Alessandro Cattelan



11
dicembre

ALESSANDRO CATTELAN A DM: C’E’ UN’ATTESA PER XFACTOR IMPRESSIONANTE. SI E’ SENTITA LA MANCANZA DI ARISA, GIOVANE E COMPETENTE




26
settembre

ALESSANDRO CATTELAN A DM: A X FACTOR LE COSE SI FANNO BENE, E’ NORMALE CHE ALTRI PROGRAMMI TENTINO DI FARE LA STESSA COSA (SUI SOCIAL)

Alessandro Cattelan

Al termine della conferenza inaugurale della settima edizione di X Factor, abbiamo scambiato due parole con Alessandro Cattelan, conduttore da tre anni del talent show targato Sky Uno.

Passerai dalle opere d’arte di Potevo farlo anch’io ai talenti musicali di X Factor. Ti sono mancati?

Si, anche perché quando si arriva alla fine l’ultimo che esce è un’opera d’arte perché è stato forgiato dai giudici, ha passato diverse fasi di lavorazione. Quindi sì, mi mancano i ragazzi perché ogni anno, essendo la loro prima volta, partono con un entusiasmo nuovo che contagia anche te.

Anche altri programmi hanno provato a imboccare la strada del social, ma nessuno è arrivato a questi livelli. Secondo te, come mai?

Non saprei, io so di sicuro che una caratteristica di X Factor è fare le cose bene, nel senso che non fanno le cose a tirar via, ma curano i dettagli che, alla fine, fanno la differenza. Credo che il futuro sia in quella direzione, quindi è normale che tanti altri programmi abbiano tentato di fare la stessa cosa, poi alcuni ci sono anche riusciti. E’ bello partecipare a un programma dove senti che queste cose prendono vita. Si parte da lì ed è bello vedere, durante l’anno, che altri programmi facciano la stessa cosa.

Mika è entrato a X Factor. Scoccheranno nuove dinamiche fra i giudici? Cosa dobbiamo aspettarci?


18
luglio

X FACTOR 7: ALESSANDRO CATTELAN PUNTA TUTTO SU MIKA

X Factor 7 - Alessandro Cattelan

Arrivato al terzo anno consecutivo alla guida di X Factor, per Alessandro Cattelan l’emozione cede ormai il passo alla voglia di ricominciare. Il conduttore, che – come DM anticipato – è stato scelto per testare Il Settimo Elemento nel preserale di Canale 5, si conferma una certezza per il talent targato SkyUno. Mentre ogni anno si rinnova la bagarre relativa al toto-giudici, infatti, sul suo conto nessuno ha mai avanzato dubbi.

La missione di X Factor 7, dunque, si conferma quella di sempre: trovare un talento all’altezza di chi lo ha preceduto. Nel caso di Chiara, però, Cattelan – intervistato da Sky – ammette che la ragazza è, insieme a Marco Mengoni, al momento la migliore in assoluto, una delle poche in grado di riuscire a sfondare secondo lui anche a livello internazionale. L’euforia sale, però, quando parla di Mika, il nuovo giudice:

Mika spacca. Mika è il numero uno. E’ molto intelligente, molto veloce. Non che nessuno abbia mai messo in dubbio queste cose, però il fatto che lui riesca ad essere tutto questo in una lingua che non è la sua, era comunque una scommessa. Lui riesce a essere divertente, simpatico e molto pertinente anche, appunto, in italiano. E poi è proprio figo [...] E’ uno che ti porta della realtà musicale vera”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





16
luglio

BOOM! ALESSANDRO CATTELAN TESTA ‘IL SETTIMO ELEMENTO’ PER IL PRESERALE DI CANALE 5

Alessandro Cattelan

Alessandro Cattelan

L’entusiasmo dovrà presto cedere il posto alla rassegnazione. Figurarsi se Gerry Scotti si schioda dalla poltrona del preserale di Canale 5, già condivisa – tra l’altro – con Paolo Bonolis, foriero di risultati ben diversi da quelli del ‘governatore dello slot’. Non possiamo non informarvi, però, di quella che – se mai dovesse realizzarsi – sarebbe una vera novità nella ‘banca’ dell’ammiraglia Mediaset.

