Ale e Franz



30
giugno

Rai 2, stagione 2018/2019: chi entra e chi esce

Licia Colò

Licia Colò

Come per ogni stagione tv che si rispetti, ci sono personaggi destinati a lasciare la scena ed altri che arrivano a sostituirli. Nel caso di Rai 2, ce ne sono anche alcuni già in forze che troveranno ulteriore spazio, raddoppiando o triplicando il proprio impegno, taluni che ritornano dopo tempo e vere e proprie new entry. Analizziamo nel dettaglio il parterre di conduttori che da settembre riempirà i palinsesti della seconda rete (qui tutti i dettagli).




15
giugno

Buona la prima di Buona la Prima!

Buona la Prima

Buona la Prima - Federica Panicucci

Settimana di revival in casa Mediaset. Martedì, il ritorno di Sarabanda (qui la nostra recensione), questa sera quello di The Winner Is con Gerry Scotti, mentre ieri è toccato al debutto della nuova edizione di Buona la Prima, lo show con Ale e Franz dedicato all’improvvisazione teatrale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


14
giugno

Buona la Prima: Ale e Franz ripartono con Ambra e Federica Panicucci

Buona la prima

Buona la Prima

Dopo Sarabanda, è la volta di un nuovo tuffo nel passato per Italia1. A 8 anni dalla sua ultima apparizione in tv, sulla rete diretta da Laura Casarotto, torna stasera, in prima serata, il sit-show Buona la prima con Ale & Franz, veterani del teatro dell’improvvisazione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





15
maggio

Buona la Prima: il ritorno di Ale e Franz su Italia 1

buona la prima

Buona la prima

Tornano tutti. In questa periodo di revival tv anche Ale e Franz non vogliono essere da meno e, ad otto di distanza dall’ultima stagione, sono al lavoro per il ritorno di Buona la Prima, lo show dedicato all’improvvisazione, con tanto di copione suggerito in diretta. L’appuntamento è fissato per l’inizio dell’estate, a fine giugno, sempre su Italia 1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


8
marzo

MADE IN SUD: LA TV “SOTTO ATTACCO” DEI COMICI DI RAI 2

Made in sud, l'imitazione di Gabriel Garko

Made in Sud è ormai diventato un must nel palinsesto di Rai 2, confermandosi al momento come il programma comico che meglio funziona nella nostra tv. La7 ci ha provato con Il Boss dei comici e ci riproverà ancora con Eccezionale veramente, Italia1 ha tentato di dare una sferzata a Colorado con Luca e Paolo, Zelig non è più quello di un tempo e così l’unico show ad aver creato un vero feeling con i telespettatori, facendoli sorridere e dando vita a tormentoni, è quello condotto da Gigi e Ross con Elisabetta Gregoraci e Fatima Trotta.





12
giugno

ZELIG RIPARTE DA MICHELLE HUNZIKER PER IL 18esimo COMPLEANNO. TORNANO ANCHE ALE E FRANZ E FICARRA E PICONE

Ficarra e Picone a Zelig

Dopo un anno lontano dai palinsesti Zelig scalpita per tornarci. La preparazione della nuova stagione, in onda il prossimo autunno, è in pieno svolgimento e, dopo avervi comunicato i nomi dei papabili conduttori, siamo in grado di darvi in anteprima qualche novità.

Zelig: Michelle Hunziker e Rocco Papaleo apriranno le danze

Innanzitutto, se stavate provando a fare il gioco delle coppie e vedere come potevano incastrarsi le varie Bianca Balti, Ambra Angiolini e la Gialappa’s Band, sappiate che non è affatto detto che ogni puntata avrà due soli conduttori, com’è stato finora d’abitudine: potrebbero anche essere più di due, dando vita ad un racconto corale che, nel più largo contesto di una conduzione già dichiarata “a rotazione“, speriamo non diventi solo un gran caos.

