Macchioni e i duetti che animeranno la prossima puntata di Amici di Maria De Filippi sarebbero stati completati. Detto, fatto: ad affiancare il tenore di Amici, leader incontrastato della classifica di gradimento (vorremmo, poi, capire come mai), ci sarà, manco a dirlo, una soprano.

Teona Dvali, questo il suo nome, non  dirà nulla ai più ma è un’artista di maturata esperienza (nonostante la giovane età) che siamo sicuri farà ben figurare Matteo nella sua difficile sfida. Per il cantautore di Sassuolo si prospetta, infatti, un confronto assai arduo con il “Rino Gaetano” della scuola alias Pierdavide Carone.  Deluso, dunque, chi si aspettava un accoppiata meno convenzionale che avrebbe visto il tenore Macchioni duettare con qualche cantante pop. Vane anche le speranze di chi avrebbe voluto al fianco dell’amico di Maria “un lirico pop” come Katia Ricciarelli o perchè no il tanto vituperato Luca Canonici, reduce dai (ne)fasti principeschi del Festival di Sanremo.

Non ci resta che aspettare lunedì per godersi questi duetti che, a giudicare dalle premesse, si presentano come piacevolissimi momenti di televisione. Sophia Loren permettendo.

Video di Teona Dvali dopo il salto:


21
febbraio

SANREMO 2009, quarta serata: FORREST GUMP ARISA TRIONFA TRA LE PROPOSTE, ANCHE BONOLIS HA LA SUA CAVALLA PAZZA, ELIMINATI DOLCENERA E I GEMELLI DIVERSI

Arisa - Festival di Sanremo 2009

Commistione degli opposti, mescolanza di alti e bassi: è questo il segreto della carriera di Paolo Bonolis e della 59esima edizione del Festival di Sanremo. Così, in ossequio al trionfo di contrasti orchestrato da Bonolis, a vincere tra le proposte nel più elegante dei palchi è una Forrest Gump in gonnella alias Arisa, una che di nome fa Rosaria Pippa (Arisa è un acronimo delle iniziali sue, dei suoi genitori e delle sue due sorelle), con la canzone Sincerità. Mentre Big e non cercano in tutti i modi un significato morale, una nobilitazione delle loro canzoni, e ricorrono spesso, troppo spesso, a meri esercizi vocali per dimostrare la loro bravura, Arisa vince senza avere una gran voce con un motivetto semplice ma che ha il pregio di arrivare subito.

La vittoria di Arisa è il climax di una serata piacevole, forse meno della precedente ma pur sempre capace di percorrere tutte le possibili declinazioni dell’emozionarsi. Serata che non poteva che iniziare con una barocca fusione tra lirica e pop, con i cantanti lirici Dimitra Theodossiou e Gianluca Terrannova a intonare famose canzoni italiane e internazionali, da Caruso a We are the Champions, mentre a fare bella mostra sullo schermo scorrevano le immagini di ‘E la nave va’ di Fellini, cui è seguito un balletto del coreografo del musical ‘Across the Universe’, Daniel Ezralow.

La serata prosegue, poi, con i duetti dei big, o in alcuni casi semplici rivisitazioni dei brani, che non hanno, escluse poche eccezioni, sortito l’effetto di arricchire i pezzi. D’altronde, la levatura degli ospiti, era ben diversa dalla sera precedente. Stavolta bisognava non offuscare i cantanti. Le sole “star” erano Morandi, quarto uomo per Pupo, Paolo Belli e Youssou N’Dour, D’Alessio con il clone Da Vinci e Daniela Dessì, star della lirica, che in coppia con Renga è parsa ben assecondare le velleità da novello Bocelli di quest’ultimo. Ben riusciti, i connubi  musica e recitazione di Albano sul palco con Michele Placido e di Masini con Francesco Benigno. Quest’ultima accoppiata riesce nell’arduo compito di rendere meno volgarmente banale la canzone.

Dopo il salto l’incursione della pornostar e le imperdibili pagelle di DM:





16
ottobre

BALLANDI TRASFORMA LA VANONI IN REGINA DEL SABATO SERA DI RAIUNO

Ornella Vanoni @ Davide Maggio .itBibi Ballandi porta in tv “la Signora della Mala” in uno show autocelebrativo, in perfetto stile prenatalizio, sulla prima rete della RAI.

E’ questo l’ultimo colpaccio messo a segno da uno degli organizzatori più influenti nell’ambiente televisivo attualmente alle prese con la preparazione di una prima serata del sabato, quella del prossimo 20 dicembre, tutta incentrata sull’oltre mezzo secolo di carriera di una delle maggiori interpreti della canzone italiana: Ornella Vanoni.

Il filo conduttore dell’evento verrà tratto dall’ultima fatica discografica della settantaquattrenne cantante milanese che sul palco di Rai1 proporrà alcuni duetti contenuti nel disco in uscita, “Più di me”. Vedremo sfilare quasi tutti gli artisti che hanno preso parte al progetto, eccetto Mina, tra i quali Eros Ramazzotti, i Pooh, Giusy Ferreri, Jovanotti, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Fiorella Mannoia e Carmen Consoli.