Alessandro Cattelan



17
ottobre

X FACTOR 5: ECCO COSA VEDRETE NELLE PRIME QUATTRO PUNTATE

X Factor al via!

L’attesa sta per finire, l’ora X per scoccare… il tutto con la ciliegina dell’alta definizione. E’ ormai partito il countdown per la quinta edizione di X Factor, al via giovedì alle 21.10 su SkyUno HD (canale 109), il canale satellitare principe dell’intrattenimento ma mai effettivamente decollato (nonostante Fiorello). A Sky, però, va senza dubbio riconosciuto un lavoro e una promozione al programma senza precedenti.

La nuova edizione di X Factor segna una nuova ‘era’ per la versione italiana del programma, che ammicca per la prima volta al format originale britannico. E, infatti, le prime quattro puntate saranno dedicate alle varie fasi dei casting, per poi debuttare live dal Teatro della Luna di Milano il 17 novembre. Ma guai a ipotizzare quattro appuntamenti con la noia… Ecco cosa accadrà a partire da giovedì:

Audizioni (1^ e 2^ puntata) – In migliaia si sono presentati ai casting di Roma e Milano, ma alle audizioni con giuria e pubblico sono arrivati in 250. Nelle arene di Trento, Forlì e Milano, le aspiranti pop star si sono esibite su un brano con base musicale e, se richiesto dai giudici, anche con un pezzo a cappella. Oltre a vedere per la prima volta all’opera Arisa, Morgan, Simona Ventura ed Elio (che le telecamere seguiranno anche nel loro camerino comune, tra una pausa e l’altra delle varie audizioni, per raccontare i retroscena e i primi dibattiti) debutterà anche il conduttore Alessandro Cattelan che, durante le esibizioni dei concorrenti, raccoglierà nel backstage le sensazioni e le impressioni a caldo dei loro parenti e amici. Passano alla fase successiva i talent che ottengono dalla giuria almeno tre “Si” su quattro.




12
ottobre

X FACTOR, ALESSANDRO CATTELAN: “CON FACCHINETTI IO NON C’ENTRO NIENTE. PUPILLO DELLA VENTURA? NE SONO ORGOGLIOSO”

X Factor, Alessandro Cattelan

Composto ed educato, divertente e serio, lo stile british di Alessandro Cattelan calza a pennello al nuovo X Factor che avanza, pronto a rinascere sulla base di un format finalmente originale, inglese per l’appunto. E non ce ne voglia Facchinetti, ma in questa versione del talent show l’ex vj di Mtv sembra essere la persona più indicata per guidare quello che sulla carta, e ancor di più nelle intenzioni, dovrebbe essere un programma che cambierà la musica in tv. Ed è lui stesso a rimarcare le differenze col conduttore di Star Academy:

Con Facchinetti io non c’entro niente – dichiara in un’intervista a Vanity Fair – Lui è uno che urla, io preferisco usare la parola. Lui si sbraccia, fa casino, io sono più compassato (…) Di certo io e Francesco siamo le persone più lontane che ci siano nel modo di fare televisione. Chi impazzisce per lui forse non mi troverà bravo, e viceversa”.

Ne ha fatta di strada Cattelan, prima di arrivare alla conduzione di X Factor. Uno dei volti più noti di Mtv, negli ultimi anni ha vissuto un periodo amaro dal punto di vista professionale, complice la crisi finanziaria del canale, che l’ha tenuto per oltre un anno fermo. Poi, però, è arrivata Simona Ventura con Quelli che il Calcio prima e… X Factor ora. E nella scelta di Sky di puntare su di lui c’è probabilmente lo zampino della Mona Satellitare, che lo ha definito più bravo di Facchinetti e, come per Battaglia, in difficoltà a lavorare in Rai perchè lanciato da lei (!):


11
ottobre

X FACTOR, CONDUTTORE E GIURIA LANCIANO LA SFIDA: LA MUSICA IN TV STA PER CAMBIARE

X Factor - Elio, Simona Ventura, Arisa e Morgan

Quella appena iniziata sarà l’ultima settimana senza X Factor. La musica infatti torna a battere, ma su SkyUno, a partire da giovedì 20 ottobre, alle 21.10. A cambiare non sarà soltanto la rete: conduttore nuovo, giuria nuova, studio nuovo e meccanismo originale. E se Rai 2 ha optato per altre soluzioni (Star Academy), Alessandro Cattelan non vuole confronti, soprattutto con Francesco Facchinetti, che l’ha preceduto per quattro edizioni alla conduzione del talent show:

“Nessun confronto – rivela a Tv Sorrisi e Canzoni – Mi concentrerò su quello che succede in studio. Sarò un mediatore tra cantanti e giuria. Star Academy? Non l’ho visto.

Chi, invece, non si risparmia dal commentare quel che combinano in quella che per dieci anni è stata casa sua, è la “rientrante” Simona Ventura, per la prima volta priva (?) di ansia da Auditel:

“Francesco (Facchinetti, ndDM) è sempre molto bravo, si danna l’anima. Ma il programma è complicato, non capisco perchè la Rai abbia abbandonato un format rodato come X Factor. In televisione partire da zero è sempre difficile (…) Dopo 25 anni in tv finalmente non devo più preoccuparmi degli ascolti. E le fa eco Arisa: “I due programmi, comunque, sono del tutto diversi: a Star Academy, per esempio, si esibiscono spesso in gruppo. Se dovessi scegliere tra i due talent non avrei dubbi: io guarderei X Factor.





23
agosto

DM CHARTS: PER LA STAGIONE 2011/12 I LETTORI SCOMMETTONO SU DIANA DEL BUFALO. CATTELAN, SECONDO.

Diana Del Bufalo

La celebre domanda che Raimondo Vianello rivolse a una svampita Antonella Elia (“Scusi, ma lei ci è o ci fa?“) è la medesima che per lungo tempo ha aleggiato intorno alla figura di Diana Del Bufalo, la 21enne cantante romana che ha vinto la nostra DM Charts relativa alla possibile rivelazione della prossima stagione tv. La svampita romana, immediatamente entrata nei cuori dei lettori di DM e della stessa Maria De Filippi che l’ha indicata come un naturale “talento televisivo”, è stata una vera e propria “manna dal cielo” per l’edizione di Amici più sottotono di sempre.

In pochi mesi di partecipazione Diana è addirittura riuscita a far “svestire” una Platinette imbufalita per la sua eliminazione, a mobilitare masse di internauti pronti a chiedere un improbabile ripescaggio e ad essere arruolata dalla Gialappa’s Band. Non male per una ragazza al debutto televisivo. Cosa le riserva il futuro per la stagione 2011/2012? Aldilà della partecipazione al cinepanettone targato Boldi, abbiamo pensato di fare il suo nome per la sostituzione di Geppi Cucciari in Italia’s got talent 3. A nostro giudizio, quel ruolo le calzerebbe a pennello: Diana potrebbe dar sfogo alla sua innata capacità di improvvisare interagendo con i concorrenti del programma e – aspetto non secondario – resterebbe sotto l’ala protettiva di Mamma Maria che l’aiuterebbe a non bruciarsi troppo presto.

Medaglia d’argento, staccato di una manciata di voti, per Alessandro Cattelan: il suo futuro è già scritto, il ragazzo non deve aspettare la grande occasione ma sfruttare una possibilità unica, la conduzione di XFactor, che potrebbe portarlo nell’Olimpo dei conduttori (come già avvenne per Francesco Facchinetti): ci auguriamo solo che non soffra di “ansia da prestazione”. In terza posizione troviamo Miriam Leone, per la quale si prevede una stagione molto impegnativa che la vedrà debuttare come attrice in Distretto di Polizia. Ci auguriamo che, a differenza di quanto visto con Lucilla Agosti, la ragazza abbia imparato a recitare prima di lanciarsi in una fiction storica.

