6
aprile

DA TIERRA DE LOBOS A TIERRA DE LOCOS. RETE4 CENSURA L’AMORE LESBO DELLE “CRISABEL”

Isabel e Cristina (Crisabel) in Tierra de Lobos 2

Da Tierra de Lobos a Tierra de Locos il passo è breve. Basta un piccolo gioco di parole per riassumere l’assurdo e insensato trattamento riservato da Rete4 alla popolare serie spagnola con protagonisti Alex Garcia, Silvia Alonso e Juan Fernandez. Non contenta di una programmazione ballerina che ha visto i primi quattro appuntamenti saltellare dalla domenica al mercoledì, passando per il mercoledì, salvo poi tornare al giorno festivo, la rete diretta da Giuseppe Feyles si è data da fare con un taglia e cuci degno delle tv più bigotte e conservatrici.

La seconda stagione di Tierra de Lobos, peraltro già penalizzata nel ritmo in quanto rimontata in modo da formare 10 episodi di circa 90 minuti, contro i 13 episodi da 70 minuti della versione originale, ha dovuto, infatti, fare i conti con la censura di numerose scene incriminate. A finire sotto la mannaia non poteva che essere la storia d’amore lesbo tra Isabel Lobo (Adriana Torrebajano) e la prostituta Cristina (Berta Hernandez). Una storia passionale che in Spagna ha conquistato tutti, al punto da ribattezzare la coppia di ragazze le “Crisabel”, ma che – a quanto pare – deve aver turbato i vertici Mediaset al punto da ricorrere alla censura.

Censura piuttosto pasticciata, se si considera che alcune scene in cui si mostrava un bacio saffico tra Cristina e Isabel, dopo essere state mostrate nel promo, in coda all’episodio di martedì 26 marzo, non sono poi state mandate in onda nella puntata successiva in onda domenica 31. A finire sotto la mannaia della censura anche la scena in cui Isabel, intenta a farsi il bagno, si masturba pensando a Cristina, incontrata casualmente qualche ora prima, e naturalmente quella in cui le ragazze fanno una conoscenza più intima dei loro corpi.

Tagli e ritagli che snaturano completamente la serie spagnola e che compromettono seriamente gli sviluppi delle prossime puntate, nelle quali l’amore tra le due ragazze, scoperto e ostacolato dal padre di Isabel, Antonio Lobo, porterà la ragazza in un convento dove, per punire la sua “diversità” e “purificarsi”, verrà torturata. La versione italiana censurerà anche i metodi decisamente poco caritatevoli utilizzati in convento? Sono passati oltre 200 anni dall’epoca in cui si svolgono i fatti, ma in materia di omosessualità, tra le monache conservatrici della Spagna di fine 800 e i vertici della tv italiana, non sembrano poi esserci così grosse diversità di vedute.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


L'Isola di Adamo ed Eva - Charles Kpaneman
L’ISOLA DI ADAMO ED EVA AL VIA: TUTTI NUDI NELLA VERSIONE XXX, MA NIENTE NUDI INTEGRALI


Tierra-De-Lobos
TIERRA DE LOBOS 2 SI SPOSTA AL MERCOLEDI PER EVITARE UN MEDICO IN FAMIGLIA


Tierra de Lobos 2 - 15
TIERRA DE LOBOS 2 – L’AMORE E IL CORAGGIO: LE PASSIONI IN SALSA WESTERN SU RETE 4


Gue Pequeño - Battiti Live Andria 2017
Battiti Live 2017: c’è anche Gue Pequeño nella terza puntata. Ecco la scaletta

22 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

6 aprile 2013 alle 17:54

gente che si scandalizzo di un bacio lesbo, ma non si perdono un porno lesbo su youporn



2. Marco89 ha scritto:

6 aprile 2013 alle 18:24

Concordo con l’ articolo. Chissà se andremo avanti o se continueremo a censurare tutto. Molto lesivo in effetti il messaggio…



3. Elix ha scritto:

6 aprile 2013 alle 19:03

Sono dei pagliacci! Non c’era niente di volgare. Hanno persino censurato un bacio a stampo. Mah!



4. LucaZ ha scritto:

6 aprile 2013 alle 20:13

Ci ha gia pensare Rete4 a punire Isabel, non c’era bisogno dell’intervento del signor Lobo. Ecco, Rete4 sta ancora ai tempi in cui è ambientata la serie e non nel 2013!!!
Con questo loro atteggiamento censorio, a prescindere dalla questione omofoba, giustificano la pirateria online, perchè il fan della serie che apprezza l’integrità della stessa va a cercare gli episodi su internet o se li guarda direttamente sul sito spagnolo dove li trova in streaming, disprezzando l’edizione italiana e snobbando gli appuntamenti (ballerini) su Rete4 che non brilla per ascolti.



