censura



9
settembre

LA RAI CENSURA LE NOZZE GAY DI UN CICLONE IN CONVENTO E GLI OMOSESSUALI MINACCIANO DI NON PAGARE PIU’ IL CANONE

Un ciclone in convento, la Rai censura il matrimonio gay

La Rai ci ricasca e il ciclone (inevitabile) dal convento si trasferisce a Viale Mazzini. Dopo il taglio di una scena passionale gay tra i due protagonisti di Brokeback Mountain, film trasmesso con censura qualche stagione fa in seconda serata su Rai 2, la tv di Stato ne combina un’altra: questa settimana non è stata trasmessa su Rai 1 la puntata “Romeo e Romeo” della serie tv tedesca Un ciclone in convento, in cui vengono celebrate le nozze tra due omosessuali.

La puntata vede i due promessi sposi, uno vestito di bianco e l’altro di nero, giungere all’altare, accolti da parenti, amici, suore del convento e il sindaco, nel ruolo del sacerdote chiamato a celebrare la nuova unione. Il tutto termina come da tradizione, col bacio degli sposi, il lancio del bouquet, la pioggia di riso e via alla festa. Una festa che la Rai ha presto trasformato in una bufera mediatica, inasprita ancor di più dalla giustificazione ufficiale:

“La serie tedesca è molto lunga. In vista della partenza dei programmi della stagione, dovevamo tagliare un episodio. Abbiamo scelto, in maniera ponderata, di sacrificare questo, proprio per evitare polemiche in area cattolica: la scena delle nozze gay, benedette in chiesa davanti al crocifisso, poteva dar fastidio a qualcuno. Se fossero state celebrate in municipio, non ci sarebbero stati problemi” ha dichiarato il direttore di Rai 1 Mauro Mazza, che ha poi aggiunto: Non è che se non vedi quella puntata non capisci il resto del racconto.




4
settembre

DM LIVE24: 4 SETTEMBRE 2011. MARCO CARTA DA’ I NUMERI, MARCO MENGONI ALLA PRIMA DI STAR ACADEMY, censureRAI

Diario della Televisione Italiana del 4 Settembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Lutto per la Puccini

lauretta ha scritto alle 12:51

La madrina della 68esima Mostra del Cinema di Venezia, l’attrice Vittoria Puccini, è stata colpita da un grave lutto. Ieri a Firenze è morta improvvisamente la madre di 60 anni. L’attrice aveva già lasciato il Lido dopo la serata inaugurale ma avrebbe dovuto farvi ritorno il 5 settembre per condurre la cerimonia di premiazione sabato 10. “Tutta la Biennale e la Mostra le sono vicini con molto affetto”, si legge in una nota ufficiale. (fonte TMnews)

  • Marco Carta dà i numeri

mats ha scritto alle 13:43

Serata burrascosa quella di ieri per Marco Carta: il concerto al centro sportivo di Quartucciu (CA) è stato più volte interrotto dall’artista che ha a più riprese protestato con gli uomini della sicurezza perchè volevano sgomberare il corridoio di sicurezza posto sotto al palco, dove si trovavano i suoi parenti, attirandosi le ire di assessori comunali e provocando l’intervento della polizia. Dulcis in fundo, il cantante sarà multato per aver attraversato il prato di gioco con l’auto. (Fonte: Unione Sarda)

  • Mengoni a Star Academy

lauretta ha scritto alle 16:14

Dalla sua pagina di Facebook Francesco Facchinetti ha ufficializzato la presenza di Marco Mengoni alla prima puntata di Star Academy, che andrà in onda il prossimo 27 settembre. “Marco Mengoni, solo poche parole per te, sei speciale. Ci vediamo alla prima di Star Academy Italia a fine settembre” queste le sue parole.

