26
luglio

CHIARA LICO: CON DIVIETO DI SOSTA ABBIAMO CERCATO DI RIPORTARE I CONTENUTI NEL POMERIGGIO DI RAI2

Chiara Lico conduce Divieto di sosta

Si è conclusa oggi in anticipo sulla tabella di marcia la prima ed unica edizione di Divieto di Sosta, programma di approfondimento a cura del Tg2 partito lo scorso 10 giugno. Dopo esser stato confermato per l’autunno come traino di Detto fatto, la rete ha deciso di eliminarlo bruscamente dal palinsesto a causa degli ascolti che, comunque, erano stati bassi fin dall’inizio.

Una doccia fredda per la conduttrice Chiara Lico, ex volto del Tg2 delle 13:00: il senso di smarrimento si è avvertito nella puntata di oggi, che la giornalista ha chiarito fin dall’inizio fosse l’ultima.

Dopo aver parlato con gli ospiti in studio dei bambini alle prese con i nuovi media, interrotta purtroppo però da un (come al solito) inopportuno collegamento con dei suonatori di liscio che si esibivano su una spiaggia assolata, la Lico ha salutato il pubblico. E lo ha fatto con un discorso in cui ha voluto citare gran parte della troupe, discorso interrotto da qualche deglutizione di troppo a cui finora non ci aveva abituati: evidente segno dell’emozione (ma forse soprattutto della delusione).

“In conclusione di questa nostra avventura che è stata breve ma, vi garantisco, molto intensa – è stato il nostro impegno quello di cercare di riportare i contenuti su Rai 2 in questa fascia pomeridiana – permettetemi di salutarvi ringraziando tutti quanti coloro che hanno collaborato e contribuito a far sì che noi potessimo andare in onda.[...]La redazione dello studio che ha fatto davvero un lavoro impeccabile per far sì che i contenuti potessero esserci.”

Missione fallita, insomma. Peccato: le intenzioni erano buone. Vedremo in che modo Rai 2 cercherà di riparare a settembre.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Elisa di Rivombrosa
DMLIVE24: 9 AGOSTO 2013. ELISA DI RIVOMBROSA TORNA SU CANALE5, HARRY’S LAW SU TOP CRIME, CHIARA LICO COMMENTA LA CHIUSURA DI DIVIETO DI SOSTA


Divieto di sosta_2
DIVIETO DI SOSTA: L’ITALIA E’ IN MOVIMENTO MA RAI2 E’ FERMA AL 3% DI SHARE


Chiara Lico Tg2
RAI2, POMERIGGIO ESTIVO: DEBUTTANO DIVIETO DI SOSTA CON CHIARA LICO E REVENGE


Wind Summer Festival 2017 - Ultima puntata
Wind Summer Festival 2017: la scaletta dell’ultima puntata

6 Commenti dei lettori »

1. AnTo ha scritto:

26 luglio 2013 alle 16:51

Al suo posto, da lunedì, alle 14:00, le repliche della prima stagione di Castle.



2. saro zappalà ha scritto:

26 luglio 2013 alle 17:57

Gli ascolti sono stati impietosi con la cara Lico. Ma Rai2 perchè non decide UNA VOLTA PER TUTTE di indirizzarsi verso il pubblico giovane??? Non se ne può più di approfondimenti in tutte le salse. E basta. Io, da settembre, farei così:
14:00 – Telefilm – Brothers & Sisters (Dalla 1a alla 5a)
14:50 – Factual – Detto fatto
16:10 – Telefilm – Streghe (Dalla 1a all’8a)
17:00 – Telefilm – 90210 (Dalla 1a alla 5a)



3. aleimpe ha scritto:

26 luglio 2013 alle 19:51

La Lico dovrebbe passare al TG1 delle ore 13.30, il direttore Mario Orfeo la vorrebbe, lui che la lanciato la Lico al TG2…



4. Andrea ha scritto:

27 luglio 2013 alle 01:04

Saro, di’ la verità che tu c’hai il fetish per il fanta-palinsesto! ;)



5. saro zappalà ha scritto:

27 luglio 2013 alle 11:58

Andrea, mi hai scoperto le carte!! ;) Ma hai facebook??



6. Lamberto ha scritto:

31 luglio 2013 alle 13:47

come al solito mamma rai chiude un programma che secondo me andava ancora mandato in onda perchè affrontava i problemi quotidiani, inoltre presentato da una giovane bella e brava conduttrice. perchè i dirigenti rai non prendono esempio da canale 5 che nonostate le figuracce della d’urso e i pessimi risultati di ascolto seguitano a mandarla in onda perchè non hanno di meglio da far vedere.perlomeno la Lico non era banale come la collega di c5



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.