23
luglio

AMBRA ANGIOLINI: OGGI IO NON SAPREI DAVVERO COSA FARE IN TV

Ambra Angiolini

I tanti fan di Ambra Angiolini, in buona parte cresciuti a “pane e Non è la Rai”, dovranno farsene una ragione. L’ex Lolita della tv – lanciata appena tredicenne nell’estate del 1992 dallo show di Canale5 Bulli e Pupe, ed inseguito diventata popolarissima grazie allo storico varietà a firma di Gianni Boncompagni – non ha nessuna intenzione di tornare sul piccolo schermo. Madrina del Festival del Cinema di Tavolara, Ambra ha, infatti, dichiarato, in un’intervista al quotidiano La Nuova Sardegna, di non saper neppure cosa poter fare oggi in tv.

“Oggi, io non saprei più farla. La mia popolarità, è vero, arriva dalla tv, da Non è la Rai, ma se si va a vedere il mio curriculum io  ho fatto più cose in altri ambiti che in tv. In radio per esempio. E’ che il momento di Non è la Rai, per quanto breve, è stato intensissimo e mi ha dato un’enorme popolarità, che è rimasta come un segno indelebile. Ma oggi io non saprei davvero cosa fare in tv.”

Tra le ultime incursioni televisive più significative degli ultimi anni, oltre al ruolo di monologhista nel talk Piazza Pulita, quelle nello show di La7 Crozza Italia, al fianco del padrone di casa Maurizio Crozza nel 2008.

“A lui non si può dire di no, è un giullare, un’artista straordinario che non può essere definito con una sola parola. Maurizio è tutto e il contrario di tutto”

L’interesse di Ambra è ora tutto per il cinema, un’avventura partita nel 2007 con Ferzan Ozpetek e il fortunato Saturno contro.

“L’inizio non è stato facile, neanche io capivo come Ferzan avesse potuto scegliermi, mi sembrava folle che chiamasse me per un ruolo così importante. Ma lui è fatto così, non si ferma a quello che tutti vedono, va oltre. Probabilmente in me ha visto una fragilità e una timidezza che erano utili al suo film”

Dopo Ozpetek anche altri registi hanno puntato su di lei. Da Cristina Comencini che l’ha voluta in Bianco e nero, a Paolo Genovese in Immaturi e Immaturi – Il Viaggio. Nell’ultima stagione Ambra è stata protagonista sul grande schermo di ben tre commedie: Viva l’Italia di Massimiliano Bruno, Mai Stati Uniti di Carlo Vanzina, e Ci vediamo a casa di Maurizio Ponzi. Nei prossimi giorni sarà inoltre sul set di Ti ricordi di me?, una rappresentazione teatrale che negli ultimi due anni ha portato in giro per l’Italia e che ora diventerà un film, con la regia di Rolando Ravello. Una carriera prolifica e di successo sul grande schermo, che neppure i più accaniti fan, o i più lungimiranti cinefili, avrebbero potuto prevedere quando nel 1996, pienotta e con l’accento da “borgattara”, Ambra esordì come attrice nell’imbarazzante film tv Favola.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Gianni Boncompagni
E’ morto Gianni Boncompagni. Da Ambra a Fiorello, il ricordo dei vip sui social


giudici amici 2017
Amici 2017: ecco la giuria del Serale


Selvaggia Lucarelli - IlWanderlust
BOOM! SU ITALIA 1 ARRIVA IL WANDERLUST: 6 VIP IN VIAGGI ESTREMI CON… UNO DI VOI


Ambra Angiolini
COPPIE IN ATTESA: AMBRA ANGIOLINI AL TIMONE DELLA SECONDA EDIZIONE

8 Commenti dei lettori »

1. giò ha scritto:

23 luglio 2013 alle 13:46

Favola me lo ricordo ahhahaha la sua recitazione lì era ai livelli della Arcuri, ora però è diventata brava, questo dimostra che o studio può far miracoli. Ma non è vero che non potrebbe far nulla nella tv di oggi. Per me lei sarebbe perfetta a itg, è vero che lì la conduzione è superflua perchè fanno tutto i giudici e concorrenti e per le sarebbe riduttivo stare dietro le quinte, ma sicuramente nelle puntate in diretta avrebbe dato quello sprint,velocità e ironia che manca alle dirette di itg che invece risulta pesante e lento nelle 2 puntate in diretta proprio perchè mancano 2 conduttori capaci di dare verve al programma e interagire in maniera non banale con i giudici per riempire i tempi vuoti.



