28
ottobre

QUESTO NOSTRO AMORE: SU RAI1 UN TUFFO NEGLI ANNI 60 CON ANNA VALLE E NERI MARCORE’

Questo Nostro Amore

A distanza di  cinque anni dal grande successo ottenuto dalla serie Raccontami, a cui seguì una meno fortunata seconda stagione, RaiFiction e la casa di produzione Paypermoon tornano a rievocare gli anni 60 in Questo Nostro Amore, una nuova fiction in sei puntate (12 episodi) in partenza questa sera alle 21,30 su Rai1. Protagonisti Neri Marcorè, nei panni di Vittorio, e Anna Valle nel ruolo di Anna, una coppia con tre figlie che, sullo sfondo di una Torino in cui forti spinte di modernità convivono con una mentalità bigotta, non può sposarsi a causa del precedente matrimonio di lui.

La fiction è diretta da Luca Ribuoli, e porta il soggetto a firma di Stefano Bises ed Elena Bucaccio che curano anche la sceneggiatura con Francesco Cioce e Fidel Signorile. Nel cast, insieme a Marcorè e Valle, anche Marzia Ubaldi (Alberta Ferraris), Nicola Rignanese (Salvatore Strano), Manuela Ventura (Teresa Strano), Stefano Santospago (Ing. Ernesto Girola), Augusto Fornari (Ugo Cerutti), Renato Scarpa (Motta) e  Debora Caprioglio (Francesca). A interpretare le figlie di Vittorio e Anna, Aurora Ruffino (Benedetta), Karen Ciaurro (Marina) e la piccola Noemi Abbrescia (Clara).

Tutto ha inizio nel gennaio del 1967 in un piccolo paese del Monferrato con una famiglia allegra che si prepara a festeggiare a sorpresa il compleanno della mamma. La festa si trasforma però in un momento triste e doloroso: il padrone di casa si presenta per intimare loro di lasciare immediatamente quell’appartamento, lui e il paese intero lì non ce li vogliono più. I “Costa- Ferraris” sono stati scoperti, e non è la prima volta che accade. La loro è una storia di spostamenti, di tende piantate e tolte all’improvviso, quando il loro segreto viene scoperto. Sono, infatti, una famiglia clandestina, nata e cresciuta fuori dal matrimonio in un’epoca in cui concubinato e adulterio erano considerati reati.

Vittorio,, quando ha incontrato Anna, era già sposato. Giovanissimo aveva incontrato Francesca, una ragazza che dopo una breve fuga d’amore aveva portato all’altare. Un matrimonio sconsiderato che lei, dopo solo pochi mesi, aveva mandato all’aria fuggendo via e lasciando Vittorio solo con una lettera di congedo. Lui, rappresentante di commercio, era partito per Torino in cerca di lavoro. Lì aveva incontrato Anna. Si erano piaciuti e subito innamorati. Da quel giorno sono trascorsi vent’anni.

Per Vittorio ed Anna però nulla è cambiato. Proprio come allora non si possono sposare perché Vittorio sta ancora aspettando l’annullamento del primo matrimonio. Nell’Italia di quegli anni il divorzio non esiste. Per la legge Benedetta, Marina e Clara non sono neppure figlie di Vittorio, in quanto nate fuori da un matrimonio. Per questo la famiglia è costretta a cambiare città continuamente. E così fanno in quel gennaio del 1967, quando si  trasferiscono a Torino. Vittorio promette che lì sarà tutto diverso, nella grande città nessuno farà caso a loro, e nel frattempo avranno l’annullamento, si sposeranno e tutto s’aggiusterà.

Anche a Torino però, città moderna, dell’industria e della grande immigrazione, la loro vita continua a non essere facile. A complicare le cose in casa arriva anche la madre di Anna, Alberta (Marzia Ubaldi), che detesta Vittorio perché ha rovinato la reputazione della sua famiglia. Come se non bastasse nell’appartamento davanti al loro viene ad abitare una famiglia di siciliani, gli Strano: padre, madre, e quattro figli maschi. Le storie parallele delle due famiglie s’intrecciano ben presto sentimentalmente, e anche grazie a quest’intreccio, i due nuclei familiari trovano la forza di affermare la propria dignità. Mentre tutto sembra andare per il meglio, la vita dei Costa-Ferraris viene all’improvviso sconvolta dal ritorno di Francesca, la prima moglie di Vittorio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Questo Nostro Amore 2
QUESTO NOSTRO AMORE: IN ATTESA DELLA NUOVA STAGIONE TORNANO IN REPLICA I CONCUBINI NERI MARCORE’ E ANNA VALLE


Non Uccidere 2 - 24
Non Uccidere 2: un nuovo dramma in arrivo nella vita dell’ispettore Miriam Leone


Doctor Foster - Gemma
Doctor Foster: anticipazioni seconda ed ultima puntata di mercoledì 12 aprile 2017


L'Onore e il Rispetto 5 -- 24
L’Onore e il Rispetto 5: trama, cast e foto dell’Ultimo Capitolo

8 Commenti dei lettori »

1. Alessandro ha scritto:

28 ottobre 2012 alle 13:32

“A distanza di cinque anni dal grande successo ottenuto dalla serie Raccontami..”

Raccontami sì. Che rimarrà semplicemente INARRIVABILE.



2. Laura ha scritto:

28 ottobre 2012 alle 19:41

Sembra carina, e poi Neri Marcorè merita sempre, penso che la guarderò.



3. emanuele ha scritto:

28 ottobre 2012 alle 21:07

lo seguirò sicuramente!….anche se “raccontami” era spettacolare!

Neri Marcorè e Anna Valle una gran coppia di attori!



4. Paola romano ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 00:48

raccontami e’ unico ,questa e’ solo una brutta copia



5. Laura ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 01:12

Vista la prima puntata. Finalmente una fiction italiana carina, godibile e ben girata. Certo, Raccontami(a cui sembra rifarsi molto) era un’altra cosa, ma sicuramente Questo Nostro Amore è superiore alla media delle fiction che la Rai ha trasmesso negli ultimi tempi.
Neri Marcorè è sempre una certezza, e ho apprezzato anche Anna Valle.
Ho letto che tra gli autori c’è Stefano Bises, che non a caso è parte del team che ha scritto Tutti Pazzi per Amore e Una Grande Famiglia, e si vede anche qui una certa cura nei particolari e nei dialoghi.
Aspetto le prossime puntate!



6. Fiò ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 09:44

Mi è piaciuta molto! Ben fatta e con un cast di attori degni di chiamarsi tali! Ho riso, mi sono commosso, ma soprattutto ho trascorso una serata piacevole alla tv. Bravissimi!



7. Alessandro ha scritto:

29 ottobre 2012 alle 17:02

E’ scorrevole e si segue bene.. ma in comune con Raccontami ha solo l’ambientazione negli anni ‘60.. il giorno e la notte.. le vicende della famiglia Ferrucci rimangono inarrivabili :-)



8. Sere ha scritto:

7 novembre 2012 alle 12:41

a quanto pare sono l’unica a cui piace più di raccontami nonostante quest’ultima mi era piaciuta tanto!
io trovo questa fiction semplicemente bellissima!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.