13
maggio

MARCO MASINI: FARÒ I NOMI DI CHI MI HA INFAMATO, GLI STESSI CHE INFAMARONO MIA MARTINI

Marco Masini - Domenica In

Marco Masini - Domenica In

Marco Masini, reduce dal trionfo a Canzonissima 2013 – I Migliori anni, torna a parlare del capitolo più doloroso della sua vita, quello che agli inizi degli anni ’90 lo vide vittima di dicerie e superstizioni che lo etichettavano come iettatore e che lo spinse nel 2001 ad annunciare il ritiro dalle scene, vista l’impossibilità di promuovere i suoi album in tv o nelle radio.

Lo fa con lucidità ma con fermezza nel salotto di Domenica In Così è la vita, insieme ad una Lorella Cuccarini che non esita a definire quella di Marco una battaglia contro la stupidità. E il loro pensiero va subito a Mia Martini, morta forse per colpa delle medesime accuse subite da Masini, che commenta con una riflessione dura e amara:

“Questo è un paese che prima uccide e poi intitola i premi alle vittime che ha ucciso”.

L’artista toscano però non ha mollato e sul palco c’è rimasto, vincendo anche il Festival di Sanremo nel 2004. Ma, come ammette, certe etichette è difficile togliersele di dosso, anche se si va avanti e si lavora sodo con un esercito di fedelissimi che ti sostiene. Il cantautore rivela di aver subito ostracismo già alle selezioni per Sanremo, a cui partecipò nel 1990 con la canzone Disperato, arrivata poi prima nella categoria Nuove Proposte.

Già c’era uno (un membro della commissione, ndDM) che diceva che “Disperato” incitava alla droga, alla violenza, alla terza guerra mondiale. Quindi decisi di cambiare alcune parole che mi avrebbero così appiccicato la parola di “terrorista internazionale”.

Il nome comunque prima o poi Masini lo farà, come ha dichiarato alla Cuccarini che gli chiedeva se fossero mai arrivate le scuse da lui richieste al posto della semplice solidarietà.

“Le scuse non arrivano perché il primo che chiede scusa confessa il reato. Alla fine di un certo percorso che io ho programmato, perché si programmano certi percorsi, anche se non faccio programmi a lungo termine […] sicuramente farò dei nomi e cognomi. Che poi alcuni sono anche gli stessi che hanno infamato il nome di Mia Martini”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Chiara e D'Alessio
FESTIVAL DI SANREMO 2017, SECONDA SERATA: LE 11 ESIBIZIONI DEI BIG E LE PRIME IMPRESSIONI


Marco Masini
MARCO MASINI A DM: “PARTO SEMPRE DA QUALCOSA DI AUTOBIOGRAFICO PER SPIEGARE LE VITE DEGLI ALTRI”. QUIZ SULLA STORIA DEL FESTIVAL (VIDEO)


Marco Masini
SANREMO 2017, TESTI CANZONI: MARCO MASINI – SPOSTATO DI UN SECONDO


Marco Masini
FESTIVAL DI SANREMO 2017: MARCO MASINI

18 Commenti dei lettori »

1. Andrea ha scritto:

13 maggio 2013 alle 11:00

E’ terribile leggere che “certe etichette è difficile togliersele di dosso”. Vuol dire che lui ad oggi deve ancora vedersela con questo problema.
Odio la stupidità e queste cattiverie totalmente ingiustificate che hanno come vittime persone oneste e corrette. La mia massima stima per Marco Masini, che ha e ha avuto due attributi così in un mondo – quello dello spettacolo – che non sempre è semplice come può sembrare.
Ben vengano i nomi, specie se possono aiutare ad evitare il ripetersi di situazioni simili.



