Chi l’ha Visto?



13
luglio

CHI L’HA VISTO? – LE STORIE: MISTERI E SCOMPARSE NELL’ESTATE DI RAI 3 CON GIUSEPPE RINALDI

Giuseppe Rinaldi - Chi l'ha visto?-Le Storie

Mercoledì scorso si è chiusa con successo la ventisettesima edizione di Chi l’ha visto?. Il programma, curato e condotto da Federica Sciarelli, ha vinto la serata, confermando gli ottimi risultati ottenuti  nel corso della stagione. Chi l’ha visto? si è, infatti, confermato anche quest’anno un appuntamento di punta di Rai3, in grado di portare a casa una media di oltre il 13% di share e più di 3 milioni di telespettatori. La trasmissione ha spesso vinto la sfida del prime time televisivo, e raggiunto in alcune puntate punte di oltre il 22% di share.

Un successo che non ha lasciato indifferente il direttore di rete Andrea Vianello che, deciso a cavalcare il successo del programma, ha pensato di non lasciare i telespettatori privi di scomparse e misteri irrisolti, offrendo loro per il secondo anno lo spin-off Chi l’ha visto? – Le Storie. La trasmissione, curata e condotta da Giuseppe Rinaldi, già autore e braccio destro della Sciarelli, prenderà il via su Rai3 mercoledì 15 luglio alle 21.15 e, come avvenuto nella prima edizione, metterà al centro del racconto delitti irrisolti, scomparse inedite e interviste con i protagonisti di storie di cronaca rimaste in una zona d’ombra.

Obiettivo del programma sarà quello di scandagliare il fenomeno della scomparsa, capirne le ragioni individuali e sociali. La formula narrativa manterrà il registro filmico sperimentato lo scorso anno, con lunghe ricostruzioni arricchite da testimonianze. In ogni puntata si ripercorreranno storie attuali ma anche vicende cadute nel dimenticatoio, e risposte a interrogativi rimasti per anni senza soluzione. Sarà un percorso dentro le pieghe di un’umanità che sceglie di sparire o che, troppo di frequente, resta vittima del male altrui.




27
aprile

CHE TEMPO CHE FA, FEDERICA SCIARELLI: VORREI LASCIARE CHI L’HA VISTO, HO CHIESTO DI SOSTITUIRMI

Fabio Fazio e Federica Sciarelli

Federica Sciarelli ha ceduto all’invito di Fabio Fazio. Solitamente restia a rilasciare interviste televisive, ieri sera la conduttrice di Chi l’ha visto? è apparsa come ospite a Che tempo che fa, dove ha parlato della sua longeva esperienza alla guida del programma di cronaca targato Rai3. Sono infatti undici anni che la giornalista si occupa di delitti e persone scomparse: una mansione iniziata quasi per caso.

Federica Sciarelli a Che tempo che fa

Sono arrivata dal Tg3 e facevo altro, quindi ho detto: proviamo” ha infatti raccontato la Sciarelli. Conversando con Fazio, che ne ha elogiato il lavoro (ma sai che novità!), la giornalista si è anche lasciata andare ad una confidenza che forse avrà lasciato molti di stucco. Parlando della sua permanenza a Chi l’ha visto?, infatti, ha ammesso: “è un programma che faccio da tanti anni, ho chiesto anche al direttore di sostituirmi“.

Federica Sciarelli: vorrei lasciare Chi l’ha visto

Stupita e sorpresa la reazione di Fazio. “Vuoi lasciare Chi l’ha visto?” ha domandato. E la Sciarelli:

Sì ma non me lo consentiranno mai. Per noi che siamo lì dentro è un programma molto duro. Considerate che noi abbiamo a che fare con il dolore della gente, è dura per undici anni“.


