22
aprile

PORTA A PORTA: TOLTA A BRUNO VESPA LA PUNTATA DEL GIOVEDI?

Bruno Vespa, Porta a Porta

Porta a Porta in onda con una puntata in meno? A riportare l’indiscrezione è il Fatto Quotidiano, secondo cui, a partire dal prossima stagione, il talk show condotto da Bruno Vespa dovrebbe perdere il tradizionale appuntamento del giovedì. Così, la trasmissione di Rai1 vedrebbe ridotte le sue serate settimanali da quattro a tre. Stando a quando apprende DM, in realtà, a Viale Mazzini di tale ipotesi si discute da almeno un mese. L’idea di cambiare qualcosa in palinsesto, dunque, è concreta ma non sarebbero ancora state prese decisioni definitive.

Del resto, l’ipotesi di togliere una serata al programma di Bruno Vespa torna puntualmente ogni anno, ma finora il format non ha subito modifiche. Ed anzi, è andato avanti con ascolti positivi, considerando anche il generale calo di share dei talk show. Stavolta, come anticipato, l’eventuale taglio dovrebbe riguardare la serata del giovedì, quella solitamente dedicata a temi più leggeri, spesso di cronaca o di costume. Secondo il Fatto, Vespa non avrebbe opposto troppe resistenze, ma qualcuno fa notare che in realtà non è cosa facile sottrarre una serata al decano dell’informazione Rai1, che presiede la “Terza Camera” dal gennaio 1996.

Qualora il taglio delle puntate di Porta a Porta venisse effettivamente confermato nei palinsesti autunnali 2014-2015, si vocifera che la seconda serata del giovedì possa essere affidata a Duilio Giammaria, volto (in uscita) di Unomattina con un passato da inviato di esteri per il Tg1 che ha dato buona prova di sè con l’ottimo Petrolio. In primavera, poi, lo spazio della seconda serata del giovedì dovrebbe essere occupato dal ritorno in tv di Renzo Arbore.

Porta a Porta: Berlusconi ospite giovedì 24 aprile

Intanto, mentre si ipotizzano manovre sui palinsesti, Bruno Vespa mette a segno un colpaccio degno della lunga tradizione di Porta a Porta: giovedì prossimo, 24 aprile, il programma di Rai1 ospiterà Silvio Berlusconi, che inaugurerà così la sua campagna elettorale mediatica in attesa dei servizi sociali. Passano gli anni, i governi e le stagioni, ma le campagne elettorali cominciano sempre lì: a Porta a Porta. E stavolta – sarà un caso – proprio al giovedì.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Bruno Vespa, Porta a Porta
BERLUSCONI: “VESPA SAREBBE IL LEADER MIGLIORE PER IL CENTRODESTRA”. MA IL CONDUTTORE LO GELA


Bruno Vespa.
PORTA A PORTA RIPARTE DAL TERREMOTO E DA RENZI. VESPA CONTRO FICO: “INTIMIDATORIO CON ME”


Bruno Vespa
BRUNO VESPA A DM: PORTA A PORTA PROGRAMMA DI RIFERIMENTO IN SINTONIA COL PUBBLICO. SANTORO IN RAI? UNA BUONA NOTIZIA


porta a porta, barbara lezzi vs mario orfeo
PORTA A PORTA, LA GRILLINA LEZZI VS ORFEO: “DIRETTORE PD1″. VESPA DIFENDE IL COLLEGA, FICO LO VUOLE QUERELARE

4 Commenti dei lettori »

1. W.Rai uno ha scritto:

22 aprile 2014 alle 20:55

E’ vai , ci sono riusciti a ridurre una serata a Vespa, d’altronde è gisto dare spazio agli altri…….



2. Marco ha scritto:

22 aprile 2014 alle 21:32

Una bella notizia il ritorno di Renzo Arbore



3. Michele87 ha scritto:

22 aprile 2014 alle 22:57

Non facciamoci illusioni: Vespa è, assieme a Baudo, un’eterno della Rai ed in più ha protezioni politiche di tutti i colori (escluso il M5S), finchè avrà la forza continuerà ad andare in onda…

E’ dal 2006 che si parla di togliere una puntata a Vespa ed ogni stagione che viene Porta a Porta ha sempre le quattro puntate settimanali confermate, a lui non lo cancella nessuno, gli unici che ebbero il coraggio di cacciarlo furono i cosiddetti ”Professori” che lo allontanarono dalla Rai nella stagione 1993-1994 e tali ”Professori” infatti durarono pochissimo.



4. W.Rai uno ha scritto:

23 aprile 2014 alle 06:42

spero che questa volta sia la volta, buona , non per togliere una serata ma per dare spazio agli altri



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.