Dopo il salto la classifica completa.


21
agosto

DM CHARTS: CHI SPICCHERA’ IL VOLO NELLA PROSSIMA STAGIONE TV?

DM Charts: Personaggio rivelazione della prossima stagione

Abbiamo solleticato i vostri bollenti spiriti chiedendovi di eleggere la starlette più sexy dell’estate tv, abbiamo dato vita ad una sorta di “Festivalbar” spingendovi ad indicare il miglior brano mai proposto da un ex concorrente di talent show, vi abbiamo fatto fare un tuffo nel passato ricordando le più grandi meteore della tv italianae adesso? Per il quarto appuntamento con le DM Charts vi invitiamo a travestirvi da talent scout e di votare per chi, secondo voi, potrebbe essere il personaggio televisivo “rivelazione” della prossima stagione.

Giovani in rampa di lancio, yuppies pronti a conquistare un posto al sole nell’universo catodico, probabili stelle della tv del prossimo decennio. Scatenatevi ed indicateci il vostro favorito rispondendo al nostro sondaggio anche sulla pagina facebook di DM e magari indicateci nei commenti chi non merita di essere incluso tra i magnifici dieci e chi, a vostro parere, non sarà in grado di “ballare” per più di una stagione. Il passaggio da “stella” a “meteora”, d’altronde, in certi casi è più veloce di quanto non si possa pensare. Le votazioni si chiuderanno lunedi alle 23.59.

DM Charts: quale sarà il personaggio rivelazione della prossima stagione tv?

  • Francesco Arca (3% con 19 Voti)
  • Marco Bocci (7% con 43 Voti)
  • Alessandro Cattelan (28% con 167 Voti)
  • Diana Del Bufalo (30% con 179 Voti)
  • Miriam Leone (16% con 97 Voti)
  • Teresa Mannino (5% con 28 Voti)
  • Frank Matano (1% con 6 Voti)
  • Angela Rafanelli (2% con 14 Voti)
  • Virginia Raffaele (3% con 19 Voti)
  • Federico Russo (5% con 34 Voti)

Voti Totali : 606

Loading ... Loading ...

Di seguito, rigorosamente in ordine alfabetico, la rosa dei 10 candidati nel dettaglio.

Francesco Arca: chi l’ha detto che uno è condannato a “fare” il tronista per tutta la vita? Protagonista di una delle edizioni più esaltanti del dating show di Maria De Filippi e stella del gossip per essere stato il boyfriend di Laura Chiatti e uno dei Lele Mora’s boy, il toscano – dopo qualche apparizione in fiction di successo come Don Matteo e Ho sposato uno sbirro – ha l’occasione di far vedere ai detrattori della categoria che oltre al fisico c’è di più e che, dopo la sudata gavetta, si può anche imparare a recitare. Sarà tra i protagonisti, infatti, della nuova soap seriale di Mediaset, Le tre rose di Eva. Rigenerato.

Marco Bocci: è andata a finire che tra i tanti criminali della serie tv di Sky Cinema, il personaggio che più si è fatto strada risponde al nome del Commissario Scialoja. Il 2011 è stato l’anno d’oro di questo 33enne attore dal viso d’angelo conteso da cinema e produzioni televisive che diventerà il protagonista assoluto (complice anche lo stato di maternità di Simona Cavallari) di Squadra Antimafia 4. Bravo ragazzo.

Alessandro Cattelan: inutile girarci intorno, è quello che rischia di più. Passare dal ruolo di spalla comica di Quelli che il calcio a quello di mattatore di XFactor 5 è una bella responsabilità e tutti i critici e gli addetti ai lavori sono pronti a puntargli addosso il fucile della stroncatura (probabilmente anche per colpire la madrina Simona Ventura). Spalle larghe, sense of humour e una discreta esperienza televisiva permetteranno al ragazzo di Tortona di superare l’esame di maturità? A Rischio.