26
febbraio

CHI L’HA VISTO?: LA “SCIOCCANTE TELEFONATA” DI MILLY CARLUCCI

Federica Sciarelli sui pattini

Ballando sul ghiaccio ci si schianta, ma il generale Milly Carlucci non demorde ed affila le lame in vista della seconda puntata di sabato di Notti sul Ghiaccio. Nonostante sia già stato annunciato la scorsa settimana l’arrivo in pista di Federica Sciarelli nelle vesti di “pattinatrice per una notte”, la conduttrice ha pensato bene di “tuonare” nel mercoledì sera di Rai 3, chiamando in diretta nel corso di Chi l’ha visto? per ricordare a Federica (e soprattutto al telespettatore) che sabato si pattina su Rai 1.

La telefonata di Milly Carlucci in diretta a Chi l’ha visto

“Abbiamo una telefonata particolare questa sera eh, che un po’ scioccherà i telespettatori di Chi l’ha visto?, anticipa la Sciarelli, mentre il telefono in puntata suona come se stesse arrivando una normale segnalazione da casa. E invece no, perché dall’altra parte della cornetta c’è proprio Milly Carlucci:

Buonasera Federica, sono Milly Carlucci. Un saluto al pubblico e grazie di avermi accettato via telefono nel tuo programma. Io sono una fan di Chi l’ha visto? e una tua fan, un’ammiratrice, veramente, perché sei una persona di grande professionalità, grande intelligenza. Sei una wonder woman, veramente. Ma aldilà di questo, io so anche che tu sei una grande sportiva, un’appassionata sul serio dello sport, per tutti i suoi valori e per quello che rappresenta. E so che sei una pattinatrice. E allora io vorrei invitarti sabato sera a Notti sul Ghiaccio perché so che tu sei la donna giusta, per dimostrare che lo sport, il senso dell’atletismo, la passione, si possono avere sempre, qualunque sia il lavoro che uno faccia, qualunque sia il tipo di vita che ha”.





20
novembre

CASO CESTE, DENUNCIATO IL FALSO TESTIMONE SMASCHERATO DA QUARTO GRADO. “VOLEVO DIVENTARE OSPITE DEI TALK SHOW”

Elena Ceste

Davanti alle telecamere aveva millantato importanti rivelazioni su Elena Ceste, accreditandosi come super testimone nel caso di cronaca. Ma era tutto finto. E’ stato denunciato dai Carabinieri, Vito R., il 38enne impresario edile di Savona che si era dichiarato depositario di alcune confidenze da parte della mamma di Costigliole d’Asti scomparsa in circostanze misteriose il 24 gennaio 2013. “Eravamo diventati amici su una chat, ci sentivamo spesso al telefono” aveva inventato l’uomo – un incensurato di origini pugliesi – che aveva persino prodotto un faldone con tutti i presunti scambi informatici avuti con la vittima. Un atto di mitomania, il suo, compiuto con un solo scopo: quello di apparire in tv.

Mi sono inventato tutto, non ho hai avuto contatti con Elena Ceste. In questo periodo sono depresso, volevo diventare ospite dei talk in tv che si occupano ogni giorno del caso, volevo fama e visibilità” ha ammesso l’impresario edile, messo sotto torchio dai Carabinieri. Lucrando sulla povera Elena Ceste l’uomo sognava di essere inseguito dalle telecamere, come spesso accade ai protagonisti e ai testimoni dei principali casi di cronaca nera. E in parte ci era riuscito. Con le sue dichiarazioni, il mitomane aveva già richiamato l’attenzione dei giornalisti e di recente aveva rilasciato interviste sia a Chi l’ha visto? e che a Quarto Grado.

Il programma condotto da Gianluigi Nuzzi, in particolare, aveva ascoltato l’uomo e aveva evidenziato la fragilità della sua testimonianza, sottolineandone le numerose contraddizioni. Gli anticorpi giornalistici dell’approfondimento di Rete4 avevano respinto il castello di millanterie costruito dal mitomane, mentre la trasmissione di Federica Sciarelli aveva scelto di non mandare in onda l’intervista. Sentito dai Carabinieri, davanti ai quali aveva descritto nel dettaglio le (finte) confidenze di Elena Ceste, il geometra è stato denunciato per false dichiarazioni rese al pm e falsificazione del contenuto di comunicazioni informatiche.