Ad aprire la nuova stagione, comunque, saranno Rocco Papaleo, al suo esordio nel programma, insieme alla storica conduttrice Michelle Hunziker, che sotto il tendone ci è stata dal 2001 al 2003 insieme all’inossidabile Claudio Bisio. La Hunziker torna dunque a Zelig dopo undici anni di lontananza e lo fa per festeggiare la “maturità” dello show, che proprio nel 2015 compirà diciotto anni: la prima edizione andò infatti in onda nel lontano 1997, nella seconda serata di Italia 1 con il titolo Facciamo Cabaret, e fu condotta dal solito Bisio e da Antonella Elia.

Comunque, non sarà solo le mamma di Sole Trussardi a tornare all’ovile e fare la sua rentrée.

Zelig: il ritorno di due coppie storiche


23
luglio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (16-22/07/2012). PROMOSSI TEMPESTA D’AMORE E MTV, BOCCIATI ALE E FRANZ E COSTANTINO

Mad Men

10 all’accoppiata American Horror Story-Mad Men che fa man bassa di nomination agli Emmy Awards. Non giova comunque alla tanto osannata tv americana il fatto che entrambe le serie vadano in onda su reti cable e che la terza serie più nominata, Downton Abbey, sia inglese.

9 a Dianna Agron. La Quinn Fabray di Glee, ospite al Giffoni Film Festival, conquista tutti per bellezza e disponibilità. Peccato che del suo destino nel telefilm cult si sia parlato ben poco.

8 a Tempesta d’amore. La soap tedesca, oltre ad essere un caposaldo nel palinsesto di Rete4, è l’unica serialità non americana nella top ten del fatturato derivante dalla vendita in Europa. Come riporta il mensile Tivù, nella speciale classfica si piazza ottava con 112,7 milioni di dollari precedendo Due Uomini e Mezzo e Bones, mentre dominano ai primi tre posti rispettivamente NCIS, CSI Miami e CSI.

7 al palinsesto di Mtv (per maggiori info clicca qui). Non sarà più quella di una volta e al di là delle valutazioni sul nuovo corso della rete, sembrano azzeccate le scelte di puntare su telefilm come Modern Family e New Girl e su volti come Virginia Raffaele e Ubaldo Pantani.

6 a Emma Marrone. Apprezziamo la sua schiettezza e comprendiamo il suo astio, però se lei è la prima a non perdere occasione di lanciare frecciate ai “signori Rodriguez” non può lamentarsi della loro esposizione mediatica.


16
luglio

ALE E FRANZ CONTRO LA RAI: “O COPIA LA SPAZZATURA DEGLI ALTRI O METTE IN ONDA COSE MOSTRUOSE”

Ale e Franz

Ale e Franz strizzano l’occhio al cinema e si scagliano contro la tv, in particolare contro la Rai. La tv di Stato, che lo scorso 17 aprile li ha “ospitati” su Rai 2 per lo spettacolo Aria Precaria (seguito da 1.643.000 spettatori, pari al 6.11% di share), secondo il duo comico ha il demerito di produrre soltanto spazzatura. Questo, come riportato da Leggo, il duro sfogo in occasione dell’incontro con i ragazzi della masterclass del Festival di Giffoni:

In Rai, se ti presenti con 10 milioni di euro - accusa Franz - ti fanno fare pure un programma in cui bastoni i cani (…) Un conto è lamentarsi, un conto è stracciare il bollettino del canone davanti a Viale Mazzini. Il pubblico ha il dovere di ribellarsi ed è ora che dica di no”. Gli fa eco Ale: “Quella pubblica è una tv che dovrebbe essere educativa, e che invece o copia la spazzatura degli altri o mette in onda cose mostruose, programmi come Unomattina, in cui al massimo si parla del problema delle unghie scheggiate”.

Ma la Rai fa parte di un sistema che, secondo Franz, ha ormai smesso di vivere da tempo, a causa della troppa importanza data agli sponsor, agli inserzionisti, che non guardano alla qualità ma agli ascolti. Ed è così che, nella crisi economica del momento (!), “l’unico aspetto positivo è che non ci sono più soldi nemmeno per produrre la spazzatura: arriveremo al punto che i ragazzi pagheranno per entrare al Grande Fratello. Mano tesa, invece, al “loro” Zelig, reduce da una deludente annata: