Alessandro Preziosi



23
ottobre

Sotto Copertura 2: Gioè nuovo eroe Rai, da cattivo Preziosi convince

Sotto Copertura 2

Sotto Copertura 2

Ancora indagini e forze dell’ordine nella fiction di Rai 1, stavolta con vicende ispirate alla recente storia italiana. Sotto Copertura è tornata a distanza di due anni dalla prima stagione (qui le anticipazioni della nuova puntata in onda oggi) e per l’ammiraglia della tv pubblica si tratta di un altro prodotto ben confezionato che sa mixare giallo ed emozioni. Con due interpreti principali interessanti, che per ragioni diverse lasciano il segno.




16
ottobre

Sotto Copertura 2: torna la squadra di Claudio Gioè. Alessandro Preziosi è il boss Michele Zagaria

Sotto Copertura - La Cattura di Zagaria

Sotto Copertura - La Cattura di Zagaria

Nel novembre del 2015 Rai 1 consegnò al suo pubblico la miniserie in due puntate Sotto Copertura, in cui fu raccontato l’arresto del boss dei casalesi Antonio Iovine. A distanza di due anni la squadra che portò in scena quella missione ritorna sul piccolo schermo, stavolta con ben quattro puntate, per raccontare una nuova pagina della storia nostrana, quella che ha portato all’arresto di un altro nome di spicco della criminalità organizzata, Michele Zagaria.


12
gennaio

TANGO PER LA LIBERTÀ: ALESSANDRO PREZIOSI E ROCIO MUNOZ MORALES RACCONTANO IL DRAMMA DEI DESAPARECIDOS

Tango per la libertà

A poco più di un anno dalla messa in onda de La Bella e la Bestia, Alessandro Preziosi torna protagonista di una fiction in prima serata su Rai1 e lo fa con un prodotto di natura totalmente differente. Nessuna ambientazione fantastica, ma al contrario la dura realtà dell’Argentina degli anni settanta e la tragedia dei desaparecidos. E’ questo, infatti, il contesto in cui è ambientata Tango per la Libertà, miniserie in due puntate, prodotta per Rai Fiction dalla Compagnia Leone Cinematografica, in onda questa sera e domani alle 21,20 sulla prima rete Rai. Il ruolo di Alessandro Preziosi è quello del vice-console italiano Calamai, nella fiction Marco Ferreri, detto “lo Schindler di Buenos Aires per aver salvato, tramite l’emissione di passaporti italiani e l’organizzazione di viaggi a carico dell’ambasciata, tanti cittadini argentini in pericolo.





30
dicembre

LA BELLA E LA BESTIA: PRIMA PUNTATA TRA BUONE INTUIZIONI E QUALCHE SCIVOLONE

La Bella e la Bestia - Alessandro Preziosi e Blanca Suarez

La Bella e la Bestia - Alessandro Preziosi e Blanca Suarez

La prima puntata de La Bella e la Bestia, miniserie dedicata all’omonima celebre fiaba, può considerarsi riuscita, sebbene con alcune riserve. L’impegno produttivo e attoriale si nota, forse a mancare è stato quel pizzico di magia che la storia richiedeva, venuto meno nel tentativo di cercare l’originalità a tutti i costi.

Una rilettura non sempre valida, ma accattivante

Sono due le cose che maggiormente saltano all’occhio di questa ennesima riproposizione.

La prima: la bestia non ha le fattezze di un animale ma di un uomo con delle cicatrici in volto coperte da una maschera, e la bestialità si riscontra nel suo animo, divenuto scontroso e ostile. Questa svolta narrativa rende da un lato l’operazione senz’altro originale e Alessandro Preziosi, con una recitazione molto teatrale, è bravo a far cogliere sfumature e profondità del suo carattere tormentato; dall’altro rende però poco minacciosa la figura di Leon, che da subito non si percepisce come davvero pericoloso per la sua controparte femminile (cosa che invece all’inizio serviva per gettare il dubbio sulla sua figura).

