2
agosto

SKY PREPARA IL REMAKE DELLA SERIE TV FRANCESE THE RETURNED

The Returned

I morti che ritornano sono un must delle serie tv. Ci sono quelli che vediamo nei minuti finali di Cold Case, quando il caso è chiuso e possono andare in pace, o gli spiriti disperati ed irrisolti che chiedono aiuto a Melinda Gordon in Ghost Whisperer. Ma ci sono quelli che nell’universo filmico tornano davvero alla vita, come se niente fosse, e vanno a sconvolgere quella di chi li aveva perduti ed è andato avanti senza di loro.

Sky prepara il remake di The Returned per l’estate 2016

E’ proprio su questi ultimi che Sky ha deciso di puntare, mettendo in produzione un remake della serie francese The Returned (titolo originale Les Revenants), la cui prima stagione ha debuttato su Canal+ nel novembre 2012. Un prodotto che mescola il racconto soprannaturale con il mistery, l’horror e il drama e che dovrebbe essere destinato al canale Sky Atlantic, nel cui palinsesto la versione italiana arriverà forse nell’estate del 2016.

The Returned, apprezzata anche dai broadcaster russi che ne stanno a loro volta facendo un remake in terra sovietica, ha già vinto un Emmy come miglior serie drammatica e presto tornerà sugli schermi francesi con la seconda stagione. La prima consta di otto episodi, ognuno dei quali prende il nome da uno dei personaggi coinvolti nella storia della protagonista Camille, una quindicenne morta in un incidente automobilistico, che dopo quattro anni torna nella piccola città di montagna da cui proviene per scoprire che la sua sorella gemella è cresciuta, mentre lei è rimasta ferma al momento dell’impatto. L’arrivo di Camille dà il via ad una serie di inquietanti ritorni, che sembrano far parte tutti di uno stesso oscuro disegno. Una trama che ai più attenti sembrerà molto familiare, visto che somiglia in parte a quella di Resurrection, la serie americana trasmessa da Rai 2.

The Returned vs Resurrection

Nonostante i tanti punti in comune e nonostante il fatto che il primo episodio di Resurrection sia proprio intitolato The Returned, il legame tra le due serie tv non è stato apertamente dichiarato: Resurrection è tratta dal romanzo di Jason Mott The Returned, mentre la serie francese sembrerebbe ispirata al film del 2004 They Came Back, diretto da Robin Campillo e presentato alla 61° Mostra internazionale del cinema di Venezia. La differenza principale sta però nell’approccio al racconto, più poliziesco nella serie americana e più emozionale, con tanto di nudi e passioni travolgenti, in quello francese.

Sky si atterrà presumibilmente al secondo. Voi quali attori nostrani ci vedreste bene?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


I protagonisti di Under Pressure
Under Pressure: Sky Atlantic apre le porte di un pronto soccorso brasiliano


Patrick Melrose
Patrick Melrose: Cumberbatch tra droga ed eccessi nella serie TV di Sky Atlantic


raz&tribe_Etiopia
Raz & The Tribe: saltato il programma su Italia1, Degan ’sopravvive’ su Sky Atlantic. Berrà sangue di capra in compagnia di Asia Argento


Trust, Il rapimento Getty - 9
Trust: il rapimento Getty su Sky Atlantic. Nel cast Hilary Swank e Luca Marinelli, musiche e location italiane

3 Commenti dei lettori »

1. max79 ha scritto:

2 agosto 2014 alle 19:45

resurrection non è il remake ufficiale ma un remake americano è stato ufficialmente ordinato dal canale A&E col pilot scritto da carlton cuse, autore di Lost e pare ci sarà anche un remake tedesco. Insomma tutti vogliono un loro Les Renevants



2. kalinda ha scritto:

2 agosto 2014 alle 20:31

Se fanno come In treatment è meglio trasmettere l’originale.



3. Silvia ha scritto:

2 agosto 2014 alle 21:01

In Autunno su Sky Atlantic Les Revenants la serie originale



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.