10
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2017: LA GIURIA DEGLI ESPERTI. PRESIDENTE: MORODER. C’E’ ANCHE GRETA MENCHI (!!!)

Giorgio Moroder

Giorgio Moroder, presidente della Giuria degli Esperti di Sanremo 2017

Se al Festival di Sanremo il televoto è, oramai, messo in discussione per abitudine, la Giuria degli Esperti non è da meno: anzi, per collocazione (elevata rispetto alle altre, agli antipodi dei “telespettatori comuni”) e per tradizione “storica” spesso viene investita da polemiche cicliche, a cominciare dal “perché tanto potere in mano a pochi?” per finire col “questi esperti sono esperti davvero?”. Nell’edizione numero 67 della kermesse i personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura che esprimeranno le proprie preferenze saranno 8 (4 uomini e 4 donne) e saranno guidati da un presidente d’eccezione: Giorgio Moroder.  




17
giugno

LINUS A DM: SPERO CHE DISCOVERY PERMETTA A DEEJAY TV DI CONTINUARE A SOMIGLIARMI

Linus

Deejay tv ha iniziato a camminare con le proprie gambe, anzi con quelle di Discovery. E papà Linus, giustamente, è un po’ apprensivo. Osservando la propria creatura, il popolare speaker radiofonico non nasconde il desiderio che essa continui a somigliargli anche ora, dopo l’acquisto da parte dell’editore americano. “Non è semplice trovare una linea” ci ha detto Linus, con riferimento al nuovo palinsesto autunnale dell’emittente, visibile sul canale 9 del digitale terrestre, e alle esigenze in gioco.

Il passaggio a Discovery lo hai vissuto come un esproprio o come l’affidamento di un tuo figlio?

(ride) Un po’ tutto, ma anche come una grande occasione. Era un bambino che aveva poco da mangiare e quindi io, pur essendone il padre, non potevo vederlo soffrire così tanto. Questa è la storia di Deejay Tv degli ultimi anni, e quindi sono contento che abbia trovato una famiglia che gli dia un futuro. Spero che questo futuro continui a permettere a questo figlio di somigliarmi, perché questo è il grande interrogativo del futuro, nel senso che il gruppo Discovery ha un suo stile, ha una sua linea, che chiaramente ha il diritto di portare avanti essendone ormai il proprietario. Però il nome rimane sempre il mio. Quindi la speranza, la lotta e l’intesa è un po’ quella di far quadrare queste due esigenze: la loro, e il bisogno di renderlo il più possibile coerente.

Le novità in palinsesto ti somigliano?

Alcune sì, altre meno. Non è semplice trovare una linea. Io spero che Deejay possa servire soprattutto al canale come serbatoio da cui attingere per quei volti che possono portare un po’ più di anima. La storia di Discovery è molto legata al cosiddetto factual, cioè al materiale televisivo figlio del documentario oppure al materiale comprato e poi tradotto. Loro hanno ancora un’esperienza abbastanza giovane dal punto di vista dell’utilizzo dei personaggi, cosa che invece a noi è sempre riuscita abbastanza facile nel crearne e inventarne. Quindi speriamo che le due cose trovino un punto di incontro sul canale 9.

Tu e Nicola Savino, che sarete comunque protagonisti su Deejay Tv, avete già avuto un’esperienza assieme sulla tv generalista. Intendete ripetere qualcosa di simile anche sul canale 9?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


17
giugno

DEEJAY TV, PALINSESTO AUTUNNO 2015: TUTTI NUDI CON LUXURIA. ARRIVANO FEDERICO RUSSO E LE INCHIESTE DI PIF

DEEJAY TV - L'Isola di Adamo ed Eva

DEEJAY TV - L'Isola di Adamo ed Eva

La vera nuova sfida di Discovery Italia si chiama Deejay tv. Dopo essere stato comprato dal gruppo guidato da Marinella Soldi, il canale – visibile sul tasto 9 del telecomando – si presenta al pubblico con un palinsesto per l’autunno 2015 tutto nuovo. E di impronta generalista. Passando dal quiz al game show, dal reportage alle serie tv,  senza dimenticare gli eventi live, i film, il dating show, il makeover e lo sport, la nuova Deejay tv porterà in onda i generi più apprezzati del piccolo schermo. E lo farà anche con l’aiuto di volti noti al grande pubblico.