2. MORENO ha scritto:

23 luglio 2013 alle 13:47

La prova VIVENTE che in Tv può arrivarci chiunque, ma che solo con umiltà, spirito di sacrificio e tanto lavoro si può diventare QUALCUNO.
Ora più che mai meriterebbe di essere portata ad esempio ai giovani d’oggi: la sua carriera dovrebbe fare scuola.
Sono stato suo fan negli anni più frivoli dei dischi e delle trasmissioni Tv: come attrice onestamente non mi fà impazzire e credo d’aver visto solo Saturno Contro ma di lei conservo una stima davvero granitica.
Ora davvero, AMBRA C’E’.



3. Nina ha scritto:

23 luglio 2013 alle 16:30

Lei è la prova vivente, assieme a Isabella Ferrari e Claudia Gerini, che c’è una speranza per tutte. Anche quelle che oggi magari ci sembrano delle bellocce senza talento.



4. FDiv88 ha scritto:

23 luglio 2013 alle 17:30

La vedrei adatta a condurre programmi musicali (Wind Music Awards e affini)…

Ricordo con affetto “Favola”.. Sarà perchè l’ho visto da bambino e mi era simpaticissima Ambra… Anzi, mi piacerebbe anche rivederlo…



5. Perso ha scritto:

23 luglio 2013 alle 20:52

Avete dimenticato ( e forse per certi versi è stato meglio così) “Stasera niente MTV”!



6. Marco89 ha scritto:

23 luglio 2013 alle 20:54

Per una volta Ambra sono d’ accordo con te, ma non è un problema che tu non sappia cosa fare in tv, anzi, io me ne sono fatto una ragione e tiro anche un respiro di sollievo.
Tieniti stretto il lavoro di attrice, ma stretto stretto stretto, fidati.



7. noah ha scritto:

24 luglio 2013 alle 00:30

penso sia uno dei personaggio più versatili che abbiamo in Italia. Senza dubbio lei risulta la prima ora a volersi definire un attrice, anche un pò “snobettina” secondo me, ma resta il fatto che non ancora arrivata ai 40 ha già avuto più di una vita artistica e non mi sembra cosa da poco…alcune delle cose che ha fatto non sono memorabili, come cantare, ma zitta zitta le sue 500 e più mila copie le ha vendute, e quindi fenomeno o meno, in qualche modo come cantante tirava! Molto brava anche in tv secondo me, nonostante lei tenti il distacco, soprattutto quando lo stereotipo di prezzemolina ha iniziato a svanire, programmi come “Assemblea” o certe seconde serate rai li sapeva gestire bene, anche meglio di una ventenne che oggi si ritrova a condurre programmi da sola, cosa che per altro non mi sembra avvenire se escludiamo le co-conduzioni in veste di vallette. Al cinema non mi sembra grandiosa, di sicuro molto comunicativa, e anche in questo caso migliore di altre attrici definite “impegnate” della sua età! Più di tutto va lodato il suo talento istrionico, determinante nel permetterle di passare in maniera graduale ma decisa da “fenomeno popolare” a “prodotto di nicchia”…ci avrà sofferto un pò immagino, ma ne è valsa la pena! Un personaggio storicamente importante comunque per lo spettacolo italiano..



8. Silvana Raffaghello ha scritto:

29 gennaio 2014 alle 12:53

Si però questa TV che comunque inevitabilmente ci assorbe almeno nelle ore serali, perchè non può accogliere programmi interessanti leggeri , divertenti ma intelligenti, siamo cosi stanchi del grande fratello o di questi format precotti in tutto il mondo.. ma perchè uno strumento cosi diffuso non può contribuire ad elevare lo spirito .. volete lasciarci proprio nell’ignoranza, abbandonarci e rassegnarci a vedere le nonne abbandonate alle telenovele.. oppure volete farla morire perchè fra un po saremo solo su You Tube..oppure qualcuno aprirà le piccole sale cinematrografiche anche nei paesini ..la TV non va snobbata ma aiutata a mio avviso ????



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.