Arisa



8
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2016: ARISA

Arisa

L’anno scorso valletta, quest’anno cantante in gara: Arisa torna al Festival di Sanremo con il brano “Guardando il cielo”, scritto da Giuseppe Anastasi, suo ex fidanzato ma ormai fidato collaboratore e autore di testi.




10
novembre

MONTE BIANCO: L’IMMEDIATA ELIMINAZIONE DI ARISA SPEGNE L’UNICA FIAMMA CHE POTEVA ACCENDERE UNO SHOW NOIOSO

Monte Bianco - Prima puntata

E’ partito ieri – lunedì 9 novembre 2015 – su Rai 2 Monte Bianco, quello che la conduttrice Caterina Balivo ha definito il “primo adventure show tutto italiano“. E passi, ma a fatica, il clima d’avventura, ma di certo con l’uscita di scena di Arisa lo show è prematuramente andato a farsi benedire.


9
novembre

MONTE BIANCO, CORDATA VERDE: ARISA E MATTEO CALCAMUGGI

Matteo Calcamuggi e Arisa

Conosciamo meglio i concorrenti di Monte Bianco, il reality show ad alta quota di Rai2. Cominciamo con la “Cordata Verde” rappresentata da Arisa e Matteo Calcamuggi.





24
settembre

MONTE BIANCO: ECCO IL CAST DEL NUOVO REALITY DI RAI2

monte bianco cast reality

I concorrenti di Monte Bianco

Sette personaggi, due conduttori, un unico obiettivo: la conquista del Monte Bianco. E’ Monte Bianco, il primo celebrity adventure game, in onda da lunedì 9 novembre, alle 21.15, su Rai 2, in cui sette volti noti si sfideranno per la conquista della vetta più alta d’Europa.


19
febbraio

ARISA: “SANREMO UNA PARENTESI. IL REGGISENO? PENSAVO BASTASSERO I COPRICAPEZZOLI”. E ANNUNCIA UN IMPORTANTE PROGETTO CON DISNEY

Arisa - Le Invasioni Barbariche

Arisa - Le Invasioni Barbariche

A Sanremo non ci tornerà più, almeno da valletta: “E’ una parentesi che non riguarderà più la mia persona, è stata una specie di seminario”. Parola di Arisa, ospite mercoledì sera a Le Invasioni Barbariche.

Serena e rilassata, la cantante di Pignola ripercorre la sua settimana all’Ariston, condita di esilaranti improvvisazioni e qualche imprevisto. “Io sono un po’ sciroccata, lo sanno tutti”, risponde a Daria Bignardi. “Non potevo fingere. Quando divento troppo presente a me stessa divento troppo adulta, un po’ cinica. Ci vuole leggerezza nella vita. La mia vita è leggera, ho la fortuna di avere una persona vicino che si occupa di me e vuole tanto che io viva la vita in maniera bella. Non mi devo preoccupare di tante cose, mi aiuta. Ci aiutiamo a vicenda”.

Arisa ha complimenti per tutti. Definisce Rocio Munoz Morales una “gnocca”, mentre Emma (il presunto gelo tra le due dietro le quinte sta ancora tenendo banco) è semplicemente una “superstar”.

Per quanto mi riguarda mi ritengo libera. Io mi piaccio così, hanno chiamato me ed Emma a fare una cosa che non era la nostra. Siamo state felici di poterci cimentare in esperienze che sfioravano la musica, ma non ci riguardavano direttamente. Ognuno ha portato la sua personalità”.





13
febbraio

SANREMO 2015: LA COMICITA’ “NATURALE” DI ARISA DIVERTE PIU’ DEI TESTI SCRITTI DAI COMICI. L’IMPROVVISAZIONE E’ L’UNICA “MEDICINA” CONTRO LA NOIA.

Arisa

I motori si sono scaldati, i freni inibitori sono saltati, e “la rotula non è partita”; o almeno non quella di Emma. E’ stata invece Arisa la sventurata vittima di un infortunio alla gamba, incidente che le ha risparmiato sì una rotula, ma non è stato così clemente con qualche rotella di quella testolina già provata dalla sindrome pre-mestruale.

Per un Sanremo 2015 arrivato al giro di boa, il primo bilancio sui momenti comici vede come “trionfatrice” involontaria la cantante lucana, che in un Festival particolarmente istituzionale, rompe la sacralità del rito con un’ironia “naturale” seppur viziata dagli antidolorifici del Dott. Ferlito. Ed è proprio tale Stefano Ferlito il burattinaio inconsapevole del siparietto comico più apprezzato di questo Festival targato Carlo Conti, il deus ex machina del momento (finora) più esilarante consumato su palco dell’Ariston (qui i dettagli).