La seconda: i due non si avvicinano in modo spontaneo, ma grazie al terzo incomodo femminile rappresentato da Helene, che fa scommettere a Leon di riuscire a sedurre Belle nel giro di una settimana. Questa scelta rende meno romantico il menage fra i due protagonisti, rendendolo un tantino ragazzesco e facendo cadere la storia in alcuni momenti francamente noiosi.


29
dicembre

LA BELLA E LA BESTIA: RAI1 PORTA LA FAMOSA FAVOLA IN TV

La Bella e La Bestia

Dopo Walt Disney e Cocteau, e la pessima trasposizione cinematografica con Vincent Cassel, è la Rai a trasformare in realtà la celebre favola de La Bella e la Bestia. Stasera e domani in prima serata su Rai 1, saranno Alessandro Preziosi e Blanca Suarez a dar vita al racconto che più di una volta ha incantato grandi e piccoli.

La Bella e la Bestia: trama e protagonisti della nuova fiction di Rai1

Dopo aver messo mano negli anni passati a Pinocchio, Le mille e una notte e Cenerentola, dunque, Rai Fiction e Lux Vide hanno deciso di puntare su La Bella e la Bestia. Come molti ricorderanno, la storia parla di Belle Dubois, ragazza piena di sogni e senza paure, che sogna di viaggiare insieme al padre Maurice, e di Leon DalVille, nobile rimasto sfigurato da un incendio e diventato odiato e temuto da tutti. L’ambientazione settecentesca aiuterà a costruire una storia che intreccia romanticismo e avventura, con il castello della Bestia ricostruito ad Agliè in Piemonte; stessa location che anni prima ha ospitato Elisa di Rivombrosa, fiction in costume che ha fatto la fortuna di Alessandro Preziosi. Nel cast, oltre ai due protagonisti, anche Lea Bosco (Helene), Andy Luotto (Armand), Jaime Olias (Andrè), Massimo Wertmuller (Maurice Debois), Cecilia Dazzi (Albertine), Francesca Beggio (Eveline), Andrea Santonastaso (Florian), Giovanni Calcagno (Jerome), Tommaso Ramenghi (Olivier), Francesca Chillemi (Corinne), Alberto Basaluzzo (Bastian) e Giusy Buscemi (Juliette).

La Bella e la Bestia: Alessandro Preziosi una bestia “meno bestia”

La storia avrà un particolare interessante che la differenzierà da tutte le trasposizioni precedenti: la Bestia non avrà le fattezze di un animale ma sarà un uomo col volto deturpato, coperto in parte da una maschera, e che si nasconde al mondo finché non avrà trovato una cura per le sue ferite (non necessariamente materiali). La trama si svilupperà quindi attorno alla mostruosità psicologica e morale, senza puntare all’immediata riconoscibilità della Bestia. Questa è l’idea che potrebbe fare di questo nuovo adattamento qualcosa di originale e, speriamo, interessante.





2
settembre

BOOM! ECCO LA GIURIA DI MISS ITALIA 2014: ALESSANDRO PREZIOSI, SANDRO MAYER, EMIS KILLA, ALENA SEREDOVA E MARCO BELINELLI

Sandro Mayer

Sandro Mayer

Si va a delineare la giuria di Miss Italia 2014 che, nella finale di domenica 14 settembre, in diretta su La7, sarà chiamata ad eleggere la 75esima regina di bellezza del Belpaese.

Miss Italia 2014: la giuria

Dopo avervi annunciato in anteprima la presenza del rapper Emis Killa, cui si è aggiunta quella del cestista Marco Belinelli, è ora Simona Ventura – come riporta l’Ansa – ad anticipare a Chi di aver contattato l’ex signora Buffon Alena Seredova.

“Ho chiamato Alena Seredova in giuria a Miss Italia perché è un esempio per le ragazze. Mentre finiva il suo matrimonio con Gigi Buffon si è comportata in modo esemplare in una vicenda delicata come questa, mettendo i figli al primo posto e rinunciando a repliche e vendette personali. E’ riuscita a tenere un profilo che poche donne di spettacolo in situazioni analoghe avrebbero saputo tenere”.

Emis Killa, Marco Belinelli, Alena Seredova e… DavideMaggio.it è in grado di aggiungere in anteprima gli ultimi due giurati.

Preziosi e Mayer in giuria a Miss Italia 2014


17
giugno

LA BELLA E LA BESTIA: ALESSANDRO PREZIOSI E BLANCA SUAREZ IN AUTUNNO SU RAI1

La Bella e la Bestia

Manca poco alla presentazione dei palinsesti televisivi della prossima stagione e, salvo improbabili colpi di scena dell’ultimo minuto, non correremo certo il rischio di rimanere travolti da un’ondata di novità. Tra crisi economica e d’idee, sia la tv di Stato che la tv commerciale anche per il prossimo anno punteranno su volti e programmi rodati, centellinando i cambiamenti. A farla da padrona sarà ancora una volta la fiction, unico genere a non aver avvertito un particolare calo d’ascolti in quest’ultima stagione. Iniziamo con questo post a scoprire quali saranno gli appuntamenti e le offerte destinate a far compagnia ai telespettatori dal prossimo autunno.

La Bella e la Bestia con Preziosi e Suarez

Dopo il buon successo ottenuto da Pinocchio, Cenerentola, e Le mille e una notte – Aladino e Sherazade, la Rai e Lux Vide proseguono il ciclo di miniserie di stampo fiabesco. Tra le tante favole a disposizione, la scelta è caduta su La Bella e la Bestia, fiaba europea oggetto negli anni di numerosi adattamenti e trasposizioni, tra cui il celebre film d’animazione della Walt Disney del 1991, e la pellicola francese con protagonisti Vincent Cassel e Léa Seydoux, uscita nelle sale lo scorso febbraio.

Alessandro Preziosi è la “bestia”

La versione televisiva, in onda il prossimo autunno su Rai1 nella formula di miniserie in due puntate, avrà per protagonista nel ruolo del Conte Dalville “la bestia”, Alessandro Preziosi. Per l’attore si tratta dell’ennesimo impegno con la tv pubblica. Solo in questa stagione è stato, infatti, protagonista della miniserie Gli Anni Spezzati – Il Giudice, e dei film tv La mia bella famiglia italiana e Per amore del mio popolo.

La Bella e la Bestia – Foto


23
marzo

SOTTO COPERTURA: ALESSANDRO PREZIOSI SARA’ VITTORIO PISANI

Alessandro Preziosi

La sua ultima fatica televisiva è stata Per amore del mio popolo – Don Diana, la miniserie andata in onda martedì 18 e mercoledì 19 marzo 2014 su Rai 1 nella quale ha interpretato il coraggioso protagonista. Un successo di pubblico e anche di critica, merito di una scrittura asciutta e di una storia già di per sé intensa ma ben interpretata da Alessandro Preziosi. L’attore, dopo il ruolo di Mario Sossi ne Gli anni spezzati – Il giudice, ha nuovamente dato vita ad un personaggio realmente esistito ed impegnato, uno di quelli che fa discutere. E non è finita qui.

Sotto Copertura: la Rai prepara una miniserie su Vittorio Pisani

Preziosi è stato già arruolato per un nuovo progetto Rai, dal titolo Sotto Copertura, una miniserie che vedremo probabilmente nella prossima stagione tv e nella quale interpreterà Vittorio Pisani, ex capo della squadra mobile di Napoli che ha catturato boss come Antonio Iovine e Michele Zagaria. Una storia molto delicata, la sua, e soprattutto ancora in divenire visto che proprio qualche mese fa Pisani ha occupato le pagine dei quotidiani.

Il “super poliziotto” è infatti stato assolto a dicembre dalle accuse di abuso di ufficio, falso, rivelazione di segreto e favoreggiamento che lo hanno visto protagonista di un lungo processo e che hanno fermato la sua carriera facendolo trasferire al servizio immigrazione. Un personaggio attaccato perché scomodo, controverso e, secondo alcuni, dal carattere non facile: una storia che se non fosse vera varrebbe la pena di inventarla per poterla mettere in scena.

Alessandro Preziosi ancora impegnato in tv