10
settembre

CHI L’HA VISTO? – LA NUOVA STAGIONE RIPARTE DAI CASI DI ROBERTA RAGUSA, ELENA CESTE E CHIARA POGGI

Federica Sciarelli

Questa sera alle 21.05 l’ormai celebre, e per certi versi inquietante, sigla Missing tornerà ad echeggiare nelle case degli italiani. Su Rai3 prende, infatti, il via la nuova stagione di Chi l’ha visto?. Lo storico programma della terza rete della tv pubblica, giunto alla sua ventisettesima edizione, vedrà al timone ancora una volta Federica Sciarelli che, con all’attivo ben 455 puntate, si avvia al suo undicesimo anno di conduzione. Come annunciato in anteprima da DM, la trasmissione quest’anno si allungherà, andando in onda fino alle 24.00.

Chi l’ha Visto? – Nell’ultima parte arrivano le inchieste di Giuseppe Rinaldi

L’ultima parte, come vi abbiamo anticipato, sarà affidata a Giuseppe Rinaldi, firma storica di Chi l’ha Visto? che, forte dei buoni consensi ottenuti questa estate con il ciclo di puntate dal titolo Chi l’ha Visto? – Storie, occuperà l’ultima parte della trasmissione con delle inchieste e servizi dedicati ai cold case più celebri del Belpaese, sempre che gli eventi della serata, rigorosamente in diretta, non portino a repentini cambi di scaletta.

La nuova stagione, come sempre in onda dallo storico studio 2 di via Teulada, prenderà il testimone di Grazia, la mamma di Romina Del Gaudio, la ragazza ritrovata in un boschetto dieci anni fa, uccisa nel suo primo giorno di lavoro. Nel corso della puntata sarà trattato anche il caso di Federica Mangiapelo, la sedicenne ritrovata sulla riva del lago di Bracciano. La nuova perizia parla di annegamento e non di morte accidentale, e sui vestiti del fidanzato sono state trovate le stesse alghe presenti nei polmoni della ragazza. Infine le novità sulle due mamme scomparse: Roberta Ragusa e Elena Ceste, e sull’omicidio di Chiara Poggi.





1
settembre

BOOM! “CHI L’HA VISTO” SI ALLUNGA E GIUSEPPE RINALDI CONDURRA’ L’ULTIMA PARTE

Giuseppe Rinaldi in Chi l'ha Visto? - Storie

La ventisettesima stagione di Chi l’ha Visto? (da mercoledì 10 settembre alle 21.10 su Rai 3) vedrà alla guida del programma per l’undicesimo anno consecutivo Federica Sciarelli. Questo lo sapevamo. La trasmissione, realizzata dallo studio 2 di Via Teulada 66, per la stagione 2014/2015 si allungherà e andrà in onda sino a sera inoltrata. E anche questo, bene o male, lo sapevamo. Ciò che invece vi annunciamo in anteprima è che Federica Sciarelli non sarà sola alla guida della trasmissione: l’ultima parte della trasmissione dedicata a Chi l’ha Visto? – Storie sarà condotta da Giuseppe Rinaldi.

Per lo storico inviato di Chi l’ha Visto?, che da diverse stagioni firma il programma anche come autore, si tratta di una vera e propria promozione dopo gli ottimi risultati ottenuti questa estate proprio con lo spin off Chi l’ha Visto – Storie, che ha sostituito in toto il programma, dal 16 luglio al 20 agosto. La trasmissione, nel corso dei suoi 6 appuntamenti ha riproposto al pubblico alcuni tra i più celebri ‘cold case’ italiani; dalla scomparsa di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, al tragico epilogo della vicenda Elisa Claps, passando per l’omicidio di Simonetta Cesaroni uccisa in Via Poma a Roma.

Le puntate, strutturate con filmati di lunga durata e con un taglio più cinematografico rispetto alla trasmissione “madre”, hanno incontrato il favore del pubblico che ha ‘regalato’ a Rinaldi, in piena estate, una media di oltre 1.800.000 spettatori ed uno share del 9.40%. Numeri importanti che hanno portato la rete diretta da Andrea Vianello a promuovere l’appuntamento anche in autunno.


9
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (30/06-1/07/2014): PROMOSSI CHI L’HA VISTO E VERISSIMO SOCIAL, BOCCIATI CUORE RIBELLE E BISCIGLIA

Filippo Bisciglia

Filippo Bisciglia

9 a Rising Star e Isola dei Famosi, punte di diamante della presentazione dei palinsesti Mediaset 2014/2015 (per maggiori info clicca qui).

8 a Chi l’ha visto?. Per Federica Sciarelli, la scorsa settimana, la soddisfazione di vincere la serata battendo, per giunta, nettamente Segreti e Delitti, diretto competitor in onda sulla blasonata Canale 5.

7 ai social di Verissimo. La trasmissione di Canale 5 non manda in vacanza i social e continua a tenere aperto il filo diretto con il proprio pubblico. In particolare sabato scorso c’è stato un aggiornamento costante del matrimonio dell’estate tra Marco Bocci e Laura Chiatti (per maggiori info clicca qui).

6 a Giovanni Floris che lascia Mamma Rai per divergenze editoriali (ma la Rai lo smentisce) e monetarie e va a rimpolpare la nutrita schiera di talent dell’informazione targata La7.  Un rischio ben ricompensato.

Bocciati


2
luglio

SEGRETI E DELITTI VS CHI L’HA VISTO?: QUESTA SERA UNA SFIDA…ALL’ULTIMO SANGUE

Gianluigi Nuzzi

Una sfida all’ultimo sangue, è proprio il caso di dirlo, quella che si consumerà questa sera in tv. Segreti e Delitti, il settimanale di giornalismo investigativo condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, lascia eccezionalmente, infatti, la consueta collocazione del venerdì, per approdare in prima serata al mercoledì. Nulla di così strano, verrebbe da dire, se non fosse che il mercoledì è ormai da tempo il giorno canonico di Chi l’ha visto?, trasmissione capostipite dell’investigazione in tv. Il programma di Canale5, che nelle scorse puntate ha ottenuto buoni consensi di pubblico (venerdì scorso ha ottenuto una media di 2.894.000 spettatori e il 16,68% share), spingendo i vertici Mediaset a prolungarne la messa in onda per ulteriori 3 appuntamenti, osa dunque una sfida finora impensabile.

Del resto in questa estate gli argomenti di cronaca nera non mancano di certo. Su tutti la clamorosa svolta nelle indagini sull’uccisione della piccola Yara Gambirasio. Un caso sul quale entrambe le trasmissioni si sono concentrate da subito, sin dal pomeriggio in cui un tweet, sin troppo azzardato del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, annunciava l’individuazione del presunto assassino della ragazza. La squadra capitanata da Federica Sciarelli riuscì in quell’occasione a bruciare sul tempo Nuzzi, con una diretta alle 21,00, per la verità piuttosto raffazzonata, caratterizzata da collegamenti pasticciati, poche notizie, e uno studio al buio, con una scenografia ancora da allestire. Più curata l’offerta della trasmissione curata da Siria Magri che, partendo in seconda serata, poté contare su maggior tempo a disposizione, su uno studio rimasto allestito, sulla presenza di opinionisti in studio, e soprattutto su diversi filmati realizzati sul caso, proprio in occasione della puntata del venerdì precedente.

Segreti e Delitti vs Chi l’ha visto: anticipazioni sui temi di stasera

Questa sera la sfida tra i due programmi avverrà invece in perfetta sovrapposizione, e, sebbene Canale5 non possa certo essere considerata la rete competitor di Rai3, sarà curioso scoprire domani quale sarà il responso del pubblico. Entrambe le trasmissioni promettono, con altisonanti comunicati stampa, novità ed esclusive su principali casi di cronaca. La coppia Nuzzi – Viero tornerà ancora sul caso di Yara Gambirasio, ricostruendo le fasi più recenti dell’indagine ed evidenziano le “strategie” che stanno adottando difesa e accusa nei confronti di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello indagato per l’omicidio della tredicenne di Brembate.