20
gennaio

INTERVISTA A BUDDY VALASTRO (BOSS DELLE TORTE): IN ITALIA SI LAVORA PER VIVERE, IN USA SI VIVE PER LAVORARE

buddy valastro

Buddy Valastro

E’ il nostro eroe, è la nostra star“. Discovery Networks non usa mezzi termini per presentare colui che è stato “fondamentale per il lancio di Real Time e per il successo del canale“, Buddy Valastro. Il Boss delle torte è in Italia e noi l’abbiamo incontrato, insieme ad altri giornalisti e blogger, nella sede milanese della multinazionale a stelle e strisce. Una breve chiacchierata che Buddy inizia dichiarando il suo orgoglio per le proprie origini tricolori.

“E’ un onore essere qui anche perchè sono orgoglioso di essere italoamericano. La pasticceria e la cucina mi hanno accompagnato lungo tutta la mia vita e mi fa bene al cuore sapere che i miei programmi qui in Italia siano molto apprezzati”.

Che differenze hai riscontrato tra Italia e America?

Vengo abbastanza spesso in Italia perchè ho dei parenti ad Altamura con cui sono a stretto contatto. La principale differenza tra gli Usa e l’Italia è che voi lavorate per vivere, noi viviamo per lavorare. Ammiro il vostro stile di vita, trovo affascinante, quando vado ad Altamura, o in Sicilia, vedere come ad un certo punto tutti si fermino e vadano a casa per stare insieme. Dovremmo imparare ad avere rapporti così stretti all’interno delle famiglie. A volte bisognerebbe fermarsi per sentire il profumo delle rose. Anche quando sono in Italia per affari, nelle aziende sono tutti alla mano, cordiali, mi invitano a pranzo. E questo succedeva anche prima che diventassi il boss delle torte. In Italia c’è una passione per conoscersi.

Nella realizzazione di dolci preferisci la tradizione, insegnata da tuo padre, o l’innovazione?

La tradizione c’è e vogliamo rispettarla, ma alcune cose bisogna per forza innovarle. Non possiamo rimanere bloccati nella vecchia mentalità, non esiste un solo modo per fare le cose e bisogna adattarsi per sopravvivere, pur rispettando le tradizioni. Mio padre era il mio idolo, il miglior pasticcere del mondo, ma le nostre torte sono diverse. Quando faccio una torta, so che dal Paradiso mi guarda, ma comunque mi viene da piangere perchè penso che vorrei fosse ancora vivo per poterla vedere.


Qualche giorno fa hai realizzato una torta a forma di Oscar…

Un grande onore, sembrava proprio una statutetta anche se gigante. Devo ammettere che la base del mio successo è lavorare in un gruppo in cui ognuno fa la cosa che meglio sa fare.

Qual è il tuo dolce preferito?

Dipende da come mi sveglio la mattina. Per me ha un sapore speciale la torta che i miei figli e mia moglie mi preparano per il mio compleanno. Va bene anche se usano i preparati. Quest’anno comunque hanno usato i miei di preparati e l’hanno fatta di 4 piani. Tra i prodotti italiani il mio dolce preferito è la Nutella.

Il segreto per fare dei cup cakes?

Una cosa importante è quella di stare attenti al forno. Io ad esempio ho dovuto ritararlo perchè indicava 200 gradi ma in realtà era un tantino più caldo. Per realizzare cup cakes non troppo appuntiti – quando sono senza punta è più facile decorarli – la temperatura non deve essere tanto alta. Un altro errore in cui è possibile incappare è una temperatura dell’impasto troppo fredda, l’ideale è intorno ai 65 gradi fahrenheit. Infine, è importante utilizzare un tipo di farina per torte e non universale.

Questo è un periodo in cui tanta gente soffre di allergie. Ricevi richieste particolari?

Anche mio figlio è allergico alle noci e quando siamo stati in Sicilia si è gonfiato come un pallone, è stato in ospedale ma poi per fortuna è andato tutto bene. Riceviamo delle richieste ma non sono specializzato: i prodotti che abbiamo senza glutine ci sono perchè la ricetta già ne prevedeva l’assenza. Ci vorrebbe troppo tempo, invece, per riformulare una ricetta escludendo il glutine.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Buddy Valastro con la madre Mary
Il Boss delle Torte: è morta la mamma di Buddy Valastro


Famiglia Valastro - Momma Mary Foundation 2
BUDDYPEDIA: TUTTO SUL BOSS DELLE TORTE E SULLA SUA FAMIGLIA


Il Boss delle torte - Mauro Castano
IL BOSS DELLE TORTE: BUDDY VALASTRO TORNA CON GLI EPISODI INEDITI DELLA SESTA STAGIONE. E INTANTO IL COGNATO MAURO SBARCA A NAPOLI


Il Boss delle Torte, Buddy
IL BOSS DELLE TORTE TORNA STASERA SU REAL TIME ALLE 23.05 CON LA QUINTA STAGIONE

2 Commenti dei lettori »

1. marcko ha scritto:

20 gennaio 2014 alle 17:02

non per rompere, ma questa intervista fa davvero pena……

era necessario chiedergli dei parenti italiani? o delle ricette dei cup cakes? per non parlare delle allergie…… una domanda sulle allergie??????????????……………….. O.o

ma non si poteva chiedergli qualche anticipazione del suo programma?
di cosa pensa vada bene o cosa vorrebbe cambiare nel suo show?
dello stato di salute della madre?
se gli piacerebbe venire in italia a fare un programma da noi , sulle ombre di Bastianich?
se ha mai pensato di usare la sua immagine per aprire pasticcerie in franchising , magari anke in italia?
cosa pensa di gordon ransey?
dei suoi altri programmi che conduce,
se ha intenzione di proporrenuovi format?

insomma ci sarebbero state davvero tante cose da chiedergli non quelle quattro ca**ate che non interessano a nessuno…..



2. ANGELO ha scritto:

21 gennaio 2014 alle 09:55

CONCORDOOOOOOOO



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.