11
agosto

X FACTOR 5: IL SOGNO INIZIA QUESTO WEEKEND SU SKYUNO.

Alessandro Cattelan

L’ora X (è proprio il caso di dirlo) sta finalmente per scoccare. Proprio nel weekend che ci porta al ferragosto, prende il via su Sky Uno la programmazione dedicata al talent show più atteso (per cambio di rete, di formula ed eccellenti ritorni) della prossima stagione televisiva. Un gustoso antipasto di dieci minuti, dal titolo X Factor 5 – L’inizio di un sogno, verrà servito allo spettatore della pay tv sabato e domenica a partire dalle 20.35.

Come già avvenuto per tanti altri programmi di questo genere, lo scopo di questi speciali è quello di prendere confidenza con gli aspiranti cantanti che hanno partecipato alle selezioni di Milano e Roma. Storie personali, aspirazioni e sogni nel cassetto saranno insomma il filo conduttore di queste “pillole” con le quali il canale più generalista della piattaforma Sky inizia a tirare la volata per il fiore all’occhiello della sua programmazione che prenderà il via soltanto il 20 ottobre.

Assenti di lusso, in questa fase di preselezione che vedremo all’interno de ‘L’inizio di un sogno’, conduttore e i quattro giurati che già affilano le armi per il loro debutto ufficiale previsto per fine mese. Dal 26 al 29 agosto a Trento e dal 4 al 6 settembre a Forlì, infatti, Arisa, Morgan, Simona Ventura ed Elio esamineranno i superstiti delle preselezioni, attesi ad una prova ancor più ardua che in passato.


2
agosto

SIMONA VENTURA CONTRO TUTTI: LIOFREDI IL PEGGIORE, LA SETTA IMPOSTA, FACCHINETTI SMARRITO, LA BALIVO FURBETTA

Simona Ventura (Nino Munoz) via VanityFair.it

Massimo Liofredi è il peggior dirigente con cui ha lavorato in Rai, Facchinetti deve tornare con i piedi per terra, la Balivo ha fatto un pò la “furbetta del quartierino” e Piersilvio Berlusconi dopo anni ancora non se ne fa una ragione del suo passaggio in Rai: Ladies and Gentleman Simona Ventura è tornata a ruggire. Allo scoccare (il 31 luglio) dello scadere del suo contratto con la Rai, e per la prima volta dopo l’approdo in the Sky, la leonessa della televisione italiana, tra una posa da femme fatale e l’altra, si sfoga a Vanity Fair raccontando le ragioni del clamoroso addio a Viale Mazzini.

“Sono sempre stata una persona libera, ma ultimamente non c’erano più le condizioni per questa libertà

rivela la conduttrice per poi lanciarsi in una feroce invettiva contro l’ex direttore di Rai2. In una Rai dove dirigenti incapaci servi solo della politica sono all’ordine del giorno, Liofredi è il peggiore, colpevole di aver contribuito a perpretare ai danni della rete una desertificazione culturale:

Non saprei dire chi è stato il migliore tra i dirigenti con cui ho condiviso questi anni. In compenso non ho dubbi sul peggiore: Massimo Liofredi (…) Se ho un direttore a lui devo rendere conto, con lui mi devo confrontare, e capisco che possa avere una visione diversa dalla mia. Altra cosa è che distrugga in modo certosino e vergognoso la mia autonomia e la mia voglia di creare e di rinnovarmi. Se uno è competente non si comporta così, piuttosto ti sfrutta, visto che sei il patrimonio della sua rete (…) Non riusciva a gestirmi. Aveva capito che non gli avrei  permesso di impormi personaggi indecenti, e comunque inadatti alle nostre trasmissioni“.

E al giornalista che gli fa notare che l’astio di Liofredi nei suoi confronti potrebbe risiedere nel trattamento riservato a Monica Setta all’Isola dei Famosi risponde:

è arrivata a Raidue facendosi scioccamente imporre: io ero lì da dieci anni in quell’occasione disse cose gravi – e non vere – sul passato e non vere – sul passato di Aldo Busi: era mio dovere intervenire. Da quel momento le cose sono ulteriormente peggiorate, li ho avuti sempre addosso“.

Non soprende allora che la causa per mobbing dell’ex direttore di Rai2 la faccia stizzire:

Causa per mobbing avrei dovuto farla io per quello che ha fatto passare a me – ma non solo a me – in questi due anni, e per i colpi mortali che ha inferto al target di Raidue”.

Per Simona Rai2 rischia di diventare un negozio senza clienti, una rete che i giovani non guardano più soprattutto dopo la sua dipartita e quella di Santoro. Tanta era l’ostilità nei suoi confronti che addirittura i personaggi da lei lanciati sarebbero stati penalizzati. Il riferimento è a Daniele Battaglia e Alessandro Cattelan; soprattutto quest’ultimo, prossimo conduttore di XFactor, che per la Ventura è più bravo di Facchinetti. Proprio sulla sua “creatura più riuscita” Simona a metà tra una ”mamma ferita” e una Medea racconta:


1
agosto

MTV COMPIE OGGI 30 ANNI: IL CANALE NON E’ PIU’ QUELLO DI UN TEMPO? IL RICORDO NOSTALGICO DEI VOLTI STORICI

Mtv

Era il 1 agosto 1981 quando l’America fece della musica un fenomeno tutt’altro che radiofonico. L’idea di accostare le immagini ai brani di maggior successo del momento portò alla nascita di Mtv, il canale musicale per eccellenza, conquistando tutti i giovani di allora, attratti da quei primi videoclip che rivoluzionarono il concetto di musica in tv. Gli italiani dovettero attendere il 18 settembre 1997 per assistere finalmente alla programmazione di Mtv Italia e soprattutto entrare a far parte di una generazione mondiale che oggi compie 30 anni.

“Siamo vivi e vegeti e non è facile dopo 30 anni – spiega Antonio Campo Dall’Orto, a capo di Mtv Italia – Rispetto agli anni ‘80 continuiamo a orientare i giovani e a creare cultura pop. Ma accanto alla musica adesso usiamo storie e racconti”. La rete, infatti, si è evoluta nel corso degli anni, abbandonando l’etichetta di sola “televisione musicale” e ammiccando sempre più a quella d’intrattenimento (leggi qui il palinsesto autunnale di Mtv Italia). Poi, però, senti le parole del folto gruppo di vj e volti storici del canale (da Andrea Pezzi a Victoria Cabello, da Paola Maugeri ad Alessandro Cattelan, tanto per citarne alcuni) e la sensazione è che ci sia un pizzico di nostalgia verso una Mtv che forse non c’è più. Colpa di internet? Del digitale?

Gq.com ha incontrato per l’occasione alcuni di loro. Tra questi Marco Maccarini, tra i più amati dai giovani: “Ho iniziato a 22 anni (oggi ne ha 35, ndDM), mi sono ritrovato proiettato in un mondo di puro divertimento in cui ho avuto la possibilità di intervistare i personaggi fondamentali della musica pop, ma soprattutto di crescere professionalmente. Mtv era un’isola felice della tv italiana, sono stato fortunato a poter sperimentare in quella tv (…) Conservo nel cuore personaggi fantastici come Massimo Lo Presti, ma se dovessi nominarti tutti quelli con cui son stato bene, riempirei pagine. Ho lavorato tantissimo con Giorgia Surina e nonostante la nostra fosse una coppia più che salda dal punto di vista lavorativo, fuori ci siamo frequentati poco. Frequentavo Francesco Mandelli con cui avevo legato tanto, vedo con piacere Federico Russo, capita di sentire le Kris. E’ una fetta di vita grossa e straordinaria che mi spiace non ci sia più“.