30
novembre

REAL TIME, LE PRODUZIONI INTERNAZIONALI: IN ARRIVO HOTEL DA INCUBO CON GORDON RAMSAY E CRAFT WARS CON TORI SPELLING

Hotel da incubo su Real Time

Hotel da incubo su Real Time

Parte del successo di Real Time è dovuto anche alle produzioni importate dall’estero, alcune gradevoli altre assolutamente eccessive, tanto da mettere in discussione il modus operandi solitamente perfetto e sempre efficace di Discovery, che in alcuni casi ha forse esagerato. Nel nuovo palinsesto, ci sarà ancora spazio per alcuni format internazionali di successo anche nel Belpaese, che torneranno con le nuove stagioni, tra cui Il Boss delle Torte, Il mio grosso grasso matrimonio Gypsy, Abito da sposa cercasi, Pazzi per la spesa, 4 Matrimoni e Fashion Star.

Su questo versante sono interessanti anche le nuove proposte che andranno a completare la programmazione del canale, sempre più ricca di nuove produzioni italiane con i volti storici e tre nuovi talenti. Partiamo dalla novità più importante, il ritorno di Gordon Ramsay con la nuovissima serie Hotel Hell – Hotel da Incubo (dal 1 gennaio ogni martedì alle 23.05), andato in onda negli States su Fox la scorsa estate. Nato come spinoff di Cucine da Incubo, Gordon visiterà i peggiori alberghi d’Olltreoceano e, come si può facilmente immaginare, si ritroverà in mezzo a letti sporchi, bagni ammuffiti e staff incompetenti. Il suo compito sarà ovviamente quello di riportare sulla retta via i proprietari che andrà a conoscere puntata dopo puntata, rivoluzionando completamente i rispettivi hotel.

Da marzo vedremo invece in onda Craft Wars, produzione TLC, una sorta di versione game di Paint your Life, che vede alla conduzione Tori Spelling, ai più nota come Donna di Beverly Hills 90210, nel triplo ruolo di conduttrice, consigliere ed executive producer del programma. In Craft Wars tre concorrenti si sfideranno in due round – che abbracceranno diversi livelli di abilità – nell’arte del bricolage.

Altro volto internazionale che si è fatto strada sul canale factual di Discovery è Randy che da luglio sarà in onda con Randy to the Rescue, programma itinerante dove lo vedremo andare in soccorso, in giro per l’America, delle spose in crisi di idee, viaggiando per otto città degli States con l’intenzione di realizzare i desideri di alcune di loro. Inutile dire che vedremo centinaia di abiti firmati dai più importanti stilisti, ma Randy non mancherà di darci anche consigli utili in vista del matrimonio.

Sempre su Real Time presto sarà in onda l’alter-ego americana della nostra Benedetta Parodi: Nigella Lawson Innigellissima. Dea della casa, Nigella non è uno chef e non si considera manco esperta, è solo una grande appassionata di cucina che con un approccio del tutto informale, tra intrugli e pasticci vari, ci proporrà alcune sue più interessanti ricette.

Ultima novità sarà invece Honey Boo Boo, docureality (sulla scia del pessimo Little Miss America) che vede protagonista Alana Thompson, una ragazzina di 6 anni diventata reginetta di bellezza. Canta, balla, recita, sfila: insomma fa tutto ciò che non dovrebbe fare una ragazzina a quell’età. E ovviamente le telecamere non potevano farsi sfuggire l’occasione per riprendere alcuni momenti salienti della vita della piccola star, sempre impegnata tra il lavoro e la grande famiglia “rumorosa”.



Articoli che potrebbero interessarti


Hotel da Incubo - Gordon Ramsay
HOTEL DA INCUBO: LA SECONDA STAGIONE SU REAL TIME


Hotel da Incubo Italia
BOOM! HOTEL DA INCUBO ITALIA ARRIVA SU REAL TIME. CHI SARA’ IL GORDON RAMSAY ITALIANO?


Gordon Ramsay
RAMSAY CONTRO RAMSAY: SU CIELO HELL’S KITCHEN 10, SU REAL TIME HOTEL DA INCUBO


Take Me Out
Gabriele Corsi a DM: «Take Me Out è divertente nonostante il conduttore. Torno a Carta Bianca? Lo spero vivamente»

3 Commenti dei lettori »

1. Markos ha scritto:

30 novembre 2012 alle 22:30

Beh Hotel da Incubo mi sembra eccessivo….ma Gordon non era uno chef? Bhà



2. intheLab ha scritto:

2 dicembre 2012 alle 10:26

Scusate avete commesso un’errore abbastanza grossolano Nigella Lawson è inglese, non americana, ed è famosa infatti nel Regno Unito negli States forse non ne sono neanche sicura



3. Claudia ha scritto:

4 dicembre 2012 alle 00:13

Orrore!! Associare Nigella alla Parodi, che scherziamo??
Quando Nigella pubblicava LA BIBBIA (How to Eat) la Parodi ancora disannunciava servizi su scimmiette che fumavano allo zoo e cagnolini abbandonati. Nigella è la food writer più famosa del Regno Unito e conosciutissima anche nel resto del mondo; ha venduto milioni di copie e non esiste paragonarla alla Parodi…un altro mondo!
Niente contro Benedetta ma è quasi come paragonare una Fiat ad una Ferrari…sempre auto ma…parliamone! Ed il suo ultimo libro – e show- si chiama Nigellissima.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.