Oltre a Linus e Nicola Savino, già protagonisti di un popolare show radiofonico in diretta video, il Canale 9 ospiterà anche Vladimir Luxuria, Pif, Federico Russo e lo chef stellato Antonello Colonna. Gli sforzi dell’emittente saranno concentrati soprattutto nel prime time, con nuove produzioni originali. Eccole nel dettaglio.

Deejay Tv, palinsesto autunno 2015

DEEJAY CHIAMA ITALIA – Intrattenimento Live

DCI è la finestra live sul mondo contemporaneo. Linus e Nicola Savino sono i protagonisti assoluti di un programma radiofonico che negli anni ha saputo innovarsi pur mantenedo inalterata una formula vincente e che trova anche in video la sua perfetta declinazione. Produzione Elemedia. Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12.

BOATS – con Pif- Informazione (prime time lunedì)

BOATS è l’acronimo di “Based On A True Story” (Basato su una storia vera). Si tratta di un ciclo di 5 docu-racconti inediti introdotti da Pif. Reportage di giovani videomaker per raccontare tutti gli aspetti del reale: dall’amore alla follia, dal genio alla disperazione sino alla corruzione. Ma non è solo questo, BOATS è anche una scuola per filmaker emergenti. Al più meritevole ogni anno Discovery conferirà un premio di 50.000€. L’iniziativa avrà anche una declinazione digitale su Dplay (il nuovo servizio OTT del Gruppo) con un vero e proprio palinsesto verticale dedicato.

TUT – Fiction (prime time martedì)

Tut mostra, per la prima volta in televisione, la storia del faraone egiziano Tutankamon, uno dei più famosi leader nella storia umana. Questo kolossal in tre parti, interpretato dal premio Oscar Ben Kingsley racconta la storia dell’ascesa di Tut al potere e la sua lotta per condurre l’Egitto alla gloria. “Tut” apre una finestra affascinante in un mondo di battaglie epiche, cospirazioni, gelosie e omicidi. Nei panni del Faraone, il giovane ed emergente attore canadese, Avan Jogia. Produzione Muse Entertainment.

HOTEL DA INCUBO – con Antonello Colonna – Makeover (prime time del mercoledì)





6
aprile

EUROVISION SONG CONTEST 2014: NICOLA SAVINO E LINUS I CONDUTTORI DELLA FINALE

Linus e Nicola Savino

Linus e Nicola Savino

La coppia radiofonica, ma di Radio Deejay e non di Radio Rai, si ricompone sulla televisione di Stato. Saranno infatti Linus e Nicola Savino, ossia i volti (per chi li segue in tv) e le voci di Deejay chiama Italia, i due conduttori della finale dell’Eurovision Song Contest 2014. A darne notizia è stato lo stesso Nicola Savino durante Quelli che il calcio, sicuramente ben lieto di portarsi dietro l’amico, nonché a tutti gli effetti il capo, in questa nuova avventura.

Una scelta sicuramente sensata, che però non mancherà di alimentare le polemiche, come già successo con l’ingaggio di Linus per Il Grande Cocomero, non proprio apprezzato da un’ala della Rai che ha, giustamente, posto dei dubbi sul suo quadruplo ruolo di Direttore di Radio Deejay, voce di una radio concorrente e allo stesso tempo volto televisivo di un network privato nonchè membro del consiglio di amministrazione di un gruppo concorrente.

I due saranno alla guida della finalissima, ma non – almeno per ora – delle due semifinali che la Rai ha deciso di trasmettere su Rai4, su cui ancora si sta decidendo il da farsi. Anche perché Federica Gentile, già voce dello scorso anno, non può più essere ingaggiata dopo il passaggio a RTL 102.5. Presumibilmente si cercherà ancora tra le voci di Radio Rai ma probabilmente, vista la recente sostituzione di Preziosi con Mucciante alla guida di Radio Rai, si vorrà capire quali nomi verranno confermati dal nuovo Direttore.

