Claudio Bisio



31
marzo

ZELIG: ANNA VALLE SI CANDIDA AL FIANCO DI BISIO

Anna Valle

Da Michelle Hunziker a Paola Cortellesi, passando per quella che, almeno personalmente, ha convinto di più, vale a dire Vanessa Incontrada. Grandi donne dello spettacolo hanno affiancato fino allo scorso anno Claudio Bisio alla conduzione di Zelig, il teatro comico più famoso della tv italiana, prima che il conduttore decidesse la “ritirata”.

Al suo posto, come noto, è arrivato il Mago Forest, insieme a Teresa Mannino. Sono loro – ogni lunedì, in prima serata su Canale 5 – i nuovi padroni di teatro di Zelig; lodevole lo sforzo, non un granché la resa: nove puntate finora trasmesse, che valgono all’ammiraglia del Biscione un lunedì intorno al 15% di share medio. Ma, numeri a parte, sono in molti a sperare che Bisio possa tornare a guidare il carrozzone di comici; anzi, c’è chi si candida al suo fianco (e non è certo una qualunque). Lei è Anna Valle:

Farei la conduttrice solo se fossi affiancata da un grande – ha dichiarato l’attrice in un’intervista a Libero – Non so, per esempio andrei a Zelig solo se fossi in coppia con uno come Claudio Bisio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




28
marzo

DM LIVE24: 28 MARZO 2013. LA PARODINA TORNA A MEDIASET?, BISIO SALE IN CATTEDRA SU CIELO

Claudio Bisio - Iulm

Claudio Bisio - Iulm

>>> Dal Diario di ieri…

  • Benedetta Parodi torna a Mediaset?

tinina ha scritto alle 15:06

Clamorosa trattativa tra Mediaset e La7. Oggetto: Benedetta Parodi. L’ex giornalista di Studio Aperto, poi reinventatasi cuoca provetta con Cotto e mangiato, oggi è una star su La7 con I menù di Benedetta. Ma la nuova gestione di Urbano Cairo ha come obiettivo l’abbassamento dei costi e la Parodi… costicchia. Così Mediaset starebbe preparando il suo ritorno. (Fonte Leggo.it)

  • Claudio Bisio su Cielo

A lezione da Claudio Bisio: per un giorno l’attore milanese sale in cattedra all’Università IULM di Milano per una divertente lezione-intervista condotta dal critico cinematografico Gianni Canova. Una produzione Sky Cinema in onda in esclusiva free su Cielo (DTT canale 26, Sky canale 126 e TivùSat canale 19) sabato 30 marzo alle ore 21.30.


21
novembre

MEDIASET PUNTA SUI ONE MAN SHOW CON GIANNI MORANDI, CLAUDIO BISIO E GIGI D’ALESSIO

Gianni Morandi

Gianni Morandi

Un tempo erano una peculiarità dell’azienda pubblica, tant’è che nel sabato di Rai1 erano praticamente un appuntamento fisso, adesso sembrano diventati appannaggio della tv commerciale. Non solo La7, che per l’autunno ha puntato su Teresa Mannino e Maurizio Crozza e in futuro toccherà pure a Geppi Cucciari, ma anche Mediaset ha tutte le intenzioni di cavalcare l’onda, forte dei risultati di Rock Economy di Adriano Celentano, che con il 30% di share ha segnato questa debole stagione televisiva costringendo l’azienda pubblica a correre presto ai ripari con Roberto Benigni.

La strada oramai è stata segnata, e il one man show è diventato un vero chiodo fisso per l’azienda di Cologno. Tante le ipotesi in campo, diversi gli artisti già contattati per sondare una loro eventuale disponibilità. A rivelarlo è Alessandro Salem, Direttore Generale dei contenuti RTI, in una lunga intervista a Maurizio Caverzan de Il Giornale in cui disquisisce sul futuro dell’azienda.

Partiamo dal primo nome, forse il più importante: Gianni Morandi. Il cantante di Monghidoro infatti, che ha deciso di prendersi un lungo periodo di pausa per ricaricarsi (ma accetterebbe volentieri l’invito di Fazio a Sanremo per il passaggio di consegne), potrebbe essere il protagonista di uno show evento il prossimo autunno sulla rete ammiraglia del Biscione. Per Gianni – protagonista nell’ultimo decennio delle reti Rai – si tratterebbe a tutti gli effetti di un ritorno sul luogo del delitto, dopo la recente (profetica) ospitata ad Adriano Live e lo show Stasera Gianni Morandi, andato in onda nel lontano 2004 su Canale 5 dal Palazzo dello Sport di Rimini, che raggiunse il 28.62% di share e 6,5 milioni di spettatori.





6
giugno

CLAUDIO BISIO E PAOLA CORTELLESI LASCIANO ZELIG

Zelig - Bisio e Cortellesi

Per i mattatori di Zelig, Claudio Bisio e Paola Cortellesi, è arrivato il momento di uscire di scena. La prossima edizione del varietà comico di Canale5 sarà orfana dei due conduttori che circa un’ora fa hanno rilasciato delle dichiarazioni in cui annunciano inequivocabilmente di non voler proseguire l’avventura.

A lasciare basiti è soprattutto il forfait di Bisio, capocomico per eccellenza, al timone della nave per ben quindici anni sin dai tempi di Facciamo Cabaret, progenitore di Zelig in un momento storico in cui questo tipo di comicità era ancora di nicchia e non aveva ancora conquistato i prestigiosi palcoscenici del prime time televisivo. Questi i tratti più significativi della ‘lettera di commiato’ del conduttore:

Dopo tutti questi anni sento il bisogno di prendere una pausa, ricaricare le pile, studiare, sperimentare (fossi un docente invocherei il diritto all’anno sabbatico). Avrei voglia di potermi concentrare un po’ più sul cinema. Mi manca il teatro, il luogo in cui sono (artisticamente) nato e che negli ultimi anni ho potuto frequentare poco. Vorrei tornare a fare il comico, come ho fatto per anni in un locale milanese chiamato Zelig da cui è nato tutto, anche la voglia di portare il cabaret in televisione. Con Gino Michele e Giancarlo ho parlato a lungo e penso che abbiano capito e condiviso questa mia esigenza. Può fare bene anche a Zelig un bel rinnovamento e in tempi in cui nessuno molla la propria poltrona, mi sembra anche un bel segnale

Lo stesso Bisio, tuttavia, non chiude definitivamente le porte a un futuro ritorno nel programma che ne ha decretato la consacrazione. Le sue dichiarazioni si chiudono infatti con un’interessante precisazione

“Una pausa, un arrivederci, non certo un addio”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


14
febbraio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (6-12/02/2012). PROMOSSI BISIO E DE FILIPPI, BOCCIATI ZILLI E DE ROSSI

Arianna David (via Corriere.it, Olycom)

10 a Claudio Bisio. Zelig dà segni di stanchezza ma lui no. Il mattatore piemontese si conferma uomo di spettacolo a tutto tondo capace di coniugare il successo in tv con quello al cinema dove si confermano da record gli incassi di Benvenuti al nord.

9 a Maria de Filippi. Allo straordinario exploit di Italia’s got talent la Castigatrice dei palinsesti abbina l’Amici più splendente degli ultimi anni (il daytime del talent è più seguito sia di quello del GF che dell’Isola dei Famosi) e Uomini e Donne che, nelle ultime settimane, è stabilmente al di sopra dei 3 milioni di spettatori. Un tris di successi che arriva proprio quando c’è da ridiscutere il nuovo contratto…

8 a Real Time che anche stavolta, con Clio Make Up, si rivela perfetta rete “trendsetter”.

7 Giancarlo Magalli, conduttore ironico e arguto – la scorsa settimana in gara ad Attenti a quei due - ma purtroppo spesso sottovalutato.

6 a Mara Maionchi, la sua verve è in grado sempre di suscitare ilarità ma alla lunga comincia a stancare.





13
gennaio

ZELIG: DA STASERA BISIO E CORTELLESI CONDUCONO L’EDIZIONE DEI GRANDI NUMERI. VENERDI PROSSIMO LA PUNTATA N. 100 CON IL RITORNO DELLA HUNZIKER

Paola Cortellesi e Claudio Bisio

Per alcuni porta fortuna, per altri è da evitare: questo venerdì 13 gennaio vedrà comunque, al di là della superstizione, due importanti debutti in prima serata. Se su Rai1 Paola Perego (clicca qui per leggere la nostra intervista) è pronta a prendere il timone di Attenti a quei due, su Canale5 ritorna Zelig condotto da Claudio Bisio e Paola Cortellesi. Ben quindici nuove puntate (tre in più dello scorso anno) con una programmazione che durerà 25 minuti in più del previsto, giusto per rosicchiare share in seconda serata.

Più di 50 i comici che si alterneranno sul palcoscenico del teatro degli Arcimboldi di Milano: tra gi altri Ale&Franz, il Mago Forest, Giuseppe Giacobazzi, Gioele Dix, Paolo Labati, John Peter Sloan, i Senso D’Oppio, i Mancio & Stigma (i ragazzi Emo), Rocco il gigolo e la coppia Nuzzo & Di Biase. Non mancheranno i monologhisti più affermati come Enrico Bertolino, Lella Costa, Gioele Dix, Giacobazzi, Gene Gnocchi, Max Pisu e Debora Villa.

Venerdì prossimo, poi, una carrellata di apparizioni speciali dei volti storici in occasione della 100esima puntata di Zelig, a dieci anni esatti dalla prima del 2002. Per questa stagione sono in vendita 60 mila biglietti, 40 mila dei quali già acquistati. E proprio per la puntata n. 100 si conta di staccare il biglietto numero 500.000, una cifra record per il teatro italiano. Perché, come ci tengono a sottolineare i papà Gino&Michele ”Zelig è uno spettacolo teatrale in cui si fondono le esperienze del teatro, del cabaret e della televisione“. A festeggiare ci sarà anche Michelle Hunziker, la prima conduttrice del programma.


23
ottobre

LA SFIDA DELLA DOMENICA: GABRIEL GARKO DALLA PANICUCCI, CARLUCCI A L’ARENA, BUZZANCA DALLA CUCCARINI, BISIO E PANDOLFI DALLA CABELLO

Gabriel Garko ospite questo pomeriggio di Federica Panicucci

Seconda vera sfida della domenica con tutti e tre i contenitori pronti a darsi battaglia. Nel primo scontro a uscirne con le ossa rotte è stato il programma di Victoria Cabello, precipitato a quota 8% di share: un risultato insufficiente che Simona Ventura non ha perso tempo a sottolineare. L’Arena prosegue con successo, mentre non esaltano per i risultati gli spazi di Lorella Cuccarini e Federica Panicucci. Ma vediamo le proposte di questa settimana.

Ospiti di Quelli che il calcio saranno Claudio Bisio, Antonio Cornacchione e Aura Rolenzetti (capo schedina della scorsa edizione), che presentano il film di Massimo Martelli Bar Sport, l’attrice Claudia Pandolfi presenta Quando la notte, il film di Cristina Comencini con Filippo Timi e l’ex calciatore e ora vice presidente della Federcalcio, Demetrio Albertini e Rocco Tanica, istrionico musicista degli Elio e le Storie Tese. Ospiti musicali della puntata sono Raphael Gualazzi e il pianista Stefano Bollani, alla sua ultima puntata del programma di Rai3 Sostiene Bollani.

Su Rai1, invece, dopo la cronaca e l’attualità de L’Arena che ospiterà quest’oggi Milly Carlucci, la Cuccarini aprirà le porte del programma a Roberto Giacobbo ed Emanuela Aureli, che verificheranno le abilità dell’americano Scott Flansburg, soprannominato il “Calcolatore Umano”, che riesce ad effettuare addizioni, divisioni e radici cubiche a una velocità portentosa. Ci saranno anche Gabriella Pession e Daniele Pecci che presenteranno la nuova fiction Dove la trovi una come me?, in onda stasera e domani. Amore, tradimento, perdono e voglia di ricominciare saranno gli ingredienti della docufiction di Così è la vita. Su questo tema interverranno Irene Pivetti, Pierluigi Diaco, Floriana Secondi, don Mario Pieracci e la sessuologa Chiara. Infine, Lorella Cuccarini intervisterà Lando Buzzanca, che parlerà della sua carriera e della sua vita attraverso tanti ricordi con sorprese “dal vivo”.


12
luglio

VANESSA INCONTRADA: VIA DA ZELIG PER COLPA DELLE DONNE CHE CI LAVORANO.

Vanessa Incontrada

L’addio a Zelig sembra averla segnata, creando una sorta di spartiacque tra un prima e un dopo. Il prima fa di Vanessa Incontrada una delle showgirls più capaci del piccolo schermo, tanto spontanea quanto simpatica, genuina nel suo essere una donna in carriera ma con la testa sulle spalle. Il dopo è invece tutt’altra storia, fatta di rimpianti e delusioni, dichiarazioni al veleno e voglia di riscatto. Dopo l’accusa alle veline e in generale al ruolo della donna in tv (leggi qui), ora la bella spagnola ha deciso di vuotare il sacco e rivelare i reali motivi che l’hanno spinta ad abbandonare il programma comico di Canale 5.

Lo fa in un’intervista a Vanity Fair, in cui ammette che “si era rotto qualcosa con le persone con cui lavoravo. L’ambiente è sempre stato maschile – ci lavorano cento uomini e forse una quindicina di donne – e maschilista. Ma la cosa più triste è che proprio delle donne ho un brutto ricordo. E l’accusa più pesante è, infatti, rivolta a loro: “A parte tre o quattro di loro, tra cui la sarta e la mia vocal coach, non hanno mostrato alcuna solidarietà nei miei confronti quando sono diventata mamma. Già durante la gravidanza, mentre tutti mi attaccavano per il peso, non una che mi abbia detto ‘mi spiace’. E poi, quando è nato Isal, le cose sono persino peggiorate”.

La Incontrada confessa di essere stata praticamentre abbandonata da chi invece avrebbe dovuto mostrare maggiore sensibilità: Non c’era la minima comprensione se dicevo che la domenica non potevo andare alle prove, o se arrivavo alle 5 e non alle 4 perché il bambino aveva 38 di febbre. Neanche fossi andata con le amiche a prendere l’aperitivo. Il tempo per mandarmi un messaggio con scritto ‘Convocazione alle due’ ce l’avevano sempre, ma quello per scrivermi ‘Come sta il bimbo?’ in due anni non l’hanno mai trovato”.