2. Gabriele90 ha scritto:

13 maggio 2013 alle 11:08

Sottoscrivo quello ha detto Andrea. È una vergogna…



3. fabulous ha scritto:

13 maggio 2013 alle 12:26

masini semplicemente non accetta il fatto che la gente si sia stufata di quelle sue canzoni terribilmente pessimiste. ha avuto il suo momento e poi è finito. ha pure vinto sanremo,perchè la gente era impietosita da questo suo fare la vittima,infatti la canzone poi non ha avuto successo. se ne faccia una ragione invece di dare la colpa “ai cattivi”



4. Nina ha scritto:

13 maggio 2013 alle 12:45

fabulous: siamo tutti bravi a parlare, però prova tu a trovarti nella medesima situazione. Accusarlo di fare canzoni troppo pessimiste quando il sig Rossi ne fa addirittura di peggiori poi…



5. Ciro ha scritto:

13 maggio 2013 alle 12:46

concordo con quello ke ha detto Masini!!



6. Marco89 ha scritto:

13 maggio 2013 alle 13:10

Beh non capisco dove sia il ponte di collegamento tra il fare canzoni pessimiste e portare iella. Sono ragionamenti da Medioevo. Uno che quindi scrive canzoni sull’ amore bello e beato invece deve portar fortuna? Neanche io impazzisco per Masini ma negli anni novanta mi ricordo che c’ era gente pazza di lui.
E’ un mondo ipocrita, tutti piangono i morti ma quand’ erano vivi nessuno se li filava…oggi tutti a dire Mimì Mimì con gli occhi rossi. Come con Reitano, lo omaggiano adesso ma prima lo trattavano come un decerebrato. Vergogna.
Vedremo se effettivamente questi nomi usciranno fuori.



7. fabulous ha scritto:

13 maggio 2013 alle 13:32

masini si preoccupasse di fare canzoni decenti,per tornare alla ribalta,piuttosto. tanti artisti sono stati molto attaccati nella loro vita,vedi vasco rossi,definito da sempre un “brutto drogato”, le sue canzoni però sono sempre piaciute e lui non ha mai smesso di essere amato. poche balle!



8. Perla ha scritto:

13 maggio 2013 alle 13:33

Spero che questi nomi vengano fuori e subito, perché è una vergogna. Detto questo io non credo sia stata sl questa situazione ad allontanarlo dalle scene, in effetti quando ha vinto Sanremo è stata la gente a non comprare i suoi dischi e qui le dicerie c’entrano poco. Sono discorsi diversi, uno riguarda l’ambiente, l’altro la gente.



9. Nina ha scritto:

13 maggio 2013 alle 13:47

“Come con Reitano, lo omaggiano adesso ma prima lo trattavano come un decerebrato.” VERO, VERO, VERO! Una vergogna indicibile ma prevedible in questo paese di persone piccole e invidiose. Bravo Marco, mi complimento con te per la tua sensibilità.



10. Gabriele90 ha scritto:

13 maggio 2013 alle 14:15

Marco: un commento giustissimo! Bravo



11. Marco89 ha scritto:

13 maggio 2013 alle 14:23

Nina, Gabriele: Grazie. Purtroppo è una prassi comune, non solo nello spettacolo. Prima ti ammazzano, ti sfregiano, ti trattano come un residuo di tabacco, poi quando non ci sei più tutti conoscono la tua sensibilità, il tuo grande cuore. L’ invidia è come il fuoco, distrugge tutto. Ringrazio il cielo di non provarla mai.
Mia Martini ha perso un Sanremo nel ‘92 a causa di queste caxxate con una delle canzoni più belle mai state scritte! E adesso tutti farebbero la fila per omaggiarla.



12. Maka ha scritto:

13 maggio 2013 alle 20:20

Per fabulous:
1- Non è assolutamente che “ha stancato” altrimenti non avrebbe i fans che ha;
2- La gente non si è impietosita quando lo ha votato, Marco è piaciuto, fatevene una ragione;
3- Ha un modo di scrivere e fare canzoni molto pessimista? Non tutti quando cantano e fanno i video parlano di atti sessuali piazzandosi donnine nude in sottofondo, ci sono anche persone che cantano col cuore come lui;
4- Se anche fossi d’accordo con le tue parole, non capisco come si possa collegare un gusto diverso dal suo con dicerie e diffamazioni che sono andate poi a compromettere seriamente la sua carriera, quello che è stato fatto a Marco in quegli anni non era una semplice “espressione di pareri diversi”… Quella è IGNORANZA, se a me non piace un cantante semplicemente non lo ascolto, ma non faccio in modo che non venda più cd…