Là dove hanno clamorosamente toppato i blasonati Siani e Pintus con i loro testi studiati a tavolino, ci pensa la pasticchina somministrata ad Arisa a scaldare il pubblico in sala e da casa; tutti, compreso lo stesso Conti, che per un attimo si spoglia dalle vesti di conduttore “baudiano” e cavalca il momento comico come una delle migliori spalle da cabaret. L’improvvisazione diventa quindi l’unica medicina contro la noia dei testi pre confezionati; del resto cosa fa ridere più di una reazione spontanea, o di un commento impulsivo senza filtro?

Luca e Paolo: “i social network aumentano la pressione [...] arriviamo dopo, risulta tutto più vecchio”


13
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2015 – ARISA INFORTUNATA: “SONO UN PO’ SPEZZATA TUTTA QUANTA”

Arisa e Carlo Conti

L’assenza di Arisa durante collegamento con il TG1, nonostante le rassicurazioni di Carlo Conti, aveva destato qualche sospetto, e addirittura c’era già chi sosteneva che, questa sera, la cantante non avrebbe partecipato al Festival. Invece, poco prima della presentazione di Moreno, Arisa è arrivata sul palco.

Festival di Sanremo 2015: perchè Arisa è infortunata

La cantante non è scesa, come di consueto, dalla scalinata, ma è arrivata da una quinta laterale, spiegando subito il perché:

Caro Carlo per festeggiare la terza puntata di questo Festival ieri ho pensato bene di fare snowboard su venti scalini e mi sono un po’ spezzata tutta quanta. Però teniamo duro, eh? E siamo sciolti e  disinvolti, che fa figo e non impegna”, ha detto al conduttore, mostrando la gamba infortunata, e fasciata, sotto il lungo abito nero.

Arisa consiglia il suo “anestetico” a tutti

Nonostante l’infortunio, Arisa è stata protagonista di due siparietti piuttosto divertenti. Il primo, durante la presentazione dei Dear Jack, quando il chitarrista del gruppo, che stava facendo “rumore” accordando la chitarra, non ha colto la richiesta di Conti di accompagnarla per fare la presentazione del brano cantando, e lei ha commentato: “non c’ha voglia”. Il secondo, durante la presentazione di Annalisa, quando ha detto di essere sotto anestetico, rivelando anche nome e cognome del dottore: “Lo consiglio a tutti”. Carlo Conti, ridendo, l’ha corretta dicendo: “Ma come anestetico! Sarà un antidolorifico”.


12
febbraio

#DOPOFESTIVAL 2015, ARISA: SONO IN PRE MESTRUO. LA CANTANTE SENZA FRENI

Arisa, Dopofestival

Sincerità, cantava Arisa. E, senza dubbio, ieri notte la valletta di Sanremo 2015 è stata sincera. Finita la diretta al teatro Ariston, la cantante si è presentata nello studio del #Dopofestival con un’espressione malinconica e lo sguardo spento. Secondo voi, perché la signorina Pippa esibiva un tale viso? A sciogliere l’interrogativo è stata la diretta interessata, la quale in diretta streaming ha svelato un retroscena decisamente intimo. “Sono in premestruo” ha ammesso di fronte alla conduttrice del programma web Sabrina Nobile, che le chiedeva il motivo di quel faccino.

#Dopofestival 2015, Arisa: oggi sono la signora in rosso

Approfittando del clima informale del Dopofestival, Arisa ha messo da parte la compostezza esibita in prime time ed ha aggiunto sconsolata: “oggi sono proprio la signora in rosso“. Tra i sorrisini e l’ilarità generale, il comico Saverio Raimondo (altro conduttore della trasmissione) ha colto la palla al balzo. “Salve, faccio Tampax di cognome!” ha detto lo stand up comedian, il quale già aveva chiesto alla cantante di poterle fare da reggiseno. Nei giorni scorsi, infatti, aveva suscitato curiosità il fatto che Arisa non indossasse l’indumento intimo sotto l’abito della première.

E’ solo un questione ormonale..” La chiacchierata notturna aveva assunto una strana piega, e il prosieguo non poteva che essere su quella linea. Inviata dai conduttori ad intonare una sigla dei cartoni animati, Arisa non ha esitato: “noi Puffi siam così, ce l’abbiamo tutto blu“. Lo spettacolino è avvenuto via web e solo gli affezionati al Dopofestival hanno potuto goderselo in diretta. Ma la sindrome “premestruale” di Arisa non è stata l’unica perla della nottata.