Eurovision Song Contest 2014: Linus e Nicola Savino “tiferanno” per Emma Marrone


15
ottobre

X FACTOR 7: MARCO MENGONI, BOOSTA DEI SUBSONICA, LINUS E ASIA ARGENTO AGLI HOME VISIT

X Factor 7 - Home Visit: Mika con Marco Mengoni

La corsa al palco di X Factor 7 sta per concludersi. All’appello manca l’ultimo e decisivo step: gli Home Visit, in onda giovedì 17 ottobre alle 21.10 su SkyUno. Terminate le Audizioni e superata la spietata fase del BootCamp, per i quattro giudici è ora tempo di definire ciascuno la propria categoria da presentare al live show. Il lavoro di squadra, dunque, è finito: ognuno va avanti per la propria strada, con il supporto di quattro ospiti d’eccezione, che agli Home Visit diventano spalla dei giudici nella scelta finale dei concorrenti.

X Factor 7 – Home Visit: Mika con Marco Mengoni

Partiamo dalla categoria che – sulla carta – si presenta come la più forte di questa settima edizione di X Factor: le under donna. Il capo-squadra Mika, dunque, ha tra le mani la potenziale vincitrice del programma. Nella scelta delle tre fanciulle da portare al live show, il giudice viene affiancato da uno che il palco di X Factor, più che calcarlo, l’ha letteralmente dominato: Marco Mengoni. I due, non a caso, stilisticamente parlando, sono molto vicini, dal modo di cantare a quello di vestire. Un’accoppiata che genera senza alcun dubbio curiosità. (QUI I CONCORRENTI CHE ACCEDONO AGLI HOME VISIT)

X Factor 7 – Home Visit: Simona Ventura con Boosta dei Subsonica

Dalla categoria considerata più forte a quella, storicamente, più debole: i gruppi vocali, quest’anno toccati alla Mona Satellitare. Eppure in molti sono pronti a scommettere che quest’anno qualche band si farà sentire, e Simona Ventura gongola al pensiero di sdoganare l’idea che l’Italia sia un Paese per soli(sti) cantanti. Gli Home Visit, dunque, soprattutto per lei, rappresentano una fase delicata, perché dalla scelta dei tre dipendono le sorti sue e della sua squadra. Per questo a supportarla c’è il leader di una delle band che ha saputo lasciare il segno nel panorama musicale italiano: Boosta dei Subsonica. (QUI I CONCORRENTI CHE ACCEDONO AGLI HOME VISIT)

X Factor 7 – Home Visit: Elio con Linus





4
ottobre

LINUS A DM: TORNO IN TV PER VANITA’ E CON IL GRANDE COCOMERO PORTO GERRY SCOTTI IN RAI. ALLA PRIMA LUCIANA LITTIZZETTO. FINITA LA RIVALITA’ CON 105: MAZZOLI VOLEVA FAR PARLARE DI SE’. E SUI TALENT E PLATINETTE…

Linus nel suo ufficio a Radio Deejay

Linus nel suo ufficio a Radio Deejay

E’ pronto al debutto sul piccolo schermo ma, in realtà, è un ritorno in televisione. Televisione che per tutti gli appartenenti alla generazione Cecchetto è un must, anche per chi, come lui, ha intrapreso una carriera che lo vede al vertice di un celebre network radiofonico nostrano. Linus, il direttore di Radio Deejay, ci viene a ‘trovare’ su davidemaggio.it per illustrarci gli ingredienti de Il Grande Cocomero, nuova seconda serata di Rai 2 sulla quale aprirà il sipario il prossimo 17 ottobre. L’occasione, però, è ghiotta per un excursus sulla radio italiana e per approfondire alcuni temi caldi che lo hanno visto al centro di alcune polemiche negli scorsi anni. Ma tanto per incominciare, di cosa tratterà Il Grande Cocomero?