5. marcodesantis ha scritto:

6 aprile 2013 alle 21:07

comportamento proprio da lobos x non dire altro da parte della rete…x me la visione dell’edizione italiana è finita…mi sono goduto in santa pace i dvd originali e quando tele5 trasmetterà la terza ( ed ultima) stagione me la vedrò in streaming o con i dvd….povera italia



6. Giuseppe87 ha scritto:

6 aprile 2013 alle 21:49

completamente d’accordo con l’articolo. Sinceramente la mia mente non riesce a capire come nel 2013 ancora si censurino scene omosessuali.Sarà che vedendo molti prodotti esteri,dove in molti casi si incontrano storie gay,non ci faccio nemmeno più caso e non faccio differenze tra storie gay o etero.Se una storia è bella e interessante non vedo perchè ancora fare queste distinzioni.Sarò strano io :/ ma sono contento di essere strano



7. pedro ha scritto:

6 aprile 2013 alle 21:59

LucaZ: Sono d’accordo con tutto quello che hai detto.
Ma vorrei aggiungere un dato. Oggi sabato 6 aprile, il canale Iris ha trasmesso verso le 12.07 h del mattino il film “Black Book”, film di guerra del 2006. Nella pagina IMDb possiamo vedere che è un film vietato ai minori di 18 anni e non ai minori di 14 anni come ci segnala Mediaset. Mi sa che film vietati ai minori di 18 anni come questo vanno mandati in onda su Iris come l’amico “Walker TR” su Rete 4. Mi sto sbagliando?
Un film vietato ai minori di 18 anni a mezzogiorno. Bravi!. Hanno fatto anche dei tagli a questo film prima di mandarlo in onda? Penso di no.
Mi piacerebbe sapere la risposta di Mediaset al riguardo. Sicuramente mi direbbero che i minori di 18 anni non guardano mai Iris, che tutti i minori di 18 anni dormono nel pomeriggio o che i minori di anni 18 chiudono istintivamente gli occhi sempre che compare una pistola sullo schermo. Sì certo!



8. Ganz ha scritto:

7 aprile 2013 alle 08:56

Veramente rete4 ha censurato non solo la storia delle Crisabel, ma un po’ di tutto, l’adattamento è pietoso e inadeguato. Mi rifiuto di guardare oltre uno scempio simile. Mi auguro che passi ad un’altra rete più in là. Io l’ho vista in spagnolo ed è tutta un’altra storia.



9. pedro ha scritto:

7 aprile 2013 alle 15:41

Ganz: Quello che dici è assolutamente impossibile.
Inoltre, fino ad oggi, sono state trasmesse soltanto due intere stagioni nel mio paese. La seconda stagione è composta da 13 puntate (10 puntate nella versione italiana).
La terza stagione è composta da 13 puntate nella versione originale. Ma anchora non sappiamo niente della sua messa in onda su Tele5.
Dovrebbe essere arrivata nei primi mesi di quest’anno.
Sarà stata censurata tutta l’intera stagione da noi??? Mi auguro di no!!!



10. pedro ha scritto:

7 aprile 2013 alle 15:47

Scusate, da quello che ho letto la terza stagione è composta da 14 puntate. Ma come ho detto prima ancora non è stata trasmessa da noi.



11. emy ha scritto:

7 aprile 2013 alle 16:55

io continuo a non capire il xke la mediaset acquisti queste serie per poi tagliare quasi tutte le scene.non sono state tagliate solo le scene di isabel e cristina ma anche altre scene etero. è una vergogna tagliare le scene soprattutto quelle di isabel e cristina. di fatti le attrice sui loro twitter lo hanno sottolineato e noi abbiamo fatto come al solito la figura degli italiani bigotti e ignoranti. io l’ho vista in spagnolo ed è tt altra cosa. sono sicura ke della storia loro taglieranno tutto. figuriamoci se in italia con le ultime vicende religiose,facciano vedere le torture delle suore ad isabel.cmq è una vergogna.spero x la mediaset ke perdi tutto lo share



12. emy ha scritto:

7 aprile 2013 alle 16:58

inoltre io come tante altrwe persone che seguiamo dellle pagine fb sulla serie abbiamo inviate diverse mail a rete 4. basta ke scrivete in google mail a rete 4 e vi esce il modo per scriverli..so che nessuno risponderà mai..xò almeno ci facciamo sentire e capiscono ke non siamo deli stupidi..



13. katia76 ha scritto:

7 aprile 2013 alle 17:47

Ho perso la quarta puntata ma se è stata tagliata come dite ho risparmiato tempo… anche perchè sul sito di mediaset non si riesce a vedere la replica, qualcuno mi sa dire dove si può trovare?



14. emy ha scritto:

7 aprile 2013 alle 17:52

la quarta puntata di solito la danno sul sito mediaset metti la data di domenica scorsa e vedi se ti esce..ma ti consiglio di vederle in lingua originale sul sito di telecinco… se conosci lo spagnolo è tt’altra cosa..anche se lo spagnolo non lo mastichi bene..capirai lo stesso è facile..e poi sicuramente si capisce di + in spagnolo ke in italiano tutto tagliuzzato :-(



15. Ganz ha scritto:

7 aprile 2013 alle 18:03

@Pedro, perché impossibile? In passato è successo, certo non come prima visione, per ora è di rete 4 ma in futuro potrebbe essere riadattata. Ovviamente seguirla in spagnolo, per chi lo comprende, è l’opzione migliore.



16. pedro ha scritto:

7 aprile 2013 alle 22:03

Ganz: Beh sì, potrebbe succedere in un futuro quello che dici. È sucesso ad esempio con la telenovela brasiliana Terra Nostra, no?
Mi riferivo soltanto alle puntate della seconda stagione che devono ancora andare in onda su R4.
Ma purtroppo non sperare che la serie spagnola di Tele 5 andrà in onda senza censure di nessun tipo in un’altra rete. La verità è che la tv italiana è ad oggi bigotta e conservatrice, come dice questo articolo.
Mi sa che purtroppo è un marchio di fabbrica.



17. emy ha scritto:

8 aprile 2013 alle 10:39

come si immaginava le scene tra isabel e cristina sono state tagliete, tutta la scena d’amore. a stento ci hanno fatto vedere loro a letto.mha.continuano il tagli e cuci fatto con i piedi.la scena a letto in spagna segna l’inizio della sesta puntata.da noi l’hanno piazzato a metà della quinta.poveri noi che ci beviamo tt quello ke ci propinano.voglio vedere la mediaset come taglierà la scena d’amore nel bosco….



18. Ganz ha scritto:

8 aprile 2013 alle 16:06

La serie “Roma” è un caso storico, andò censurata in prima serata su rete 4, proprio come questa spagnola, un paio d’anno dopo integrale su Rai4 in seconda serata. Uno ci spera, io do per scontato che rete 4 taglierà sempre qualsiasi serie che gli capita a tiro, come tutte le reti mediaset, lo abbiamo imparato dai cartoni animati da bambini. Si poteva collocare meglio e trattarla meglio, sono incapaci e basta.
Del resto fanno a gara tra il pubblico e la rete ad essere più arretrati e bigotti.



19. pedro ha scritto:

9 aprile 2013 alle 00:03

Ganz:Sono d’accordo con te. Il fatto è che posso capire che Mediaset non voglia mandarla in onda in prima serata ed in versione integrale. Penso che l’Italia non sia ancora pronta per la visione integrale della serie in prima serata.
PERCIÒ la dovrebbero aver mandato in onda in seconda serata ed in versione integrale.
Ma hanno voluto trattarla come se fosse una serie per tutta la famiglia (bollino giallo) e mi sa che purtroppo questa strategia bigotta e omofoba a quanto pare stia andando molto bene a giudicare dagli ottimi ascolti.
Lo so. Peccato!



20. fantasma ha scritto:

9 giugno 2013 alle 09:28

In un sacco di serie italiane trasmesse sulle reti Mediaset (e non solo) ci sono scene di nudo e le trasmettono senza problemi. Su rai 4 poi fanno vedere il trono di spade che di scene di nudo e sesso ne ha parecchie.
E poi censurano queste scene. Che incoerenza.



21. fars ha scritto:

16 giugno 2013 alle 01:09

Non mi eccitano le scene lesbo né mi schifano, semplicemente, pur vedendo belle donne, mi lascia indifferente. Forse eccitano solo le lesbiche. Non sono uno che ama lesbiche e gay. Mi sembra strano che ci siano uomini così. Non vedo che ha di erotico se non per le medesime, che nella realtà forse non sono spesso tanto sensuali e femminili come nel film. Buffo che si voglia rendere appetibile quasi più ad un pubblico maschile ciò che non ha nulla a che fare con il medesimo e che di per sé metterebbe in scena autentiche virago RosyBindistyle. Il porno non rappresenta il sesso reale. Vivere il sesso copiando ’sta robba è da pazzi !



22. dar ha scritto:

16 giugno 2013 alle 01:10

Il piagnisteo conformista-trasgressivo dei commenti è ridicolo !



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.