Se è vero, infatti, che Scotti questo pomeriggio testerà il terzo e ultimo preserale che potrebbe sostituire The Money Drop nella prossima stagione tv, è altrettanto vero che per il game che al momento risulta in testa agli indici di gradimento (Five minutes to a fortune, ribattezzato “Il Settimo Elemento” a causa di alcune modifiche intervenute nell’edizione italiana), Toro Produzioni ha pensato (bene) di far testare lo show anche ad un volto decisamente più fresco. Quello del conduttore di XFactor Alessandro Cattelan.

Dopo anni di test su test, sarebbe – in effetti – anche ora di domandarsi se il problema del preserale di Canale 5 non risieda nella conduzione piuttosto che nel formato. E sarebbe pure l’ora di dedicarsi allo scouting di nuovi volti, piuttosto che a quello di nuovi game, che al pari dei precedenti potrebbero – con ogni probabilità – ritornare lì dove erano stati pescati.


3
marzo

ALESSANDRO CATTELAN A DM: HO PREFERITO SKY ARTE ALLE GRANDI PRIME SERATE. A XFACTOR 7 VORREI JOVANOTTI IN GIURIA, BEN VENGA THE VOICE

Alessandro Cattelan

Parlo un po’ a voce bassa perchè mia figlia dorme“. Alessandro Cattelan è quello che si dice un bravo ragazzo. Rinviato, per il momento, il grande salto, il timoniere di X Factor da stasera sarà in prime time su Sky Arte alla guida di Potevo Farlo anch’io. In compagnia di Francesco Bonami, critico ed esperto d’arte di fama internazionale, ci mostrerà con ironia e anticonvezionalità i segreti che fanno di apparenti semplici “trovate” (che “potevo fare anch’io“) delle straordinarie opere d’arte contemporanea. “Proprio il fatto che sia particolare e nuovo mi ha spinto in questa avventura. Dopo X Factor la tentazione di strafare era tanta ma poi ho preferito dedicarmi a qualcosa di un po’ più piccolo ma che fosse nelle mie corde. Inoltre, Potevo farlo anch’io mi ha permesso di imparare delle cose che non sapevo. Sono convinto che, quando hai la possibilità, bisognerebbe fare ciò che ti diverte.”

E cosa hai scoperto sull’arte contemporanea?

Io ne sapevo pochissimo e facevo parte di coloro i quali di fronte alle opere diceva: “Potevo farlo anch’io”. A differenza dell’arte classica, più esplicita, l’arte contemporanea nasce da un’idea, spesso nascosta. Questo significa che per poterla apprezzare devi entrare nel meccanismo. Inoltre ho scoperto che la maggior parte delle opere, oltre all’idea, hanno una lavorazione fisica non facile. Dunque sono opere che “non potevo fare anch’io”.

A proposito, hai mai conosciuto il tuo omonimo Maurizio Cattelan?

Sì, quando era fidanzato con Vicky (Cabello, ndDM) a qualche festa di Mtv. La prima volta che l’ho visto eravamo in un bagno di un locale di Lisbona. Facevamo la pipì l’uno di fianco all’altro.

Cos’è che “potevi fare anche tu” nella vita ma non l’hai fatto?

Non ho grossi rimpianti. Ho sempre provato a fare quello che volevo, anzi a volte ho fatto cose che pensavo di poter fare e poi non ero capace.

Ad esempio?

La parentesi musicale. Poi non lo so… Ci sono tante cose che uno prova a fare per passione ma non è detto che quello sia il tuo mondo.

Ti ritroviamo su Sky Arte ma solo poche settimane fa è stato fatto il tuo nome come nuovo volto di Rai1 e de Le iene….





9
dicembre

LE IENE ALLA DOMENICA DA GENNAIO. CHI VORRESTE ALLA CONDUZIONE?

Le Iene

Manca poco a domenica 13 gennaio, data fissata per lo start della nuova edizione de Le Iene Show, che dovrà vedersela con il ritorno di CentoVetrine in prime time su Canale 5. Eppure non c’è ancora l’ufficialità sulla coppia di conduttori che affiancherà Ilary Blasi.

Se per Teo Mammucari – come rivela Maurizio Caverzan su Il Giornale – sembra fatta, malgrado l’impegno del conduttore su Canale 5 con The Illusionist-La Grande Magia, resta il punto interrogativo sul terzo protagonista. A sorpresa negli ultimi giorni è spuntato il nome di Marco Bocci. Per l’interprete di Squadra Antimafia si tratterebbe di un vero e proprio debutto alla conduzione.

Ben più abituati ai palcoscenici televisivi sono le altre papabili Iene: i Soliti Idioti Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio e il conduttore di X Factor Alessandro Cattelan. Quest’ultimo, sebbene possegga il curriculum più prestigioso, difficilmente potrebbe cedere alle lusinghe di Mediaset. C’è chi ipotizza altresì una possibile turnazione di volti  così come accadrà in primavera con Colorado.


24
novembre

ALESSANDRO CATTELAN SBARCA SU SKY ARTE

Alessandro Cattelan

Dall’avvincente sfida consumata sul palco del Teatro della Luna di X Factor, alla critica dell’arte contemporanea sul nuovo canale Sky Arte. La terza giornata del Festival Immaginario 3.0 di Perugia ha fatto luce sul coinvolgimento di Alessandro Cattelan in un progetto della nuova rete di casa Murdoch interamente dedicata all’arte e al suo mondo intenso e suggestivo. Il direttore di Sky Arte Roberto Pisoni ha, infatti, annunciato l’intenzione dell’emittente di investire su volti nuovi e freschi, capaci di interessare una fetta di pubblico, sempre più vasta e variegata, all’emozione e al fascino dell’arte e dei suoi principali protagonisti.

“Abbiamo scelto Alessandro Cattelan come conduttore del nuovo format Potevo farlo anch’io, programma in quattro puntate che andrà in onda probabilmente da febbraio 2013“.

Il conduttore sarà affiancato dal noto critico Francesco Bonami, cultore di fama internazionale che incornicerà gli interventi di Cattelan con valutazioni mirate e rivelatrici sugli arcani e le curiosità dietro le opere e le biografie di alcuni dei più grandi artisti del nostro tempo. Sky Arte è un esperimento interessante che si pone come un’analisi approfondita dell’arte e delle sue forme attraverso un linguaggio moderno e incalzante.


23
settembre

ITALIA LOVES EMILIA: IL CONDUTTORE CATTELAN CRITICATO SU TWITTER MA IL CONCERTONE E’ UN SUCCESSO

Italia loves Emilia

Con la squillante e grandiosa voce di Zucchero insieme a Jeff Back, unico cantante straniero dei tredici big presenti sul grande palco allestito a Campovolo, è iniziato il maestoso e indimenticabile concerto-evento di Italia Loves Emilia, con ben 150mila spettatori giunti da ogni dove pur di prender parte all’iniziativa di solidarietà lanciata dai più grandi artisti musicali italiani. L’evento live dell’anno ha portato con sé lodi e polemiche, come si rispetti per qualunque manifestazione di un certo impatto.

La diretta acquistata da 50mila abbonati Sky per seguire l’evento comodamente dalla poltrona di casa si è rivelata, per alcuni, una delusione, soprattutto per una continua interferenza dei commenti pronunziati dal conduttore della serata Alessandro Cattelan, forse fin troppo presente per un evento che era pronto a parlare all’Italia con la sola forza della musica. Mentre Sky ha precisato su Twitter che l’alternanza tra live e backstage è stata richiesta dai discografici, il giovane conduttore di X Factor ha manifestato, sempre sul popolare social network, il rammarico per gli insulti racimolati nelle ultime ore, rammentando che nessuno fra gli addetti ai lavoro e gli artisti abbia percepito un euro per esibirsi sul palco più caloroso dell’Emilia. E’ proprio così? Il backstage malizioso e attaccabrighe è pronto a scommettere che non sia del tutto vero sollevando il problema di una buona fetta di guadagno della SIAE per i diritti d’autore dei brani proposti ai 150mila spettatori paganti e in delirio per i propri beniamini.

Fra i più commossi e fieri troviamo Tiziano Ferro, pronto a sottolineare il privilegio di aver preso parte a quest’importante manifestazione attraverso poche, ma incisive parole di rito: “Ci fanno tanti complimenti, ma noi siamo 13, voi 150 mila. Ci mancherete, perché nessuno di noi è mai stato davanti a un pubblico così”. Raggianti e fresche anche Giorgia e Fiorella Mannoia, pronta a rimarcare il suo carisma e la sua forte presa sul pubblico proponendo grandi successi da “Io non ho paura” a “Quello che le donne non dicono”. Di forte impatto, poi, il duetto della stessa Mannoia con Giuliano Sangiorgi impegnati nell’esecuzione di “Anna e Marco”, tributando il grande Lucio Dalla.