Mi sono preoccupato di fare la cosa più semplice possibile, conscio che le complicazioni sono quelle che rovinano tutto. A me hanno chiesto di fare un programma di un’ora alla settimana, in seconda serata, a base di interviste. Quante e quali, le decido io. Con la tv ho sempre avuto un rapporto un po’ conflittuale, ma per una volta mi sono sentito di dire “perchè no?”.

In che senso conflittuale?

Sono nato e cresciuto con la generazione di quelli che fanno la televisione. Io, Gerry, Bonolis… Ricordo che facevamo Deejay Television e di fianco c’era Paolo (Bonolis, ndDM) che faceva Bim Bum Bam. Fazio è leggermente più giovane ma la generazione è quella lì. A differenza loro, nel momento in cui bisognava decidere cosa fare, mi sono trovato a mia insaputa nel 94/95 a diventare direttore della radio, cosa che mi ha talmente riempito la vita di impegni e gratificazioni che la televisione è scivolata in secondo piano. Ne ho fatta un po’, a spizzichi e bocconi, e negli ultimi anni non ci pensavo nemmeno più.

E poi?

E poi a luglio, Fabio Di Iorio, capostruttura Rai, mi dice: “secondo me sei uno dei più bravi a fare interviste”. Ed è nato questo progetto.

Quando ho saputo che il programma era incentrato sulle interviste, ho pensato: “Deejay Chiama Italia cambia canale”.

E’ molto più complicato. Deejay Chiama Italia è un rifugio sicuro: non sono io a cercare gli ospiti ma sono loro che cercano me. Esiste un meccanismo promozionale per il quale se qualcuno ha un libro, un film o un album in uscita e passa da Milano, prima fa tappa da Fabio Fazio e poi viene da me. Con un programma televisivo, invece, tutta questa garanzia non c’è più e la difficoltà maggiore è trovare ospiti che siano sufficientemente importanti per portare a casa un po di ascolto, ma anche sufficientemente diversi per non fare una copia patetica di Quelli che il Calcio, piuttosto che di Che Tempo che Fa o Le Invasioni Barbariche.

Prima puntata?

17 ottobre.

Ospiti?

A me piace schematizzare tutto. Mi serve per capire meglio ciò che sto facendo. Quindi ho pensato per ogni puntata a tre ospiti: uno del mondo della musica, a patto che sia musicale-parlante, in maniera tale che possa raccontarsi; un altro ospite che arrivi dal mondo dello sport, possibilmente non dal calcio ma da uno di quegli sport che piacciono a me; e poi un ospite un po’ mainstream. Per esempio nella prima puntata ci sarà Luciana Littizzetto. In sostanza ho rotto le palle ai miei amici.

La tua forza alla fine è questa. Un po’ come Maria De Filippi. Anzi, a proposito di quest’ultima, come mai questo ribaltone?

E’ andata così: non conoscevo Maria che all’epoca faceva Saranno Famosi. Rilasciai un’intervista al Festival di Giffoni nella quale alla domanda di un giornalista “ma se tuo figlio di chiedesse di partecipare a un talent, cosa risponderesti?”, io risposi “lo prenderei a schiaffi”. E Maria non è che l’abbia presa benissimo, rispondendomi in maniera molto dura tramite un giornale. E lì la cosa è finita e per un po’ non abbiamo avuto nessun tipo di contatto. Un paio di anni dopo venne a Milano con uno spettacolo fatto dai ragazzi del suo programma, Footloose, e mi fece chiamare dalla sua assistente perchè aveva voglia di conoscermi. E ci conoscemmo. Mi conquistò il fatto che mi disse che aveva piacere a parlare con me perchè sapeva che non apprezzavo ciò che faceva e quindi non era un punto di vista ruffiano. Dall’essere, dunque, due che si guardavano in cagnesco, siamo diventati due che hanno una grande stima reciproca.

Ma il suo obiettivo l’ha raggiunto: ora Alessandra Amoroso e Emma Marrone le passi in radio…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


25
luglio

LINUS: “GIUDICE DI X FACTOR? SAREI PIU’ ADATTO PER LA CONDUZIONE”.

Linus e Nicola Savino

Chi l’avrebbe mai detto che Linus, inizialmente tra i detrattori più convinti del genere talent show, avrebbe un giorno dichiarato di vedersi portato per il ruolo ricoperto da Facchinetti prima e Cattelan poi? Intendiamoci nessuna candidatura ufficiale è stata avanzata ma se qualora in futuro dovessero chiedergli di far parte della giuria di X Factor, avrebbe già pronta la controproposta:

“Non sono litigioso e non sgomito - ha affermato in un’intervista a sky.it - Forse sarei più adatto per la conduzione. Ma c’è Alessandro Cattelan che se la cava benissimo (…) Lo guardo con discreta curiosità (X Factor, ndDM). Non sono un seguace dei talent ma riconosco che sono una straordinaria palestra di scouting”.

Il “patron” di Radio Deejayradio ufficiale di X Factor 6 – ammette di essere stato conquistato dall’edizione satellitare del talent, secondo lui “confezionata in modo molto moderno”, riscontrando delle analogie tra il pubblico del programma e quello della sua radio. E, forse, anche questo avrà portato alla scelta di seguire passo dopo passo tutte le tappe della sesta edizione di X Factor, che con le puntate live contaminerà la programmazione di Radio Deejay:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


20
giugno

DM LIVE24: 20 GIUGNO 2012. LINUS VS FABIO VOLO, TGBAU&MIAO CONTINUA, PENA ANNULLATA PER ANGELO MAROTTA

Diario della Televisione Italiana del 20 giugno 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Linus VS Fabio Volo

tinina ha scritto alle 13:13

Sembra non esserci un’atmosfera troppo tranquilla ultimamente negli studi di “Radio Deejay”, una delle stazioni più ascoltate d’Italia. Sui presunti scontri fra Linus e Platinette ci aveva già informato “Novella2000″: ” Dopo quindici anni di collaborazione – si leggeva sulla rivista – il rapporto tra Mauro Coruzzi, in arte Platinette, e Linus, direttore della radio, si è consumato. Divergenze artistiche e incompatibilità caratteriale alla base della rottura lavorativa, e ora Platinette sta pensando di cambiare aria e soprattutto radio. Pare che i due ormai nemmeno si salutino quando si incontrano, creando grande imbarazzo negli studi”. Ora a dare la notizia di un nuovo presunto “scontro” all’interno del network il sito “Social Channel”, secondo cui i rapporti fra il direttore artistico e Fabio Volo, conduttore del “Il volo del mattino” sarebbero già da tempo tesi e a peggiorare la situazione sarebbe arrivata un’offerta allettante di Radio Due per il conduttore-scrittore-attore di origini bresciane. (Leggo.it)

  • Pena annullata per Angelo Marotta (ma che significa pena annullata?)

tinina ha scritto alle 14:48

“La mia pena è stata annullata. In tutta la mia vita ho solo fumato qualche spinello con gli amici, invece mi hanno fatto passare per un pezzo grosso della mala”, a parlare Angelo Marotta, partecipante all’ottava edizione del talent “Amici” e improvvisamente tradotto in carcere con le pesanti accuse di “spaccio internazionale e associazione a delinquere”. Poi tutte le accuse sono cadute: “Mi hanno fatto passare – ha dichiarato a “VeroTv” – per un pezzo grosso della mala: il dodicesimo di 52 arrestati, secondo loro avevo addirittura un ruolo importante!”. Il trauma è stato grande, “Il 28 marzo, nel cuore della notte, sono stato svegliato dai carabinieri con un mandato di cattura. Lì è iniziato l’incubo: 23 giorni di carcere, di cui 17 trascorsi in isolamento” (Leggo.it)

  • TgBau&Miao continua

lu85 ha scritto alle 18:18


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »