Golden Globes


11
dicembre

Golden Globe 2018: le nomination. Bene Feud, Jude Law in lizza per The Young Pope

Jude Law in The Young Pope

Jude Law in The Young Pope

E’ il racconto della faida tra la Crawford e la Davis, al centro di Feud: Bette and Joan, a dominare le nomination dei Golden Globes 2018. La serie targata Ryan Murphy si aggiudica 4 nomination mentre si portano a casa 3 candidature FargoThe Handmaid’s TaleThis Is Us. Le ultime due produzioni gareggiano nella categoria miglior drama accanto a The Crown (vincitore in carica), Il Trono di Spade Stranger Things.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




9
gennaio

GOLDEN GLOBE 2017: TUTTI I VINCITORI. TRIONFA LA SERIALITA’ INGLESE, MERYL STREEP ATTACCA TRUMP (VIDEO)

The Crown vince come miglior serie drama

La 74esima edizione dei Golden Globe non passerà di certo alla storia come la più patriottica. Dopo una colorata apertura degna di un musical disneyano, la cerimonia di questa notte si è lasciata trasportare dal sentimento anti-trumpiano, iniziando dal monologo del padrone di casa Jimmy Fallon, per arrivare al discorso di ringraziamento di Meryl Streep (Premio Cecil B. DeMille). Così, nonostante lo strapotere delle atmosfere sognanti di La La Land, i riconoscimenti hanno superato i confini statunitensi, premiando la lunga tradizione recitativa britannica e una sorpresa francese.

Il video del discorso di Meryl Streep


8
gennaio

GOLDEN GLOBES 2017: QUESTA NOTTE LA CERIMONIA, CON IL MENÙ DELL’EX MASTERCHEF ALBERICO NUNZIATA

Jimmy Fallon alle prove dei Golden Globe

La stagione dei premi hollywoodiani sta per entrare nel vivo. Al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills è ormai tutto pronto per la cerimonia dei Golden Globes, spesso preferita per minor solennità e maggior brio alla più blasonata notte degli Oscar. Trasmessa oltreoceano da NBC, questa 74esima edizione troverà alla conduzione Jimmy Fallon, mattatore del Tonight Show (in onda in Italia su FOX), pronto ad accendere i sorrisi plastici e smaglianti dell’élite cinematografica e televisiva in platea.





13
dicembre

GOLDEN GLOBES 2017: ECCO TUTTE LE NOMINATION

Golden Globe

Dopo il successo ottenuto agli ultimi Emmy Awards, The People v. O.J. Simpson: American Crime Story si prepara a dominare anche la 74esima edizione dei Golden Globe Awards. La serie di FX è infatti in cima alla lista delle nomination annunciata ieri in diretta da Anna Kendrick, Don Cheadle e Laura Dern, in cui a spiccare sono le novità dell’ultimo anno televisivo, da The Night Manager a Westworld, passando per This Is Us (unica serie della tv generalista nominata come miglior drama) e The Night Of . Non mancano comunque le veterane, come Il Trono di Spade, rappresentata da Lena Headey, tra gli interpreti nominati insieme a Sarah Jessica Parker, Sarah Paulson e Bryan Cranston. Tra i broadcaster riconquista invece la vetta HBO, con ben quattordici candidature, mentre Netflix arretra ma riesce comunque a piazzare due serie nella cinquina dei miglior drama. Vediamo allora nel dettaglio tutte le nomination relative alla tv, in vista della cerimonia di premiazione fissata per domenica 8 gennaio (in Italia trasmessa da Sky Atlantic) e condotta dal padrone di casa del Tonight Show, Jimmy Fallon.


11
gennaio

GOLDEN GLOBES 2016: I VINCITORI

Mr. Robot, cast

I Golden Globes 2016 parlano (anche) italiano. Durante la 73esima cerimonia di premiazione, tenutasi nella notte a Los Angeles e trasmessa in diretta su Sky Atlantic, il compositore Ennio Morricone è risultato vincitore per la miglior colonna sonora originale, per il film The Hateful Eight. A ritirare il premio per l’ottantasettenne musicista, assente in sala, è stato il regista Quentin Tarantino.

Ma, al di là dell’orgoglio tricolore, vediamo nel dettaglio i vincitori relativi ai premi per la tv.

Golden Globes 2016 – Vincitori, Tv





10
dicembre

GOLDEN GLOBES 2016: LE NOMINATIONS

Golden Globes 2016, Nominations

Il Trono di Spade non poteva mancare. Ma ci sono anche American Horror Story (Hotel in arrivo dal 21 dicembre su Fox), Transparent e la novità Mr. Robot (a marzo su Premium Stories). Se tra gli attori spicca Lady Gaga, tra i broadcaster è Netflix, con 8 nomination, a fare la parte del leone (segue HBO con sette candidature). Le nomination per i Golden Globes Awards 2016 sono state annunciate oggi – giovedì 10 dicembre – in diretta. A svelarle al pubblico sono stati Angela Bassett, Chloe Grace Moretz, America Ferrera e Dennis Quaid.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


12
gennaio

GOLDEN GLOBES 2015: EDIZIONE DOMINATA DALLE NOVITA’ THE AFFAIR, FARGO E TRANSPARENT. PRIMO GOLDEN GLOBE NELLA STORIA DI CW

Gina Rodriguez

Presentata dalle sempre brillanti Tina Fey ed Amy Poehler, si è svolta questa notte dal Beverly Hilton Hotel di Los Angeles la cerimonia dei 72esimi Golden Globes, i premi annuali assegnati dalla Foreign Press Association – organizzazione che riunisce tutti i corrispondenti esteri dello spettacolo che lavorano a Hollywood – alle migliori produzioni televisive e cinematografiche dell’anno appena concluso.

Sul versante televisivo, l’edizione 2015 ha visto come prevedibile protagonisti i canali via cavo e i colossi dello streaming on demand, che – quando si tratta di ricevere premi dalla critica – offuscano i grandi network in chiaro, ormai da diversi anni pressoché assenti. Quest’anno, però, abbiamo assistito ad una piccola e inaspettata eccezione.

Le novità Fargo (FX), The Affair (Showtime) e Transparent (Amazon) dominano la scena dividendosi equamente i premi. La dark comedy Transparent, a tema LGBT, fa l’en plein portandosi a casa ben due premi su due: miglior serie comedy e miglior attore protagonista in una commedia, consegnato all’attore Jeffrey Tambor per l’interpretazione del controverso capofamiglia transgender Mort. Dopo l’incetta di Emmy lo scorso settembre, anche Fargo – serie più nominata – si difende bene guadagnando due globi nella categoria miglior miniserie e miglior attore in una miniserie consegnato a Billy Bob Thornton, che “strappa” al favorito Matthew McConaughey il riconoscimento per la migliore performance attoriale. Anche The Affair, targato Showtime, si aggiudica due premi nella categoria miglior drama e miglior attrice protagonista, consegnato a Ruth Wilson per l’interpretazione della cameriera Alison.


11
gennaio

GOLDEN GLOBES 2015: ECCO I VINCITORI

Golden Globe 2015

Giunge come ogni anno ad Hollywood, il momento dei Golden Globes. Importante premio americano sia cinematografico che televisivo, giunto alla sua 72esima edizione e capace di catalizzare milioni e milioni di telespettatori. Confermata alla conduzione, per la seconda volta, la coppia Tina Fey – Amy Poehler, la cerimonia di premiazione è andata in onda per l’Italia su Sky Atlantic HD a partire dall’una di questa notte con la diretta del Red Carpet.

Golden Globe 2015: già annunciati i vincitori?

Intanto un piccolo caso è sorto 48 ore prima degli annunci ufficiali dei vincitori. Pare che sul sito ufficiale dei Golden Globe Awards siano per sbaglio stati introdotti, per pochi minuti, nelle caselle destinate ai vincitori come miglior film commedia e miglior film drammatico i titoli “Into the Woods” e “Selma”. L’Hollywood Foreign Press Association, che ogni anno organizza l’evento, ha prontamente smentito che si trattasse dei reali vincitori, giustificando il tutto come un semplice guasto tecnico del sito.

A guidare le candidature con ben 7 nomination è “Birdman”, il film di Alejandro Gonzàlez Iñárritu interpretato da Michael Keaton, che concorre come miglior commedia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior attore protagonista per Keaton e miglior attore non protagonista sia per Emma Stone che per Edward Norton, nonché per la regia stessa. A seguire, le 5 nomination di “The Imitation Game” diretto da Morten Tyldum e “Boyhood” di Richard Linklater. Assente tra i film candidati come miglior pellicola straniera l’italiano “Il capitale umano” di Paolo Virzì.

Le serie tv che si contenderanno il titolo di miglior serie drammatica sono: The Affair, Downton Abbey, Il trono di Spade, The Good Wife e House of Cards. Come miglior serie commedia o musical sono invece candidate: Girls, Orange is the New Black, Jane the Virgin, Silicon Valley e Transparent. Curioso notare, inoltre, come tra gli attori e le attrici candidati per la televisione spicchino molti volti noti per le loro performance al cinema, segno ormai che gli standard televisivi americani si stanno sempre più avvicinando a quelli del grande schermo; tra gli altri, troviamo infatti: Kevin Spacey (per House of Cards), Don Cheadle (per House of Lies), Clive Owen (per The Knick, diretto da Steven Soderbergh, anche lui regista principalmente di cinema), Maggie Gyllenhaal (per The Honourable Woman), Woody Harrelson (per True Detective) e Jon Voight (per Ray Donovan). Qui la lista di tutte le nomination.

Già annunciato poi il premio alla carriera per George Clooney, per la sua attività sia di attore (anche televisivo) che di regista.

Golden Globe 2015: nominations e vincitori (in grassetto)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,