  • censureRAI

Markos ha scritto alle 17:20


5
agosto

MAURIZIO MILANI SPARA A ZERO: IN TV SOLO COMICI DI SINISTRA. DA SANTORO ALLA DANDINI FANNO TUTTI LE VITTIME

Maurizio Milani

La sua ultima apparizione televisiva risale al maggio 2009. Poi boh, il nulla. A memoria d’uomo, da quel momento nessuno ricorda di aver più visto Maurizio Milani davanti ad una telecamera. Come se si fosse eclissato. In verità, l’originale comico lombardo ha deciso di abbandonare il piccolo schermo spontaneamente e con l’amaro in bocca, dopo sei anni trascorsi a Che tempo che fa come spalla di Fabio Fazio. L’addio alla terza rete Rai, si capisce, non deve essere stato dei più sereni. E infatti solo oggi, a distanza di tempo, l’attore racconta le motivazioni ed i retroscena del suo allontanamento da Rai3 e dall’ambiente che gravita attorno ai cosiddetti ‘programmi di sinistra’.

Ho fatto sei edizioni su otto di Che tempo che fa, poi ho abbandonato. Non avevo rivendicazioni di carattere economico, ma di spazio sì“, spiega Milani in un’intervista al Giornale. L’attore, in particolare, ricorda che il suo spazio in apertura di programma disponeva di un tempo sempre più risicato, nonostante ricevesse un milione di spettatori e ne consegnasse un milione e cento alla pubblicità. Poi, proprio in merito all’attenzione che lo show di Fazio presterebbe ai suoi comici e allo share, polemizza: “lo sanno tutti, Che tempo che fa sta in piedi per la Littizzetto, che lo prende al 10 per cento di share e lo porta al 30. Poi loro fanno la media e dicono 20, ma la realtà è questa“.

Col passare del tempo Milani sarebbe stato sempre più ‘confinato’, nonostante il pubblico apprezzasse le sue gag surrealiste velatamente anti-sistema. E sulle reali motivazioni dell’atteggiamento riservatogli a Rai3, ora ipotizza: “potrebbe essere una mia disorganicità con l’ambiente della comicità italiana“. Traduzione, prego: per come sono messe oggi le cose, il borsino della satira televisia potrebbe essere regolato da motivazioni squisitamente politiche. E infatti rincara la dose, precisando: “quasi tutti i comici italiani sono di sinistra e la cosa che più gli preme è metterti il cappello il prima possibile, sapere che sei dei loro. Tanto valeva iscrivermi al PC trent’anni fa, adesso lavorerei di più…“.





7
luglio

DM LIVE24: 7 LUGLIO 2011. BAGLIONI VA IN CONVENTO, RAI2 CENSURA, MARIA CARMELA PRESENTA IL KUDURO, PARENTHOOD PASSA A LA5

Diario della Televisione Italiana del 7 Luglio 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Ogni tanto una buona notizia

lauretta ha scritto alle 12:32

“Negli ultimi anni della mia vita andrò in convento: non è una battuta, è una riflessione che dura”. Ad aver già pianificato quella che sarà la fine della sua carriera è Claudio Baglioni che spiega la sua decisione in una lunga intervista ad A. Il cantautore romano parla della sua infanzia all’oratorio e della scelta del convento, di clausura in particolare, “per pensare, per interrogarmi, per assaporare i silenzi”. (fonte Tgcom)

  • Censura su Rai2

Anna ha scritto alle 17:08

Censura su Raidue. Durante il 10^ episodio della 4^ stagione del telefilm “Las Vegas” è stata brutalmente tagliata la scena di bacio lesbo tra le protagoniste Mary (Nikki Cox) e Sam (Vanessa Marcil) che si può ammirare sul finale della puntata.

  • Il Kuduro

lauretta ha scritto alle 18:38

A Pomeriggio Cinque la D’Urso dopo aver presentato lo Squalo, il tutor del rimorchio e le sue tecniche di seduzione, le varie canzoncine “bislacche”, presentato il fotografo Maurizio Sorge che canta ‘Il rap del Paparazzo’, lancia il tormentone dell’ estate 2011: il Kuduro (sedere sodo), esibendosi assieme ai ballerini. Momenti davvero indimenticabili…

  • Parenthood passa a La5
lauretta ha scritto alle 19:24


20
giugno

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (13-19/06). PROMOSSI IL BOSS DELLE TORTE E SOS TATA, BOCCIATE LA CENSURA DI ITALIA 1 E L’ESTATE DI RAI1

Sara Tommasi (via La Repubblica)

10 a Il Boss delle Torte. Il reality show con Buddy Valastro è il programma più visto di Real Time nei primi mesi del 2011 con oltre 300 mila spettatori. Con buona pace delle italianissime star del canale: Enzo Miccio e Paola Marella.

 all’exploit di SOS Tata. Tata Lucia e company, complici “anni di gavetta”, e dopo il successo nel preserale de La7 d, sfiorano il 7% di share in prime time su La 7. Numeri che le altre donne della rete, Ilaria d’Amico e Daria Bignardi, raramente hanno visto.

8 ad un insolitamente autoironico Pippo Baudo che a Un Giorno da Pecora ha dichiarato: ”A me, ed a Bruno Vespa che conduceva insieme a me, hanno dato il premio ‘Teleratto’ 2011 per la peggior coppia televisiva. Ce lo siamo proprio meritato. Una coppia peggio di noi non si trovava”.

7 a Jerry Calà. Protagonista della “D’urso intervista”, l’ex gatto di Vicolo Miracoli fa il pieno d’ascolti con oltre il 26% di share. In più annuncia per settembre l’inizio delle riprese di un film tratto dalla serie cult Professione Vacanze.

6 d’incoraggiamento a Francesco Facchinetti. Pare che, dopo il flop di Ciak si Canta, l’ex mattatore di XFactor sia nervoso, almeno stando al Presidente di RTL 102,5. Chissà che il motivo non sia il rinnovo del contratto con Mamma Rai(per maggiori info clicca qui).





15
giugno

TAMARREIDE, IL CODACONS CHIEDE LA SOSPENSIONE: TROPPO SPINTO PER UN PUBBLICO ASSUEFATTO DALLE CAVALCATE DI TERENCE HILL?

Tamarreide

Da quasi due mesi in astinenza da Grande Fratello, il Codacons ha trovato in Tamarreide un nuovo capro espiatorio su cui vale la pena accanirsi. Siamo d’accordo, il linguaggio senza filtri di alcuni degli otto tamarri non è l’apice dell’eleganza che si può proporre in televisione. Il rischio in cui la docufiction di Italia 1 si è imbattuta è quello di eccedere nel macchiettismo dei suoi protagonisti che nulla o poco hanno a che vedere con i tamarri veri, quelli che li riconosci a distanza dai subwoofer montati sulle auto che fanno tremare la strada con i bassi di Gigi D’agostino.

D’altra parte bisogna riconoscere alla regia di Alberto D’onofrio di aver portato una boccata d’aria fresca nella nostra paludata televisione della diretta a tutti i costi. Spogliarelli, sbronze e coatti non sono certo al primo passaggio nel tubo catodico: la vera novità è stato il montaggio capace di raccontare in maniera nuova una storia già vista. In cosa ha sbagliato allora Tamarreide? Nell’osare troppo oltre i classici stereotipi moralisti che dettano legge in televisione.

Uno spaccato duro, indigeribile ma sicuramente realistico ha portato scompiglio nel nostro mitico piccolo schermo, dove è ancora il Codacons a decidere che cosa merita di stare in prima serata e che cosa vada relegato a notte fonda, lontano dagli occhi del pubblico verginale e credulone. Di fatto, tutto quello che eccede le cavalcate di Terence Hill nelle verdi vallate dell’Alto Adige viene tacciato di cattivo gusto, malizioso, ambiguo, particolarmente diseducativo e tutta la serie di stereotipati aggettivi riproposti a ruota nei loro furenti comunicati.


22
aprile

ANNOZERO TRASMETTE UNA “BARZELLETTA” INEDITA DI BERLUSCONI: “STAVO CERCANDO DI FARMI LA MIA SEGRETARIA…” (VIDEO)

Silvio Berlusconi

Era anche il Giovedì Santo e uno avrebbe fatto a meno di ascoltare certe cose. Ma il perenne bunga bunga mediatico nel quale ormai ci siamo infilati non conosce religione né santi. Tutt’al più conosce Santori. E così ieri sera Annozero ha trasmesso un video inedito, misteriosamente “scomparso dai mezzi d’informazione“, nel quale Silvio Berlusconi racconta una barzelletta delle sue. Si tratta della solita storiella triviale in cui si parla di donne e di performance erotiche. Niente di nuovo, insomma. Ascoltandola, alcuni si saranno fatti una risata mentre ad altri sarà venuto un litro di latte alle ginocchia. Di per sè lo scoop non c’era, ma ormai in tv basta nominare il Cavaliere e la notiziona viene da sè.

Ci è arrivato un documento molto interessante in forma anonima, su un dischetto. E’ una barzelletta raccontata dal nostro Presidente del Consiglio (…) Questa barzelletta stranamente è scomparsa, seppellita, censurata“. Michele Santoro ha aperto la puntata di Annozero di ieri sera lanciando un filmato amatoriale “esclusivo” e forse anche un po’ scomodo, visto che alcuni giornalisti avrebbero provveduto ad insabbiarlo. In esso si vedono dei cronisti che chiedono a Berlusconi cosa pensi dell’allenatore del Milan. “Presidente, Allegri le ricorda Capello?” domandano. E il premier parte con La sai l’ultima?. “Sono vecchio, sto perdendo la memoria. Questa mattina stavo inseguendo la mia segretaria per farmela sul tavolo. Lei mi dice: ma presidente, l’abbiamo fatto due ore fa. Le rispondo: vedi, la memoria mi fa difetto”. Sparata la battutona, Berlusconi guarda i giornalisti e dice:Se lo scrivete, siete…

La barzelletta è scarsa, roba che alla Corrida avrebbero suonato trombe e campanacci a volontà. Ma Santoro è masochista e così manda in onda più volte il breve filmato. Prima ci inserisce i sottotitoli (l’audio originale non era buono) e poi si sofferma sull’atteggiamento di una giornalista che ha ascoltato dal vivo la storiella del premier. “No no, taglio. Questa la taglio. Tranquillo Presidente!” afferma la cronista, come se volesse rassicurare Berlusconi. Su queste parole l’arcangelo Michele si infervora: ”il problema è che leggo che questo Paese ha bisogno di andare oltre. Ma come si fa ad andare oltre se c’è questo ostacolo? Perchè non è stata mostrata questa barzelletta? Cosa si voleva nascondere?“.


10
marzo

DM LIVE24: 10 MARZO 2011. MARIA CARMELA SI CHIEDE: ‘COSA SI FANNO GLI UOMINI SUL PISELLINO?’

Diario della Televisione Italiana del 10 Marzo 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • E meno male che in puntata gliene aveva dette di tutti i colori!

lauretta ha scritto alle 14:54

A Pomeriggio sul 2 Materazzi spiega alla Balivo: “La Ventura ha capito il mio gesto e dietro le quinte mi ha detto ’se prima ti volevo bene, ora te ne voglio anche di più”.

  • Si si

lauretta ha scritto alle 17:41

A Pomeriggio Cinque la d’Urso parla della Clerici: “Antonella, e so cosa si prova, ha comprato un giornale e ha visto le foto del tradimento del suo compagno. Io peraltro ho sentito telefonicamente la ragazza in questione e tra qualche giorno sarà qui”.

  • Cosa si fanno gli uomini sul pisellino?

lauretta ha scritto alle 17:47

A Pomeriggio Cinque si parla di chirurgia estetica nelle parti intime e quando la d’Urso viene a conoscenza che anche gli uomini la praticano, sbalordita domanda: “Susate, io sono ‘alice nel paese delle meraviglie’, ma cosa si fanno gli uomini sul ‘pisellino’?”.

  • Presta censura