13. samantha ha scritto:

13 maggio 2013 alle 22:24

concordo con tutti voi!!! x fabulous:chi nn vuole ascoltare MASINI non è obbligato a farlo…..!!! sono una sua fan e seguo questa vicenda da allora…..dopo tanti anni ancora a dire ke è pessimista…porta jella ecc ecc….le critiche devono esserci….ma costruttive e non distruttive!!! continuare a distruggergli la carriera e/o ammazzarlo personalmente….(come con MIA MARTINI)…che effetto vi fa? in passato gli hanno tarpato le ali…ma il nostro UOMO VOLANTE è tornato + FORTE di prima…. alla faccia di ki gli ha fatto del male….MARCO VOLA SEMPRE + IN ALTO X TUTTI COLORO CHE TI AMANO E TI AMERANNO



14. Federica ha scritto:

14 maggio 2013 alle 00:26

Cioè onestamente,poi uno può pensare quello che vuole,ma l’ondata di questi cantanto toscani che sono venuti fuori nei primi anni 90 si è esaurita in brevissimo tempo,non solo lui,mi viene in mente Paolo Vallesi che aveva orde di teenager adoranti,oppure Aleandro Baldi …..semplicemente i gusti son cambiati e loro non si sono adeguati,punto.



15. Mirko ha scritto:

8 giugno 2013 alle 19:47

Certo invece sono migliori le cagate che cantano Emma e i Modà….



16. cris85 ha scritto:

9 giugno 2013 alle 00:19

Il gusto musicale e’ soggettivo così come esprimere la propria opinione e’ libertà di ogni duomo libero!! Non si può dirgli che lui parla in questo modo perché la sua musica non piace…il che non corrisponde assolutamente al vero visto il pienone che c’e’ ad ogni suo concerto..quello che dice e’ pura verità invece a maggior ragione oggi dove non viene mai premiato il talento ma il raccomandato di turno..quindi non facciamo sempre finta di non vedere o sapere ma apprezziamo la gente che ha il coraggio di dire il VERO!!



17. antonino ha scritto:

1 settembre 2013 alle 11:47

io sono un fan del maso praticamente dal 1990 da quando avevo 7 anni!!comunque quello che mi da fastidio è che si parla di lui come uno che scrive testi tristi e pessimisti…ALLORA EMMA?GIGI D’ALESSIO?ALESSANDRA AMOROSO?MARCO MENGONI CHE PARLA DI UN MONDO CHE VA A PEZZI????I MODA??????allora io dico una cosa?MARCO FAI BENE A FARE I NOMI,PURTOPPO(O PER FORTUNA)SEI UN PERSONAGGIO SCOMODO,TROPPO VERO ED ONESTO PER UN MONDO DEL GENERE,E LA TUA CANZONE VAFFANCULO LO TESTIONIA!!!CHE I CRITICI(COME FABULOUS)LEGGESSERO I TESTI DEI CANTANTI CHE HO CITATO!!E NON SONO I SOLI…..



18. Luca ha scritto:

14 settembre 2013 alle 21:16

Il Mondo e’ pieno di cantautori che scrivono canzoni tristi e pessimiste, cio’ che conta e’ quanto una canzone riesce ad emozionarTi, se Ti arriva al Cuore allora e’ una grande Canzone!!!!! Cosa preferite? Canzoni felici ma piene di idiozia. Marco Masini ha scritto canzoni che la maggior parte degli pseudo-cantaurori mignotte di oggi non sono nemmeno in grado di capire. Marco Masini e’ Coraggioso, ha tirato fuori quello che veramente aveva dentro, ed il risultato si sente nelle sue canzoni.
Luca (un cantautore di vecchio stampo)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.